Visualizza articoli per tag: autostrade

 Si tratta di un 76 enne di Verona che stava percorrendo l’autostrada del Brennero quando, all’altezza del casello di Reggiolo, è finito contro il guard rail. Per fortuna non è stato investito dalle altre vetture

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Si profila un esodo da incubo per gli automobilisti che si metteranno alla guida questo fine settimana. I sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti impegnati nella trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro, hanno proclamato 4 ore di sciopero a singhiozzo per il 4 e 5 agosto.

Nello specifico i turni saranno dalle 10 alle 14, dalle 18 alle 22 di domenica 4 e dalle 22 di domenica 4 alle 2 di lunedì 5. Si fermeranno gli addetti ai caselli e i turnisti non sottoposto alla 146. La giornata di domenica è una giornata prevista a bollino rosso anche per le temperature che torneranno sopra i trenta gradi. Diverse porte manuali resteranno chiuse per l’assenza degli esattori, mentre il pagamento del pedaggio sarà possibile solo attraverso le casse automatiche. I servizi di assistenza al cliente e il funzionamento degli impianti per il pagamento del pedaggio dovuto per legge, spiega Giovanni D’Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", saranno comunque garantiti con intervento di personale della Viabilità di Autostrade per l’Italia.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Società Autostrade comunica che "Sulla base della sollecitazione pubblica del Sottosegretario Rixi, e per favorire lo svolgimento delle preziose attività di soccorso, Autostrade per l'Italia annuncia che le ambulanze non pagheranno più il pedaggio sulla propria rete. La decisione ha effetto immediato" (16 agosto 2018 ndr).

Infine, in un altro comunicato, la Società dichiara di essere impegnata nella ricerca della verità collaborando con le istituzioni.

Autostrade per l'italia impegnata nella ricerca della verita' collabora con le istituzioni

Roma, 16 Agosto 2018 - In relazione alle dichiarazioni del Vice Presidente del Consiglio Salvini, Autostrade per l'Italia dichiara che "i manager e tutti gli uomini e le donne del gruppo sono i primi interessati alla ricerca della verità sulla tragedia del viadotto Polcevera di Genova e con questo obiettivo stanno collaborando attivamente con le autorità competenti. Se dagli approfondimenti interni già avviati o dalle inchieste delle autorità competenti, anche a prescindere da profili penali, dovessero emergere responsabilità di manager, funzionari o tecnici dell'azienda, Autostrade per l'Italia adotterà in modo rigoroso i provvedimenti conseguenti.
Con il dolore nel cuore e dopo aver espresso la più profonda vicinanza ai familiari delle vittime e ai feriti, il team di Autostrade per l'Italia guidato dal suo Amministratore Delegato, dal Direttore Operations e dal Direttore di Tronco si è messo immediatamente al lavoro per agevolare le attività di soccorso, per ripristinare più rapidamente possibile condizioni accettabili di viabilità, per supportare in ogni necessità le istituzioni e la comunità locale e per definire un progetto di ricostruzione del viadotto in tempi-record, rispondendo ai bisogni di mobilità di una città gravemente ferita. Le nostre scuse sono nelle parole e nei fatti. Ma non ci sollevano dalla consapevolezza di dover e poter dare molto a Genova per il superamento dell'emergenza"

Pubblicato in Cronaca Emilia

Roma 15 agosto 2018 - In relazione alle notizie diffuse dalla stampa sulle attività di prevenzione messe in atto sul viadotto Polcevera, Autostrade per l'Italia precisa che l'infrastruttura era monitorata dalle strutture tecniche della Direzione di Tronco di Genova con cadenza trimestrale secondo le prescrizioni di legge e con verifiche aggiuntive realizzate mediante apparecchiature altamente specialistiche. Inoltre le strutture tecniche preposte si sono avvalse, per valutare lo stato di manutenzione del viadotto e l'efficacia dei sistemi di controllo adottati, di società ed istituti leader al mondo in testing ed ispezioni sulla base delle migliori best practices internazionali.

Gli esiti delle attività di monitoraggio e delle attività di verifica svolte dagli autorevoli soggetti esterni hanno sempre fornito alle strutture tecniche della società adeguate rassicurazioni sullo stato dell'infrastruttura. Questi stessi esiti sono stati utilizzati come base per la progettazione degli interventi di manutenzione sul viadotto approvati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti secondo le norme di legge e le previsioni della Convenzione.

Le strutture tecniche di Autostrade per l'Italia stanno fornendo alle istituzioni competenti tutto il supporto necessario per l'accertamento delle cause del tragico evento e per il ripristino dell'autostrada nei tempi più rapidi possibili.

La società rinnova il cordoglio più sentito per le vittime e la profonda vicinanza ai loro familiari.

(Comunicato stampa autostrade.it)

Pubblicato in Cronaca Emilia

Roma, 15 agosto 2018 - Alle 4:30, circa sulla A1 Milano-Napoli, nel tratto tra Modena sud e Valsamoggia in direzione di Bologna, è avvenuto un incidente che ha visto il coinvolgimento di una moto. A seguito del sinistro il motociclista ha perso la vita.

Sul luogo dell'evento, oltre al Personale della Direzione 3° Tronco di Bologna, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale ed i soccorsi sanitari.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky), su Sky TG24 disponibile al canale 50 del digitale terrestre e su La7.

Pubblicato in Cronaca Emilia

DEFINITO PROGETTO PER LA RICOSTRUZIONE DEL VIADOTTO IN TEMPI SERRATI

Bologna, 9 agosto 2018 - La Direzione di Tronco di Bologna di Autostrade per l'Italia comunica che è stata definita oggi la soluzione tecnica di ricostruzione del viadotto, parzialmente crollato a causa del gravissimo incendio divampato il 6 agosto scorso in conseguenza dell'incidente determinato da una cisterna che trasportava liquido altamente infiammabile lungo il Raccordo di Casalecchio.

Il progetto di ricostruzione comprime di circa tre mesi i normali tempi di intervento, che sarà realizzato in due mesi contro i cinque mesi inizialmente preventivati, consentendo di realizzare l'operazione in tempi record grazie al supporto delle strutture centrali di Autostrade per l'Italia e delle risorse di costruzione e progettazione del gruppo, nonché grazie al pieno supporto degli enti locali e del Ministero competente. Tale progetto è stato presentato oggi agli uffici della Regione Emilia Romagna e del Comune di Bologna, che l'hanno fortemente condiviso.

Attualmente l'area sottostante il viadotto è stata completamente liberata dai materiali di risulta, me tre domani mattina inizieranno le attività di ripristino degli appoggi del nuovo impalcato, che si concluderanno lunedì prossimo.

Nell'ultima settimana di agosto inizierà la consegna delle nuove travi da parte dei fornitori individuati, che si concluderà entro la prima settimana di settembre con successivo avvio dell'armatura e getto della soletta. Meteo permettendo, la completa riapertura al traffico della carreggiata autostradale e della Tangenziale sud è prevista entro la metà del mese di ottobre. L'intervento riprodurrà lo schema statico preesistente con 12 travi in cemento armato precompresso a 2 metri di interasse e soletta collaborante.

Autostrade per l'Italia ha inoltre offerto la sua piena disponibilità a supportare, nella gestione del sinistro nei confronti dell'assicuratore del mezzo responsabile del tragico evento, tutte le persone che hanno subito danni. La società coinvolgerà a tal fine uno studio legale specializzato nella gestione di sinistri complessi, metterà a disposizione la propria piattaforma informatica ed assicurerà, attraverso la Direzione di Tronco di Bologna e il broker Willis di Bologna, il supporto necessario per la raccolta, valutazione e classificazione delle richieste di risarcimento.

Direzione di Tronco di Bologna
Autostrade per l'Italia

Nella nottata di martedi, intorno alla mezzanotte, un equipaggio della Sottosezione della Polizia Stradale di Modena Nord ha notato nei pressi del km 170 nord A/1, agro del comune di Modena, una Ford Fiesta con targa italiana che procedeva in terza corsia di marcia a una velocità tanto bassa da costituire un pericolo per i veicoli che sopraggiungevano.

Per scongiurare un potenziale tamponamento e, soprattutto, per verificare che il conducente fosse nelle condizioni psicofisiche idonee alla guida, la pattuglia gli ha intimato l'alt invitandolo a fermarsi per un controllo. L'uomo, anziché fermarsi, ha accelerato repentinamente la marcia.

Dopo un inseguimento protrattosi per oltre 100 km, nel corso del quale si sono aggiunte un'altra pattuglia di Modena Nord, una di Reggio Emilia e una di Parma, solo l'estrema attenzione e perizia messa in campo dagli operatori impegnati nell'intervento ha consentito di fermare il fuggitivo nei pressi del casello autostradale di Fiorenzuola d'Arda (PC), senza che si innescassero incidenti.

L'uomo fermato è un italiano di 46 anni, originario della provincia di Latina, il quale ha dichiarato di essersi allontanato volontariamente da casa dopo una lite con il padre per recarsi in Germania da alcuni parenti.

Dato lo stato di evidente disagio psichico dell'uomo, oltre al fatto che per le infrazioni commesse durante la fuga gli è stata ritirata la patente, motivi per i quali non poteva proseguire autonomamente il viaggio, gli agenti hanno contattato i parenti, che nel frattempo avevano segnalato alla stazione dei Carabinieri del loro paese di residenza il suo allontanamento.

Nella mattinata di ieri, dopo che con non poca fatica gli operatori di Polizia sono riusciti a tranquillizzarlo e a convincerlo a fare rientro, il 46enne è tornato a casa insieme ai familiari.

Pubblicato in Cronaca Emilia

R49 complanare di Piacenza sud - chiusa l'uscita della stazione di piacenza sud. Per lavori di manutenzione dalle ore 21:00 dell'8 marzo per 5 ore

Roma, 7 marzo 2018 - Autostrade per l'Italia comunica che sul R49-Raccordo Complanare di Piacenza sud, dalle ore 21:00 di giovedì 8 alle ore 02:00 di venerdì 9 marzo, sarà chiusa l'uscita della stazione di Piacenza sud, per chi proviene da Milano, per lavori di riqualifica delle barriere di sicurezza.

In alternativa si consiglia di utilizzare l'uscita della stazione autostradale di Piacenza nord sulla A1 Milano-Napoli.
Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky) e su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21 attivo 24 ore su 24.

Roma, 5 marzo 2018 - Autostrade per l'Italia comunica che, poco dopo le ore 17:00, sull'autostrada A1 Milano-Napoli nel tratto compreso tra Parma e Reggio Emilia, in direzione di Bologna al km 127, é avvenuto un incidente che ha visto il coinvolgimento di due mezzi pesanti. A seguito dell'evento una persona è rimasta ferita.

Attualmente il traffico circola su una sola corsia e si registrano 12 km di coda verso Bologna.
Sul luogo, oltre al personale della Direzione 3° Tronco di Bologna, sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale, i vigili del fuoco e i soccorsi meccanici e sanitari.
Agli utenti che da Milano sono diretti verso Bologna si consiglia di uscire a Parma e di percorrere la SS9 via Emilia in direzione di Reggio Emilia dove rientrare in autostrada verso Bologna.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità saranno diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24 e su Sky TG24 (canali 100 e 500 di Sky e canale 50 del Digitale Terrestre); sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD; sul sito www.autostrade.it ; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.

Pubblicato in Cronaca Emilia

Autostrade regolarmente percorribili. Roma, 3 marzo 2018 - Autostrade pe l'Italia comunica che, dalle prime ore di questa mattina, una nuova ondata di precipitazioni ha interessato il nord Italia, con coinvolgimento della A1 tra Milano e Bologna, della A26 Genova-Gravellona e della A7 Serravalle-Genova.

Attualmente le tratte di competenza di Autostrade per l'Italia sono tutte regolarmente percorribili, con unica limitazione sulla A26, tra l'allacciamento con la A10 e Casale Monferrato e sulla Diramazione Predosa-Bettole, dove l'intensa nevicata in atto ha reso necessario applicare il provvedimento di divieto temporaneo di circolazione per i veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5t.

Sono invece terminate le precipitazioni di pioggia gelata che questa mattina hanno reso necessario l'attuazione, sulla A1 e sulla A26, di operazioni di navettaggio (Safety Car) effettuate con le pattuglie della Polizia Stradale e i mezzi operativi di Autostrade per l'Italia.

Il piano antineve di Autostrade per l'Italia è pienamente operativo con oltre 600 mezzi che lavorano senza sosta nelle zone interessate per garantire la percorribilità dei tratti autostradali.

Costanti aggiornamenti sulla situazione meteo e di viabilità saranno diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24 e su Sky TG24 (canali 100 e 500 di Sky e canale 50 del Digitale Terrestre); sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD; sul sito www.autostrade.it; su RTL 102.5; su Isoradio 103.3 FM; attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.

Pubblicato in Ambiente Emilia
Pagina 1 di 5