Visualizza articoli per tag: Provincia di Piacenza

Obiettivo dell'iniziativa realizzare micrometraggi dedicati al tema della cittadinanza attiva -

 

Piacenza, 7 maggio 2014 -

C'è ancora tempo fino a giovedì 15 maggio per partecipare al videoconcorso, promosso dalla Provincia di Piacenza in collaborazione con il Giffoni film festival, “One and different - Essere giovani in Europa”: obiettivo del concorso è realizzare micrometraggi della durata massima di 90 secondi sul tema della cittadinanza europea.

L'iniziativa nasce all'interno del progetto “Yec- young european citizen”, finanziato nell'ambito del programma nazionale AzioneProvinceGiovani, ed è finalizzata ad affrontare con un approccio innovativo, e nell’anno europeo ad essa dedicato, il tema della Cittadinanza europea e dei suoi valori: cultura della legalità quale elemento della democrazia, non discriminazione, diffusione dei valori, solidarietà, sviluppo armonioso della società europea, cultura del rispetto di sé e dell’altro.

L'iniziativa, che fa seguito al concorso del 2012 “La felicità in 90 secondi”, prevede due sezioni in concorso: giovani dai 13 ai 30 anni (gli studenti delle scuole secondarie e gli universitari potranno realizzare e caricare i cortometraggi in modo autonomo con smartphone e tablet) e giovanissimi dai 6 ai 12 anni (frequentanti le scuole primarie e secondarie fino ai 12 anni: potranno realizzare in gruppo o con la propria classe il micrometraggio). I vincitori riceveranno premi e la possibilità di partecipare in qualità di giurati al Giffoni Film Festival. La pagina facebook dedicata al concorso (il gruppo Facebook Piacenza con Giffoni e la pagina Facebook Piacenza con Giffoni – Concorso One and Different) ha già raggiunto 273 adesioni e collezionato centinaia di contatti  in soli 2 mesi; molte le scuole coinvolte.

Per partecipare è necessario caricare il micrometraggio su Youtube e quindi compilare l’entry form. 

Il prossimo 27 maggio in Provincia sarà comunicato in diretta l’elenco delle opere vincitrici.

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

L'inaugurazione dell'esposizione delle opere donate alla Provincia di Piacenza è in programma sabato 10 maggio alle 16,30 -

 

Piacenza, 7 maggio 2014 -

 

Sarà la cornice di Villa Braghieri di Castel San Giovanni ad ospitare, da sabato 10 maggio e fino al prossimo 29 giugno, la mostra “Motti, il Po, Piacenza”. La nuova esposizione di opere dell'artista Giuseppe Motti, donate dalla famiglia all'ente di corso Garibaldi, avrà come tema fondante il Grande fiume e la sua gente: una sorta di viaggio, dunque, tra i paesaggi fluviali e le persone che nel tempo ne hanno scritto la storia.

A presentare la mostra sono stati ieri pomeriggio in Provincia il presidente Massimo Trespidi, il sindaco di Castel San Giovanni Carlo Capelli, il curatore scientifico Carlo Francou (direttore scientifico del Museo geologico “G. Cortesi” di Castell'Arquato e coordinatore del Museo Civico di Storia naturale di Piacenza) e la figlia dell'artista Sonia Motti con il marito Alessandro Pardi. “La nostra famiglia – hanno detto i parenti del pittore – è orgogliosa di vedere promosso sul territorio un evento dedicato proprio alla terra del Grande Fiume e a chi la abita”.

Le cinquanta tele esposte raffigurano scenari fluviali e scorci intimi e non mancano anche alcuni disegni originali dell'artista.

“La mostra – ha sottolineato il presidente della Provincia Trespidi – consente di far conoscere ulteriormente le opere dell'artista in uno dei luoghi più belli vicini al Po. La volontà dell'Amministrazione è quella di realizzare un'esposizione permanente dei dipinti nella sala Consiglio del palazzo della Provincia in via Garibaldi per onorare al meglio la memoria di Motti”.

L'inaugurazione della mostra si terrà sabato 10 maggio alle 16,30 a Castel San Giovanni (Villa Braghieri, via Emilia Piacentina 31). Si tratta, lo si ricorda, dell'esposizione di una selezione delle  opere donate da Maria Scarani Motti e Sonia Motti alla Provincia di Piacenza. 

