Visualizza articoli per tag: Sport

Dagli stessi organizzatori della ormai mitica “Farm Run” , la più bella corsa a ostacoli nel fango d’Italia, presenteranno la seconda edizione di “Farm-DOG”, dopo la felice esperienza pre-pandemica del 2019.

Pubblicato in Amici Animali Emilia

Questo week end oltre cinquanta società sportive hanno aderito all'invito del Comune di Parma di partecipare all'iniziativa "Alè Parma Sport Festival" che si terrà in Cittadella da domani a domenica prossimi.

Sabato 25 settembre dalle 9.00 alle 12.30 protagonisti saranno il baseball e il softball del Junior Parma BC che grazie al tunnel e agli allenatori della società sportiva permetteranno di provare a girare la mazza e colpire la pallina.

L'occasione per far avvicinare i giovani allo sport e magari provare una nuova disciplina che li vedrà un domani dei campioni.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Il debutto azzurro del Crociato Manuel Moretta nell’Italia Under 16 allenata da Daniele Zoratto, colonna del Parma anni 90 di Nevio Scala, si è concretizzato all’inizio del secondo tempo di gara 2 con la Svizzera, oggi, Giovedì 23 Settembre 202, con il successo dei padroni di casa per 2-0 sul campo in erba naturale del Villaggio Azzurro “Novarello” a Granozzo con Monticello (NO). Il portiere del Settore Giovanile del Parma è entrato al principio della ripresa, con i suoi già sull’1-0 (rete di Matteo Spinaccè all’8′) e si è distinto non solo a protezione della propria porta (indimenticabile un salvataggio di piede su Mario Greco lanciato a rete), ma contribuendo con suggerimenti efficaci da piedi buoni (“Questo ha dei piedi da mediano, non da portiere”, parola di Daniel Fois, coetaneo in forza all’Inter, direttamente ai microfoni di www.parmacalcio1913.com), alla costruzione della manovra offensiva, poi concretizzatasi con il raddoppio all’11 st di Jacopo Simonetta. La tradizioni dei portieri azzurri Crociati, dopo Edoardo Corvi e Fillippo Rinaldi, prosegue nel migliore dei modi…

A fine esordio ecco le parole di Manuel Moretta raccolte da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e delle Squadre Femminili del Parma Calcio 1913:

Moretta? piedi da mediano, non da portiere”, così dice il tuo compagno in azzurro Daniele Fois, non male come complimento… Come è andato il tuo esordio?

“Benissimo, abbiamo tenuto la porta blindata, abbiamo vinto 2-0, sapevamo che era una partita difficile perché loro sarebbero entrati con un’altra mentalità e quindi l’abbiamo interpretata bene. Poi ho anche avuto un’occasione di parata e poi ho giocato con i piedi molto bene e quindi siamo contenti…”

Per salvare il risultato più che dare una mano, ci hai messo un piede…

“Sì, sono molto contento di aver fatto quella parata: è servita alla squadra, è servita a me magari in tribuna per chi mi stava guardando e capire qualcosa in più… Poi le giocate che ho fatto i miei compagni le hanno apprezzate, sono state utili per la squadra: grazie ad una mia iniziativa sono arrivati in porta e dunque sono molto contento di aver fatto bella figura qui”.

Nel calcio moderno al portiere si chiede di partecipare alla manovra e la cosiddetta costruzione dal basso porta anche l’estremo difensore a dare il suggerimento essenziale per andare a rete…

“Sì, ormai il portiere è fondamentale coi piedi e poi io apprezzo molto farlo e mettere in condizioni ottimali i compagni, per cui preferisco io prendermi qualche rischio coi piedi… E’ una cosa che mi piace fare, quindi lo faccio anche volentieri…”

E le mani?

“Eh… sulle mani stiamo lavorando, siamo arrivati a buon punto, sto migliorando, ma sono ancora un ragazzo e dunque ho ampi margini di crescita…”

All’intervallo, prima del tuo ingresso, cosa ti diceva il preparatore?

“Mi stava preparando tecnicamente, mi diceva di mettermi in moto, poi mi chiedeva se avessi ansia o altro: io, sinceramente, gli ho risposto che non mi interessava niente, che avrei giocato la mia partita e come andava andava… Non mi faccio sovrastare dalle emozioni…”

Martedì, in gara 1, sei rimasto in panchina tutto il tempo: cosa hai pensato, visto che lo sfogo è giocare, al di là della grande soddisfazione di essere entrato nel club Italia…

“Il Mister ce lo aveva già detto prima di giocare la prima partita che ognuno avrebbe avuto il proprio spazio, quindi io sono rimasto tranquillo: ho guardato i miei compagni che hanno giocato sia la prima partita che il primo tempo di oggi per vedere se ci fosse qualcosa da imparare da loro. Poi siamo rimasti tranquilli e concentrati per la partita di oggi ed abbiamo fatto bella figura…”

Cosa hai imparato da loro?

