Visualizza articoli per tag: Seta

Giovedì, 05 Novembre 2020 08:17

Antonio Nicolini è il nuovo Presidente di SETA

Il Consiglio di Amministrazione dell’Azienda, riunitosi oggi in videoconferenza, ha cooptato Antonio Nicolini quale nuovo Presidente. Nicolini era stato nominato nei giorni scorsi, ai sensi dello Statuto, dall’assemblea dei soci modenesi.

Sulla gran parte dei mezzi (quelli dotati di paratia di separazione del posto guida) sarà ripristinato l’accesso a bordo dalla porta anteriore. Permane l’obbligo di distanziamento alle fermate, per salire a bordo resta obbligatorio indossare la mascherina di protezione. Su ogni mezzo la capienza massima consentita sarà evidenziata da appositi avvisi.

Domenica 23 settembre a Modena torna il "filotour" di SETA e si viaggia tutto il giorno sui bus urbani con il biglietto di corsa semplice
In occasione della domenica ecologica XXL Seta attiverà due speciali iniziative per incentivare l'uso dei mezzi pubblici e riscoprire la città da un insolito punto di vista.

MODENA, 21 SETTEMBRE 2018 – In occasione della domenica ecologica XXL che si terrà il 23 settembre a Modena, Seta attiverà due speciali iniziative per incentivare l'uso dei mezzi pubblici e riscoprire la città da un insolito punto di vista.

Sulle linee urbane si viaggia tutto il giorno con il biglietto di corsa semplice
Su tutte le linee urbane il biglietto di corsa semplice sarà valido per l'intera giornata. Sarà quindi possibile utilizzare i mezzi pubblici senza alcuna limitazione di validità oraria al costo di 1,50 euro - per i biglietti acquistati a terra, o a bordo tramite emettitrice automatica - o di 2,00 euro se l'acquisto viene effettuato direttamente dall'autista.

Scopri Modena con il filotour Seta
Tutti i cittadini potranno partecipare ad uno speciale giro turistico gratuito, organizzato da Seta a bordo di un filobus lungo le vie del centro storico che consentirà di scoprire i luoghi più belli di Modena da una prospettiva insolita e suggestiva. Dalle 10 alle 13 un mezzo a trazione elettrica, appositamente allestito per l'occasione, collegherà i punti più significativi della città: la storia ed i segreti dei principali monumenti e luoghi d'arte cittadini saranno illustrati ai passeggeri da parte delle guide turistiche di ModenaTur, che forniranno descrizioni e materiale informativo. Il giro turistico sul filobus è ad accesso gratuito e libero: i partecipanti potranno salire e scendere liberamente da ogni punto del percorso, senza bisogno di pagare alcun biglietto.
Il tragitto seguito dal filobus turistico di Seta sarà il seguente: Stazione FF.SS.-viale Monte Kosica-Autostazione-largo A. Moro-via Emilia Centro-Corso Duomo-corso Canalchiaro-largo Risorgimento-via C. Sigonio-via P. Giannone-corso Canalchiaro-Corso Duomo-via Emilia Centro-largo Garibaldi-via Emilia Centro-largo A. Moro-Autostazione-viale Monte Kosica-Stazione FF.SS. Lungo il percorso il filobus osserverà tutte le fermate presenti, per un tempo di percorrenza di circa 50 minuti.

Oggi sui mezzi urbani di Modena, Reggio Emilia e Piacenza il biglietto di corsa semplice sarà valido per l'intera giornata. L'iniziativa è promossa da Seta in occasione della domenica ecologica.

MODENA, 11 MARZO 2018 – In occasione della domenica ecologica Seta ripropone l'iniziativa finalizzata ad incentivare l'uso dei mezzi pubblici ed a promuovere forme di mobilità collettiva a beneficio dell'ambiente: il biglietto di corsa semplice – acquistato a terra o a bordo - sarà valido per l'intera giornata.

Sarà quindi possibile utilizzare i bus Seta in servizio sulle reti urbane di Modena, Reggio Emilia e Piacenza per tutta la giornata, senza alcuna limitazione di validità oraria al costo di 1,50 euro – per i biglietti acquistati a terra, o a bordo tramite emettitrice automatica - o di 2,00 euro per i biglietti venduti dall'autista.

I posti sono disponibili nei tre bacini provinciali serviti dall'azienda: Modena, Reggio Emilia, Piacenza. Per candidarsi alla procedura occorre la licenza di scuola media inferiore ed essere in possesso di patente D e Carta di Qualificazione del Conducente (CQC). Le domande vanno inoltrate entro lunedì 8 gennaio 2018 tramite il sito internet www.setaweb.it  (sezione "Lavora con noi").

MODENA, 14 DICEMBRE 2017 – Nuove assunzioni in vista per Seta: l'azienda interprovinciale di trasporto pubblico ha infatti pubblicato il bando di selezione per l'assunzione di "Operatori di esercizio" (autisti di autobus). Le domande vanno inoltrate entro lunedì 8 gennaio 2018 tramite il sito internet www.setaweb.it (sezione "Lavora con noi"). Al termine della procedura l'azienda procederà ad assumere i candidati risultati idonei con un rapporto di lavoro subordinato, secondo il vigente Contratto Collettivo Nazionale di categoria.

