Visualizza articoli per tag: Elezioni comunali

Parma e Piacenza 4 giugno 2022 - I parlamentari che in questi giorni sono impegnati sul nostro territorio nelle iniziative tese a raccogliere voti per i loro partiti sono pubblicamente invitati a non votare il decreto legge 36/20, anche se ciò dovesse essere difforme dalle indicazioni dei loro capi, a meno che il testo non venga positivamente emendato nelle parti che  riguardano i docenti.

Pubblicato in Cronaca Emilia
PIETRO VIGNALI, VISITA AL CANILE MUNICIPALE E A FOGNANO: CENTRO SOCIALE E SCUOLA MATERNA DUE PRIORITA'

“Sono andato a visitare il canile municipale che avevo realizzato ormai circa 15 anni fa. Ho constatato, con amarezza, che quello che un tempo era un gioiello su cui avevamo investito tre milioni di euro realizzando anche una strada dedicata oggi è nel degrado.
 
Pubblicato in Politica Parma
Venerdì, 03 Giugno 2022 21:27

Presentati i candidati del Popolo della Famiglia

PRESENTATI I CANDIDATI DEL POPOLO DELLA FAMIGLIA A SOSTENGO DI PIETRO VIGNALI

Sono stati presentati i quattro candidati del Popolo della Famiglia, presenti nella lista di Forza Italia a sostegno di Pietro Vignali.

Pubblicato in Politica Parma

POLITICHE PER LE DONNE, VIGNALI HA FIRMATO IL PATTO “LA CITTÀ DELLE DONNE”


“Ho firmato il patto e mi impegnerò a realizzare i punti che contiene, perché credo fermamente nella centralità della donna nella vita sociale e lavorativa, non solo in quella familiare. Per questo il nostro programma già prevede diverse misure a riguardo”.

Pubblicato in Politica Parma

PIETRO VIGNALI PATTO CON I RESIDENTI DI SAN PROSPERO: “SUBITO BYPASS STRADALE DEL CENTRO ABITATO PER ELIMINARE TRAFFICO E INQUINAMENTO”

“In attesa della realizzazione della via Emilia bis, la priorità di San Prospero oggi è realizzare un tratto di strada locale, come chiesto ripetutamente dalla popolazione in questi anni, che

Pubblicato in Politica Parma

Piacenza Oltre, dibattito sul futuro di Piacenza con Pizzarotti e Fanni. Tarasconi: “Maggiore attenzione ai bandi ed edilizia scolastica con progettualità ventennale”

Pubblicato in Politica Piacenza

“Per amore di Parma”: bagno di folla in via Cavour.  Vignali: “Siamo l’unica alternativa al Pd e al candidato scelto da Bologna”

“Siamo tanti. Chi avrebbe detto solo qualche mese fa che sulla strada dell’accordo di potere voluto dal PD di Bologna per governare Parma, ci sarebbe stata tutta questa gente e tutta la gente che nei quartieri, nei mercati, per strada che ogni giorno mi ferma per dirmi che vuole di nuovo la Parma modello di un tempo”.
Questo l’esordio di Pietro Vignali ieri sera davanti a centinaia sostenitori che hanno invaso l’ultimo tratto di via Cavour durante l’evento “Per amore di Parma”. Una folla colorata di giallo e di blu
giunta davanti alla sede del comitato elettorale del candidato sindaco civico.
L’intervento del candidato sindaco è stato introdotto da Fabio Fecci, responsabile del movimento civico che ha sottolineato la “capacità di ascolto, la competenza e l’esperienza” di Vignali.
“Dobbiamo crederci – ha detto il candidato sindaco infiammando centinaia di sostenitori -. È una sfida decisiva per la città che possiamo e dobbiamo vincere”.
Vignali ha proseguito spiegando come ha maturato la decisione di candidarsi a sindaco: “Dopo che si sono chiarite le mie vicende personali, ho iniziato a ricevere migliaia di lettere di parmigiani, che mi parlavano dei problemi quotidiani di una città trascurata da anni e mi invitavano a tornare in campo. Lo stimolo per ripartire è arrivato da questa spinta. Poi ci sono stati gli incontri nei quartieri, nei mercati, tra la gente in cui è emersa la preoccupazione per lo stato di degrado in cui si trova la città e la delusione per la mancanza di ascolto di questa amministrazione che sia nelle grandi che nelle piccole cose ha lasciato la gente sola”.
“La città deve rimettersi in moto e superare una stagione di immobilismo che è molto simile all’immobilismo della sinistra che trovammo decenni fa, prima che il nostro laboratorio civico cambiasse volto alla città. Dobbiamo ripartire dalla competenza e dall’esperienza: Parma deve cambiare passo ed essere amministrata nell’esclusivo interesse dei parmigiani, non da alleanze imposte da Bologna”.
“La Parma del futuro deve tornare a essere esemplare per qualità della vita, sicura, viva, ricca di spettacoli e cultura, aperta e solidale che non lascia indietro nessuno, una città che guarda in alto senza perdere di vista i problemi quotidiani: esattamente quello che oggi non è più, ma che ha il diritto di essere di nuovo”.

