Visualizza articoli per tag: DNA

Aveva sfondato il vetro della porta d’accesso al negozio e ripulito la cassa. Durante le operazioni di repertamento effettuate dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Parma erano state repertate tracce biologiche. La successiva analisi e comparazione ha permesso di identificare il responsabile, si tratta di un 40enne italiano con precedenti specifici.

Pubblicato in Cronaca Parma

Covid. Gravità sintomi dipende da DNA, ecco studio università Chieti. Ricerca su genotipi e su motivi per cui alcuni sviluppano tempesta citochinica

Pubblicato in Salute e Benessere
Domenica, 22 Settembre 2013 09:20

Sani dentro e giovani fuori!

Per allungare la vita: dieta, meditazione e esercizio fisico



Dal DNA la soluzione per allungare la vita e prevenire il cancro. Come? Frutta, verdura, 30 minuti di passeggiata al giorno e meditazione con stretching. -

di Virgilio --

Parma, 22 settembre 2013 --

E' di queste ore la diffusione di una ricerca statunitense che riscontra la correlazione tra la lunghezza dei telomeri (parte terminale del DNA) e la longevità soprattutto legata alla prevenzione del cancro.

A riportarlo è l'agenzia AGI la quale rrileva come lo studio condotto da Dean Ornish dell'Universita' della California pubblicato sulla rivista Lancet Oncology. dimostri l'efficacia di uno stile di vita ove siano ben amalgamati tre elementi essenziali: dieta, meditazione ed esercizio fisico.
 Un tris di elementi chiave che pare riesca ad agire sull'invecchiamento delle cellule immunitarie. Si tratta del primo studio controllato a dimostrare che migliorando il proprio stile di vita con semplici accorgimenti e' possibile allungare i telomeri nel corso del tempo. A telomeri più lunghi sono generalmente associati un numero minore di malattie e una maggiore longevità'. Tra le attività testate, una dieta a base di vegetali (ad alto contenuto di frutta, verdura e cereali non raffinati, e povera di grassi e carboidrati raffinati), il moderato esercizio fisico (camminare 30 minuti al giorno, sei giorni alla settimana), la riduzione dello stress (yoga dolce a base di stretching, respirazione e meditazione).

Con il passare degli anni le parti terminali del DNA, i telomeri appunto, tendono ad accorciarsi e conseguentemente l'intero organismo tende all'invecchiamento. Una progressiva riduzione ancor più sensibile in caso di stress prolungato dell'organismo. Al contrario, l'allungamento eccessivo di questa parte molecolare influisce sulla comparsa di malattie cancerogene. In conclusione, la miglior soluzione, per prevenire l'invecchiamento e prevenire i rischi di malattie oncologiche sta nel giusto mezzo: una sana alimentazione coadiuvata da un equilibrato stato psico fisico. Può apparire banale ma quello che era una "conoscenza popolare" oggi viene confermata dalla scienza.

Sani dentro e giovani fuori!