Sabato, 04 Maggio 2024 10:15

La scossa della parola. Poetic shock In evidenza

Scritto da Francesca Dallatana

Di Francesca Dallatana Parma, 3 maggio 2024 -

Scrittura come riparazione. Un ricamo scarlatto per tenere insieme la lacerazione del dolore.

Per dirla. Non per negarla.

Dentro la fatica del dolore si può sopravvivere, se lo si guarda in faccia.

La parola è terapia. Per la “Doppia diagnosi diskontinua”, venatura che ha graffiato l’esistenza del poeta.

Lui, il poeta-terapeuta, è Davide Chierici.

I suoi versi e le sue parole sono raccolte nel volume dato alle stampe dalla Fondazione Mario Tommasini.

Curato da Cristina Brighenti, il libro è il diario di bordo di un’esistenza. E’ il quaderno mentale sul quale l’autore ha appuntato brandelli di cronache di vita, di pennellate di tutto e di nulla.

E’ la terra di nessuno di un cervello in folle. Che si permette il respiro della parola tra una corsa e l’altra.

E’ il diario dell’osservazione quotidiana dell’altalena della malattia.

Deterso dall’ipocrisia.

Voci ed ombre, paura e cambiamento: la vita che corre.

Indelebile prova di identità.

Che non teme la frammentarietà del verso, il volo pindarico del senso.

E’ sull’onda lunga del ricordo di Mario Tommasini e della volontà di portare avanti le sue idee che dieci anni fa è nato il progetto “Non Ci Sto Più Dentro”, una trasmissione radiofonica creata dalla Fondazione Tommasini con il sostegno della Cooperativa Sirio e in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale e l’Ufficio Comunicazione dell’Ausl di Parma. Obiettivo: dare voce a chi non ce l’ha.”, scrivono Cristina Brighenti della Fondazione Mario Tommasini e Maddalena Magnanini della Cooperativa Sirio nella Prefazione al libro.

Davide Chierici, poeta e redattore di “Non ci sto più dentro” presenta il suo libro dal titolo: “Doppia diagnosi diskontinua”, opera prima del progetto della Fondazione Mario Tommasini.

L’appuntamento è per sabato quattro maggio duemilaventiquattro, alle ore 16:30 alla Fattoria di Vigheffio.

Con la partecipazione di Stefano Mazzacurati, psichiatra, psicoterapeuta, membro Internationale Pen Club.

DavideChierici1.jpg

_________________________________________________________________

(Link rubrica: lavoro migrante  https://www.gazzettadellemilia.it/component/search/?searchword=lavoro%20migrante&ordering=newest&searchphrase=exact&limit=30 )