CITTADELLA: SOPRALLUOGO DI VIGNALI CON I COMITATI, “RESTI IL PARCO DI FAMIGLIE E SPORTIVI”

“Il parco della Cittadella deve restare il grande polmone verde della città dedicato alle famiglie, ai bambini allo sport. Il Comune ha tentato di snaturarne le funzioni, per trasformarlo in un eventificio, solo grazie alla ferma reazione di cittadini e comitati il progetto si è arenato, ma il parco è oggi abbandonato in uno stato di degrado: manca la cura del verde, la manutenzione dei camminamenti, delle staccionate e qualsiasi servizio a supporto dell’attività sportiva.” Lo dice Pietro Vignali, al termine di un sopralluogo in Cittadella insieme ai comitati del quartiere e ad Arturo Dalla Tana che in questi anni si sono opposti al progetto del Comune.

“Il Parco – prosegue Vignali -  ha oggi bisogno di una buona manutenzione, sistemazione del verde, illuminazione notturna, di servizi (spogliatoi, palestra e attrezzature) per gli sportivi, della ristrutturazione dei bastioni, dal momento che l’ultimo intervento di riqualificazione risale oltre 10 anni fa durante il mio mandato di sindaco”

“Bisogna assolutamente evitare di sprecare risorse con lo spostamento campi basket e ripristinare almeno un paio di campi da calcio che sono stati smantellati, rivedere e tenere in ordine i giochi dei bimbi che non c’è alcun bisogno di spostare. Vanno riqualificate le murature esterne oggi pericolanti, curare alberature che in caso di venti sono pericolose e portano spesso alla chiusura del parco, ci vogliono maggiori controlli soprattutto serali anche da parte di volontari con convenzioni con le associazioni delle forze dell’ordine in pensione”, conclude.

Di Daniele Trabucco (*) Belluno 19 aprile 2022 - "Ogni sommo sacerdote, infatti, è scelto fra gli uomini e per gli uomini viene costituito tale nelle cose che riguardano Dio".

Domenica, 17 Aprile 2022 06:03

Buona Pasqua!

Ci vuole molta forza per contrastare i "demoni" che da oltre due anni ci assediano. Ci vuole molta forza e fiducia in noi stessi e nel prossimo per superare le durissime prove che la vita ci pone di fronte. Invochiamo la Pasqua per tutti e soprattutto per coloro che hanno in mano le sorti del mondo: "abbandonate l'odio e seguite più miti consigli".

68esimo appuntamento con la rubrica "Dentro la Costituzione". Ogni domenica, il Professor Daniele Trabucco, docente di diritto Costituzionale, entra nelle pieghe della Costituzione per svelarne i contenuti noti e meno noti. Un'analisi critica spiegata con semplicità, e calata nei fatti di attualità, anche internazionali.

AGENZIA PER IL TURISMO, GRANDI FORMAT CULTURALI, ENOGASTRONOMICI E SPORTIVI, SOCIETA’ MISTA PUBBLICO PRIVATA PER PROMOZIONE BRAND PARMA E PER GESTIONE E COORDINAMENTO POLI CONGRESSUALI

Si è svolto ieri sera al ristorante Rosa Croce dell'Hotel Verdi l’incontro di Pietro Vignali con Federalberghi, gruppo degli albergatori di Ascom Confcommercio di Parma.