 

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

Ne fanno parte cantine, ristoranti e produttori della vallata. Sabato 10 maggio la presentazione del progetto a Grazzano Visconti -

 

Piacenza, 6 maggio 2014 -

 

Si chiama “Valore Val Nure” ed è la nuova associazione culturale nata per promuovere la terra “discreta” della Val Nure insieme ai suoi prodotti migliori. A presentare il neonato progetto culturale sono stati questa mattina in Provincia i membri dell'associazione con l'assessore provinciale alla Cultura e al Turismo Maurizio Parma, che ha sottolineato l'importanza e l'efficacia di un lavoro sinergico come è appunto la filosofia di “Valore Val Nure”. 

“L'idea – ha illustrato il presidente Stefano Pizzamiglio (azienda La Tosa) – è quella di promuovere il territorio facendo conoscere le specificità che nasconde. L'anima dell'associazione è fatta di tante piccole realtà, lentamente cresciute nel tempo, che prediligono la qualità alla quantità”.

Al momento l'associazione coinvolge 13 cantine vitivinicole (Baraccone, Barattieri, Borgo Caminata, Cantine Romagnoli, I Perinelli, Il Casalino, Il Ghizzo, Il Maiolo, L'Uccellaia, La Cascinotta, La Tosa, Lombardelli e Marengoni); alcuni ristoranti (Cà dell'Orso, Riva, trattoria Bellaria di Trecordi) e due produttori di eccellenze alimentari. Già diverse le iniziative in cantiere: si parte l'8 giugno con il circuito delle cantine di Vigolzone, si prosegue il 22 giugno con il circuito delle cantine di Pontedellolio, il 12 luglio con visita notturna ai vigneti, e, infine, nel mese di agosto e nel mese di ottobre sono in programma un evento dedicato al cinema e al vino e un percorso in mountain bike tra le cantine

Come hanno ricordato questa mattina Giulia Nicoletti (azienda l'Uccellaia), Cinzia Colombi (azienda i Perinelli), Carla Aradelli (ristorante Riva) e Silvia Milza (assessore al Turismo del Comune di Vigolzone) la presentazione del progetto Valore Val Nure è in programma sabato 10 maggio alle 17 nella Corte Vecchia di Grazzano Visconti. Interverranno: Mario Fregoni, docente di Viticoltura presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e presidente dell’Office International de la Vigne et du Vin e Fabio Bernizzoni, presidente dell’associazione "Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini". Moderatore della presentazione, a cui seguirà una degustazione di vini e prodotti tipici, sarà il giornalista Stefano Quagliaroli. L’intero evento (promosso con il patrocinio della Provincia di Piacenza, del Comune di Vigolzone, del Comune di Pontedellolio e  del Comune di Bettola) sarà aperto al pubblico.

“Mettere insieme le energie – hanno concluso i membri dell'associazione – è il metodo che abbiamo scelto per valorizzare il territorio e per proporre le diverse anime della nostra vallata sia dal punto di vista paesaggistico sia dal punto di vista enogastronomico”. 

 

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

Dal 5 maggio disponibili i tesserini all'Urpel della Provincia in via Garibaldi -

 

Piacenza, 3 maggio 2014 -

Il servizio Piccole Filiere della Provincia di Piacenza comunica che da lunedì 5 maggio 2014 saranno disponibili all'Urpel di via Garibaldi 50 i tesserini per la raccolta funghi

Chi fosse interessato può ritirare i tesserini negli orari di vendita: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13; lunedì, mercoledì e giovedì sportelli aperti anche nel pomeriggio dalle 15 alle 17. E' possibile anche il pagamento con il bancomat. 

A breve i tesserini saranno disponibili anche presso gli esercizi pubblici convenzionati.

Acquistando il tesserino provinciale a validità semestrale si avrà anche il diritto al ritiro gratuito, fino ad esaurimento scorte, di una cartografia del territorio riportante, tra l’altro, le delimitazioni delle aree a riserva economica.

Per informazioni più precise è possibile contattare il numero 0523/795653 e consultare il sito  www.funghi.piacenza.it. Il sito, realizzato dalla Provincia, oltre a rendere disponibili notizie sulla disciplina della raccolta funghi, vuole diventare nel tempo un importante punto di contatto e scambio di notizie tra tutti gli appassionati.

