Visualizza articoli per tag: UISP

Domenica 6 Ottobre a Modena la classificazione degli atleti per la 2^ Super Coppa Uisp di basket in carrozzina. Da un’esperienza di una società reggiana, l’esempio di come lo sport possa superare le differenze rendendole un valore invece di un ostacolo.

Reggio Emilia -

Lo sport che include non trasforma le persone in ciò che non sono, semplicemente cambia le regole. È ciò che è successo al basket in carrozzina in Uisp grazie alla caparbietà di alcuni atleti reggiani dell’ASDRE, che domenica 6 ottobre a Modena parteciperanno alla 2^Super Coppa Uisp di basket in carrozzina per la classificazione dei giocatori disabili.

Un campionato come tanti? Non proprio, perché le regole sono state create per dare a tutti la possibilità di competere e misurarsi sul campo sulla base delle abilità e non delle disabilità. Una differenza sostanziale, che dal 2016 ha creato un’opportunità che fino a quel momento non esisteva tra gli enti di promozione sportiva. Non ci sono limiti di età o di sesso, normodotati e disabili giocano insieme ed è il regolamento di gioco che si adatta ai giocatori, non il contrario. Una vera e propria rivoluzione nata da un’idea maturata a casa nostra dai componenti dell’Associazione Sport Disabili Reggio Emilia di Villa Sesso.

L’espressione di questa piccola rivoluzione sportiva è l’evento di classificazione dei giocatori in programma questa domenica a Modena nella palestra dell’Istituto Galileo Ferraris dalle 10 alle 17:30. All’evento partecipano tutti gli atleti delle squadre in campionato, che dovranno esibire le proprie abilità di gioco e ai quali una giuria assegnerà un punteggio in funzione delle abilità e delle capacità fisiche e tecniche. Al punteggio corrisponde una fascia dal verde al rosso valida tutta la stagione, che da regolamento determina il punteggio di gara per azioni e infrazioni di gioco. Così facendo le differenze tra i giocatori non sono un ostacolo, ma un valore nel rispetto di tutti. 

Il campionato, che da quest’anno diventa nazionale inizierà a fine novembre per arrivare a giugno con i playoff a Cesenatico in occasione della manifestazione Basket d’amare vedrà la partecipazione di quattro squadre: Asdre Reggio Emilia, Wheelchair Basket Forlì – A.S. Delfini 2001 Montecchio Maggiore (Vicenza) – Olympic Basket Verona. 

Le porte della squadra mista dell’ASDRE sono sempre aperte. Chi volesse farne parte può incontrare tecnici e atleti il martedì dalle 19:00 alle 21:00 e il giovedì dalle 18:30 alle 20:30 all’interno della palestra Pegaso in via Ferri, 12 a Villla Sesso a Reggio Emilia.

Pubblicato in Sport Emilia

Editoriale: - I Bravi che poi così "Bravi" non sono stati, o forse sì? - Crescono Parmigiano Reggiano e Grana Padano - Cereali e dintorni. Mercati stabili e mais in calo. - Prezzo "a riferimento" del latte industriale per la campagna casearia II° quadrimestre 2017 -"illegali ma ancora in commercio cibi brucia-grassi killer a base di dinitrofenolo" -

SOMMARIO Anno 17 - n° 39 30 settembre 2018

1.1 editoriale
I Bravi che poi così "Bravi" non sono stati, o forse sì?
2.1 lattiero caseario Lattiero caseari. Crescono Parmigiano Reggiano e Grana Padano
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Mercati stabili e mais in calo.
4.1 bonifica Bonifica Parmense, Nuove Regole Operative Per Migliorare La Propria Azione Sul Territorio
4.2 bonifica Urne aperte fino a Domenica per le elezioni al Consorzio di Bonifica Emilia Centrale
5.1 sicurezza alimentare "illegali ma ancora in commercio cibi brucia-grassi killer a base di dinitrofenolo".
6.1 parmigiano reggiano Prezzo "a riferimento" del latte industriale per la campagna casearia II° quadrimestre 2017
7.1 cereali e dintorni Poche variazioni e sull'onda dei cambi.
8.1 eventi Torino Salone del Gusto - Città Slow
8.1 eventi pubblici Sabato 29 e domenica 30 settembre torna Caseifici Aperti
9.1promozioni "vino" e partners
10.1 promozioni "birra" e partners