Un piano strategico per il turismo e l’attrattività della città. Spiega Pietro Vignali: Mantenimento di un centro fieristico di livello internazionale. Avevo inaugurato da Sindaco la complanare che ha salvato Cibus. Era già previsto il raddoppio e il collegamento diretto con il casello. In 10 anni siamo rimasti fermi e abbiamo perso fiere importanti come quella della meccanica. Ora bisogna collegare meglio Fiere e Aeroporto alla città. Necessità di contenitori congressuali e loro coordinamento. Durante il mio mandato avevo realizzato la sala congressi ipogea. Bisognerà istituire una società mista pubblico privata per la promozione del Brand Parma e il coordinamento e promozione delle strutture congressuali e degli eventi. L’ufficio IAT non funziona. Va ridisegnata tutta l’informazione turistica. Serve ripartire da grandi format culturali. La storica mostra del Correggio aveva portato a Parma 453.000 visitatori. In questi 10 anni non si sono registrate iniziative culturali in grado di raggiungere forse per stare ottimisti i 50.000 visitatori. Il Festival Verdi che avevo inaugurato con il nuovo format durante tutto il mese di ottobre con tanti eventi collaterali aveva dato un indotto alla città di 12 milioni di euro in termini di turismo. Per il futuro va esteso a più mesi all’anno. Darebbe uno slancio a tutta la città straordinario. Gli spazi museali vanno messi in rete e gestiti in modo coordinato a partire dal Palazzo del Governatore che avevo realizzato proprio per farlo diventare il polo di un sistema museale. Servono poi grandi eventi sportivi ed enogastronomici. I 330 eventi di Parma capitale europea dello Sport ci aveva portato ad essere la città più attrattiva d’Itali e sul podio delle città sportive. La fondazione sportiva è debole e va ripensata. Parma da 10 anni è esclusa dal circuito degli eventi culturali per giovani perché non si è ripensato ad un moderno Palaeventi. Con EFSA abbiamo portato a Parma un pezzo di Europa. Ora Parma deve diventare una città europea realizzando attorno all’EFSA la Cittadella del Cibo nei padiglioni ex Fiera al Parco Ducale e un Museo Sul Design del Food di livello internazionale. Infine se Parma vuole essere una città in grado di attirare turisti deve per prima cosa essere accogliente, sicura e pulita per i visitatori (a partire dai monumenti e dai parchi). Manca un punto informativo alle due porte della città in Stazione e al casello autostradale, un hub per i pullman turistici, la segnaletica turistica è carente e i collegamenti aerei sono scarsi. Occorre eliminare, ha concluso Vignali, il degrado nella stazione ferroviaria perché è il primo luogo di Parma che vede un turista arrivato in treno e riqualificare via Verdi come porta della città. A questo tema si aggiunge la pecca della mancanza di una fermata dell’ Alta Velocità oggi così sponsorizzata a Reggio da parte della Regione.

 

Mercoledì, 13 Aprile 2022 13:34

Pietro Vignali incontra Confesercenti

“L’importanza di un negozio aperto non può essere ridotta agli acquisti e allo shopping: un negozio aperto è simbolo di vita”. Queste le prime parole di Pietro Vignali durante l’incontro di questa mattina con i dirigente di Confesercenti. “Le attività commerciali sono un presidio di legalità”.

Secondo Pietro Vignali bisogna partire dal concetto di accessibilità per aiutare il centro storico: “Serve un nuovo piano parcheggi a servizio del cuore della città. L’utilizzo del parcheggio di Piazza Ghiaia deve essere ottimizzato. Bisogna potenziare il trasporto pubblico locale con navette elettriche che, partendo dai parcheggi scambiatori portino in centro come avevo fatto quando le avevo inaugurate. Aumentare i minibus nelle vie principali. Il centro storico deve tornare a essere un centro commerciale naturale come avevo fatto da Sindaco istituendo 7 centri commerciali gestiti dal Consorzio “Centro Città” con la nomina del City Manager”.

Prosegue Vignali: “Bisogna poi incentivare nuovi attrattori utilizzando la leva dell’abbattimento degli oneri di urbanizzazione. Abbassare i costi di occupazione del suolo pubblico per favorire l’apertura di dehor che rivitalizzino il territorio. Sviluppare progetti di rigenerazione urbana per Via Garibaldi, Via Verdi, per le gallerie di Via Mazzini, le zone della stazione e dell’Oltretorrente”.

“Innanzitutto incentivi economici e detassazione a chi aprirà nuove attività in zone a rischio degrado e per chi si impegnerà nel recupero dei negozi storici. In più, l’introduzione di una “no tax area” per tre anni ad attività piccole che hanno avuto un calo di fatturato negli ultimi due anni, dando priorità agli assi commerciali con maggiori difficoltà come l’Oltretorrente e le zone di Via Garibaldi, Via Verdi, Via Trento, il quartieri San Leonardo e Pablo. Aiutare i commercianti significa permettere loro di lavorare in un ambiente sicuro e decoroso”.

Conclude Vignali: “I vigili di quartiere, i presidi fissi, i nuclei dedicati alla sicurezza urbana: tutte figure che, in aggiunta al potenziamento dell’illuminazione, avevo già istituito da Sindaco e che permetteranno una maggior fiducia dei cittadini a scendere nelle strade. Gli spazzini di quartiere, una task force per combattere le scritte abusive, il potenziamento del lavaggio delle strade e una nuova organizzazione del sistema di raccolta differenziata, mostreranno una Parma più pulita”.

67esimo appuntamento con la rubrica "Dentro la Costituzione". Ogni domenica, il Professor Daniele Trabucco, docente di diritto Costituzionale, entra nelle pieghe della Costituzione per svelarne i contenuti noti e meno noti. Un'analisi critica spiegata con semplicità, e calata nei fatti di attualità, anche internazionali.

L'espulsione dei diplomatici russi, ai quali ha fatto seguito la sospensione della Russia dal Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU, sono gli ultimi segnali che i governi occidentali si stanno lasciando incantare dal canto delle sirene che proviene da dall'attore ucraino, promosso a presidente.