“La tranquillità di Tommasi, il portiere che aveva giocato tutta la gara di martedì e, il contrario, di non essere troppo emozionato come ha fatto Tommaso, l’altro portiere che ha giocato oggi prima di me…”

E loro da te?

“Secondo me hanno apprezzato le giocate coi piedi…”

Tu stai proseguendo la tradizione dei portieri del Parma in azzurro: dopo Edoardo Corvi e Filippo Rinaldi ecco Manuel Moretta. A Parma una grande scuola di portieri, merito di De Bernardin?

“Lui è un grande allenatore assieme a tutto il suo staff: lo avevo avuto già a Mantova e mi ero trovato benissimo. è una persona con cui si può andare d’accordo, gli si può parlare di tutto e lui è sempre disponibile come il suo staff. per migliorarti, come persona e come giocatore, fanno veramente di tutto e questo è un po’ il segreto..”

Da quanto sei al Settore Giovanile del Parma?

“Questa stagione è il quinto anno che sono qui, prima ero nel Mantova e coi dilettanti a Gonzaga”.

Cosa ti ha dato il Parma in questi anni?

“Mi ha fatto crescere come persona, sia in campo che fuori dal campo, perché all’inizio ero molto di più una testa calda, mentre adesso mi sono tranquillizzato, poi mi ha cresciuto tecnicamente e se sono qua è grazie a loro”.

Daniele Zoratto, il tuo commissario tecnico, vanta trascorsi nel Parma di Scala negli Anni 90: emozioni nell’aver conosciuto un pezzo importante della storia del nostro club?

“Sì me lo aveva detto la mamma di un mio amico, perché io non lo sapevo, comunque è sempre bello avere una esperienza in più con un mister che in panchina ha giocato in serie A…”

Hai avuto occasione di rivedere Ramaj che era cresciuto con te nel Parma, prima di cambiare club…

“Tra noi ci troviamo veramente bene, in campo ci capiamo: alla fine abbiamo fatto delle foto insieme da postare per celebrare questo ritorno assieme”

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO 1913 SETTORE GIOVANILE

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

UNDER 16, ITALIA-SVIZZERA 2-0, GARA 2 AMICHEVOLE CON ESORDIO DEL PORTIERE CROCIATO MANUEL MORETTA

Reportage a cura di Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e delle Squadre Femminili del Parma Calcio 1913

Pubblicato in Calcio Parma

Secondo round della Coppa Italia di Motocross d'epoca 2021 svoltasi al MX Circuit di Ponte Sfondato (Montopoli di Sabina) in provincia di Rieti. Sul podio i due piloti del Team MX OFF ROAD il medesanese Michele Dallatomasina ed il parmigiano Rossano Bianchi.

Pubblicato in Sport Parma

Trionfo dei fratelli Cremona nella Prova unica del  Campionato Europeo di Motonautica F350.  Massimiliano si piazza al primo posto e Alex al secondo

Pubblicato in Sport Emilia

C’è tanto sapore di Emilia Romagna nel nuovo progetto organizzato da Decathlon e Operazione Nostalgia per il lancio della collezione di scarpe da calcio e da calcetto della linea Kipsta. I modelli Viralto sono pensati per calciatori professionisti e amatori ma non solo.


Anche i piccoli calciatori e le calciatrici di tutte le età potranno provare la bontà di un prodotto che abbina qualità e prezzo come poche altre calzature sportive. All’evento di presentazione, condotto dalla parmigiana Monica Bertini e organizzato all’Aspria Harbour Club di Milano, c’erano diversi ex atleti che hanno esaltato le platee nazionali negli anni in cui in Italia c’era il meglio del calcio mondiale. Tra essi anche Sebastien Frey e Marco Amelia. Per entrambi un passato nel Parma e l’opportunità di raccontare la loro visione del campionato di Serie A appena cominciato.