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI

 

cibus-39_30set18_COP.jpg

 

 

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Editoriale: - Più "Sport per tutti". I 70 anni di UISP - Lattiero caseari. Cede il burro ma continua la ripresa del Grana Padano e del Parmigiano. - Cereali e dintorni. Dazi ancora in via di definizione. Mais in ribasso - Bonifica Emilia Centrale: come e dove votare per il rinnovo del consiglio del Consorzio - Tecnologia indossabile? il primato spetta... alle vacche!.-

SOMMARIO Anno 17 - n° 38 23 settembre 2018
1.1 editoriale
Più "Sport per tutti". I 70 anni di UISP
2.1 lattiero caseario Lattiero caseari. Cede il burro ma continua la ripresa del Grana Padano e del Parmigiano.
3.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Dazi ancora in via di definizione. Mais in ribasso
4.1 bonifica Parma. Idrovora abbeveratoia. Per a sicurezza a nord ovest
4.2 bonifica Bonifica Emilia Centrale, ecco cosa è stato fatto in 31 mesi.
5.1 bonifica Bonifica Emilia Centrale: come e dove votare per il rinnovo del consiglio del Consorzio
6.1 Internet of Thngs (IoT) Tecnologia indossabile? il primato spetta... alle vacche!.
7.1 ambiente Nomine: Meuccio Berselli nel board di indirizzo del Ministero dell'Ambiente per i contratti di fiume italiani
8.1promozioni "vino" e partners
9.1 promozioni "birra" e partners

(per seguire gli argomenti correlati clicca QUI

 

cibus_38_23set18-COP_1.jpg

 

 

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica, 23 Settembre 2018 08:46

Più “Sport per tutti”. I 70 anni di UISP

Lo sport come forte elemento comunicativo, già intuito da Giulio Andreotti sin dal 1948, ma soprattutto come esempio di vita sociale con l'uomo in perfetta simbiosi con la terra. UISP compie 70 anni e li celebra con una due giorni di promozione delle tantissime discipline sportive cosiddette "minori".

di Lamberto Colla Parma 23 settembre 2018 -
Era l'anno 1948. Dal primo gennaio era entrata in vigore la Costituzione Italiana (approvata il 22 dicembre 1947) con i suoi 139 articoli originali e l'Italia era in pieno fermento, sotto tutti i punti di vista, nel tentativo di tornare a una normalità che ricostruendo ogni settore della vita civile sulle macerie della seconda guerra mondiale.

Ed è proprio il 19-22 settembre 1948 che a Bologna si celebrò il primo primo Congresso nazionale UISP e Presidente venne eletto Tommaso Smith mentre segretario generale Gennaro Stazio.
L'Unione Italiana Sport Popolare iniziava così la sua avventura i cui primi segnali di vita li diede appunto nel 1948 con il convegno fondativo del 4 aprile a Bologna poi seguito dalle prime attività sportive:
-15-18 luglio: prima Corsa al mare di ciclismo femminile in Emilia Romagna;
-15-18 settembre: primi Campionati nazionali dello sport popolare a Bologna (citati in alcune fonti come "Piccole Olimpiadi");
-18-19 settembre: primo Campionato nazionale di ciclismo femminile a Bologna.

Fra i primi a comprendere il "potere comunicativo" dello sport fu, manco a dirlo, Giulio Andreotti (Lo sport agli sportivi) sin dalla costituzione dell'UISP. Nel primo anno di attività, quel 1948-49, la UISP comincia a crescere in consistenza organizzativa (14.500 tesserati, 671 società sportive) e due eventi segnano il 1949, la Tragedia di Superga, con la scomparsa "Grande Torino", e la vittoria di Fausto Coppi al Tour.

La Uisp intanto cresce di pari passo con la crescita e l'evoluzione sociale dell'Italia ma è nel 1990 che l'Organizzazione dà vita ad una rivoluzione lessicale, che riguarda se stessa. Al Congresso nazionale di Perugia si decide di cambiare il nome, senza variare l'acronimo. L'Uisp da "Unione Italiana Sport Popolare" diventa "Unione Italiana Sport Per tutti". Più aderente ad un movimento internazionale (sport for all), più coerente con una mission che incrocia benessere e impegno sociale: diritti, ambiente, solidarietà. Inizia per l'Uisp un percorso nuovo di ricerca metodologica, formativa e organizzativa: come costruire lo "sport a tua misura"?