La Chiesa cattolica post-conciliare, in nome del nuovo modo di trasmettere la dottrina cattolica attraverso le "parole nuove" di giovannea memoria, ha portato sempre di più ad una prevalenza della prassi pastorale rispetto alla trasmissione della fede autentica, legittimando in questo modo errori, equivoci, fraintendimenti e il primato del soggettivismo etico sulla lex naturalis accessibile alla ragione umana.

7 aprile 2022 - Riceviamo e pubblichiamo le considerazioni di Stefano Bellotto, cultore di diritto, in merito all’articolo pubblicato a firma di Daniele TrabuccoIl fondamento nichilistico della cultura occidentale.

Di Daniele Trabucco (*) Belluno, 7 aprile 2022 - La cultura politica dell’«Occidente» contemporaneo, quella della quale si riempiono la bocca molti giornalisti nostrani, "parolai" di banalità, soprattutto in seguito all'avvio dell'operazione speciale della Federazione Russa in Ucraina, si regge unicamente sulla libertà come «libertà negativa».

Dal “First Nuclear Strike” a ““Putin non può restare, è un dittatore macellaio” passando per la promessa di intervento nel caso la “Russia utilizzasse armi chimiche”,  un’altra settimana del gaffeur è trascorsa. Quelle citate sono solo alcune delle insane esternazioni dell’uomo a capo della più grande potenza militare e nucleare al mondo. Tra gaffe coscienti e quindi confermate dopo la rettifica del suo stesso staff, sale la pressione per la richiesta di impeachment per problemi di salute mentale del presidente Joe Biden.  

66esimo appuntamento con la rubrica "Dentro la Costituzione". Ogni domenica, il Professor Daniele Trabucco, docente di diritto Costituzionale, entra nelle pieghe della Costituzione per svelarne i contenuti noti e meno noti. Un'analisi critica spiegata con semplicità, e calata nei fatti di attualità, anche internazionali.

Di Claudia Pretto (*) Belluno, 1 aprile 2022 - L’Ucraina è sempre stata negli anni, soprattutto negli anni più recenti, luogo di arrivo, partenza e transito per le vittime della tratta degli esseri umani, non solo ucraine, ma anche migranti ( cfr Andriy Babenko , Vladislava Batyrgareieva , and Alina Kalinina, Human trafficking from Ukrainian cities and villages: Current trends, SHS Web of Conferences 68, 01013 (2019),

Di Gloria Callarelli (da ImolaOggi.it) 28 marzo 2022 – Alexey Komov è uno degli esperti appartenenti al “Consiglio mondiale del popolo russo”, un’organizzazione pubblica internazionale che include membri di governo, membri del Clero, personalità di scienza e cultura che hanno dato vita all’ente con lo scopo di discutere e confrontarsi sul futuro della Russia. Da sempre un pro vita, da tempo è uomo fidato delle istituzioni russe.

Il popolo italiano è contro la guerra. L'Italia, nonostante registri una quota di 7 milioni di poveri, spende tanti soldi per le armi. Mancanza di rispetto per chi non arriva a fine mese"

Toni sempre più alti! Accuse di voler utilizzare armi chimiche e bombe nucleari, in un crescendo di strategia del terrore. Una barriera di paura che gli USA stanno alzando e fortificando nel tentativo, ormai perfettamente riuscito, di giovarne economicamente, vendendo armi e gas liquido ai paesi europei. A guastare la festa, proprio alla vigilia della calata del “venditore” americano, il Papa con la sua dichiarazione di vergogna per la pazzia di acquistare armi in questo terribile frangente. Una dichiarazione “censurata” persino dalla rete televisiva ammiraglia della RAI, quella che dovrebbe offrire un servizio pubblico. Intanto Joe Biden si prepara al “First Nuclear Strike”, tanto per attenuare la tensione.

65esimo appuntamento con la rubrica "Dentro la Costituzione". Ogni domenica, il Professor Daniele Trabucco, docente di diritto Costituzionale, entra nelle pieghe della Costituzione per svelarne i contenuti noti e meno noti. Un'analisi critica spiegata con semplicità, e calata nei fatti di attualità, anche internazionali.

Succede che c’è una città del Nord Italia, governata da persone che definirei “strane”.

Di Daniele Trabucco (*) 24 marzo 2022 - Il 23 marzo 1999 iniziava il bombardamento della Nato nel Kosovo giustificato dal genocidio della minoranza etnica e linguistica albanese da parte delle autorità della (allora) Repubblica federale di Jugoslavia, ma in assenza di qualunque legittimazione internazionale.

