Visualizza articoli per tag: cinema

L'Italian Pavillon celebra la storia del nostro cinema attraverso icone e scene cult: un percorso sensoriale di pace ed eleganza con oltre 7500 nastri di tessuto bianco sospesi dall'alto, iconica simulazione di una pellicola cinematografica.

Articolo e foto di Federico Meneghini e Ludovico Casalone

Parma, 18 maggio 2016

Cannes durante il periodo del Festival non offre unicamente l'occasione di poter incontrare celebrità di fama internazionale e di visionare film in anteprima esclusiva, ma altresì quella di poter rappresentare artisticamente il proprio paese; dispiegata sul lungomare, infatti, vi è una serie di stand internazionali - uno per ciascun Stato.
L'Italia è presente, e lo fa in grande stile: l'Italian Pavilion, denominato quest'anno "Universo elegante", uno stand differente da tutti gli altri e situato all'interno di uno degli hotel più lussuosi di tutta la città rivierasca, il Majestic Barriere.

italian pavillon festival cannes 2016 

Due sale conferenza, una terrazza maestosa con tanto di piscina che si affaccia direttamente sul red carpet e un percorso sensoriale in cui la parola d'ordine è pace, vestita d'eleganza. Appena entrati infatti, si viene catapultati in un mondo surreale dove un'istallazione multimediale vi farà provare un'esperienza unica e irripetibile. Si attraversa un corridoio cullati dal suono delle onde del mare, accompagnati dalla proiezione di scene cult dei film italiani che hanno fatto la storia, con migliaia di strisce di stoffa bianca in movimento che ci accarezzano durante la soave processione, iconica simulazione di una pellicola cinematografica.

L'idea alla base del progetto del collettivo artistico NONE realizzato da Mauro Pace, Gregorio De Luca e Saverio Vicorillo è quella di ricreare un'allegoria post-moderna: così come lo Spazio sembra essere composto da "stringhe" - secondo le ultime teorie della fisica -, così l'Universo del Cinema è composto da migliaia di strisce di pellicola.
L'Italian Pavilion resta quindi un'isola felice ed aliena al clima frenetico che accompagna un po' tutto il festival, luogo di incontri inaspettati, forum artistico in cui poter godere di brillanti interventi sul nostro cinema, nonché l'unico posto in tutta la città dove poter gustare un ottimo caffè.

Italian Pavilion festival di cannes 2016 4

Italian Pavilion festival di cannes 2016 8

Italian Pavilion festival di cannes 2016 11

Italian Pavilion festival di cannes 2016 12

Tutte le foto in galleria in fondo alla pagina 

 

Pubblicato in Cultura Emilia

Dopo tanta attesa, al 69esimo Festival del Cinema di Cannes è stata la volta di due grandi nomi hollywoodiani: stiamo parlando di Russel Crowe e Ryan Gosling che oltre a presentare il loro nuovo film "The Nice Guys" hanno intrattenuto i giornalisti presenti alla conferenza stampa ufficiale con divertenti battute.
La conferenza infatti è stata travolta dal loro spirito ironico e spensierato, che si riflette anche nei ruolo dei personaggi da loro interpretati.
Al termine, i due divi hanno anche dedicato qualche minuto ai fan presenti per firmare autografi e scattare foto insieme a loro.
Il film, fuori Concorso a Cannes e diretto da Shane Black sceneggiatore della famosa serie di film "Arma letale" con Mel Gibson e Danny Glover e regista del più recente "Iron Man 3" interpretato da Robert Downey Jr, sarà distribuito nelle nostre sale a partire dal 1 giugno.
Nella Los Angeles degli anni 70, Holland March, stravagante investigatore privato interpretato da Ryan Gosling e Jackson Healy, detective dalle maniere forti interpretato da Russel Crowe- decidono di collaborare per risolvere une serie di casi che, all'apparenza, non sembrano avere legami tra loro.