Un'introduzione di elementi di modernità che di fatto hanno anticipato la cultura del benessere, della naturalità e della perfetta integrazione tra uomo, con le sue attività, e l'ambiente che lo ospita, segni tipici dell'epoca che attualmente stiamo vivendo.

Un passaggio che da lessicale è mutato in reale, in uno stile di vita che ancora ha molta strada da fare ma che è l'unica utile da percorrere per uomo e la sua terra.

Una lungimiranza di vedute che dovrebbe essere presa ad esempio dalle attuali rappresentanze politiche, soprattutto europee, perché tornino a rivisitare, in chiave moderna, i valori originali costituenti l'Unione Europea.
L'UE come casa comune.

Un concetto semplice ma evidentemente difficile da rendere concreto.

IMG_1011.jpg

photo5173-UISP_1.jpg

UISP-photo5180_1.jpg

 

 

(per restare sempre informati sugli editoriali)

Pubblicato in Politica Emilia

UISP festeggia 70 anni e lo fa alla grande chiamando a raccolta le Associazioni affiliate per metter in campo una mega esposizione di discipline sportive. Nel week end del 22 e 23 settembre, nella splendida cornice della "Cittadella", l' "OPEN DAY 70 anni di sport per tutti".

Di LGC Parma 19 settembre 2018 - 70 anni in continuo rinnovamento ma sempre fedele ai valori fondanti, periodicamente ammodernati ma sempre uguali all'origine.

Erano trascorsi pochi mesi dalla approvazione della Costituzione Italiana, che fa il suo ingresso l'UISP, l'Unione Italiana Sport Popolare, in seguito negli anni 70, aggiornata in Unione Italiana Sport Per Tutti, come ha illustrato Marianna Percudani (responsabile tesseramenti UISP Parma) durante la conferenza stampa di presentazione dell'evento celebrativo della associazione di promozione sportiva, che a Parma conta ben 23.000 associati e oltre 300 ASD affiliate, convocata presso i locali del Municipio in Piazza Garibaldi.

"La UISP di Parma, fondata in via Petrarca il 17 agosto 1948, oggi è una associazione complessa ha sottolineato Marianna Percudani". Un'evoluzione straordinaria se si considera che all'inizio fu il ciclismo, poi seguirono il calcio e l'atletica e nel prossimo fine settimana saranno oltre 30 le discipline sportive, alla portata di tutti, a essere rappresentate con la possibilità di essere provate, hand bike compresa, ad esempio.

"C'è esigenza di sport, in maniera libera e divertente senza l'ansia da prestazione". Così ha aperto la Conferenza stampa il Vicesindaco con delega allo sport, Marco Bosi. "Il nostro territorio ha cultura in tantissime discipline, al di là dello spazio che hanno sui media, prosegue Bosi, e la UISP è stata capace di interpretare le esigenze delle persone".

Ad illustrare il programma della due giorni UISP è stato Rocco Ghidini, responsabile delle attività dell'associazione, il quale ha voluto ringraziare tutte le oltre trenta ASD (Associazioni Sportive Dilettantistiche) che rappresenteranno, oltre le loro specialità sportive, i valori e i messaggi positivi dello sport e della UISP. "Lo Sport come condivisione e uguaglianza" chiosa Rocco Ghidini, prima di dare spazio all'illustrazione dei punti salienti del programma (dalle 9,00 sino alla mezzanotte di sabato e domenica prossimi) e alle domande dei giornalisti presenti in sala.

A seguire il programma delle attività del 22 e 23 settembre 2018 (Scaricabile anche come pdf)

 

Conferenza_Stp-UISP-19set18IMG_1868_1.jpg

 

openday_flyer_A4-3_comp.jpg

openday2.jpg

photo5173-UISP_1.jpg

photo5174-UISP_1.jpg

 

 

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

UISP "Unione italiana Sport Pertutti" festeggia i 70 anni dalla nascita con due giornate di sport e d'attività aperte a tutte e tutti in Cittadella il 22 e 23 settembre.

