“L'Agorà del Diritto” è questo il titolo della rubrica che, a partire dallo scorso mese di aprile, accompagna i nostri lettori.

Il titolo non è casuale ma rispecchia gli obiettivi che questo spazio redazionale si prefigge, primo fra tutti quello di informare i cittadini sui i propri diritti.

Di Emilio Graziuso 29 gennaio 2022 - Il settore dei viaggi e trasporti è da sempre stato di grande interesse per i consumatori.

Di recente, si è registrata una sentenza che potrà essere utile ai lettori della “Agorà” per l’informazione degli stessi in merito ai propri diritti.

È, infatti, stato sancito il diritto al risarcimento del danno dei viaggiatori che avevano perso la coincidenza aerea sulla base della cancellazione del primo volo, sebbene i biglietti delle due tratte fossero stati acquistati da due compagnie differenti.

Analizziamo brevemente la fattispecie.

Due turisti, partendo da Nizza, avevano programmato di raggiungere Palermo, facendo scalo a Roma Fiumicino.

A Nizza, però, pur essendo stati imbarcati ed aver atteso per circa due ore, apprendevano che il volo per Roma Fiumicino era stato cancellato.

Di conseguenza, gli sfortunati consumatori perdevano anche la coincidenza con l’aereo in partenza da Roma Fiumicino per Palermo.

I due viaggiatori, però, pur di raggiungere la meta acquistavano, con altro vettore aereo, dei nuovi biglietti per il volo diretto, Nizza – Palermo.

Veniamo ora alla vicenda giudiziaria.

I due consumatori - pur avendo ottenuto dalla compagnia aerea dell’originario volo Nizza – Roma Fiumicino il rimborso del costo dei biglietti (relativi a tale tratta) ed € 500,00 a titolo di compensazione – citavano in giudizio detto vettore chiedendo il rimborso del costo dei nuovi biglietti acquistati per raggiungere Palermo.

Il vettore approntava la propria difesa processuale su alcuni aspetti ricorrenti nel contenzioso tra consumatori e compagnie aeree, vale a dire:

1)la non imputabilità allo stesso delle cause di cancellazione del volo Nizza – Roma Fiumicino;

2)non responsabilità dello stesso nella perdita del volo successivo Roma Fiumicino – Palermo.

Il Giudice di Pace occupatosi della materia, dopo aver accertato la conclusione del contratto di trasporto, la cancellazione del primo volo e la conseguente perdita del volo successivo già regolarmente prenotato, ha stabilito che la perdita di coincidenza aerea è equiparata, in sede comunitaria, all’ipotesi di mancato imbarco.

Essa, di conseguenza, è suscettibile di risarcimento del danno, anche se i diversi voli che compongono la tratta sono stati acquistati da differenti vettori con contratti di trasporto separati.

L’Autorità giudicante ha, quindi, condannato, in virtù di tali presupposti, il vettore aereo che avrebbe dovuto effettuare la tratta Nizza – Roma Fiumicino al risarcimento del danno in favore dei due turisti per l’acquisto dei nuovi biglietti per l’intera tratta Nizza – Palermo.

 

_________________________________________________

Autore (*)

"Avv. Emilio Graziuso - Avvocato Cassazionista e Dottore di Ricerca.

Svolge la professione forense dal  2002 occupandosi prevalentemente di diritto civile, bancario – finanziario e diritto dei consumatori.

Docente ai corsi di formazione della prestigiosa Casa Editrice Giuridica Giuffrè Francis Lefebvre ed autore per la stessa di numerose pubblicazioni e monografie.

Relatore a convegni e seminari giuridici e curatore della collana "Il diritto dei consumatori" edita dalla Key Editore.

