Visualizza articoli per tag: salute

Mal di testa, mal di schiena, “cervicale”, ma anche acufeni e problemi respiratori. Disturbi comuni, che possono avere diversa origine, ma averne anche una in comune: la malocclusione dentale.

Martedì, 02 Agosto 2022 19:14

Urge il partito della salute

Agnone del Molise (IS) – Già potrebbe essere esportabile ed operativo alle prossime elezioni comunali, regionali, europee e nazionali del 2027.

Dopo che le fiamme sono state domate, ieri sera attorno alle 23, nell’aria di è diffuso un odore acre. I monitoraggi proseguiranno fino a domani

Pubblicato in Cronaca Modena

Parma, 7 luglio 2022 – Promuovere la cultura della salute a 360°, in un più ampio progetto di responsabilità sociale di Ascom Parma e delle imprese associate sul territorio, incentivando la collaborazione tra pubblico e privato, in termini di formazione, informazione e networking.

Pubblicato in Salute e Benessere Parma

Vignali presenta un piano per affrontare i rincari energetici e un pacchetto anticrisi per la salute

Pubblicato in Politica Parma

La sauna finlandese è un articolo di benessere che oggi si può installare anche all’interno della propria abitazione.

Pubblicato in Economia Emilia
Venerdì, 03 Giugno 2022 05:42

Influenza, come curarsi con i metodi naturali

Qualunque siano i tuoi sintomi, quando l’influenza colpisce una persona si vuole solo guarire il prima possibile. Per chi vuole farlo in modo naturale, ecco una serie di consigli da seguire alla lettera.

 Di Avv. Sabrina Zaccaria 2 giugno 2022 - Con la sentenza n. 127/2022 pubblicata il 26 maggio 2022 la Corte Costituzionale dichiara non fondata la questione di legittimità costituzionale, in riferimento all’art. 13 della Costituzione, degli art. 1, comma 6 e art 2, comma 3 del D.L. 33/2020 con i quali si vieta la mobilità  dalla propria abitazione o  dimora alle  persone   sottoposte   alla   misura   della   quarantena in quanto  risultate positive al virus  COVID-19 e, in caso di inosservanza, prevede l’applicazione della misura restrittiva della libertà personale dell’arresto da 3 mesi a 18 mesi  e dell'ammenda da euro 500 ad euro 5.000.

Pubblicato in Politica Emilia
Martedì, 24 Maggio 2022 08:56

Malasanità, malagestione, malavoglia?

A raccontarci l’ennesimo episodio di incuria sanitaria è il prof. Matteo Simonetti, la cui mamma è morta nei giorni scorsi dopo una lunga malattia all’ospedale di Civitanova Marche.

“Raccolgo con grande entusiasmo l’idea di un
progetto come Salute per Parma 2: per ridurre le liste d’attesa c’è
bisogno di una stretta sinergia tra pubblico e privato”. Così il
sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, in una sala del Circolo della
lettura gremita di persone per l’incontro con il candidato civico a
sindaco, Pietro Vignali.
Le prestazioni garantite dal Servizio sanitario non esauriscono per
intero il fabbisogno di salute e benessere nell’assistenza specialistica
e farmaceutica, né tutte le forme assistenziali residenziali.
“Realizzeremo convenzioni con soggetti privati – spiega Pietro Vignali –
per ridurre le liste d’attesa e i costi dei servizi alla salute dando
una mano alle famiglie in difficoltà. Sul nostro territorio abbiamo
circa 35mila persone che vivono a ridosso della povertà relativa e tante
in povertà sanitaria, cioè in difficoltà a pagarsi visite e cure
mediche. Una fascia di ampio disagio che coinvolge famiglie parmigiane
monogenitoriali, giovani coppie, anziani. A questi nostri concittadini
dobbiamo dare una rassicurazione chiara: non saranno lasciati soli”.
Molte le criticità che si intrecciano. “Non solo la bega dell’affitto -
insiste Vignali -, ma anche il triste problema del crescente
indebitamento personale. Tutto questo non fa che aggravarsi quando la
salute inizia a cedere, si avrebbe bisogno di cure ed esami e ci si
trova a dover fare i conti con liste d’attesa insostenibili e costi
proibitivi. Salute per Parma 2 farà parte di un più ampio pacchetto
anticrisi per sostenere concretamente le famiglie in difficoltà per gli
aumenti dei prezzi dei beni di prima necessità e delle bollette
energetiche”.
  “Dobbiamo rifuggire - evidenzia Costa - dalla logica delle competenze
strette: chi ragiona a compartimenti stagni e dice che la Salute è un
tema a esclusivo appannaggio della Regione in raccordo con lo Stato
sbaglia. Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità. Un sindaco che
si pone il problema di migliorare i servizi sanitari offerti ai propri
cittadini ed è pronto a mettersi in gioco in prima persona è un buon
sindaco. Questa è la direzione giusta, anche nell’ottica di rafforzare
la medicina del territorio che tanto ci è mancata nel periodo critico
della pandemia”.
 
 
Pubblicato in Politica Parma
Pagina 1 di 84