Giovedì, 30 Maggio 2024 06:35

Giovanelli e la sindrome delle bugie 

Scritto da

Perazzo, Biasetti, Minotti Baratta e Zaffanella: “due bugie su ZLS e riduzione 20% dell’indennitá” 

Medesano, 28/05/2024 - “Finalmente Medesano con Paolo Ampollini può cambiare, e passare dalle bugie alla verità. Giovanelli e i suoi assessori promisero nel 2019 e, sottoscrissero dopo essere stati eletti, di tagliarsi del 20% l’indennità da membri della giunta così da dotare il Comune di Medesano di un fondo di circa 100.000 € per finanziare progetti istituzionali e sui giovani. Si è rivelato completamente falso tutto questo. A fine mandato nel 2024 dopo aver fatto le dovute verifiche con gli uffici comunali abbiamo appreso che non c’è mai stata nessuna riduzione degli stipendi. Addirittura sindaco e assessori hanno  usufruito degli aumenti delle loro indennità.” spiegano Fausto Perazzo e Giorgia Biasetti, candidati consiglieri nella lista “Medesano che cambia”. I 5 tesserati di Missione Parma ricordano inoltre cosa sta accadendo “nel caso della ZLS (Zona Logistica Semplificata), Giovannelli e la giunta continuano a nascondere la polvere sotto al tappeto mentendo davanti ai cittadini: Medesano è stata oggetto di trattative tra il PD di Bonaccini e la regione Liguria per l’individuazione delle aree che dovranno ospitare i container del porto di Spezia, insieme a Parma, Fidenza , Noceto ed altri comuni della provincia: l' atto è stato deliberato il 17/05/2024 come sempre nel silenzio totale. "Sostanzialmente, Giovannelli ha detto “no” al polo logistico ma ha dato il suo avallo a questo progetto già dal 2020 , progetto che non darà nessun contributo positivo a Medesano, ma solo più traffico, smog e camion che viaggiano sulle nostre strade” concludono Minotti, Baratta e Zaffanella (Medesano che cambia)