Responsabile nazionale del Coordinamento  "Dalla Parte del Consumatore"

Per Informazioni e contatti scrivere aQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Rubrica "L'Agorà del Diritto" www.Gazzettadellemilia.it"


Dalla Provincia un sofisticato sistema di verifica strutturale h24 dei manufatti. Dal 31 i lavori (con senso unico alternato) per installarlo sul Boretto-Viadana, poi sarà la volta del Guastalla-Dosolo

La casa di cura ferrarese ha scelto di ‘premiare’ i propri dipendenti con una polizza collettiva messa a disposizione dal gruppo bancario leader in Italia

Il monitoraggio, frutto di una approfondita ricerca dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ANBI Emilia Romagna, Consorzio di Bonifica di Piacenza e CREA è stato presentato oggi all'ateneo piacentino nell’ambito del progetto Food Mood con sorprendenti risultati.  

UniCredit Unlocked ha come obiettivo una serie di azioni di rilancio del Gruppo per sprigionare appieno il potenziale della banca italiana, mettendo al centro Clienti e Dipendenti attraverso processi di semplificazione e investimenti nel digital & data.

UniCredit comunica di avere firmato con le Delegazioni di Gruppo di FABI, FIRST CISL, FISAC/CGIL, UILCA e UNISIN, l'accordo sindacale finalizzato nel contempo al rilancio strutturale del mondo delle filiali attraverso una serie di azioni di cambiamento programmate sino a tutto il 2024 previste dal piano, volte a sprigionare appieno il potenziale commerciale di UniCredit, a favorire un ricambio generazionale e a rafforzare la formazione e lo sviluppo delle persone del Gruppo UniCredit in Italia.

In tale prospettiva, il nuovo Piano avrà come punti di riferimento all'interno del perimetro italiano:

la centralità del ruolo sociale di UniCredit in Italia, dove la Banca ha fortissime radici ed intende contribuire a creare le condizioni per favorire l'auspicato rilancio strutturale dell'economia del Paese in termini di sostegno e attenzione al territorio, al tessuto produttivo e alle famiglie;

la centralità del cliente, i cui bisogni e necessità hanno subito una forte accelerazione nei cambiamenti;

la centralità della filiale per garantire un alto livello di presidio del territorio;

la semplificazione organizzativa/efficienza dei processi, per liberare tempo per il contatto con il cliente, con l'obiettivo di aumentare la capacità di fare business;

l'efficienza nei costi a vantaggio di investimenti nelle filiali ed in trasformazione digitale, per rendere UniCredit pienamente in grado di competere nelle nuove prospettive di mercato;

la strategia digitale, con importanti investimenti in infrastrutture tecnologiche per fornire alla clientela servizi ancora più semplici e personalizzati;

"Sono molto soddisfatto per l'accordo raggiunto oggi e ringrazio le sigle sindacali per il confronto costruttivo e il loro significativo contributo al risultato ottenuto - dichiara Andrea Orcel, Amministratore Delegato di UniCredit. - Quest'accordo è una dimostrazione dell'approccio che abbiamo adottato in questi negoziati arrivando a un risultato positivo per i nostri dipendenti. Si tratta di un traguardo che ci consentirà di rafforzare ulteriormente la nostra vicinanza ai territori in modo socialmente responsabile e favorire un importante ricambio generazionale, anche in vista dei nuovi investimenti digitali che ci attendono, in linea con gli obiettivi di rilancio previsti dal piano UniCredit Unlocked".

L'accordo definisce le modalità ed i criteri per il raggiungimento dell'obiettivo di complessive 1.200 nuove uscite volontarie entro la fine del 2024, con strumenti socialmente responsabili quali principalmente il pensionamento e l'accesso al Fondo di Solidarietà.

Il Gruppo si impegna ad assumere 725 persone nel trienno 2022/2024, che, sommate alle 775 residue dell'Accordo del 2 Aprile 2020, portano i nuovi ingressi a circa 1.500. Ciò garantisce  un positivo turnover generazionale e l'aumento delle competenze digitali della forza lavoro.

In particolare:

nuove assunzioni con contratti a tempo indeterminato/apprendistato, in rapporto di una entrata ogni due uscite di adesione al piano, sino all'inserimento di 475 risorse che verranno inserite nelle filiali della banca;

per il rafforzamento del ricambio generazionale, UniCredit dichiara inoltre che effettuerà un corrispondente ulteriore numero di 250 assunzioni, equamente ripartite tra le filiali e il rafforzamento dell'area Digital;

il completamento dei residui 775 ingressi concordati già previsti nell'ambito dell'Accordo di Gruppo del 2 aprile 2020;

inoltre, 1.000 apprendisti, saranno nel tempo confermati  in contratti di lavoro a tempo indeterminato.

