Visualizza articoli per tag: andrea caldart

Sabato, 17 Febbraio 2024 08:01

La vignetta della settimana... canta stonata.

La vignetta satirica della settimana, a cura di  Gianfranco #gianfrancocolella. "Sanremo e la libertà di espressione" ... o no?

Pubblicato in Cultura Emilia

Di Andrea Caldart, Cagliari 15 febbraio 2024 (Quotidianoweb.it) - Nell’Aula della Camera è stata approvata ieri con 132 sì, 86 no e 1 astenuto la proposta di legge che punta ad istituire la Commissione d’inchiesta “sull’operato del Governo e sulle misure da esso adottate per prevenire e affrontare l’emergenza epidemiologica del COVID-19”.

Antonio Coviello, sì a nuove formule premianti per i virtuosi

Pubblicato in Economia Emilia

Italexit c’è! Il partito ha scelto il suo percorso dopo le dimissioni del segretario. Alla guida un consiglio di reggenza, si riparte dai territori

Pubblicato in Politica Emilia

Di Andrea Caldart Cagliari, 14 febbraio 2024 (Quotidianoweb.it) - La storia della piccola Elisa Pardini è un racconto tristemente noto del quale se ne sono occupate molte testate giornalistiche e trasmissioni televisive, soprattutto per cercare un/una donatore/trice di midollo, per aiutare la piccola Elisa.

Domenica, 11 Febbraio 2024 05:26

Sanremo 2024: i “don Abbondio” della musica

Quello che dovrebbe essere il palcoscenico internazionale della musica italiana, la vetrina della cultura musicale del nostro Paese, è diventato invece il “circo magico” del politicamente corretto e del “buon pensare”.

Pubblicato in Cultura Emilia

La vignetta satirica della settimana, a cura di  Gianfranco #gianfrancocolella. "Il futuro compromesso" 

Pubblicato in Cultura Emilia

Con orgoglio, da Scampia. Storie di periferie esistenziali e di riscatto sociale.

Pubblicato in Cultura Emilia

Di Andrea Caldart Cagliari, 7 febbraio 2024 (Quotidianoweb.it) - Viviamo in un’era dove è difficile, anzi sembra utopistico quando si parla di effetti avversi e malori improvvisi, peraltro in continuo allarmante aumento, pensare di poter sperimentare una terapia per salvare i danneggiati dall’inoculazione obbligatoria, perché nessun ordine professionale vuole mettere in discussione il “vaccino” contro il Covid.

Di Andrea Caldart Cagliari, 6 febbraio 2024 (Quotidianoweb.it) - Il “regalo” di fine anno cioè quello di prorogare l’uso di mascherine e tamponi negli ospedali, hospice, residenze per anziani, etc., non poteva mancare da parte del Ministro Schillaci, prolungando così al 30 giugno 2024 una prevenzione emergenziale non ben definita, lasciata nella discrezionalità delle direzioni sanitarie, dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, per l'imposizione della mascherine, mentre alle Autorità Regionali  o ai Direttori sanitari,  per l'obbligo dei tamponi per l'accesso ai Pronto Soccorsi.

Pagina 1 di 66