Sabato, 18 Luglio 2020 14:38

Attenzione ai colpi di calore degli animali domestici In evidenza

Scritto da
Foto copertina: Pexels / Pixabay Foto copertina: Pexels / Pixabay

I nostri amici animali sono soggetti a colpi di calore, come i loro padroni. Per questo è partita la campagna 2020 di LNDC

Come la maggior parte delle persone, probabilmente stai attento a non lasciare animali domestici nei veicoli quando fuori fa caldo. Ma c'è di più da sapere quando si tratta di mantenere gli animali domestici freschi, comodi e fuori pericolo.

I cani sono generalmente a maggior rischio di surriscaldamento. Quando fa caldo, i gatti preferiscono rilassarsi. Il tuo cane, d'altra parte, proverà a correre o a giocare a prendere e riportare, indipendentemente dalla temperatura. Ciò significa che è necessario evitare situazioni pericolose e sapere cosa fare se l'animale si surriscalda.

Questo è lo scopo della nuova campagna informativa e di sensibilizzazione "Estate 2020 – Proteggi il tuo amico dal caldo", lanciata dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane - LNDC Animal Protection in collaborazione con Prolife (azienda nel settore degli alimenti per animali cruelty free). Uno strumento per coinvolgere il più possibile chi si prende cura di un amico a quattro zampe, a cui sono indirizzati i suggerimenti esperti per superare meglio la calura estiva.

Il vademecum redatto dall'associazione animalista parte dalle situazioni di pericolo più probabili durante la stagione estiva, ossia la permanenza degli animali in macchina. Non tutti i luoghi accettano l'entrata di animali, per cui è molto comune lasciare un attimo il proprio cagnolino in auto per sbrigare qualche faccenda: è un comportamento da evitare assolutamente, perché anche se fosse parcheggiata all'ombra l'interno potrebbe diventare soffocante. Ma c'è sempre l'opzione di accendere un ventilatore silenzioso, che può essere usato anche dentro il caravan o in veranda senza spaventare l'animale per la rumorosità molto contenuta.

Se a chiunque capitasse di vedere un animale lasciato dentro l'auto rovente, verifichi le condizioni e gli porga un po' di acqua rinfrescante attraverso il finestrino: se sembra stordito, respira velocemente e ansima ha quasi sicuramente un colpo di calore. Nel frattempo chiami subito le forze dell'ordine e magari anche un veterinario.

Gli animali che vivono all'aperto devono sempre avere a disposizione dell'acqua fresca e pulita, oltre ad un riparo che possa offrire loro un po' di ombra. Quelli che sono abituati a vivere dentro casa è importante portarli fuori per giocare e per i loro bisognini nelle ore più fresche della giornata (al mattino presto oppure nel tardo pomeriggio o sera).

La gran parte dei cani si diverte molto a scorrazzare sulla spiaggia, soprattutto in spiagge dog friendly ben organizzate come quelle romagnole, ma tenere alta la guardia che non ingeriscano sabbia che potrebbe contenere oggetti pericolosi. Sciacquare bene le zampe con acqua dolce, per evitare irritazioni cutanee dovute all'acqua di mare.

Non tosare troppo perché il pelo funge da protezione contro le scottature, oltre all'uso di protezione solare sulle parti scoperte. Inoltre usare adeguati antiparassitari per tutta la stagione calda.

Ultimo ma non ultimo consiglio, fare attenzione a gonfiori e chiazze cutanee rosse che potrebbero essere causate da becchi di insetti pericolosi anche per loro.

 

Foto copertina: Pexels / Pixabay

Altro in questa categoria: « Artù e Ginevra cercano una nuova casa