Queste nuove assunzioni, oltre a garantire il necessario ricambio generazionale supportando l'evoluzione del modello di banca, intendono anche costituire un importante contributo di UniCredit alla crescita e sviluppo del sistema Paese.

Altro pilastro previsto è la conferma tra le Parti della centralità dei processi di formazione per lo sviluppo professionale delle risorse umane e per la riuscita del Piano "UniCredit Unlocked", a tal fine grande rilievo avrà la creazione della nuova Academy in Italia, che sarà il fulcro della formazione e dello sviluppo delle persone attraverso una costante collaborazione e sinergia con il territorio e con i business.

Infine le Parti,  in considerazione dell'impegno profuso dai Lavoratori/Lavoratrici del perimetro nazionale, hanno confermato di intensificare il confronto per  finalizzare a breve il premio collettivo di produttività riferito al 2021.

Milano, 27 gennaio 2022

Giovedì, 27 Gennaio 2022 18:26

Imprese: Confermato il trend da inizio anno

Demografia d’impresa: +1,097% (+445 unità) la crescita delle imprese a Parma alla fine del 2021. Confermato il trend da inizio anno

Ruote Libere, Franchini: “Stangata carburanti, autotrasportatori prime vittime degli aumenti”. La proposta di intervento e di equità.

Adiconsum(CISL), Adoc, Cittadinanzattiva Emilia Romagna, Federconsumatori, Lega Consumatori, UDICON - “Caro bollette, raggiunto un importante accordo con IREN per gli utenti in difficoltà” - (In allegato anche il comunicato stampa di IREN)

#EIMA #NOBILI - Ottava e conclusiva presentazione delle novità esposte da “Nobili spa” nella scorsa edizione di EIMA 2021. Elettronica e sostenibilità erano i cardini dell’intera manifestazione i medesimi sui quali la Nobili sta concentrando le risorse del suo centro di ricerca e sviluppo (video intervista).

Mercoledì, 26 Gennaio 2022 11:40

Tipi di blockchain: ecco quali sono

I differenti tipi di blockchain da conoscere.

Chi si approccia alle criptovalute impara a conoscere cos’è una blockchain, ma è bene saper distinguere anche tra i diversi tipi esistenti.

il 2 Febbraioin concomitanza con la celebrazione della "Giornata Mondiale delle zone umide 2022" il Canale Emiliano Romagnolo e ANBI, insieme al Parco del Delta del Po, il Comune di Ravenna, il CESTHA (Centro sperimentale per la tutela degli habitat) e Casa Matha Schola Piscatorum di Ravenna presenteranno “ACQUA CAMPUS NATURA”

Castel San Giovanni (PC), 25 Gennaio 2022 – È stato inaugurato oggi a Castel San Giovanni il nuovo store IREN.

Martedì, 25 Gennaio 2022 17:20

Cereali e dintorni. “Estòte parati”

Soffiano venti di guerra all’est. Russia, Ucraina, USA e Europa. Una partita a scacchi sospesa sino alla fine dei prossimi giochi olimpici invernali di Pechino. Ma poi come sarà? 

Promosso da Fondazione di Modena e UniCredit, in collaborazione con Fondazione Italiana Accenture e con il coinvolgimento di numerosi partner nazionali e locali, MYI ha l’obiettivo di supportare e potenziare la capacità degli Enti di Terzo Settore del territorio di produrre innovazione sociale.

#agricoltura #covid  Roma, 25 gennaio 2022 – “Gli aiuti concessi nell’ambito del quadro temporaneo, previsto dall’Unione europea per fronteggiare le conseguenze economiche della pandemia da Covid-19, vengono ulteriormente innalzati.