Articolo e foto di Federico Meneghini e Ludovico Casalone

The Nice Guys film cannes cinema 2016

The Nice Guys film cannes 2016 1

The Nice Guys film cannes 2016

IMG 6285 rid

Russel Crowe Festival del cinema di Cannes 2016

Tutte le foto nella galleria in fondo alla pagina

 

Pubblicato in Cultura Emilia
Domenica, 15 Maggio 2016 17:23

Festival di Cannes 2016: le foto dal Red Carpet

I preparativi per il consueto red carpet pomeridiano sono veloci e impeccabili: si inizia con la sostituzione del famoso tappeto. La folla inizia a raggiunge velocemente le transenne che dividono la via principale della Croisette dal palazzo del Festival. Ma c'è una differenza sostanziale rispetto agli altri anni: la sicurezza è ovunque e i controlli sono ancora più stretti, è infatti difficile per i turisti anche solo avvicinarsi alle star presenti a questa edizione. Nonostante il clima un po' teso tutto si è svolto nel migliore dei modi. Ed ecco apparire una raggiante Blake Lively la quale è presente con il film "Cafè society" diretto da Woody Allen, proiettato all'apertura del Festival. È però quando arriva Juliette Binoche insieme a Valeria Bruni Tedeschi ed il cast di "Ma loute", diretto da Bruno Dumont, che tutto si ferma e chiude in bellezza la serata.

Articolo e foto di Federico Meneghini e Ludovico Casalone

 cannes 2016 red carpet IMG 5922

Blake Lively festival cannes 2016 cinema

IMG 5799 rid

IMG 6111 cannes 2016 red carpet rid

IMG 6049 rid

valeria bruni tedeschi cannes 2016

tutte le foto nella galleria in fondo alla pagina

 

Pubblicato in Cultura Emilia
Venerdì, 22 Maggio 2015 11:11

Cannes, facce da Festival

La preparazione serale del Red Carpet. L'allestimento intorno alle 17 tutte le persone che si appostano ore prima di fronte alla zona riservata, con scale e postazioni create ad hoc, per riuscire a fotografare le star sul tappeto rosso.

Tanta la gente che aspetta paziente o meno di ricevere da qualche generosa persona un biglietto o un accredito per poter entrare e vedere in anteprima uno dei film in lista a questo Festival del cinema e che sembrano fare di tutto pur di ottenerlo.

Tutte le foto di Federico Meneghini e Ludovico Casalone nella galleria in fondo alla pagina 

cannes 2015 IMG 4867

 

 

 

Giovedì, 21 Maggio 2015 16:05

Festival di Cannes: tutte le foto dalla Croisette

I luoghi del Festival di Cannes allestiti per l'occasione tra i padiglioni per ogni stato e hotel a tema cinematografico. Gente più o meno stravagante che attraverso attività semplici o spettacolari tentano di attirare l'attenzione dei passanti e delle star nelle strade del Festival di Cannes.

Tutte le foto di Federico Meneghini e Ludovico Casalone nella galleria in fondo alla pagina 

festival di cannes 2015 IMG 8330

festival di cannes 2015 IMG 4851

 

Venerdì, 01 Gennaio 2016 12:28

Cinema: nel 2016 ne vedremo delle belle!

Tra remake, graditi ritorni, novità e saghe ecco i film più attesi dell'anno. Da Zoolander a Bridget Jones, dal pesciolino Nemo al nuovo film della Disney Oceania. Per tutti i gusti e tutte le età. Ecco, allora, una carrellata dei più attesi nelle sale, con le date di uscita mese per mese. -

Modena, 1 gennaio 2016 - di Manuela Fiorini -

Il 2016 sarà un anno d'oro per il cinema. Sono tante, infatti, le pellicole che si alterneranno nelle sale per tutto il corso dell'anno, tra thriller, fantasy, fantascienza, commedie e cartoon per i più piccoli, ma non solo. Ecco, allora, una carrellata dei più attesi nelle sale, con le date di uscita mese per mese.

Leonardo di Caprio apre il mese di gennaio, e la caccia all'Oscar (speriamo sia la volta buona!) con The Revenant (Il Sopravvissuto), del regista di Birdman Alejandro Gonzalez Iñárritu. Il film è tratto da una storia vera e racconta dell'esploratore Hugh Glass (Di Caprio), che durante una spedizione nelle terre inesplorate dell'America di fine Ottocento viene attaccato da un orso e dato per morto dai compagni. Inizia così una lotta per la sopravvivenza, tra tradimenti e sofferenze fisiche e spirituali. Magistrale l'interpretazione di Di Caprio, che per aspirare all'ambita statuetta ha mangiato davvero fegato crudo di bisonte direttamente dalla carcassa. Nelle sale il 14 gennaio.

