Visualizza articoli per tag: zootecnia

Venerdì, 02 Dicembre 2022 05:41

Cereali e dintorni. Cereali in tensione.

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

Una allerta per il mese di dicembre viene dalla logistica, sia su gomma che su ferro che sono in rallentamento.

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  - Una pausa dettata dal lungo ponte statunitense, ci consente di riflettere sui nostri mercati e sulle problematiche connesse.

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  - Un ponte lungo che potrà aprire a diverse sorprese. La sommatoria dei fattori di crisi in atto non lascia sparare e aperture positive.

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

#lupo #sicurezza - Il Presidente Massari scrive all’Assessore Mammi. Cesari: “Occorre evitare comportamenti illeciti”.

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  - 

Flessioni negative apprezzabili ma i “Se”  potrebbero ancora condizionare i mercati a breve e medio termine.

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  - I problemi si manifestano prevalentemente nel mercato interno. Mercato “inchiodato”, fatta eccezione per qualche posizione di farina di soya sui 12 mesi del 2023.

di Mario Boggini e Virgilio - Milano, 15 novembre 2022 -

Cereali_prezi_14nov22.png

Osservando attentamente il monitor nella sezione del grafico della farina di soya posizionato sul periodo “mese” si nota che per la sedicesima volta dall’inizio dell’anno il valore della farina su Chicago è vicino ai 400$ di base, le oscillazioni a salire sono state oltre venti con picchi sino a 435 punti, le oscillazioni a scendere più o meno una quindicina con il picco più basso a 370 nel momento dello scoppio della guerra e altri che si sono posizionati tra 380 e 390. 

Quindi 35 punti a risalire, (400-435) non tenendo in considerazione il fondo del 370 perché influenzato da più fattori la normalità va sino a venti punti a scendere (400-380). 

Tutto ciò per far considerare che non è tanto il Chicago che è variato, ma quello che incide molto è il Cambio Euro/Dollaro. Solo a titolo sperimentale provate a trasformare il prezzo della soya con il cambio a 0,99€ a 1,10€ e a 1,20€ e vedrete le differenze! 

Poco di nuovo dai mercati internazionali, che cominciano sì a risentire del calo dei consumi, ma ancora molto limitatamente, perché i problemi energetici e logistici hanno ancora un loro enorme peso! 

I problemi restano invece nel mercato interno, dove la situazione è sempre più complessa, e comunque sempre mercato “inchiodato”, fatta eccezione per qualche posizione di farina di soya sui 12 mesi del 2023 con valori per la proteica intorno ai 500€ partenza Ravenna e 505 su Venezia. Cominciano ad essere valori interessanti validi specialmente sui primi sei mesi del ‘23. Purtroppo, “il Cartello” continua a non voler dare quotazioni spezzate, ma credo che a breve saranno costretti per esigenze di “fine anno” a cedere e creare posizioni sul trimestre o quadrimestre. E allora occorrerà colpire perché il periodo sarà “severo” e breve! 

Il mercato in pillole.
Cereali: mais cedente, orzo e grano stabili ma, potrebbero retrocedere. Cruscami: ancora incandescenti! 

Sottoprodotti del Riso un filo in meno di tensione. Fibrosi fermi e cari! Sottoprodotti dell’agroalimentare sempre ricercati e cari. Proteici: in ridimensionamento e spinti dalla far soya. 

Riportiamo quanto scrivono due colleghi A.C. e S.R. nell’editoriale della Fimaa:

