Visualizza articoli per tag: Lega

La sicurezza è un diritto primario dei Cittadini da garantire in via prioritaria per assicurare lo sviluppo sociale ed economico del territorio.

Pubblicato in Cronaca Modena

Roma, 19 dicembre 2020 - Il decreti "Ristori" è arrivato alla Camera dei Deputati a pochi giorni dalla scadenza, in un intreccio di tempi con l'esame della legge di bilancio che ha impedito anche la presentazione della questione pregiudiziale di costituzionalità ed è approdato in commissione addirittura poche ore prima del voto in aula, ove è stata posta la questione di fiducia, mentre al Senato si ripeteva la medesima richiesta di voto di fiducia sul decreto immigrazione che riapre i porti e le porte ai clandestini. 

Classifica della qualità della vita, Occhi (lega): “Pizzarotti e la sua Giunta lontani dai bisogni dei cittadini. Ecco i motivi del tonfo di Parma”.

Pubblicato in Cronaca Parma

«Un atto criminale da valutare con la massima attenzione» - La solidarietà dei parlamentari della Lega, Murelli e Pisani, al sindaco: «Non sottovalutare i gesti di questi delinquenti»

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Davide Romani, referente provinciale Lega Salvini Premier: "Espressioni d'odio da quei 'democratici' che si professano campioni di etica".

Pubblicato in Cronaca Modena

Occhi: “Sanità, infrastrutture, servizi: il 26 per il PD il conto sarà salato”

Parma 6 gennaio 2020 – “Sabato a Parma il candidato PD Stefano Bonaccini ha attaccato Lucia Borgonzoni sostenendo che lui fa proposte, mentre lei no. E’ davvero surreale dover ricordare a Bonaccini che lui è il presidente uscente. Non deve fare proposte: le cose che oggi promette avrebbe dovuto farle nei 5 anni in cui ha governato.
5 anni in cui invece ha distrutto la Sanità a Parma da cui scappano medici e pazienti e la gente comune è costretta a mesi e mesi di attese o emigrare, mentre i ricchi vanno nel privato.
5 anni in cui ha tolto i medici dalle ambulanze e penalizzato la montagna chiudendo punti nascita e declassando ospedali.
5 anni in cui tutte le infrastrutture vitali per Parma, Ti-Bre, Pontremolese, Cispadana, Pedemontana, Ponte di Colorno, messa in sicurezza della Massese sono rimaste ferme nel disinteresse della Regione.
5 anni in cui i soggetti coinvolti nell’inchiesta di Bibbiano sono stati celebrati come modello in tutta la regione.
5 anni in cui nel diritto alla casa e nei servizi gli italiani sono venuti dopo tutti gli altri.
5 anni in cui famiglie con redditi più che normali hanno pagato oltre 600 euro al mese per un asilo nido.
5 anni in cui gli amici degli amici hanno continuato, come in passato, ad avere una corsia preferenziale in tutti i settori, mentre gli altri hanno dovuto sudare il triplo.
Fatti che i parmigiani conoscono bene e che la macchina della propaganda non può nascondere.
Il 26 gennaio il conto per il PD sarà salato”.


Così Emiliano Occhi, capogruppo della Lega in Consiglio Comunale e candidato del Carroccio alle elezioni regionali a sostegno di Lucia Borgonzoni presidente

 

 LEGA_Emiliano_Occhi.jpg

Pubblicato in Politica Parma

BOLOGNA, 4 gennaio 2020 - "Ancora una volta il Pd utilizza le istituzioni come cosa propria. E il comizio del mio avversario Pd, oggi a Medesano, è finito addirittura in diretta sulla pagina Facebook del Comune, in barba alla par condicio e alle indicazione del Corecom dell'Emilia-Romagna, del 3 dicembre scorso. Le istituzioni sono di tutti, liberiamole dall'arroganza di questa sinistra che usa la Regione e i Comuni come fossero la segreteria di partito. Ci vuole rispetto per la legge, per i cittadini, per la democrazia".

Così Lucia Borgonzoni, candidata alla presidenza della Regione, annunciando un'interrogazione al governo sul caso della diretta Facebook sulla pagina social istituzionale del Comune di Medesano, nel corso dell'incontro elettorale del Pd di oggi

(Foto Francesca Bocchia - Novembre 2019)

immagine.jpg

Pubblicato in Politica Emilia

Bagno di folla ieri sera in via Farini per Matteo Salvini. Con la presentazione della candidata Lucia Borgonzoni nella città ducale, Salvini ha inaugurato la campagna elettorale per la conquista del gioiello regionale ancora in mano alla sinistra. Al bagno di folla pro Salvini si è contrapposto, come annunciato, un gruppo di contestatori. "Officina popolare" già nei giorni scorsi aveva annunciato il proprio slogan "49 milioni di non ti vogliamo". Imponente anche lo schieramento delle forze dell'ordine messo in campo a Parma per evitare che fazioni di facinorosi potessero entrare troppo a contatto.