MARCO AMELIA – Per lui solo sei mesi con i colori gialloblù ma tanti ricordi che gli sono rimasti nel cuore. Amelia, ex portiere, non poteva che iniziare il suo racconto dal numero uno dei numeri uno: “È meraviglioso trovare Gigi Buffon ancora in campo. È un portiere affidabile al 100%. Lo sta dimostrando in questo inizio di stagione. Tra i pali era ed è di un altro pianeta rispetto alla maggior parte degli estremi difensori. In Italia e all’estero. Vuole riportare la società in serie A e poi conquistare i Mondiali con l’Italia. Magari come terzo portiere. Gigi è una presenza che si fa sentire. In qualsiasi spogliatoio. Un supporto utilissimo per carisma ed esperienza. Una garanzia in campo. Se ha questi obiettivi, credo che non gli manchi nulla per raggiungerli. Sia a livello personale che di squadra”. Poi uno sguardo all’attualità, soffermandosi su alcuni (ex) colleghi: “Maignan ha mostrato le sue qualità a Lille. Il Milan ha sostituito Donnarumma con un ottimo portiere. Per uno straniero non è facile avere un impatto così positivo in Serie A. Handanovic e Szczesny sono due giocatori che, all’interno di una stagione, assicurano punti in più alle loro squadre. Non ne tolgono. Sono sicuro che si riprenderanno velocemente e metteranno a tacere chi ora li attacca”.

gazzettadellemilia00003.jpeg


SEBASTIEN FREY – Frey era stato il portiere che aveva sostituito Buffon quando Super Gigi si era trasferito alla Juventus. Una grande carriera, stupendi ricordi lasciati ovunque. Firenze, Milano (sponda nerazzurra) e Parma alcune delle tappe più significative di una vita passata tra i pali ma all’attacco, metaforicamente parlando. Frey, infatti, è sempre stato una persona schietta e sincera. Ecco quindi che le sue parole assumono un valore doppio quando parla di calcio: "Sono contento di come ha iniziato la stagione Simone Inzaghi. È un amico. Sono sicuro che farà molto bene. Ha già dimostrato alla Lazio di saper gestire ogni tipo di situazione. Dopo l'addio di Conte, Lukaku e Hakimi, era normale che ci fossero dei malumori tra i tifosi. Io, invece, vedo un gruppo con grande entusiasmo. Tutto questo mi stupisce positivamente. All’Inter non manca nulla per vivere un’annata positiva. La Juventus? Sono passate poche giornate. La Juventus è sempre la Juventus. Avrà tempo e modo di recuperare. La sorpresa di questo campionato? Dico Mourinho e la sua Roma".


IL PROGETTO - Un Tour che toccherà 9 città italiane e che vedrà come testimonial tanti campioni del passato: il progetto creato da “Decathlon” e “Operazione Nostalgia” ha preso forma. Per ora non sono previste presentazioni nella nostra regione ma “mai dire mai”. Il brand francese, che conta più di 100 punti vendita in Italia, e l’azienda italiana conosciuta da tutti gli amanti del football nostalgico hanno organizzato la presentazione dei modelli Viralto in varie città d’Italia: i punti vendita prescelti sono quelli di Corsico (MI), Moncalieri (TO), Roncadelle (BS), Piacenza, Sesto Fiorentino (FI), Bufalotta (RM), Casoria (NA), Modugno (BA) e Cavallino (LE). In queste località si alterneranno campioni del calibro di Marco Amelia, Sebastien Frey, Dario Hubner, Dario Marcolin, Ernesto Chevanton, Antonio Filippini, Diego Fuser, Igor Protti, Cristian Zaccardo e Nicola Amoruso. Insomma, una vera e propria festa dello sport targata Decathlon e Operazione Nostalgia.

Pietro Razzini

Pubblicato in Sport Emilia

 

In 1000 a Parma per la Mezza Maratona e 10km: nella gara più lunga vincono Boufars e Valenti.
Pubblicato in Sport Parma
Domenica, 12 Settembre 2021 18:29

Ricciardo, McLaren: Bentornati!

A Monza va in scena la rinascita di Ricciardo e della McLaren. L'australiano vince davanti al compagno Norris. Verstappen ed Hamilton si schiantano fra di loro. La Ferrari è quarta e sesta.

Pubblicato in Motori Emilia

Ezio Cremona: “Un evento prestigioso che porterà piloti dalla Cina agli Stati Uniti

Dopo 15 anni di assenza torna in Italia il campionato mondiale di Formula 1 Motonautica. Infatti la stagione 2021 prende il via con il Gran Premio d’Europa in programma dal 10 al 12 settembre a San Nazzaro (Monticelli d’Ongina in provincia di Piacenza), sulle acque del Po.

Pubblicato in Sport Emilia

Il campiona piacentino in Repubblica Ceca fermato da un problema tecnico: “Dopo due anni in salita è un buon risultato, però per come è arrivato mi sta un po’ stretto”

Pubblicato in Sport Emilia
Pagina 3 di 138