 “Quasi tutte le filiere economiche sono in grave sofferenza e questo noi mediatori merceologici lo verifichiamo giorno per giorno nell’ambito dell’esercizio delle nostre professioni. La rottura dei normali equilibri economici sta determinando la composizione di nuove alleanze di nazioni: la fornitura a prezzi vantaggiosi di gas e petrolio (ed altre commodities) ad alcuni stati invece che ad altri costituisce nuovi fronti politici, in sostituzione di quelli ideologici. La componente energetica, inoltre, diventa discrimine per la competitività di aziende o di interi sistema-paese, mortificando in parte i know-how posseduti.” “D’altra parte, parliamo di prezzi aumentati di oltre il 100% rispetto a due anni fa, cosa non accaduta ahimè al potere d’acquisto delle famiglie. Tuttavia, buona parte degli acquisti per il 2023 non sono ancora stati fatti. Su tutti la farina di soia, alimento base per il mondo zootecnico. Rimane dunque necessario agire ancora sul pronto, parcellizzare le posizioni per dividere il rischio, seguire passo dopo passo il mercato per intercettare il momento giusto per vendere o acquistare. Esiste momento migliore per affidarsi ad un buon mediatore?” 

Indici Internazionali al 15 novembre 2022

L'indice dei noli B.D.Y. è sceso a 1.325 punti, il petrolio wti è stabile a circa 85 $ al barile, il cambio €/$ gira a 1,03479 ore 08,18 

Cereali_indici_15nov22.png 

Intervista Boggini sulla situazione delle materie prime e delle conseguenze della Guerra in Ucraina:: https://www.ruminantia.it/ucraina-disponibilita-e-prezzi-delle-materie-prime-le-considerazioni-di-mario-boggini/

Vi segnaliamo 3 link interessanti https://youtu.be/dwj32baom5A 

YT - https://youtu.be/Gydsyq4BryM 

Ruminantia - https://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-emeglio-fare-2/

 Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

 

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

 

(*) Noli - L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell'andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini - esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali - (per contatti +39 338 6067872) - Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl - Milano

Vi segnaliamo 3 link interessanti https://youtu.be/dwj32baom5A 

YT - https://youtu.be/Gydsyq4BryM 

Ruminantia - https://www.ruminantia.it/la-tempesta-perfetta-del-mercato-delle-materie-prime-cosa-emeglio-fare-2/

 

 

tessera_annonaria.jpeg

Visitando il nostro sito Internet o cercandoci su Facebook (cliccando mi piace O.C.C) troverete dei tachimetri d’indicazione commerciale

(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

 

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

 

(*) Noli - L’indicatore dei “noli” BDY è un indice dell'andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche.

Mario Boggini - esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali - (per contatti +39 338 6067872) - Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl - Milano

 


(per accedere alle notizie sull’argomento clicca qui)

Andalini_IMG_6344.jpg https://www.andalini.it/it/

 

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini 

(*) Noli - L’indicatore dei “noli” è un indice dell'andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noli delle principali categorie di navi dry bulk cargo, cioè quelle che trasportano rinfuse secche. Il BDI può anche costituire un indicatore del livello di domanda e offerta delle rinfuse secche. 

Mario Boggini - esperto di mercati cerealicoli nazionali e internazionali - (per contatti +39 338 6067872) - Valori indicativi senza impegno, soggetti a variazioni improvvise. Questa informativa non costituisce servizio di consulenza finanziaria ed espone soltanto indicazioni-informazioni per aiutare le scelte del lettore, pertanto qualsiasi conseguenza sull’operatività basata su queste informative ricadono sul lettore. 

Officina Commerciale Commodities srl - Milano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Agroalimentare Emilia
Venerdì, 11 Novembre 2022 07:59

Cereali e dintorni. Dall’USDA nessuna sorpresa.

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  - Le borse non si sono lasciate influenzare dai dati delle Elezioni di Midterm. 

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  - I problemi invece si riscontrano sui mercati nazionali.

Pubblicato in Agroalimentare Emilia
Venerdì, 04 Novembre 2022 09:40

Cereali e dintorni. Tregua sui mercati

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  -

Dopo le dichiarazioni russe e la ripresa della partenza delle Navi dal Mar Nero i mercati si stanno calmando specie il Grano Tenero, comunque, senza essere pessimisti, ma solo REALISTI il pericolo incombe...

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

@Pastificio.Andalini #Pastificio.Andalini  - Come se non bastasse i mercati subiscono altri scossoni e compromettono il futuro prossimo. 

Pubblicato in Agroalimentare Emilia
Pagina 1 di 21