Il primo Ente di Promozione Sportiva Italiano, che a Parma e provincia conta 23.000 tesserati e più di 300 società affiliate, si fa promotore di una grande iniziativa di divertimento e socializzazione con la partecipazione delle proprie ASD distribuite per tutto il parco della Cittadella.

Il 4 aprile 1948 si svolse a Roma, al cinema Esperia, una sorta di assemblea organizzativa, promossa dai giovani del Fronte di Liberazione Nazionale, divenuta, quattro mesi dopo, la costituzione vera e propria.

Così a Bologna nello stadio Comunale in settembre si tennero i primi Campionati italiani dello sport popolare con 2.000 giovani coinvolti provenienti da 39 città. Una rinascita sorprendente d'entusiasmo e di voglia di partecipare tutti insieme sorgeva, grazie allo sport, dalle rovine del fascismo e della guerra. All'indomani dei Campionati, dal 20 al 23 settembre, al teatro Comunale di Bologna si svolse il primo Congresso nazionale Uisp, con un centinaio di delegati e rappresentanti di società sportive provenienti da tutta Italia.
Successivamente Uisp è cresciuto e anche la denominazione Unione Italiana Sport Popolare si è trasformata nel più agile ed inclusivo "Unione Italiana Sport Pertutti".
Sono dunque 70 anni che Uisp promuove lo sport e quello che lo sport significa nel senso più profondo, ossia motore d'aggregazione sociale, di divertimento paritario, solidarietà, rispetto pur nella competizione, coesione tra le persone, benessere, salute per tutti. Con costi equi e qualità nella preparazione, offre proprio a tutti (da 0 a 99 anni) corsi di attività motoria di ogni genere, indoor e outdoor, venendo incontro anche alle necessità e alle esigenze di chi presenta disabilità di qualsiasi tipo. Citando il motto di quest'anno (l'uguaglianza in gioco), si potrebbe dire che Uisp mettendo in gioco l'uguaglianza fa la differenza.

La festa si svolgerà nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 settembre, con inizio alle 9 fino a mezzanotte.

Nell'area centrale della Cittadella e su un paio di bastioni verranno attrezzate apposite stazioni in cui le associazioni sportive affiliate, con i propri tecnici educatori, daranno l'opportunità di provare gratuitamente più di 30 discipline sportive a tutti quelli che lo desiderano. Si potranno sperimentare direttamente le discipline orientali come yoga bimbi, hatha yoga, karatedo, aikido, ju-jitsu, shiatsu, taiko, tai-chi-chuan, ginnastica ritmica e capoeira; i giochi di una volta, il calcio libero, il rugby, la slackline, il parkour, le attività circensi e la pole dance; gli ostacoli propri della FarmRun, le attività cinofile, il pattinaggio in linea, il tandem, l'handbike e la gymkana per MTB; la ginnastica dolce e posturale, il pilates e il total body. Sulla pedana, collocata nel palco centrale, s'alterneranno diverse scuole di danza (hip hop, ballo liscio, latini, danza classica, street jazz, boogey, country, balli di gruppo) e a partire dalle 19 fino alle 20,30 si esibiranno atleti delle varie discipline. Sabato mattina la troupe di RadiOFFicina animerà l'evento con musica, interviste e cronache delle attività in corso, trasmettendo in diretta web. Sabato sera ci saranno degli sketch organizzati dalla Compagnia Dialettale della UISP di Parma, "I Fisc'én dl'UISP".

In entrambe le serate è previsto dj set dalle ore 21.30, la domenica con Dj Ape.

Non mancherà la parte gastronomica con la torta fritta e salume del Circolo S. Lazzaro e le bevande della Fattoria di Vigheffio. Al sabato mattina saranno anche ospiti i bambini di alcune scuole situate nelle vicinanze della Cittadella. Altra originale iniziativa prevista per domenica alle 18,30 fino alle 19 è la "corsa differenziata", ovvero chi riesce a raccogliere più rifiuti vince. Ai primi tre classificati salume, torta fritta e bevanda in premio.

Uisp dunque, con quest'iniziativa di festa, vuole presentarsi come Associazione di Associazioni antifascista e antirazzista, diffondere i suoi valori e un modo d'intendere lo sport che significa inclusione, aggregazione, uguaglianza, accessibilità per tutti, anche anziani e disabili. Per far capire cos'è lo sport bisogna provare e provarlo divertendosi, senza discriminazioni fisiche, sociali o economiche.