The Revenant rid

L'11 febbraio tornano i supemodelli Derek e Hans interpretati da Ben Stiller e Owen Wilson in Zoolander 2, l'atteso seguito della pellicola che li ha resi famosi ormai 15 anni fa. A colpi di selfie, pose e look strampalati la coppia più fashion del cinema tornerà nel mondo dell'Alta Moda per salvare una famosa pop star. Li affiancano un'inedita Penelope Cruz in versione motociclista, un androgino Benedict Cumberbatch e l'idolo delle ragazzine Justin Bieber.

Zoolander 2 rid

Terzo capitolo per la saga di The Divergent, il 9 marzo, Allegiant vede i giovani protagonisti Tris e Quattro, interpretati da Shailene Woodley e Theo James, avventurarsi fuori dalle mura che circondano una distopica Chicago e affrontare per la prima volta un mondo sconosciuto e pericoloso. Saranno presi in custodia dal misterioso Dipartimento di Sanità Genetica che rivelerà loro nuove e sconvolgenti verità.

the-divergent-series-allegiant rid

Per gli appassionati dell'universo Marvel sarà una grande annata. Si comincia, il 4 maggio con Captain America: Civil War, con Chris Evans e Robert Downey Jr. Le vicende si svolgono dopo gli eventi di Avengers: Age of Ultron. I supereroi protagonisti dovranno fare fronte ai danni collaterali causati dalla lotta per difendere la Terra. Il film si apre con un incidente internazionale in Laos, Nigeria, che vede coinvolto il Team di super uomini. Le pressioni politiche chiedono a gran voce un consiglio internazionale per decidere quando richiedere l'intervento dei difensori. Proprio allora, una nuova minaccia spunta all'orizzonte.

captain-america-civil-war rid

Ancora un regalo per i fans di Marvel il 19 maggio con X-Men: Apocalypse con protagonisti i potenti mutanti. Il cattivo di turno è Apocalisse, il primo mutante dai poteri smisurati, in grado di assorbire quelli di altri suoi simili. Immortale e invincibile, si risveglia sulla Terra dopo migliaia di anni e rimane profondamente deluso dalla società degli uomini. Decide così di radunare un esercito di mutanti tra cui Magneto (Michale Fassbender). Raven, il premio Oscar Jennifer Lawrence, la Katniss di Hunger Games, con l'aiuto del Professor X (James McAvoy) dovrà mettersi alla guida di un gruppo di giovani X-Men. Nel cast anche Hugh Jackman, nel ruolo di Wolverine, Channing "Magic Mike" Tatum e Evan Peters, star di American Horror Story.

X men apocalyps rid

Nostalgia del Cappellaio Matto e della sua "deliranza, dello Stregatto e del Brucaliffo? Il 25 maggio fa il suo esordio nelle sale il secondo capitolo di Alice "Attraverso lo specchio". A prestare il volto alla protagonista del romanzo di Lewis Carrol è ancora Mia Wasikowska. Alice viene inghiottita dal suo riflesso e viene di nuovo catapultata a Wonderland dove l'attendono i suoi bizzarri amici. Il Cappellaio (Johnny Depp) ha perso la sua Moltezza ed è uscito di senno. La Regina Bianca (Anne Hathaway) manda così Alice alla ricerca della Chronosphera per tornare indietro nel tempo e salvare il loro amico prima dello scadere del tempo. In questo viaggio la protagonista incontrerà vecchi e nuovi nemici.

alice-attraverso-lo-specchio rid

Negli anni, sono uscite parecchie versioni cinematografiche, ma un film su Tarzan fa sempre piacere. The legend of Tarzan si svolge parecchi anni dopo. Abbandonata la jungla e il costume adamitico, John Clayton III vive a Londra come Lord Greystoke insieme alla moglie Jane. Viene invitato in Congo per fare da emissario commerciale per conto del Parlamento inglese. Si renderà presto conto di essere al centro di un complotto ordito dal capitano belga Leon Rom e dovrà tornare a saltare di liana in liana per difendere la foresta e i suoi amici animali. Nei panni di Tarzan questa volta c'è Alexander Sgarsgard, l'ex sexy vampiro del serial True Blood.