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

 

Il ricavato della manifestazione in programma domani, 1 maggio, sarà devoluto all'associazione italiana per la ricerca sul cancro -

 

Piacenza, 30 aprile 2014 -

Squadre in arrivo dalla regione Emilia Romagna, dal Nord e Centro Italia e dalla Francia. Anche per il 2014 si conferma ricchissimo il quadro dei concorrenti del Memorial Melchiorre Dadati e trofeo Paolo Rossi, quest'anno alla sua sesta edizione, in calendario domani, giovedì 1 maggio, allo stadio Beltrametti. 

La manifestazione (patrocinata da Provincia e Comune) raccoglie il meglio del rugby under 14 (selezioni provinciali di Piacenza, Parma, Comité Departemental de Rugby Du Var, Reggio Emilia e Modena, Bologna e Ferrara, Romagna; selezione regionale Emilia Romagna Under 13, selezione regionale Lombardia, selezione regionale Piemonte, Liguria, Veneto e Toscana) in un grande evento - dalle 11 alle 18 -  intitolato a Melchiorre Dadati - storico fondatore dei Lyons, professore e allenatore di intere generazioni di sportivi - e Paolo Rossi, vicepresidente del team e manager societario. 

A presentare l'evento sono stati questo pomeriggio in Provincia Mario e Arianna Dadati e Gabriella Baldini che hanno spiegato il valore, a sei anni dall'esordio, di una manifestazione che unisce sport a solidarietà. “Il Memorial - hanno spiegato - mette in luce le squadre dei giovanissimi e cresce ogni anno per importanza. Due le novità di questa edizione: da un lato il Premio al miglior giocatore sarà intitolato alla memoria del giovanissimo atleta Filippo Cantoni  e dall'altro, prima delle finali maschili, sono in programma partite di rugby femminile under 14. Un ringraziamento particolare va a tutte le persone che lavorano per consentire la buona riuscita dell'evento”. Come per le passate edizioni il ricavato della manifestazione (e del banchetto) sarà devoluto all'Associazione italiana per la Ricerca sul cancro, rappresentata oggi dalla delegata Elena Leonardi. “Il torneo in scena il primo maggio - ha ricordato Natalino Fanzola, presidente del Rugby Lyons Piacenza - è un momento dedicato ai ragazzi; la formazione dei giovani atleti rappresentava per Dadati, il “Dado”, e Rossi un obiettivo primario che la nostra società, che proprio l'anno scorso ha compiuto 50 anni, continua a realizzare”. “L'interesse per questo torneo - ha aggiunto  il presidente del Comitato regionale Rugby Emilia Romagna Mario Spotti - sta crescendo anno dopo anno, segno di una consolidata soddisfazione delle squadre verso l'iniziativa”

“Il Memorial Dadati - ha concluso il presidente della Provincia Massimo Trespidi - rappresenta un evento sentito oltre che un connubio tra manifestazione sportiva-agonistica e evento benefico. La Provincia è lieta di presentare un'iniziativa che mette al primo posto la solidarietà”. 

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

Continua il tour del presidente Trespidi sul territorio provinciale dove sono in corso interventi sulle strade. “Attenzione sempre alta verso il territorio della montagna” -

 

Piacenza, 30 aprile 2014 -

Un nuovo intervento in via di completamento sul territorio provinciale per la messa in sicurezza di strade interessate da dissesti franosi. Questa mattina il presidente della Provincia di Piacenza Massimo Trespidi ha compiuto un sopralluogo in alta Valdarda al fine di verificare lo stato dei lavori di consolidamento di un tratto della strada provinciale 4 di Bardi nel territorio del comune di Vernasca (in prossimità della località Dignini). L'intervento riguarda la realizzazione di un muro di sostegno in calcestruzzo (della lunghezza di 22 metri) a valle della strada sorretto da 27 micropali (con un diametro di 20 centimetri e un'altezza di 12 metri) attualmente in fase di posa. Al termine dell'intervento verrà infine posizionato un guard-rail a protezione del tratto di Provinciale e sarà ripristinata la pavimentazione. 

