Visualizza articoli per tag: progetti

Mercoledì 20 settembre parte il corso gratuito di video maker tenuto da Enrico Zermani per i giovani dagli 11 ai 18 anni residenti a Montechiarugolo.

Si tratta della seconda iniziativa del progetto "ArtisticaMente" finanziato da Pedemontana Sociale.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Attività gratuite per ragazzi dagli 11  ai 18 anni: laboratori a di graffiti/murales e di video making in partenza il 21 agosto. Iscrizioni aperte.

Pubblicato in Cronaca Parma

Nella Giornata Mondiale del Rifugiato, è iniziato il corso di alfabetizzazione e orientamento al lavoro, realizzato da APS e finanziato dai Lions

P-Days, Vignali “si interrompano subito i P - Days e l’inutile navetta. Prima di pensare alle pedonalizzazioni bisogna investire e strutturare progetti di accessibilità alternativa al centro storico.

Pubblicato in Politica Parma

“Quante volte questa amministrazione ha parlato di giovani, di grandi eventi per gli under 30, ha fatto convegni e tavole rotonde, ha ipotizzato mirabolanti candidature di Parma a “capitale di tutto”. E quante volte ha poi ottenuto dei risultati concreti, tangibili, rispetto a quello che aveva annunciato”?

Pubblicato in Politica Parma

Si attesta la performance più alta da oltre 10 anni con un risultato pari a 37,2 milioni di euro e un’attività filantropica complessiva per 23,9 milioni di euro e 440 progetti sostenuti

 

È stato presentato ieri presso la sala udienze della sede del Tar – di Palazzo Pallavicino – il Bilancio 2022 di Fondazione Cariparma. Alla presenza di Franco Magnani, Presidente di Fondazione Cariparma, Maria Laura Bianchi Vice Presidente, Giovanni Fracasso, Marcella Saccani e Daniele Pezzali, membri del Consiglio di Amministrazione e Antonio Lunardini, Direttore Generale, sono stati presentati il Bilancio Economico Finanziario e il Bilancio di Missione, che riassume l’attività svolta dagli organi nell’ultimo anno, comprensivo del Report di Monitoraggio e Valutazione attuato sui progetti sostenuti.

Con il Bilancio 2022 Fondazione Cariparma si attesta la performance più alta dal 2010 pari a 37,2 milioni di avanzo d’esercizio, dato che supera del 17% la media dell’ultimo triennio. L’esercizio 2022 ha registrato proventi ordinari pari a 46 milioni di euro, grazie anche alla contribuzione della Banca conferitaria Crédit Agricole Italia S.p.a. A questi si aggiungono 3,9 milioni di proventi straordinari netti derivanti dall’attività di gestione del portafoglio titoli. Il risultato 2022 ha permesso di incrementare ulteriormente il Fondo di Stabilizzazione delle Erogazioni, che si attesta ad oltre 80 milioni di euro, pari a quattro volte la capacità erogativa annuale della Fondazione stessa.  Nel 2022 Fondazione Cariparma ha deliberato contributi per 23,9 milioni di euro a sostegno di 440 progetti di utilità sociale. Più nel dettaglio, la Fondazione ha contribuito a sostenere 241 progetti nell’ambito dei servizi alla persona, con un impegno economico di 12.677.569 euro; 197 progetti nel campo arte e ambiente, con un mecenatismo che ha un valore di 10.332.161 euro; 2 progetti a favore della ricerca scientifica, con risorse per 900.000 di euro.

Fondazione Cariparma si conferma ancora una volta tra i primi investitori sociali del territorio parmense, nel 2022, infatti, il suo perimetro d’azione, in termini di copertura geografica degli interventi, conta l’89,1% delle risorse assegnate tra Parma e provincia e il 10,9% a progetti nazionali co-partecipati con altre fondazioni di origine bancaria e coordinati da Acri.

“Sono davvero orgoglioso della giornata di oggi e dei risultati che abbiamo presentato: ci confermiamo al fianco del nostro territorio sulle emergenze di oggi ma con lo sguardo oltre le sfide del domani e questo è un fatto importante, per noi tutti.” Franco Magnani, Presidente di Fondazione Cariparma.

“Una gestione patrimoniale attenta e oculata ci ha permesso di accantonare nel Fondo di Stabilizzazione delle Erogazioni fino a quattro volte la nostra capacità erogativa annuale. Un dato prezioso per il territorio, un segnale positivo per il futuro, che ci permette di essere ottimisti nonostante il contesto generale così incerto”. Maria Laura Bianchi, Vice Presidente.

“Il 2022 è stato un anno veramente difficile per i mercati finanziari, con forti tensioni sia nel comparto azionario che in quello obbligazionario. Nonostante ciò, la Fondazione ha chiuso il 2022 con un importante avanzo di esercizio, superiore anche al 2021. Il risultato finanziario di Fondazione Cariparma certifica la solidità del suo patrimonio e testimonia il nostro impegno e la nostra cura nelle scelte di investimento e nel monitoraggio costante dei rischi. Tutto questo è fondamentale per valorizzare, traguardare negli anni e garantire un solido futuro di crescita ad una realtà come la Fondazione, imprescindibile per il territorio e per le comunità di Parma e provincia.” Giovanni Fracasso, membro del Consiglio di Amministrazione.