the-legend-of-tarzan-locandina rid

Diciamo la verità, a chi ha superato gli "anta" sono mancati. Ma il 15 luglio, per festeggiare il 30° anniversario dell'uscita del primo film tornano gli acchiappa fantasmi di Ghostbusters 3 che, per questa avventura 2.0 vedono protagonista una squadra tutta al femminile. Abby e Erin sono una coppia di scrittrici esordienti che decidono di pubblicare un libro sui fantasmi sostenendo che questi esistono. Qualche anno dopo, Erin riceve un prestigioso incarico alla Columbia University, ma il libro emerge dal suo passato e la trasforma nello zimbello di studenti e docenti, al punto che si vedrà costretta a lasciare il lavoro. Ci penserà la sua amica Abby a convincerla ad aprire un'agenzia di Acchiappafantasmi, perché, nel frattempo, Manhattan è invasa da una pericolosa ondata di spettri ed ectoplasmi.

Ghostbusters 3 rid

Si torna a bordo dell'Enterprise con Star Trek Beyond, terzo capitolo della saga, in uscita il 21 luglio. Confermato il cast dei capitoli precedenti, con Chris Pine nel ruolo del capitano Kirk, Zachary Quinto in quelli di Spok, Simon Pegg in quello di Scotty e Zoe Saldana in quello di Uhura. Il cattivo di turno da affrontare è Idris Elba, ancora top segret il ruolo di Sofia Boutella. Nel 2016, Star Trek compie 50 anni. Il primo episodio del telefilm che ha dato origine alla saga è uscito infatti l'8 settembre 1966.

star trek beyond rid

C'è attesa per il Joker del premio Oscar, nonché frontman dei Thirty Second to Mars, Jared Leto, tra i protagonisti di Suicide Squad, in sala dal 5 agosto. Un gruppo di celebri "cattivoni" dai superpoteri viene reclutato da una misteriosa agenzia governativa per una missione segreta in cambio della grazia. Nel cast anche la supermodella Cara Delevigne e Will Smith.

jared-leto-joker-suicide-squad1 rid

Per i più piccoli, ma non solo, tornano sul grande schermo il pesciolino Nemo, il suo papà Marlin e la gang dell'acquario in Alla ricerca di Dory, secondo capitolo del fortunato capolavoro Disney, uscito ormai 13 anni fa. Questa volta a essersi smarrita è la pesciolina Dory, smemorata e pasticciona. L'avventura è ambientata in parte vicino alla costa californiana tra graditi ritorni e qualche new entry.

alla-ricerca-di-Dory rid

Torna anche la tenera pasticciona Bridget Jones che il 22 settembre, dopo 12 anni dall'uscita del primo film. In Bridget Jones' Baby, la protagonista, che ha ancora una volta il volto di Renee Zellweger. La trama è ancora top secret. Si sa solo che ritroveremo la nostra Bridget ormai quarantenne e incinta. Al suo fianco Colin Firth e Patrick Dempsey, il Dottor Stranamore di Grey's Anatomy, che sostituisce Hugh Grant.

bridget-jones-s-baby rid

Un atteso ritorno anche quello di Tom Hanks nei panni dell'esperto di simbologia Robert Langdon, protagonista di Inferno, nelle sale dal 13 ottobre, tratto dall'omonimo best seller di Dan Brown. Con la regia di Ron Howard. Langdon si risvegli in un ospedale di Firenze dopo essere stato vittima di un'aggressione da parte di un gruppo di uomini misteriosi che hanno tentato di ucciderlo. Colpito da amnesia, si affida alle cure della dottoressa Sienna Brooks, mentre dalla sua mente cominciano ad affiorare strani ricordi legati all'opera immortale di Dante. Il nemico questa volta è il Consortium, un'organizzazione segreta con un obiettivo molto pericoloso.