Pubblicato in Politica Parma

SAN LEONARDO, VIGNALI: IL QUARTIERE È L’EMBLEMA DI COME
L’AMMINISTRAZIONE PIZZAROTTI ABBIA ABBANDONATO I CITTADINI


San Leonardo è l’emblema di quanto sia stato carente il contrasto alla microcriminalità e allo spaccio da parte della giunta Pizzarotti. Il livello di insicurezza in cui vivono i cittadini –
che si sentono abbandonati dall’attuale amministrazione - è sotto gli occhi di tutti. La priorità per il quartiere è aumentare in modo esponenziale il livello di sicurezza e qualità della vita”. Così PietroVignali, candidato sindaco civico, all’incontro con i cittadini del San Leonardo, promossa dall’APS “Impegno sociale per il San Leonardo e Cortile San Martino”.
“Reintrodurremo i vigili di quartiere in via Trento, via San Leonardo, via Venezia, via Trieste, via Milano e via Palermo, rafforzeremo il sistema di sorveglianza con nuove telecamere e potenzieremo l’illuminazione pubblica. E non ultimo il controllo incrociato degli affitti per prevenire il sovraffollamento delle abitazioni e
l’insediamento di attività illecite”.
“Pensando al decoro urbano, in questo quartiere sono tanti i luoghi che versano in uno stato di abbandono e che devono essere riqualificati e valorizzati. Mi riferisco all’area ex Boschi, ex Manzini, servono nuovi parcheggi per viale Europa e per l’area ex Bormioli, oltre che uno scambiatore in via San Leonardo”.
“Dal punto di vista sociale, dobbiamo lavorare seriamente per contrastare il disagio giovanile e creare spazi di aggregazione che possano ospitare eventi culturali: pensiamo a una Casa della Cultura, recuperando l’area ex CSAC, un centro socioculturale con biblioteca pubblica e museo del vetro nell’area ex Bormioli. Vogliamo inoltre realizzare una Casa della Salute e del Volontariato per il quartiere. Anche il centro sportivo nell’area ex Cral Bormioli deve essere sistemato, così come l’ex Cinema Trento”.
“Il Parco Nord e il Parco dei Vecchi Mulini hanno bisogno di manutenzione straordinaria, ma in generale tutte le aree verdi ne hanno e servono nuovi spazi gioco per i bambini. Realizzeremo inoltre un percorso ciclabile di collegamento tra via Europa, via Trento e via San Leonardo che oggi non c’è”.

 
Pubblicato in Politica Parma
Lunedì, 30 Maggio 2022 18:41

Tajani a Parma per sostenere Vignali

TAJANI (FI) A PARMA PER VIGNALI: “NO AL PATTO DI POTERE TRA VECCHIA GIUNTA E PD, PARMA DEVE ESSERE LIBERA”
 
