Visualizza articoli per tag: carta di credito

Viaggiare in autobus diventa più semplice ed il pagamento è più veloce, comodo e sicuro. Nessun costo aggiuntivo o necessità di registrazione: basta avvicinare la carta (anche in versione virtualizzata su smartphone o smartwatch) ai nuovi validatori di colore verde. La nuova modalità di pagamento sarà estesa entro settembre all’intera rete urbana di Piacenza.

Pubblicato in Cronaca Piacenza

Negli ultimi decenni abbiamo tutti notato come la tecnologia ha cambiato il nostro modo di socializzare, di interagire, di lavorare ma soprattutto di comprare. Siamo di fronte infatti ad una vera e propria rivoluzione culturale per quanto riguarda il campo dei pagamenti. Non si tratta di un cambiamento limitato ad aziende e ad addetti del settore: i pagamenti oggi in media avvengono per lo più elettronicamente.


Parma 8 novembre 2019 - L’uso dei contanti è decisamente in calo, anche in Paesi come l’Italia dove, nonostante il prelievo al bancomat sia ancora diffuso, si riscontra un calo netto dei pagamenti in contanti in tutti i generi di consumo. Non ai livelli di Regno Unito e Svezia però, che detengono il primato europeo per l’utilizzo di pagamenti elettronici, andando quasi a sostituire l’utilizzo del contante. La causa di questo primato potrebbe essere la scelta di alcuni ipermercati e negozi (soprattutto grandi catene) di non accettare più pagamenti in contanti, una scelta forse troppo radicale e affrettata visto che ancora non tutti hanno accesso ai pagamenti elettronici.


In genere comunque i cittadini oggi preferiscono utilizzare metodi più veloci e diretti per i propri pagamenti, grazie soprattutto alla diffusione dei dispositivi smartphone, alla facilità di connessione internet e alla proliferazione dei negozi online. Ormai infatti è possibile acquistare qualsiasi prodotto online e le nuove generazioni, in particolare, tendono a preferire la comodità dello shopping sul web.


Per far fronte al rapido cambiamento tecnologico dei pagamenti, anche la società' Bancomat ha deciso da quest’anno di dare vita al nuovo servizio Bancomat Pay che permetterà a tutti i possessori della carta Bancomat di effettuare pagamenti online tramite un’apposita app, pur mantenendo i precedenti servizi di prelievo e pagamento nei negozi.


Insomma l’utilizzo della carta virtuale, sembra essere la direzione predominante dei metodi di pagamento del futuro, grazie soprattutto all’esistenza dei grandi e più conosciuti circuiti di pagamento elettronici quali Mastercard, Visa e American Express. Queste società infatti hanno creato un sistema virtuale sicuro e criptato che permette di effettuare tutte le operazioni virtuali oggi conosciute tra esercente ed emittente.

Paypal
A proposito di sicurezza nell’utilizzo delle carte virtuali nei sistemi dei pagamenti elettronici, non si può dimenticare di parlare di Paypal, un portafogli virtuale capace di creare una vera rivoluzione nella sicurezza dell’utilizzo delle carte online. Infatti, con la diffusione dei pagamenti elettronici online, accresceva la paura delle truffe online e della vulnerabilità dei dati della propria carta. Questo legittimo timore ha rallentato la diffusione del mercato digitale poiché i consumatori si sentivano meno sicuri ad utilizzare un sistema nuovo e non sempre affidabile. Con l’avvento di Paypal e del suo nuovo sistema di ‘portafoglio virtuale’, la sicurezza oggi viene garantita grazie alla creazione di un account personale su cui registrare la propria carta una sola volta durante la creazione dell’account. Dopodiché, per ogni acquisto abilitato all'utilizzo con Paypal, non è più necessario inserire i dati sensibili della propria carta ma basta accedere all’'account personale digitando semplicemente la propria username e password, mantenendo in forma privata e non visibile nel web i dati sensibili del numero della carta e del PIN personale.

Bitcoins
Il Bitcoin (BTC) è un’altra grande rivoluzione nella sfera dei pagamenti virtuali. Lanciato su internet da un anonimo inventore nel 2009, il bitcoin è definito come una cripto valuta, ovvero una moneta virtuale. Il Bitcoin è un sistema di pagamento virtuale che consente di investire e conservare i propri bitcoin su un portafoglio digitale, comodamente salvati sul proprio computer o smartphone. Pur rimanendo una moneta digitale e non tangibile, con i bitcoin è possibile acquistare oggetti reali rendendo il bitcoin una moneta a tutti gli effetti. Inoltre, nonostante non vi siano ancora specifiche legislazioni approvate al riguardo, diverse compagnie hanno deciso di ricevere pagamenti tramite bitcoins, affidandosi ad un sistema che seppur relativamente nuovo si presenta sicuro.

Pubblicato in Economia Emilia

Le affittano casa vacanza e le rubano i dati della carta di credito: la Polizia di Stato denuncia una coppia

Personale del Commissariato di Carpi ha deferito all'Autorità Giudiziaria una coppia, di 68 e 60 anni, per indebito utilizzo di carta di credito in concorso tra loro.

A seguito di indagini, gli uomini del Commissariato hanno scoperto che la scorsa estate i due coniugi avevano affittato una porzione della loro casa, sita in una località marittima, ad una donna.

Approfittando dell'assenza dall'abitazione di quest'ultima, allontanatasi per recarsi in spiaggia, sono riusciti a sottrarle i dati della carta di credito e del relativo codice di sicurezza dal portafoglio, per poi utilizzarli per effettuare almeno 5 acquisti su piattaforme internet di oggetti, prevalentemente gioielli ma anche capi di lingerie, per un importo complessivo di 1'200 €.

Il blocco della carta ha congelato la spedizione di tutti gli ordini che sono poi stati annullati, con il conseguente storno dei pagamenti, che pertanto non sono stati addebitati sul conto della malcapitata.

Su disposizione del magistrato competente per territorio e con la collaborazione dei Carabinieri di stanza nella cittadina marittima, è stata poi eseguita una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro lo smartphone e la relativa sim-card che, durante gli acquisti on-line, avevano generato le connessioni Internet.

Pubblicato in Cronaca Modena