“L'opera – ha spiegato Trespidi – consente di mettere in sicurezza un tratto di strada provinciale, quello dell'alta Val d'Arda, bisognoso di interventi. L'attenzione verso il territorio della montagna rimane una priorità per l'azione amministrativa. Ricordo che proprio il mese scorso erano stati ultimati, nel territorio dell'alta Val Nure, altri tre interventi per la messa in sicurezza della strada provinciale 654R di Val Nure nei comuni di Pontedellolio, Bettola, Farini, Ferriere a seguito di alcuni fenomeni di dissesto”.

I lavori lungo la strada provinciale di Bardi (realizzati dalla ditta Vetrucci Srl di Lugagnano) sono stati seguiti dal dirigente del servizio Edilizia, progettazione infrastrutture e grandi opere della Provincia di Piacenza Stefano Pozzoli con i progettisti e tecnici Silvia Ponzini (Direttore lavori) e Paolo Biasini. La spesa complessiva dell'opera ammonta a 110mila euro (interamente messi a disposizione dall'Agenzia regionale di Protezione civile); il progetto e la direzione lavori sono invece a carico della Provincia di Piacenza.

Al sopralluogo di questa mattina erano presenti anche il sindaco di Vernasca Gianluigi Molinari e il tecnico della ditta responsabile dei lavori Sergio Concari.

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

In programma tre appuntamenti giovedì 8-15 e 22 maggio. L'iniziativa è promossa dalla Provincia con Ausl, Direzione territoriale del lavoro, Inps, Inail e Camera di Commercio -

 

Piacenza, 29 marzo 2014 -

 

Riparte il ciclo di seminari rivolti alle imprese, organizzato dalla Provincia di Piacenza in collaborazione con Ausl, Direzione territoriale del lavoro, Inps, Inail e Camera di Commercio di Piacenza. Si tratta di un ciclo di incontri rivolti ai giovani imprenditori e alle imprese che operano sul territorio di Piacenza. L'obiettivo è quello di sensibilizzare i partecipanti sul tema della sicurezza del lavoro, di aggiornare sulle normative in materia di Contratti di lavoro e informare sulle opportunità di finanziamenti e incentivi messi a disposizione delle imprese. I temi vengono trattati da tecnici con un approccio pratico, utile ai neo imprenditori e alle imprese che potranno portare la propria esperienza e porre quesiti in merito ai temi trattati.

I temi trattati nei seminari riguardano: contratti di lavoro (giovedì 8 maggio ore 14,30); sicurezza sul lavoro (giovedì 15 maggio ore 9) e, infine, incentivi alle assunzioni, Incentivi Inps e Inail (giovedì 22 maggio ore 10). Tutti gli incontri si svolgeranno presso i Centri per l'impiego di Piacenza (Borgo Faxhall, piazzale Marconi nella sala CSA al terzo piano). 

La partecipazione ai seminari e' gratuita; per iscrizioni e maggiori informazioni è possibile rivolgersi allo sportello autoimprenditoria della Provincia di Piacenza (al numero 0523/795531 o all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). 

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

 

Le domande dovranno essere presentate alla segreteria della scuola frequentata entro il 24 maggio 2014 -

 

Piacenza, 29 aprile 2014 -

La Provincia di Piacenza informa che è aperto il bando per la concessione di contributi per il trasporto scolastico valido per l’anno scolastico 2013/2014. La domanda dovrà essere consegnata alla segreteria della scuola frequentata entro e non oltre il 24 maggio 2014.

Il contributo riguarda il rimborso delle spese sostenute dalle famiglie nell’anno scolastico 2013/2014 per: servizi di trasporto pubblico urbano ed extraurbano finalizzato al raggiungimento della sede scolastica (per gli studenti con disabilità certificati in base normativa vigente le spese possono riguardare anche servizi privati, finalizzati al raggiungimento della sede scolastica); servizi di assistenza specialistica (anche attraverso mezzi di trasporto attrezzati con personale specializzato) per studenti con disabilità grave.

Possono presentare la domanda gli studenti del 3°, 4°, 5° anno delle scuole secondarie superiori che non abbiano ricevuto nell’anno scolastico 2013/2014 altri analoghi benefici erogati da Amministrazioni pubbliche a copertura totale o parziale delle spese per i servizi citati che documentino un ISEE 2012 o 2013 non superiore a € 10.632,94.

La domanda (redatta su modulo provinciale) deve essere presentata alla segreteria della scuola frequentata entro e non oltre le ore 13 del 24 maggio 2014 pena l’esclusione.