"Vignali è il miglior sindaco possibile per Parma, perché questa città meravigliosa non deve essere occupata dal PD di Bologna. I parmigiani devono essere liberi di scegliere un sindaco e una squadra di consiglieri che si metta al servizio dei cittadini e che non utilizzi, come la sinistra, i cittadini per rafforzare il potere dei partiti. Vignali è l’uomo giusto per realizzare tutti i progetti che servono a rilanciare Parma”, ha detto Antonio Tajani in città per il candidato sindaco civico Pietro Vignali sostenuto anche da Forza Italia di cui l’ex commissario e presidente del Parlamento Europeo è attualmente vicepresidente e coordinatore. “Parma non merita altri cinque anni di pizzarottismo, ma deve ritornare la città europea che è stata prima di questi dieci anni di immobilismo”, ha detto Emiliano Aimi, coordinatore regionale di Forza Italia.
“Il nostro è un laboratorio a guida civica cui hanno aderito forze politiche che responsabilmente hanno saputo mettere l’interesse della città davanti a quelli di parte e di partito. Contro abbiamo un’alleanza innaturale tra forze politiche che per 10 anni non sono state d’accordo su nulla e oggi si ritrovano alleate per un patto di potere”, ha spiegato Vignali. “Il freno a mano dell’amministrazione comunale e le scelte della Regione hanno indebolito la città e l’hanno isolata in termini infrastrutturali. La grande rivoluzione del welfare della giunta Pizzarotti è stata smantellare il Quoziente familiare e mettere le mani in tasca ai disabili con un regolamento che, solo grazie all’impegno delle associazioni come ‘Prima gli Ultimi’, è stato bocciato dal Consiglio di Stato”, ha aggiunto il candidato sindaco. “L’accordo tra la vecchia giunta e suoi oppositori del PD è incomprensibile. Perché il PD ha fatto questo accordo con i nemici di sempre? Questo patto ha un solo collante che non è l’amore per Parma, ma il potere del partito. Noi metteremo in campo una rivoluzione culturale basata su una visione di città opposta. Noi stiamo dalla parte del cittadino. Il partito deve essere uno strumento dei cittadini, non viceversa” ha concluso Antonio Tajani.
 
 
Pubblicato in Politica Emilia

MOLINETTO, VIGNALI: PIÙ SICUREZZA E RIQUALIFICAZIONE GENERALE DEL QUARTIERE

 “C’è molto da lavorare su viabilità, riqualificazione urbana e sicurezza nel quartiere Molinetto, trascurato da dieci anni". Così Pietro Vignali, candidato sindaco civico all’incontro con i cittadini del quartiere, durante il quale è stata presentata l'Associazione "Insieme per il Molinetto e il suo direttivo presieduto da Francesco Colacicco.
Nell’area più periferica dobbiamo intervenire per eliminare subito il passaggio a livello di via Volturno con la realizzazione del primo tratto della Pontremolese e, sempre in questa area, vogliamo proporre un piano di rigenerazione urbana dell’area ex Mulino Figna che oggi è abbandonata a bivacchi e microcriminalità e lo scorso anno è stata anche teatro di un omicidio”.
E’ necessario un nuovo piano per la sicurezza con la reintroduzione del vigile di quartiere, il potenziamento dell’illuminazione pubblica e l’implementazione del sistema di videosorveglianza con nuove telecamere in piazzale Chaplin.
Sul piano del recupero urbanistico interverremo, con una radicale ristrutturazione, per rilanciare il Palazzetto dello Sport: oggi è davvero in condizioni indecorose. Nell’ex deposito Tep realizzeremo la Casa della Salute, insieme a un progetto di rigenerazione delle aree pubbliche in continuità con le aree verdi sul Baganza e rigenereremo l’area di via Isola, introducendo una zona 30.

Pensiamo a un nuovo parcheggio scambiatore in via della Villetta e interventi sulla sicurezza stradale in particolare in via Baganza, Farnese, Menotti e Argonne e realizzeremo una rotatoria in via Volturno per l’ingresso con il parcheggio dell’Ospedale. In tutto il Molinetto c’è bisogno di una sistemazione generale dei marciapiedi e dell’introduzione dello spazzino di quartiere, di un piano per la cura dei parchi con potatura periodica degli alberi.
A Vigheffio prevediamo il rifacimento stradale con il potenziamento del sistema fognario e pianificheremo interventi tempestivi per la chiusura delle buche lungo la tangenziale. Pensiamo anche alla valorizzazione del centro Argonne come spazio socioculturale per eventi culturali e spettacoli all’aperto, sistemando le aree verdi limitrofi: dovrà ospitare anche un presidio di sicurezza dei vigili di quartiere.
Interverremo su tutte le aree verdi prendendoci cura dei parchi, cosa che oggi non avviene, con la potatura periodica degli alberi e riqualificheremo le aree verdi sopra l’argine Baganza: serve una manutenzione costante della ciclopedonale”.

 
Pubblicato in Politica Parma
È GRATIS! Clicca qui sotto e compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.



"Gazzetta dell'Emilia & Dintorni non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio e a conservare la nostra indipendenza, con una piccola donazione. GRAZIE"