Dan Brown Inferno rid

E' forse il film più atteso dell'anno, da tutti i fans di Harry Potter e non. Sceneggiato da J.K Rowling, Gli animali fantastici e dove trovarli, prende vita dalle pagine del testo omonimo menzionato nella saga del maghetto. Eddie Redmayne è Newt Scamander che, nel 1926, ha appena terminato il suo viaggio attorno al mondo per documentare le creature magiche. Arriva a New York per una breve pausa, ma un "babbano", cioè una persona priva di magia, di nome Jacob, una valigetta lasciata nel posto sbagliato e la fuga di alcuni animali fantastici creeranno scompiglio sia nel mondo magico che in quello umano. Curiosi? Si dovrà attendere fino al 17 novembre.

gli-animali-fantastici-dove-trovarli rid

Dicembre, infine, è il mese delle favole natalizie. Non poteva mancare la Disney, che, il 23 dicembre, esce nelle sale italiane con il 56° classico Oceania. Le Hawaii fanno da scenario alle avventure della principessa Moana giovane avventuriera che salpa i mari alla ricerca di un'isola incantata per dimostrare di essere una grande esploratrice, all'altezza dei suoi antenati.

Oceania disney rid

Non può nemmeno mancare la favola gotica targata Tim Burton. Il 25 dicembre, infine, è la volta de La Casa per bambini speciali di Miss Peregrine che vede protagonista il sedicenne Jacob Portman che, finito per caso su un'isola misteriosa, dovrà aiutare un gruppo di coetanei orfani, ospiti della casa di Miss Peregrine a sfuggire a un gruppo di creature mostruose.

la-casa-per-bambini-speciali-di-miss-peregrine rid

Pubblicato in Cultura Emilia

Dalla commedia romantica al "cinepanettoni", dall'atteso ritorno di Star Wars ai film da vedere con i più piccoli. Ecco una carrellata dei film in programma durante le festività: in famiglia, con il partner o con gli amici si va al cinema, una tradizione che si rinnova ogni anno. -

- Di Manuela Fiorini -

Modena, 25 dicembre 2015

E' una tradizione che si rinnova, come il cotechino con le lenticchie e il brindisi di mezzanotte accompagnato da una fetta di pandoro o panettone. Durante le feste, si va al cinema! Per fare un regalo ai bambini, per condividere un momento conviviale con gli amici, per stare con il partner e, perché no, anche per cercare un po' di sollievo da pranzi e cene con i parenti e ritagliarsi un momento per sé. I nuovi multisala, poi, ormai sono delle vere e proprie cittadelle del divertimento con negozi, ristoranti, sale giochi per trascorrere un pomeriggio o una serata spensierata.
Ecco, allora, una selezione dei film in programmazione durante le feste.

Star Wars rid

La parte del leone la fa sicuramente Star Wars: Il Risveglio della Forza, settimo film della saga e primo di una nuova trilogia che farà la felicità degli appassionati del genere. Le vicende, ambientate 30 anni dopo "Il ritorno dello Jedi" vedono il ritorno di personaggi come Han Solo con il fedele Chewbecca, Luke Skywalker, la principessa Leila e i simpatici androidi C-3PO e R2-D2, con qualche lustro in più sulle spalle e di nuove leve, come la giovane Rey, l'eroina del film, interpretata da Daisy Ridley, Poe, "il miglior pilota della galassia" e Finn, che si ribella al suo destino di malvagio. Non manca nemmeno il supercattivo, e mascherato, per tenere fede alla tradizione, Kylo Ren. Gli ingredienti, insomma, ci sono tutti per un successo "stellare" anche al botteghino.

Il ponte delle spie rid

Per chi, anche sotto le feste, non rinuncia al genere thriller o drammatico, ecco Il ponte delle spie, che vede ancora il sodalizio tra il regista Steven Spielberg e l'attore Tom Hanks, nei panni del protagonista, James Donovan, un famoso avvocato di Brooklyn che viene ingaggiato dalla CIA per negoziare il rilascio del pilota Frances Gary Power, abbattuto nei cieli dell' allora Unione Sovietica. L' atmosfera è quella "glaciale" della Guerra Fredda, mentre il ponte che dà il titolo al film è l'odierno Ponte di Glienicke, che un tempo univa Berlino Est e Berlino Ovest ed era spesso utilizzato per scambi di prigionieri e informazioni tra i servizi segreti USA e quelli della Germania Est.