La candidatura di Lucia Borgonzoni è avvenuta "non perché donna, ma perché brava" ha dichiarato l'ex Ministro dell'Interno in avvio di comizio.

Come prevedibile, Matteo Salvini si è abbandonato a molti selfie con quanti glielo chiedevano. 

(Foto di Francesca Bocchia) 

 

 

Pubblicato in Politica Parma

Omicidio della donna marocchina a Piacenza, Murelli e Pisani (Lega): «E' uno dei primi casi in Italia. La legge voluta dalla Lega pone un confine chiaro: «Niente sconti a chi uccide perché è un insulto alle donne assassinate che vedono i loro carnefici scontare pochi anni di carcere e ottenere i benefici»

(Piacenza, 11 mag. 2019) - «Una vittoria del buonsenso, della giustizia e della legalità. L'applicazione della legge voluta dalla Lega, e approvata in aprile, pone un confine netto a chi si macchia di reati gravissimi che comportano l'ergastolo: l'impossibilità di accedere al rito abbreviato e, quindi, niente sconti di pena per chi commette un omicidio».

Lo affermano i parlamentari della Lega, la deputata Elena Murelli e il senatore Pietro Pisani che si congratulano con le Forze dell'ordine per l'arresto del marito, in fuga con i figli, accusato di omicidio volontario aggravato nei confronti della moglie.

«Purtroppo - sottolineano - questa legge non ha salvato la vita alla povera Damia, accoltellata a morte a Borgonovo l'8 maggio, né ha evitato ai suoi bambini uno choc terribile. Ai bambini, e ai loro familiari, va il nostro pensiero. La legge, invece, vuole avvertire che - fatto salvo il percorso di riabilitazione per chi sbaglia - chi uccide con ferocia non avrà diritto a pene scontate. Un intervento pensato in particolare per tutelare tutte quelle donne vittime di violenza i cui carnefici, troppo spesso, se la cavano con qualche anno di carcere e tanti benefici».

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Cavandoli (Lega): "260 mila euro per creazione ambienti didattici innovativi" - 

Roma, 3 Febbraio 2019 – "13 scuole di Parma e provincia beneficeranno dei 20 mila euro di finanziamento del Governo per la realizzazione di ambienti didattici innovativi, spazi di apprendimento capaci di integrare nella didattica l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia. I soldi investiti nel futuro dei nostri ragazzi sono quelli spesi meglio", dice Laura Cavandoli, deputata parmigiana della Lega.

Qualche giorno fa il MIUR ha pubblicato la graduatoria dei progetti finanziati in base all'Avviso pubblicato lo scorso dicembre per la creazione di ambienti di apprendimento.
Il Governo ha stanziato 22 milioni di euro, sono state 1.115 le proposte finanziate con 20 mila euro tra le quali i 13 progetti delle scuole del nostro territorio cui sono stati attribuiti complessivamente 260 mila euro.

Le scuole di Parma e provincia che hanno ottenuto il finanziamento sono: Istituto Tecnico Tecnologico Rondani, Liceo Bertolucci, Istituto comprensivo Sanvitale Fra Salimbene di Parma, Istituto comprensivo di Borgotaro, Istituto d'Istruzione Secondaria Gadda di Fornovo, Istituto comprensivo di Felino, Istituto comprensivo di Valceno-Bardi, Istituto comprensivo di Medesano, Istituto comprensivo di Langhirano, Direzione Didattica di Fidenza, Istituto comprensivo di Neviano Arduini e Lesignano Bagni, Istituto comprensivo di Traversetolo.
"Siamo molto soddisfatti – aggiunge la Cavandoli insieme agli altri parlamentari leghisti Maurizio Campari, Maria Saponara e Giovanni Battista Tombolato – che così tanti progetti 'parmigiani' abbiano ottenuto i 20 mila euro stanziati dal MIUR. Le scuole potranno così procedere alla realizzazione di nuove aule attrezzate con arredi e dispositivi che favoriscono metodologie didattiche innovative adeguate alle esigenze dei docenti e degli studenti per la loro formazione. La scuola deve adeguarsi ai tempi ed avere gli strumenti necessari per diffondere l'utilizzo cosciente delle nuove tecnologie".

Pagina 1 di 3