La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Parma e le sponsorizzazioni di Coop Alleanza 3.0, Reggiana Gourmet e Iren che fornirà anche acqua filtrata dal distributore posto vicino alla fontana del parco.

(In allegato la locandina con il programma delle due giornate)

 

 

20507566_690408094481573_3794997300647614165_o.jpg

Primo_ostacolo-11-ft00000016_21_1.jpg

 

openday_flyer_A4-3_comp.jpg

openday2.jpg

 

 

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

INCONTRO CON L'AUTORE, SANTA MESSA IN PIAZZA E CAMMINATA UISP PER CHIUDERE LA STAGIONE IN BELLEZZA DA NON PERDERE GLI ULTIMI APPUNTAMENTI IN CALENDARIO

CARPINETI. Sarà il binomio sport e cultura ad allietare il fine settimana di Marola, a partire dall'Incontro con l'autore in programma per le 21 di domani, venerdì 18 agosto, nella sede della ProLoco promosso da Consulta Libri e Progetti. Lo scrittore Antonio Casoli presenterà i libri "Contavamo i cavalli bianchi" e "Altri Cavalli" con personaggi e vicende ambientate nella periferia sud di Reggio Emilia. La serata sarà preceduta dall'assemblea annuale dei soci prevista per le 16 sempre nella sede ProLoco.

Sabato 19 agosto alle 18.30 poi ci sarà la tradizionale Messa prefestiva in piazza Giovanni da Marola, davanti alla fontana.

Domenica 20 agosto alle 9.30 c'è la 27ª Camminata attraverso Marola – Trofeo ArtiGrafiche DePietri, gara competitiva e non competitiva realizzata in collaborazione con Uisp, Sport per tutti e con il sostegno di Maxent Sport World, Cabrioni e Osteria al Portico. La gara competitiva è valida come terza prova di campionato provinciale di corsa in montagna ed è riservata agli iscritti Gran Prix Uisp Re 2017 con premiazioni al termine della manifestazione. La corsa è omologata dalla Lega Atletica Uisp, campionato provinciale Usip categoria B, e porterà tutti i partecipanti a percorrere la strada principale del paese scoprendo poi alcuni preziosi angoli dei dintorni.

Martedì 22 agosto infine alle 16 c'è l'ultimo appuntamento del ciclo "Marola a passo di bambino" organizzato in collaborazione con IdeaNatura con laboratori, favole animate e giochi di una volta.

Sport e attività creative per la festa di fine anno scolastico del quartiere San Leonardo organizzata da Uisp e Csi. -

Parma, 06 giugno 2015 –

Grande successo per la seconda edizione di "Giocano Tutti", il progetto di integrazione sociale e riqualificazione di aree urbane periferiche, promosso da Save the Children. Tappa conclusiva ieri con la festa che ha coinvolto circa 800 bambini del quartiere San Leonardo, organizzata da Uisp e Csi, con il patrocinio del Comune di Parma.
Accompagnati dai loro insegnanti, gli alunni delle Scuole Micheli, San Leonardo, Adorni e Vicini si sono ritrovati al Parco Nord per festeggiare insieme, all'insegna del motto "sport per tutti", la fine dell'anno scolastico e l'inizio delle vacanze estive.

Il parco è stato suddiviso in isole sportive con attività più tradizionali come calcio e pallavolo a quello più innovative, come Ultimate frisbee e Hip hop, fino a laboratori di riuso e giocoleria. I bambini e ragazzi hanno così potuto confrontarsi con le molteplici attività motorie e creative proposte dai tecnici educatori Uisp e Csi, pensate per stimolare la collaborazione e il confronto nel gruppo, perché lo sport è soprattutto un gioco da condividere con i propri compagni.