Irrational Man rid

Torna anche alla regia Woody Allen, con Irrational Man, con il talentuoso Joaquin Phoenix nei panni di Abe Luca, un professore di filosofia che, al suo arrivo nel college di una piccola città, si trova coinvolto nella vita di due donne, la sua migliore amica e allieva Jill Pollard e Rita Richards, collega solitaria e infelice che spera di porre rimedio a un matrimonio arrivato al capolinea. Un giorno, Abe e Jill ascoltano per caso la conversazione di un estraneo che innescherà una catena di eventi che cambieranno per sempre la vita dei protagonisti.

Franny

Da tempo, Richard Gere alterna le commedie romantiche ai ruoli drammatici. In Franny è un affascinante milionario con un misterioso segreto, che ha fatto della filantropia la sua missione di vita. Così, quando incontro Olivia, interpretata da Dakota Fanning, e suo marito, l'attore Theo James, non può fare a meno di aiutarli sia economicamente sia offrendo loro incredibili opportunità. Ma la posta in gioco è alta: a poco a poco, Franny si insinuerà nella vita della coppia diventando sempre più invadente e arrivando persino a gestire la loro vita, finché segreto che nasconde non emergerà dal passato.

Carol

Esce il 5 gennaio, invece, Carol, con la bravissima Kate Blanchett. Tratto dal secondo romanzo di Patricia Highsmith "The price of salt", pubblicato nel 1952, è la storia dell'amore tra una bellissima donna in crisi con il marito (Blanchett) e una ragazza di 19 anni che lavora in un grande magazzino (Rooney Mara). A fare da sfondo la New York del 1952, tra voglia di libertà e puritanesimo.

Vacanze ai Caraibi rid

E che Natale sarebbe senza il "cinepanettone"? Per chi ha voglia di divertirsi con leggerezza ecco Vacanze ai Caraibi di Neri Parenti con lo spumeggiante Christian De Sica, che torna protagonista affiancato da Angela Finocchiaro, Massimo Gini, Luca Argentero, Ilaria Spada e Dario Bandiera. Il film è diviso in tre divertenti episodi. Nel primo Giorgio (De Sica) e la moglie (Finocchiaro) scoprono che la figlia vuole sposare un uomo molto più grande di lei (Ghini). Decisi a farle cambiare idea, scoprono però che il futuro genero è molto ricco e potrebbe sollevarli da qualche problema finanziario. Ma sarà tutto oro quello che luccica? Nel secondo episodio, Claudia (Ilaria Spada) e Fausto (Luca Argentero) si lasciano andare alla passione e lasciano i rispettivi partner, ma scopriranno presto di essere incompatibili. Infine, nel terzo episodio, Dario Bandiera interpreta un "drogato" di tecnologia che naufraga su un'isola deserta con il suo tablet. Scoprirà presto che no esiste collegamento a internet.

Natale col boss rid

Si ride anche con Natale col boss, una commedia degli equivoci che vede insieme le coppie comiche Lillo & Greg con Francesco Mandelli e Paolo Ruffini. Alex e Dino (Lillo e Greg) sono due chirurghi plastici che vengono rapiti per cambiare i lineamenti a un boss che vuole rendersi irriconoscibile. Ma, anziché renderlo somigliante all'attore Leonardo di Caprio, lo trasformano nel clone di Peppino di Capri, scatenando le ire del malavitoso e dei suoi scagnozzi. Cosimo e Leo (Mandelli e Ruffini) sono invece due poliziotti maldestri e pasticcioni, che dovranno barcamenarsi tra pericolosi camorristi, ergastolani e un commissario corrotto.

ll professor cenerentolo rid

Per ridere e sognare, Leonardo Pieraccioni torna alla commedia romantica con Il professor Cenerentolo, in cui interpreta Umberto un maldestro imprenditore che ha passato gli ultimi quattro anni in carcere per aver tentato di salvare la ditta dal fallimento facendo una rapina in banca. Ormai a fine pena, svolge un lavoro diurno presso la biblioteca del paese. Qui incontro Morgana (Laura Chiatti) e inizia a frequentarla, ma, proprio come Cenerentola, a mezzanotte deve rientrare in carcere per evitare che il burbero direttore (Flavio Insinna) gli revochi il permesso per lavorare.