La spesa sostenuta nell’anno scolastico 2013/2014 per la quale si chiede il rimborso dovrà essere:

completamente a carico delle famiglie, quindi non coperta anche parzialmente da contributi di Amministrazioni pubbliche; giustificata da titolo di viaggio o da altra documentazione fiscalmente valida. La documentazione di spesa dovrà essere conservata da parte del richiedente ed esibita agli uffici della Provincia in caso di controlli e verifiche. La mancata esibizione dei documenti di spesa comporterà la revoca della domanda e la  conseguente decadenza dal beneficio.

Il testo completo del bando e il modulo di domanda sono disponibili presso la segreteria della scuola frequentata e all’ufficio Urpel della Provincia di Piacenza in via Garibaldi 50 (o sul sito della provincia www.provincia.pc.it nella sezione Politiche scolastiche alla voce Nuovo bando contributi per trasporto scolastico). 

 

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

La richiesta inviata dal presidente della Provincia Massimo Trespidi e dal sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni alla direzione generale Sandvik Italia: "Inaccettabile la chiusura dello stabilimento di Crocetta: si apra un confronto" -

 

Piacenza, 24 aprile 2014 -

“Riteniamo inaccettabile che si voglia chiudere una presenza sul territorio piacentino di uno stabilimento altamente performante di un'azienda leader nella produzione di utensili meccanici: chiediamo quindi che la procedura di mobilità sia immediatamente ritirata e si apra subito un tavolo di confronto tra azienda, rappresentanza dei lavoratori e istituzioni locali per promuovere un confronto attivo al fine di mettere in campo ogni sinergia pubblico/privato volta al mantenimento sul territorio dello stabilimento di Crocetta”. Questa la richiesta inviata ieri mattina dal presidente della Provincia Massimo Trespidi e dal sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni alla direzione generale Sandvik Italia che, nei giorni scorsi, “aveva manifestato la volontà di avviare una procedura di mobilità per i dipendenti”.

La nota fa seguito a una precedente lettera inviata dall'Amministrazione provinciale e dall'Amministrazione comunale nel mese di gennaio in cui si chiedeva un incontro con la società “per conoscere l'attuale realtà produttiva ed organizzativa dell'azienda e per mettere in campo ogni possibile eventuale potenziamento dell'attività”. “Senza aver mai ricevuto risposta a tale comunicazione – continuano Trespidi e Ghisoni – siamo invece stati informati degli ultimi preoccupanti aggiornamenti: confidiamo adesso di poter fissare un incontro nello stabilimento”.

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

Il simbolo è stato scelto a conclusione del concorso promosso dalla Consulta con il patrocinio della Provincia di Piacenza. Trespidi: “Un'iniziativa finalizzata alla promozione del protagonismo studentesco” -

 

Piacenza, 24 aprile 2014 -

A premiare gli studenti che hanno partecipato all'iniziativa sono stati questo pomeriggio in Provincia il presidente della Provincia Massimo Trespidi e il presidente della Consulta degli studenti Giulia Sacchetti. “La Provincia – ha ricordato il presidente Trespidi – ha scelto di sostenere questa iniziativa con l'intento di promuovere il protagonismo degli studenti”. “Il logo vincitore – ha quindi illustrato Giulia Sacchetti – è stato creato dalla studentessa del liceo Gioia Giulia Mochi ed è stato scelto tra 40 simboli ideati dagli studenti piacentini. L'idea del concorso è stata quella di donare un simbolo identificativo alla Consulta degli studenti, stimolando così l'interesse dei giovani e della cittadinanza verso le attività svolte. Ricordo a questo proposito che la Consulta di Piacenza è impegnata in un progetto contro le mafie che avrà come obiettivo finale la pubblicazione dei risultati del lavoro”. 

Il simbolo vincitore del concorso raffigura due studenti senza volto a rappresentazione di tutto il mondo studentesco (chiunque può identificarsi nelle due figure disegnate); il logo secondo classificato (raffigurante una corona “protettrice” di tutto il mondo studentesco) è stato creato da Alberto Rescalli e Salwa Bouhsiss mentre il terzo classificato (raffigurante uno stemma) da Thomas Trenchi.

 

(Fonte: ufficio stampa Provincia di Piacenza)

 

Pagina 5 di 22