Martedì, 25 Gennaio 2022 08:21

Contributi per l’imprenditoria femminile

Di Mario Vacca Parma, 25 gennaio 2022 - Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dello scorso 14 dicembre è stato istituito il nuovo fondo a sostegno dell’imprenditoria femminile con una dotazione di 40 milioni di euro per il 2022 oltre a quanto previsto dal dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Le principali quotazioni rilevate nel periodo della III – IV  settimana 2022 Cede il burro ma il latte è stazionario. Parmigiano e Padano mostrano parziali  segnali di ripresa. -  (In allegato la Newsletter di Confcooperative Parma)

E’ ancora molto presto per comprendere se il mercato si stia calmando. Ma qualche segnale positivo si deve registrare, ma la strada è molto lunga.

Editoriale: -. Avanti un altro! - Lattiero Caseario: Torna a risalire il Parmigiano Reggiano - Cereali e dintorni. L’incertezza regna sovrana - Emilia Centrale, il Consorzio è virtuoso grazie ad un evidente calo di emissioni di Co2 in atmosfera: -50% rispetto al 2017 - Consorzio Parmigiano Reggiano: chiarimenti sullo Statuto - A Macfrut 2022, Acqua Campus presenta la tecnologia più avanzata per la gestione della risorsa idrica e dei nutrienti - “La Malvasia di Parma. Passato, Presente e Futuro” 

Di Mario Vacca Parma, 23 gennaio 2022 - L’emergenza sanitaria ha modificato sostanzialmente alcuni programmi ministeriali che riguardano anche leggi attese da tempo come l’entrata in vigore del Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza che è stato rinviato al 16 maggio 2022 dal DL Giustizia con l’ulteriore rinvio dell’applicazione delle misure d’allerta al 31 dicembre 2023  e la genesi della nuova procedura negoziale di composizione della crisi.

“L'Agorà del Diritto” è questo il titolo della rubrica che, a partire dallo scorso mese di aprile, accompagna i nostri lettori. Il titolo non è casuale ma rispecchia gli obiettivi che questo spazio redazionale si prefigge, primo fra tutti quello di informare i cittadini sui i propri diritti.

Stretta collaborazione dell’Autorità del Fiume Po con l’Agenzia Territoriale per l’Energia e la Sostenibilità di Parma per affiancare il comune dell’Appennino Parmense in una transizione energetica sostenibile e di sviluppo

“Dalle materie prime al prodotto finito. I rincari in atto rischiano di scardinare il sistema del consumo e per danneggiare da subito i più fragili e i lavoratori” a commentarlo è Domenico Chiatto, segretario Cisl Emilia centrale che, con Adiconsum ha analizzato il fenomeno in atto.

Cesena (20 gennaio 2022) – La solida intesa tra Macfrut Acqua Campus si estende e fortifica in previsione della nuova edizione della Fiera internazionale 2022 dell’ortofrutta al Rimini Expo Center 4-6 maggio.

Guidata dalla crescita dei settori dell’agricoltura e dell’edilizia, la richiesta di silos in acciaio è in continuo aumento.

 #ParmigianoReggiano 

Reggio Emilia, 20 gennaio 2022 – Nelle ultime settimane si è dibattuto sulla necessità di un’interpretazione chiara dello Statuto del Consorzio del Parmigiano Reggiano, in particolare degli articoli 27 e 37 che riguardano la produzione di formaggi appartenenti alla stessa tipologia merceologica del Parmigiano Reggiano e con questo comparabili e concorrenti da parte degli amministratori del Consorzio. 

Busseto, 20 gennaio 2022 - E’ attivo a Busseto il nuovo servizio per la micro-raccolta dell’amianto che consente alle utenze domestiche di smaltire gratuitamente piccoli manufatti di amianto.

#vino #malvasia  da L'Equilibrista @lequilibrista27 Parma, 20 gennaio 2022 -  Sull'onda del successo del libro scritto nel 2019:“Spergola. Un vitigno reggiano. Viaggio fra storia vini e territori”, a cura dalla delegazione di Associazione Italiana Sommelier Reggio Emilia. Anche la delegazione di Parma si è cimentata in un esercizio di grande impegno e divulgazione, scrivendo di uno dei suoi vitigni più conosciuti, ovvero la Malvasia.

Pagina 1 di 225