Pubblicato in Cronaca Parma
Giovedì, 15 Gennaio 2015 16:59

Parma - Circuito provinciale Trail Running 2015

Undici gare per scoprire, correndo, il territorio naturale del parmense. 
Prima tappa il 18 gennaio a Sala Baganza con il Winter Trail Golf Club La Rocca -

Parma, 15 gennaio 2014 –

Sport come occasione di scoperta e conoscenza di un territorio, delle sue bellezze naturali, storiche ed enogastronomiche. Parte da questi presupposti il Trail Running, la corsa podistica di resistenza in ambiente che coniuga l'attività motoria con la promozione territoriale.
Uno sport che richiede un'idonea preparazione fisica ed equipaggiamento appropriato, ma che permette di scoprire itinerari e luoghi sempre nuovi, come dimostra il Circuito provinciale Trail Running Parma 2015, presentato ieri mattina a Sala Baganza, dove, domenica 18 gennaio, si terrà il Winter Trail Golf Club La Rocca (21 km), la prima delle 11 tappe attraverso la Pedemontana e l'Appennino parmense.

«Il successo del Trail Running è in continua crescita – ha esordito Rocco Ghidini, coordinatore Area Atletica Uisp Parma -, come testimonia il crescente interesse per il circuito provinciale che lo scorso anno ha coinvolto circa 1600 atleti. Questi risultati sono sicuramente merito della capacità organizzativa dei promotori singole tappe e della possibilità di coniugare l'attività motoria con finalità sociali e di valorizzazione di territori ricchi di storia e cultura, ma a volte poco noti ai turisti».

«Siamo felici di ospitare anche quest'anno il Winter Trail Golf Club La Rocca, un appuntamento diventato ormai fisso per il calendario sportivo salese – ha commentato Cristina Merusi, sindaco di Sala Baganza -. Il Winter Trail rappresenta un'importante occasione di fruizione sostenibile del nostro territorio che i partecipanti vivono con grande passione». Alla presentazione del nuovo calendario provinciale erano presenti anche Raimondo Meli Lupi, neo presidente del Golf Club La Rocca e Antonio Violi del Ges – Gruppo escursionistico salese che ha spiegato come quest'anno il tracciato nei Boschi di Carrega sia stato modificato in alcuni punti, per offrire agli atleti nuove opportunità di scoperta del parco. Il 18 sarà inoltre l'occasione per presentare la nuova società sportiva +Kuota di Sala Baganza, nata proprio con l'obiettivo di promuovere il Trail Running.

Dopo la tappa salese, il Circuito 2015 proseguirà: il 25 gennaio a Borgo Val di Taro con il 5° Winter Trail del Borgo (20 km); il 25 e 26 aprile ci si sposterà fino in Toscana con l'8° The Abbots Way che collega Bobbio a Pontremoli per ben 125 km da percorrere integralmente o a staffetta; il 10 maggio a Scurano con il 7° Strafuso Trail Running (19 km) abbinato a una camminata aperta a tutti e al Baby trail per i più piccoli; il 2 giugno a Pellegrino Parmense con il 6° Trail Running Pan e Formai Alta Val Stirone (42 e 21 km); il 7 giugno a Tarsogno con il 1° Cento Croci Trail (25 km); il 28 giugno a San Michele Tiorre con il 5° Trail Del Salame (25 km) abbinato a una camminata non competitiva e al Baby Trail; il 19 luglio a Ranzano con il 5° Trail della Valle dei Cavalieri (21 km); il 25 luglio a Varano de' Melegari con il 2° Trail della Fagiana by Night (20 km); il 20 settembre a Sala Baganza con il 3° Summer Trail del Prosciutto di Parma (22 e 14,5 km) e relativo Baby Trail; e concludere la stagione il 4 ottobre a Bore con il 1° Trail della Valcenedola (21 km). Alcune di queste tappe sono inoltre inserite nel più ampio calendario Trail Uisp Emilia Romagna 2015 che coinvolge tutte le province della regione.

Le singole tappe sono state illustrate da Fabrizio Foglia, portavoce degli organizzatori del Circuito provinciale che ha sottolineato come il Trail Running «richiami diversi tipi di atleti, dai podisti agli appassionati di montagna. Questo tipo di attività in ambiente permette infatti di valorizzare la passione per la corsa e la collaborazione nel superare insieme le difficoltà. Molti percorsi sono inoltre abbinati a camminate non competitive e Baby trail, per offrire a tutti la possibilità di trascorrere una giornata immersi nella natura».

Per partecipare alle gare del Circuito Trail Running Parma 2015 è necessario presentare il circuito medico agonistico per l'atletica leggera. Al termine delle 11 gare sarà stilata una classifica generale che terrà in considerazione i punteggi delle migliori 7 gare con un bonus di 40 punti per ogni trail aggiuntivo terminato. Verranno premiati le prime 5 donne e i primi 5 uomini, oltre alle 3 società sportive che avranno il maggiore numero di atleti classificati con almeno 7 percorsi conclusi.

Alla conferenza erano presenti anche i main sponsor della manifestazione che hanno espresso grande entusiasmo per l'iniziativa. «I valori che stanno alla base di questo sport, come il confronto con la fatica e l'impegno per superare le difficoltà, sono molto simili a quelli che contraddistinguono la nostra attività artigianale» ha spiegato Giovanni Campari del Birrificio del Ducato. Marco Libassi di Errea si è invece soffermato «sulla grande opportunità che questa disciplina rappresenta per la promozione del territorio, offrendo alla nostra società importanti input per sviluppare materiale tecnico adeguato alle attività in ambiente».

Il Calendario Trail Running è organizzato da: G.E.S. Gruppo Escursionistico Salese, Asd 3T Valtaro, Asd Lupi D'Appennino, Asd Appennino Freemind, Pro Loco di Pellegrino Parmense, G.S. Tarsogno Trail, Circolo Sociale San Michele Tiorre, Circolo Anspi di Ranzano, Asdc Il Castello, Asd Uassaganà, Polisportiva Bore Asd con la collaborazione di Uisp Parma e il sostegno di Birrificio del Ducato ed Erreà.

Per info su regolamento e iscrizioni: Uisp Parma – www.uisp.it/parma

(Fonte: Ufficio stampa Uisp Parma)

La manifestazione Uisp dedicata agli urban sport si terrà sabato 20 settembre nell'area verde di via Micheli
. Dalle 15 workshop ed esibizioni di Parkour, Skate, Hip Hop, Breakdance e Giocoleria -

Parma, 17 settembre 2014 –

Gli urban sport sono pronti a invadere Parma con il terzo Open Day Open Mind, la manifestazione ideata da Uisp Parma per promuovere la conoscenza degli sport contemporanei, come Parkour, Skate, Hip Hop, Breakdance e Giocoleria.
Un appuntamento annuale itinerante che a ogni edizione coinvolge una diversa zona della città, riadattando spazi urbani a volte poco vissuti a vere e proprie palestre a cielo aperto. Open Day Open Mind offre la possibilità a tutti i ragazzi di conoscere quelle attività motorie maggiormente destrutturate e free, lasciando ampio spazio alla creatività degli sportivi.

La terza edizione di Open Day Open Mind si terrà sabato 20 settembre nell'area verde di via Micheli, nel quartiere San Leonardo, dove, a partire dalle 15, si alterneranno workshop e laboratori gratuiti delle varie discipline, per concludersi alle 19 con un'esibizione delle Associazioni sportive dilettantistiche che partecipano all'evento, fra le quali Spazio 84 e Parkour Piacenza.
L'organizzazione della manifestazione è a cura dell'Area Giovani Uisp con il patrocinio del Comune di Parma e testimonia l'impegno della Uisp a individuare spazi di condivisione di attività alternative, più adatte al dinamismo e alla curiosità dei ragazzi che proseguiranno durante il nuovo anno sportivo con corsi di Parkour, Giocoleria e per la prima volta, a partire da marzo, il corso di Skate con il maestro Marco Cavallo.

«Lo scopo principale dell'iniziativa è proseguire il percorso iniziato tre anni fa di ampliamento delle prospettive sportive dei giovani – spiega Donato Amadei, responsabili Area Giovani Uisp Parma -, offrendo l'opportunità di conoscere e provare le discipline sportive considerate meno tradizionali, ma estremamente formative. La giornata del 20 settembre sarà quindi dedicata interamente agli sport che lasciano ampio spazio alla creatività motoria dei ragazzi, slegati dai concetti di vittoria e agonismo: una modalità organizzativa che permette di affrontare e offrire soluzioni ad alcuni temi sensibili come l'abbandono dell'attività fisica da parte dei più giovani».

In caso di maltempo la manifestazione sarà posticipata in ottobre. La nuova data verrà comunicata in seguito. Info: www.uisp.it/parma

(Fonte: Ufficio stampa Uisp Parma)

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Pagina 1 di 3