I posti di lavoro sono disponibili nei tre bacini provinciali serviti dall'azienda: Modena, Reggio Emilia, Piacenza. Per candidarsi alla selezione occorre la licenza di scuola media inferiore ed essere in possesso di patente D e Carta di Qualificazione del Conducente (CQC). Ulteriori requisiti sono la mancanza di precedenti penali o di provvedimenti di destituzione, dispensa o licenziamento dal pubblico impiego, nonché l'assenza di provvedimenti disciplinari durante precedenti rapporti di lavoro.

La procedura di selezione, la cui conclusione è prevista entro il mese di marzo 2018, prevede il sostenimento di due prove d'esame: un test scritto inerente le norme della circolazione stradale, la conoscenza dei mezzi, delle norme antinfortunistiche e di sicurezza sul lavoro, nonché gli aspetti motivazionali del candidato; una prova pratica di guida dei bus, articolata in diverse fasi (in piazzale e/o in linea su percorsi urbani ed extraurbani) compresa la verifica delle competenze meccaniche di base. Al termine della procedura verrà stilata una graduatoria, dalla quale Seta attingerà i nomi dei candidati idonei all'assunzione secondo tempistiche e quantità variabili in base alle esigenze dei singoli bacini territoriali.

"L'apertura di questa procedura di selezione pubblica conferma l'impegno concreto di Seta per gestire correttamente il livello occupazionale, compatibilmente con le risorse disponibili e mantenendo sempre prioritaria l'attenzione per il miglioramento del servizio e delle condizioni di lavoro dei nostri dipendenti. Fare l'autista di mezzi pubblici è un compito molto importante per la collettività – sottolinea Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta –, che richiede non solo competenze tecniche specifiche ma anche un alto senso di responsabilità. Questo nuovo bando si è reso necessario avendo ormai esaurito la graduatoria stilata nel 2016 con la selezione precedente: allora furono circa 1.750 le candidature pervenute, ma solo 141 le persone risultate effettivamente idonee. Confidiamo di poter concludere entro breve la procedura e di essere in grado di attivare le assunzioni in primavera, per amministrare con accortezza il fisiologico turn over ma anche per confermare il lieve aumento della pianta organica che stiamo registrando negli ultimi anni".

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

Ieri in Municipio l'ultimo incontro del Forum sul trasporto pubblico locale. Seta ha proposto di abbassare le tariffe per alcuni utenti, alzando quelle complessive. Il Comune ha presentato i prossimi piani di intervento nelle vicinanze dei plessi scolastici di via Makallè e di Coviolo (foto in galleria).

Reggio Emilia, 24 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

Sicurezza e tariffe sono due temi che di sicuro stanno molto a cuore a chi viaggia con i mezzi pubblici. Se ne è parlato ieri pomeriggio in Municipio, nel corso del terzo e ultimo incontro (qui quelli di lunedì e martedì) del Forum per il trasporto pubblico locale, l'iniziativa promossa dal Comune e coordinata dall'assessore alle infrastrutture Mirko Tutino, con la partecipazione di sindacati, Provincia, Seta, Til, Act e dell'Agenzia per la Mobilità.

In particolare, Seta ha proposto sconti e offerte per alcune fasce di utenti, che però sarebbero finanziate con l'aumento complessivo delle tariffe. Sul tema l'assessore Tutino non si è sbilanciato, ma ha precisato che "prima dovremo verificare la qualità del servizio". L'azienda ha presentato anche un opuscolo, da diffondere tra gli utenti dei bus a partire da settembre, con gli orari del servizio di trasporto pubblico locale. E in una prossima riunione si parlerà delle attività di informazione da effettuare nelle scuole.

E' certo, però, che l'informazione serva a poco, quando i ragazzi sono costretti ad aspettare l'autobus in fermate grandi come un francobollo o poco più, progettate senza alcun criterio e tenute ancora peggio. Per fortuna, sembra che ora anche il Comune se ne sia accorto e voglia porre rimedio.

Nel corso del Forum, il dirigente comunale Meggiato ha presentato un pacchetto di interventi da realizzare al polo scolastico di via Makallè e in quello di Coviolo: attraversamenti pedonali, semafori, moderazione del traffico e ampliamento di marciapiedi e aree di attesa. Come in viale Piave, dove pochi mesi fa il 14enne Sylvester Agyemang è rimasto ucciso mentre scendeva dall'autobus. Si interverrà anche lì, ma bisognerà attendere il dissequestro dell'area da parte dell'autorità giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Ieri il secondo incontro del Forum per il trasporto pubblico locale. Tra le questioni sollevate ci sono i guasti agli autobus, orari e tempi di percorrenza, sovraffollamento nel periodo scolastico. Ass. Tutino: "Non è più scontato che gli enti locali siano pronti ad accogliere le indicazioni delle aziende".

