Visualizza articoli per tag: CARGO

E’ curioso che Lorenzo Lavagetto si avventuri in un argomento come l’aeroporto su cui il suo candidato sindaco Guerra si è per l’ennesima volta dissociato da se stesso e dagli atti approvati dalla giunta di cui fa ancora parte e da quelli della Regione governata dal PD. L’aeroporto Cargo è un progetto di Comune di Parma e Regione Emilia –Romagna eppure, Guerra se ne stava lì con la manina alzata come tutti.

Dal punto di vista tecnico, che Lavagetto ovviamente ignora, il mio emendamento era finalizzato a garantire una pista adeguata a voli di lunga percorrenza e dare forza in primo luogo all’aeroporto turistico, dando ossigeno all'aeroporto anticipando i soldi che comunque gli sarebbero dovuti per legge. Se non si allunga la pista, l’aeroporto chiude, ma a Lavagetto non interessa, come a Prodi non interessava la fermata AV ed alla regione non ha mai interessato la Ti-Bre: però siamo in campagna elettorale...
Così Maurizio Campari, senatore parmigiano della Lega, candidato in Consiglio comunale

Pubblicato in Politica Parma

Domenica 17 Ottobre, dalle ore 10 alle ore 12, nella sede di Legambiente, si terrà un laboratorio creativo e didattico per bambini, contemporaneamente ad una importante conferenza informativa e di raccolta fondi a sostegno del ricorso al TAR per impedire l'allungamento della pista dell'aeroporto Verdi di Parma il quale diverrebbe un terminale Cargo (opera altamente inquinante).

Legambiente, WWF, ADA e Comitato No Cargo con una nota legale chiedono al ministro dell’Ambiente di invalidare l’atto

Mercoledì, 05 Agosto 2020 16:21

Un disastro ambientale annunciato

Così potremmo definire l’ombra sulle conseguenze ambientali legate alla realizzazione di un Aeroporto Cargo a Parma.

Pubblicato in Ambiente Emilia