Di Andrea Caldart Cagliari, 15 luglio 2022 - Vi ricordate tutto il bailamme fatto attorno alla frase di Salvini: “Datemi i pieni poteri!!!”, il 7 agosto saranno due anni da quell’evento che scosse l’opinione pubblica generalista a ridosso di Ferragosto.

REEFILLA: chiuso round pre-seed da 1 milione di euro per portare sul mercato il primo servizio di ricarica mobile predittivo e flessibile pensato per la transizione alla mobilità sostenibile.

Reefilla, la startup che porta sul mercato il primo servizio di ricarica mobile e predittiva, chiude un importante round di investimento cui hanno preso parte il Motor Valley Accelerator di Modena, A11 Ventures, Marvik Investimenti, flyElectric srl parte di flyRen Energy Group SpA e una compagine di business angels italiani ed europei.

Di Andrea Caldart Cagliari 4 luglio 2022 - Una vera e propria bomba sta per scoppiare perché è intervenuto il Garante Privacy affermando che ogni sito web che usa Google Analitycs sarà fuori legge se non usa le garanzie previste dal Regolamento UE per il trasferimento dei dati.

Martedì, 05 Luglio 2022 15:13

Black Friday Tablet

Difficoltà nella scelta del miglior tablet Huawei considerando i parametri più importanti tra cui la fascia di prezzo accessibile?

La roulette è uno dei giochi da casinò più popolari al mondo e la roulette Francese rappresenta la variante più popolare assieme a quella Europea.

Dal 5 all’8 maggio 2022 un evento che celebra il digitale in tutti i suoi ambiti attraverso:

  • Conferenze tenute da professionisti affermati nei loro settori.
  • Un apprendimento coinvolgente e interattivo attraverso conferenze e workshop 
  • Incontra esperti, giornalisti, influencer, imprenditori e studiosi che hanno contribuito alla rivoluzione digitale del nostro paese.

Al MUG di Bologna l’evento finale promosso da Confcooperative Emilia Romagna con Social Seed e sostenuto dalla Regione. Presentati 7 progetti per attivare nuovi servizi a cittadini e imprese nei territori. (Allegato scheda Progetti)

Mercoledì, 06 Aprile 2022 06:21

Controllo sociale: dal green pass all’ID Pay

Da Quotidianoweb.it 5 aprile 2022 -  Dopo aver verificato tramite il green pass il potere di assoggettare gli italiani, parte il ‘progetto’ di controllo globale con l’ID Pay. Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale marcia spedito con il “piano di identità digitale” voluto dalla presidente Ursula Von der Leyen: «Una tecnologia che ci consenta di controllare in prima persona quali dati vengono utilizzati e come». Ovvero, una identità digitale unica in Europa che traccerà tutte le informazioni e che  saremo costretti a usare per qualsiasi cosa.

Colao ha dichiarato: «Ad aprile sarà avviata la “piattaforma dell’interoperabilità” dove l'Agenzia delle Entrate, l’Anagrafe, il Ministero dell’Interno e l'Inps agganceranno i propri dati. Sarà presente anche il fascicolo sanitario di ogni cittadino al fine di avere anche sul piano sanitario la possibilità di teleconsulto, tele monitoraggio e gestione da remoto. Una piattaforma per l’erogazione di tutti i benefici sociali, tutto direttamente in digitale, addirittura in pagamento anticipato, senza bisogno di dover anticipare i soldi, venire riconosciuti nel punto vendita e ricevere l’ammontare di bonus». Ovvero, ai cittadini sarà assegnato un codice identificativo univoco, versione QR, che sarà associato a ogni singola transazione, ogni singolo spostamento, ogni singola attività. Questo significa raccogliere dati sensibili personali da parte dello Stato, ergo dittatura della sorveglianza digitale sul modello cinese?

Il green pass è per sempre!

Caso vuole che la piattaforma dell’ID Pay sarà realizzata dalla SOGEI, società che ha già realizzato quella del green pass. Inoltre, tramite  l’ID 2020 Alliance, l’alleanza per l’identità digitale, fin dal 2015 si lavora a tal fine. Chi sono gli investitori? Bill Gates, Facebook, Rockefeller Foundation e GAVI (Alleanza per i vaccini). Il documento ufficiale dell’OMS.

I dubbi

In caso di emergenza sanitaria chi non è in regola con le dosi vaccinali farà scattare l’allarme sull’ID Pay e indicato all’INPS come non idoneo al lavoro? Verrà segnalato automaticamente all’Agenzia delle Entrate che potrà revocate sussidi o assistenza fino a costringere il cittadino di mettersi in regola con il piano vaccinale? L’ID Pay richiederà il numero del conto corrente di ogni ‘utente’?

La certezza: questo è un processo di una schedatura digitale globale che nemmeno George Orwell sarebbe riuscito ad immaginare, anche se “1984” docet.

Antonella Di Luzio

La ridenominazione in ‘Meta’ della holding di Facebook ha acceso l’attenzione sulla possibile rivoluzione ‘immersiva’ della Rete

Pagina 6 di 19
È GRATIS! Clicca qui sotto e compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna quotidiana.



"Gazzetta dell'Emilia & Dintorni non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio e a conservare la nostra indipendenza, con una piccola donazione. GRAZIE"