Redazione

Redazione

Lidl introduce la dicitura sull'etichetta che accompagnerà quella "Da consumare preferibilmente entro" che non è una data di scadenza

Figurerà sotto la data che indica il termine minimo di conservazione, ovvero quella riportata come "Da consumarsi preferibilmente entro".

L'obiettivo è ridurre lo spreco alimentare.  In una nota, Lidl consiglia ai propri clienti di verificare se i prodotti siano ancora consumabili dopo la data minima di conservazione. La regola è: "osservare, annusare, assaggiare, gustare". 

Con questa iniziativa, Lidl risponde all'appello di Too Good To Go, un movimento impegnato contro gli sprechi di cibo fondato nel 2016 in Danimarca. "

«Una parte dello spreco alimentare è determinata dalle date di scadenza», afferma Larissa Gerhard di Too Good To Go, movimento impegnato contro gli sprechi di cibo con cui Lidl collabora. 

«Molti consumatori non conoscono la differenza tra i termini "Da consumare entro" e "Da consumare preferibilmente entro". 

Alimenti tipicamente indicati con "Da consumare preferibilmente entro" e quindi mangiabili anche dopo la data riportata, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” sono, per esempio, i preparati di carne a lunga conservazione interi e affettati (salame, prosciutto crudo, ecc.), burro, yogurt, quark, formaggio grattugiato, uova, succhi di frutta, lievito, paste per dolci.

(23 febbraio 2020)

Parma, 24 febbraio 2020 - TEP ha disposto un nuovo piano di azioni straordinario per contenere il diffondersi del Coronavirus, in modo da dare attuazione all’Ordinanza Regionale pubblicata ieri, 23 febbraio, e garantire ogni tutela per passeggeri e personale aziendale

Già nei giorni scorsi tutto il personale aveva ricevuto un kit comprendente il gel a base d’alcool per la disinfezione delle mani e il documento con le norme igieniche da osservare per prevenire il propagarsi del virus.

A partire da oggi saranno inoltre disposti interventi di pulizia ulteriori rispetto a quelli già previsti. In particolare, l’abitacolo di tutti i bus sarà trattato quotidianamente con prodotti disinfettanti nebulizzati a base di cloro. Stesso trattamento igienizzante sarà effettuato presso gli uffici e le biglietterie.

Da domani, martedì 25 febbraio, sarà temporaneamente chiuso lo sportello TEP in Cicletteria presso la stazione ferroviaria di Parma e il personale riassegnato agli altri sportelli. La vendita dei biglietti a bordo sarà temporaneamente sospesa. Si invitano pertanto i passeggeri a procurarsi i biglietti presso le rivendite a terra o ad acquistarli tramite le app SmarTicket (per iOS e Android) e Muver (per Android).
La salita e la discesa dei passeggeri sarà limitata alla porta centrale e posteriore, mentre la zona anteriore dei bus alle spalle dell’autista sarà compartimentata per i tempi necessari.

L’ufficio oggetti smarriti è temporaneamente chiuso al pubblico.
Per le figure professionali a maggior contatto diretto con il pubblico, verranno valutate, insieme ai rappresentanti dei lavoratori, specifiche dotazioni da impiegare in caso di reale necessità.

Per tutti i passeggeri è già disponibile sul sito www.tep.pr.it  una pagina con tutte le informazioni e gli aggiornamenti utili alla gestione della situazione attuale, come le norme igienico-sanitarie da osservare per garantire adeguate condizioni di viaggio sui mezzi di trasporto e nei luoghi pubblici (http://www.tep.pr.it/news/azioni_limitazione_contagi_coronavirus.aspx).

TEP continuerà ad osservare con attenzione le indicazioni che perverranno dalla cabina di coordinamento istituita dalla Regione Emilia-Romagna e dagli enti locali, adottando tutte le misure necessarie per tutelare l’utenza e il personale in servizio.

Ufficio Stampa TEP spa

Colorno 25 febbraio 2020 - Il senso civico è sempre più raro e la consapevolezza di far parte di una comunità e di tutelare il bene comune sta venendo meno ogni giorno di più. Diverse sono le segnalazioni che abbiamo ricevuto nel tempo in merito ad atti vandalici e abbandono di rifiuti e di coloro che hanno richiamato incivili, salvo poi prendersi insulti.

Ultimamente a Colorno abbiamo assistito ad episodi inqualificabili che purtroppo non sono stati sporadici. Negli ultimi giorni è stato incendiato un cassonetto della carta riversata poi in strada in via Allende e al vandalismo nel parco della reggia, dove sono stati abbandonati diversi rifiuti, spostate panchine in legno (non fissate a terra) e dipinte su pietre e muri scritte di poco senso. Tutto questo mette a disagio molti colornesi e di certo anche con molti turisti.

Sarebbe opportuno intanto fissare le panchine della reggia al pavimento, al fine di evitare lo spostamento inconsiderato e iniziare a provvedere con un piano "anti vandalismo e anti abbandono di rifiuti" con un maggior presidio del territorio e con l'utilizzo di videosorveglianza e di foto/video trappole.
Riteniamo fondamentale controllo e sanzionamento, perché solo così facendo pensiamo possano cambiare le cose. Tale fenomeno non può essere sottovalutato e va affrontato con determinazione.

Il gruppo civico
Amo Colorno

Pagina 1 di 5755