Reggio Emilia, 23 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

Dopo la seduta di lunedì, ieri si è riunito per la seconda volta il Forum per il trasporto pubblico locale. Tre i temi in discussione: il fermo degli autobus a causa del calore, un migliore raccordo tra tempi di percorrenza e orari, il sovraffollamento nelle fasce orarie di entrata e uscita dalle scuole. Il tavolo straordinario è presieduto dall'assessore comunale alle infrastrutture Mirko Tutino e vede la partecipazione di organizzazioni sindacali, Provincia, Agenzia per la Mobilità e aziende che gestiscono il servizio (Seta, Til e Act).

Seta è intervenuta subito sul problema del calore che costringe molti autobus a fermarsi a metà percorso, lasciando a piedi i passeggeri. L'azienda ha confermato la disponibilità a impiegare mezzi ora impegnati in altri servizi, che non presentino i problemi evidenziati da quelli alimentati a Gpl. L'impegno dell'azienda riguarda almeno 10 autobus (anche provenienti da Modena), già operativi dalla fine di questa settimana. Seta ha anche rassicurato i sindacati, garantendo l'installazione delle paratie per la sicurezza degli autisti.

Da parte sua, l'Agenzia per la Mobilità ha presentato un piano che rimodula orari e tempi di percorrenza, aumentando le corse nelle ore di punta per ridurre il sovraffollamento del trasporto pubblico. Riguardo a questo tema, insieme a Seta ha anche assunto l'impegno di incrementare il numero di "linee bis". Ma sicuramente è necessario un maggiore coordinamento delle scuole sugli orari di entrata e uscita, e la Provincia ha già organizzato un incontro ad hoc per il 29 luglio. Tutte queste proposte saranno poi trasmesse alle organizzazioni presenti al Forum, le quali potranno a loro volta valutarle per avanzare ulteriori contributi e proposte.

"Non ci illudiamo di risolvere tutti i problemi del trasporto pubblico locale ora – ha detto alla fine l'assessore Mirko Tutino -, nessuno di noi ha la bacchetta magica. Però credo che si sia aperto uno spazio di confronto importante, dove non è scontato che gli enti locali siano pronti ad accogliere le indicazioni dell'azienda. Entreremo nel vivo dei problemi strutturali una volta conclusa la fase di pianificazione del servizio invernale e risolti i problemi più urgenti, cioè dopo ferragosto". Il Forum proseguirà oggi con la presentazione da parte del Comune dei progetti relativi alla messa in sicurezza delle fermate, che spesso a causa delle ridotte dimensioni costringono chi deve prendere l'autobus ad aspettare in mezzo alla strada".

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Federconsumatori appoggia l'assessore alle infrastrutture Mirko Tutino e il Comune di Reggio, che durante il Forum sul trasporto pubblico avevano proposto l'introduzione di sanzioni per i dirigenti Seta. "I disagi del trasporto pubblico reggiano - dichiara l'associazione - hanno come comune denominatore la costanza".

Reggio Emilia, 22 luglio 2014 – di Ivan Rocchi

"I disservizi e i disagi arrecati ai cittadini in questi ultimi mesi cominciano a diventare inaccettabili. Gli autobus sono costantemente in ritardo, a volte saltano del tutto, sono sporchi, maltenuti, mal funzionanti, poco sicuri. La dirigenza ha investito sull'acquisto di mezzi che non riescono ad essere funzionanti con le alte temperature. E non vogliamo inserire nell'elenco il caso di Sylvester, perché questo è oltre ogni parola. Ci limitiamo a ricordarlo". Il comunicato stampa della Federconsumatori non fa sconti a Seta e dà il proprio appoggio all'assessore Mirko Tutino e al Comune di Reggio, che ieri durante il Forum sul trasporto pubblico locale hanno proposto l'introduzione di sanzioni anche per i dirigenti della società.

"I cittadini che hanno un comportamento scorretto sul mezzo pubblico devono essere multati – continua il comunicato -, e su questo non ci piove. Proprio per questo sosteniamo che la medesima regola debba essere applicata alla dirigenza". Tra i motivi che dovrebbero spingere verso un trasporto pubblico degno di questo nome, secondo l'associazione c'è anche la particolare condizione climatica del nostro territorio. "Come ricorda il nostro sindaco Luca Vecchi, a Reggio non piove e non si agita spesso il vento, quindi l'aria rimane sporca. Senza considerare che l'Italia è al primo posto in Europa per numero di auto private rispetto ai cittadini".

"Era ora – conclude il comunicato - che l'amministrazione comunale prendesse posizione nei confronti di Seta. Ci vogliono interventi nuovi e se tali interventi non vengono fatti o vengono fatti male, troviamo assolutamente giusto e doveroso che i dirigenti vengano multati. Federconsumatori rimane dalla parte di chi difende e tutela i diritti dei cittadini, con ancora maggior piacere quando si tratta di cittadini virtuosi che tentano di utilizzare un sistema di trasporto pubblico, utile a migliorare la qualità della vita di tutti".

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia