Visualizza articoli per tag: sicurezza

Venerdì, 04 Febbraio 2022 06:03

Un pollo ha quasi violato la sicurezza del Pentagono

Un pollo ha cercato di entrare nel Pentagono. Un “Gallus gallus domesticus” è stato catturato lunedì mentre "beccava nella zona sicura del Pentagono", uno degli edifici più protetti del mondo. Lo ha svelato un'organizzazione per i diritti degli animali

Pubblicato in Cronaca Emilia

Modena, 1 febbraio 2022 - Nella giornata di ieri a Modena, in occasione della ricorrenza della festività di San Geminiano, Patrono di Modena, sono stati organizzati servizi specifici di prevenzione e vigilanza in tutto l’area del centro storico interessata dall’evento, cui hanno concorso pattuglie appiedate di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, in coordinamento con il Piano di presidio e controllo della Polizia locale.

Pubblicato in Cronaca Modena

Intensa attività di controllo e prevenzione della Compagnia Carabinieri di Parma

Pubblicato in Cronaca Parma
Venerdì, 28 Gennaio 2022 11:34

Sicurezza, via al monitoraggio dei ponti sul Po

Dalla Provincia un sofisticato sistema di verifica strutturale h24 dei manufatti. Dal 31 i lavori (con senso unico alternato) per installarlo sul Boretto-Viadana, poi sarà la volta del Guastalla-Dosolo

Pubblicato in Ambiente Emilia

I sindaci della Pedemontana celebrano il patrono e assicurano il loro impegno per risolvere la carenza d’organico. Avviato un confronto con la Regione

Pubblicato in Cronaca Parma

PARMA 17 gennaio 2022 – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso dei controlli finalizzati al contrasto dello spaccio e della detenzione di sostanze stupefacenti, durante il weekend, hanno messo in campo varie pattuglie che hanno consentito di trarre in arresto una persona per detenzione ai fini di spaccio e denunciarne un’altra per il medesimo reato.

Pubblicato in Cronaca Parma

Parma, 15 gennaio 2022 – “A poche ore dal discorso di Sant’Ilario, la narrazione del sindaco deve già lasciare il posto alla dura realtà: indipendentemente dai motivi che hanno portato all’accoltellamento di questa mattina, residenti e commercianti della zona tra via Verdi e via Garibaldi raccontano un Far West quotidiano di risse, spaccio, vagabondaggio, aggressioni, messo in atto  principalmente da cittadini stranieri, che  terrorizza i parmigiani.

Pubblicato in Cronaca Parma

L'avvocato Chiara Leazza, presidente dell'Associazione “Via Verdi e Dintorni” interviene in merito all’ultimo grave episodio dell’accoltellamento di un giovane parmigiano in Via Verdi

Con l’accoltellamento di un quarantaseienne parmigiano, questa mattina tra via Verdi e Via Garibaldi, è stato superato il limite della sopportabilità. Non è accettabile che questa zona della città, la porta verso il salotto di Parma per chi arriva in treno, presenti un numero di criticità così elevato da coinvolgere la sicurezza e la salute dei parmigiani.

L’Associazione già a dicembre e nei primi giorni di gennaio ha segnalato più volte le tante situazioni che hanno reso esplosivo questo spicchio di Parma: marciapiedi trasformati in discariche a cielo aperto, la presenza di un clochard che vive e dorme stabilmente davanti alla Salumeria Garibaldi, episodi di violenza o di tentata violenza che, settimanalmente, i residenti sono costretti a subire.

Quello di venerdì mattina è l’ennesimo fatto gravissimo che aggiunge un ulteriore stato di insicurezza per tutti i residenti e commercianti della zona. Ormai la paura di uscire di casa è reale ed evidente. L’accoltellamento di un parmigiano che ha avuto solo il torto di trovarsi al momento sbagliato nel posto sbagliato (nel mezzo di una lite tra due uomini con accento dell’est Europa), è il segnale che la situazione è completamente sfuggita di mano e non può essere ignorata e tollerata.

È indispensabile trovare un rimedio immediato perché, a questo fatto inaccettabile, se ne sono sommati altri recenti, come la presenza di un uomo, settimana scorsa, che si aggirava per via Garibaldi con una pietra in mano, pronto a scagliarla contro i passanti. Per tutti questi motivi, l’Associazione “Via Verdi e dintorni” preparerà un esposto formale per opporsi alle crescenti situazioni di pericolo e di degrado che gli abitanti del quartiere sono costretti a vivere sulla propria pelle e per chiedere che venga anche ripristinato un presidio fisso delle forze dell’ordine nella zona (sia in Stazione che in Piazza della Pace) e vigili di quartiere come era stato fatto in passato dall’amministrazione Vignali”.

Avvocato Chiara Laezza (Presidente Associazione “Via Verdi e Dintorni”)

Pubblicato in Cronaca Parma

Nel pomeriggio di venerdì, la Questura di Modena ha organizzato una serie di posti di controllo su strada sia veicolari che appiedati in diversi punti strategici della città, volti alla prevenzione e repressione dei reati predatori e dello spaccio di sostanza stupefacenti.

Pubblicato in Cronaca Modena

Circa 8.000 persone controllate.  Primissimo bilancio di fine anno della polizia ferroviaria 

Pubblicato in Cronaca Emilia
Pagina 6 di 74