Giacomo Benassi, capogruppo +Europa di Reggio Emilia, offre la sua personale e originale considerazione sui fatti che si intrecciano e stanno moltiplicando i rischi, ponendo inoltre ostacoli  al raggiungimento  degli obiettivi che gli Stati e l’umanità si sono posti.

Martedì, 22 Marzo 2022 06:27

Missione Parma Fa sul Serio!

Ieri (lunedì 21 Marzo, n.d.r.)è stato depositato presso l'Agenzia delle Entrate lo Statuto della nostra Associazione, che di fatto ne sancisce la costituzione ufficiale. È una data storica per tutti noi, perché da oggi siamo ufficialmente un'associazione a tutti gli effetti.

Ogni domenica, il Professor Daniele Trabucco, docente di diritto Costituzionale, penetra tra le pieghe della nostra Costituzione e non solo per svelarne i contenuti noti e meno noti. Un'analisi critica spiegata con semplicità, e calata nei fatti di attualità. Quest'oggi vengono posti a confronto  i principi di autodeterminazione e integrità territoriale di Crimea e del Kosovo.

Domenica, 20 Marzo 2022 05:38

Da “Tutti a casa” a “Tutti a piedi”

L’Accisa Mobile è la soluzione che verrà adottata per ridurre l’impatto dell’ingiustificato incremento dei prezzi dei carburanti. Ma, segnala il ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani, "sappiamo che operare sui carburanti è molto complesso”.  Abituati come sono a mettere le mani in tasca agli italiani per prelevare che il solo pensiero di rendere qualcosa fa venire nostalgia del “covid”, quando ogni vessazione era permessa e giustificata dallo Stato di Emergenza” 

Di Daniele Trabucco (*) Belluno, 14 marzo 2022 - Il 2 agosto 1914, pochi giorni dopo la dichiarazione di guerra dell'Austria-Ungheria alla Serbia, il grande Papa Pio X, pontefice dal 1903 al 1914, inviò a tutti i cattolici del mondo l’Esortazione "Dum Europa fere omnis",

La verità. Inutile cercarla. In politica e soprattutto in guerra la prima vittima è la verità. A seconda della parte da cui si guarda uno è criminale e uno è salvatore della patria. Oggi Putin è dichiarato “criminale” dall’occidente mentre W. Bush Jr. che assalì l’Irak sulla base di false documentazioni su ipotetiche armi di distruzione di massa in mano a Saddam, poi rivelatisi false, ahimè troppo troppo tardi, non andrebbe anch’egli perseguito e sequestrati i suoi beni e sanzionata tutta l’USA e pompato a gratis il petrolio dai suoi giacimenti e distribuito alla parte del mondo ingannato e sottomesso? 

Una cerchia di qualificati accademici ha discusso e analizzato le prospettive di un conflitto che sta facendo tremare l’Europa. Organizzato da Unidolomiti di Belluno, il convegno ha visto alternarsi una pluralità di opinionisti a partire dal professor Aleksandr Dugin già ordinario e Direttore del dipartimento di Scienze Politiche e Sociologia dell’Università Statale di Mosca, Fabio Massimo Parenti, Professore associato di Economia Politica Internazionale e Geopolitica, China Foreign Affairs University di Pechino, Daniele Trabucco Professore associato di Diritto Comparato e Dottrina dello Stato, Libera Accademia degli Studi di Bellinzona (Svizzera)/UNIB – Centro Studi Superiore INDEF e Unidolomiti di Belluno, Marco Ghisetti, Politologo, Analista Geopolitico del Centro studi Eurasia-Mediterraneo CeSEM.

Mercoledì, 09 Marzo 2022 15:35

Alla scoperta della “Fabian Society”

Di Gloria Callarelli 9 marzo 2022 - Il giovane e talentuoso autore Francesco Mastrobattista ha pubblicato nei giorni scorsi un saggio molto interessante dal titolo “Fabian Society” che va a ricercare le origini dell’associazione e la penetrazione che la stessa, nata in Inghilterra, è riuscita a raggiungere nelle maglie della società odierna.

Parma 6 marzo 2022 - Grande partecipazione ieri al Novotel Parma Centro per la presentazione della neonata associazione Missione Parma.

Lunedì, 07 Marzo 2022 09:58

Quale idea di “Dignità Umana”?

Il concetto di “Dignità Umana”. Il Professor Vincenzo Baldini , Professore Ordinario di diritto costituzionale all’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, si interroga sul concetto di “Dignità” e  “… quale idea di “dignità umana” potesse riferirsi l’accalorato richiamo operato nel messaggio d’insediamento del nuovo Presidente della Repubblica”.