Il supporto di Fondazione Cariparma interessa in prima battuta le realtà privateche vengono sostenute per il 55,6% verso un impegno del 38,7 % nei confronti degli Enti Pubblici e il restante 5,7% per progetti a realizzazione diretta. Il Rapporto di Monitoraggio e Valutazione ha infine evidenziato che l’80,7% delle erogazioni per importo è avvenuto tramite lo strumento del bando e solo 19,3% tramite assegnazione diretta, inoltre, il 33,4 % degli importi erogati riguarda i servizi, il 21,65% l’acquisto di attrezzature o automezzi, il 10,70% le attività a valenza formativa e didattica e il 22,70% gli eventi culturali e la valorizzazione del territorio. Infine, il 99,6% dei destinatari delle iniziative concluse è costituito da cittadini con quasi totale trasversalità di età e genere e il 56,5% delle iniziative hanno impattato sulle nuove generazioni, a conferma dell’attenzione meticolosa di Fondazione Cariparma nel voler contribuire allo scenario futuro, agendo sempre con uno sguardo attento alle emergenze di oggi ma rivolto oltre le sfide del domani.

“A un anno dalla mia nomina non posso che essere orgoglioso e soddisfatto dei dati che emergono dal nostro bilancio. Abbiamo scelto di commentare pubblicamente i numeri del 2022 per dare una fotografia della nostra attività in un periodo storico complesso, in cui gli scenari sono mutevoli e ad una velocità mai vista prima. Poter toccare con mano che il sociale e le emergenze sono davvero centrali nella nostra attività filantropica, credo sia un dato rassicurante per il territorio. Infine, l’utilizzo del bando come strumento principale di erogazione, anche questo è certamente una evidenza positiva dello stile analitico e strategico che Fondazione sta perseguendo da diversi anni” Antonio Lunardini, Direttore Generale di Fondazione Cariparma.

Il 2022 di Fondazione Cariparma si caratterizza per un Bilancio di Missione che attrae alla macro area Servizi alla Persona buona parte delle risorse disponibili, sostenendo e accompagnando progetti di valenza sociale: tra questi, due in particolare raccontano storie di innovazione, di inclusione e di conciliazione: lo “Spazio Akela”, dedicato a bambini e adolescenti con autismo e disabilità intellettiva e “Casa del Quartiere Villa Ester”, nata dall’idea di creare spazi condivisi tra associazioni e cittadini, edificando un ponte tra generazioni. 

Il 53% delle risorse sono state destinata a progetti afferenti all’ambito dei “Servizi alla Persona” – spiega Marcella Saccani, membro del Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariparma - coerentemente a quello che è il contesto attuale: le disuguaglianze aumentano e le fragilità evolvono. Ci siamo concentrati molto sui temi dell’inclusione e della conciliazione, e quindi della gestione vita privata e vita lavorativa a fronte di situazioni di difficoltà, come ad esempio con Spazio Akela – un progetto meraviglioso, che abbiamo supportato fin dall’inizio - dedicato a bambini e bambine, adolescenti con autismo e disabilità intellettiva e alle loro famiglie. Infine sono molto orgogliosa di un dato che abbiamo commentato oggi in presentazione, quel 56,5% delle iniziative supportate che hanno impattato sulle nuove generazioni, a testimonianza di una Fondazione certamente proiettata nel futuro”.

Persone al centro e sviluppo di modelli di comunità inclusivi, questi i principali tratti che emergono dalla lettura del Bilancio di Missione 2022 di Fondazione Cariparma: “alcuni dei progetti più significativi di questo 2022 mettono in evidenza l’importanza di saper analizzare i bisogni di quella collettività in relazione con i luoghi in cui si possono offrire certi servizi. In questi casi non si parla più di rigenerazioni urbane o strutturali di spazi in disuso ma di vere e proprie rigenerazioni umane. Come nel caso di Villa Ester, un progetto che non sarebbe mai esistito se non fosse stata affrontata un’analisi dei bisogni del Quartiere dell’Oltretorrente sulla quale si è andato a delineare il perimetro degli interventi sugli spazi di questa ex casa protetta per anziani. Ha commentato Daniele Pezzali, membro del Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariparma.

 

L’attenzione di Fondazione Cariparma ai bisogni della persona e della famiglia si è consolidato negli anni come un filo rosso che attraversa Parma e la sua provincia: un legame con la comunità parmense che si è consolidato in maniera sempre più stretta e definita in quella cultura del welfare, che tenta di rispondere ai complessi bisogni di una società in continua e rapida evoluzione.

Pubblicato in Cronaca Parma

Grande entusiasmo nell’area feste del parco ducale della Reggia di Colorno per una delle ultime tappe in provincia di “Parma Lands”, il progetto del Parma calcio a diretto contatto con le comunità di tutto il Parmense.

Pubblicato in Calcio Parma

Il modello di governance del suolo agricolo in corso di sperimentazione e valutazione con il progetto LIFE agriCOlture, nel territorio dell'Appennino tosco-emiliano, è stato presentato stamane a un gruppo di 20 rappresentanti di Riserve di Biosfera MAB Unesco del mondo.

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

Il 5 maggio al Giardino di Luana arriva Alberto Bertoli: un evento inclusivo per vivere la disabilità come opportunità.

A partire dalle 18.00 laboratori gratuiti per bambini e street food. Ingresso a offerta

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Commercio, Vignali: “L’amministrazione spreca fondi e tempo. Da due anni i progetti di rilancio delle vie del centro rimangono nel cassetto”.

Pubblicato in Politica Parma
Pagina 3 di 5
È GRATIS! Clicca qui sotto e compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.



"Gazzetta dell'Emilia & Dintorni non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio e a conservare la nostra indipendenza, con una piccola donazione. GRAZIE"