Quo Vado rid

Esce nelle sale il 1° gennaio, invece, Quo Vado, il nuovo film di Checco Zalone, in cui il protagonista è uno statale che lavora nell'Ufficio Provinciale Caccia e Pesca. Con il taglio delle province, però, dovrà decidere se lasciare il posto fisso o essere trasferito lontano da casa. Per indurlo al licenziamento, la spietata dirigente Sironi lo farà girovagare prima in tutta Italia, poi, arriverà a trasferirlo in Norvegia. Ma Checco accetterà anche questo trasferimento: il posto fisso è un mito che non si tocca!

Masha e Orso rid

Se Natale è la festa dei bambini, non potevano mancare i film dedicati ai più piccoli. Tra i più attesi, c'è Masha e Orso: amici per sempre con protagonisti i personaggi della favola tradizionale russa che racconta delle avventure di una ragazzina vivace e allegra che vive ai margini del bosco e del suo amico Orso, amante dei libri, del miele e dei giochi di prestigio che, come un paziente papà, la guida nella vita e sopporta i capricci e le marachelle della sua piccola amica.

Alvin superstar

Tornano anche gli scoiattoli protagonisti di Alvin Superstar: nessuno ci può fermare, alla loro quarta avventura cinematografica. La nuova avventura vede Alvin, Simon e Theodore impegnati a impedire al loro amico umano Dave di chiedere in sposa la sua fidanzata e piantarli così in asso.

Belle e Sebastien

Per i bambini, ma anche per i loro genitori che hanno sognato con le avventure a cartoni animati, c'è il secondo capitolo di Belle e Sebastien. L'avventura continua, con protagonisti il coraggioso ragazzino e la sua insostituibile amica a quattro zampe. La mamma di Sebastien sta finalmente per tornare a casa, ma resta coinvolta in un incidente aereo e viene data per morta dalle autorità locali. Sebastien, però, non si rassegna e decide di andarla a cercare insieme alla cagnolona Belle e al nonno. Nel corso dell'avventura farà una scoperta che cambierà la sua vita. Emozioni e sentimenti per tutta la famiglia.

Il piccolo principe

Infine, il film più atteso da diverse generazioni che hanno amato il capolavoro di Saint Exupery, dal 1° gennaio arriva finalmente nelle sale Il piccolo principe. Una bambina che ha smesso di usare la fantasia si trasferisce in una nuova città insieme alla mamma. Il vicino di casa è un aviatore eccentrico. Sbirciando tra i suoi diari e i suoi disegni, la piccola scopre come il suo vicino, molto tempo prima, fosse precipitato nel deserto con il suo aereo e incontrato il Piccolo Principe, un ragazzino venuto da un altro pianeta. Si lascerà trascinare in un'entusiasmante avventura dai racconti del vecchio aviatore e si riapproprierà della capacità di sognare.

Pubblicato in Cultura Emilia

In mostra alcuni dei preziosi reperti della splendida ed inedita Collezione Luciano Narducci, un'articolata raccolta di oltre 1600 pezzi che comprende macchine che spaziano dal pre cinema all'avvento vero e proprio del cinema, attrezzature di notevole valore e rarità, restaurate e conservate in oltre cinquant'anni di ricerche. Ingresso gratuito, dal 20 al 22 novembre nelle sale del Palazzo Pallavicino, in occasione di November Porc. L'iniziativa illustrata in Provincia da Censi, Narducci, Mazzari, Latronico. -

Parma, 14 novembre 2015 –

Si intitola "Il Cinematografo - Le macchine del pre cinema e del cinema - Esposizione temporanea di un cantiere culturale" la mostra che si terrà dal 20 al 22 novembre 2015 presso le sale del Cinquecentesco Palazzo Pallavicino di Zibello, Ex Convento dei Padri Domenicani, voluta dal Comune di Zibello e patrocinata dalla Provincia di Parma, in concomitanza con November Porc.

L'ingresso è gratuito, orari di apertura: venerdì 17,30-21; sabato 10 - 13 e 16:30-21; domenica 10 -13 e 16,30 - 21.
L'iniziativa è stata illustrata ieri in Provincia, da Andrea Censi Sindaco di Zibello e Consigliere Delegato della Provincia di Parma, Luciano Narducci proprietario della collezione in mostra, Anna Mazzari curatrice del progetto, Enzo Latronico giornalista e critico cinematografico.

"E' l'inizio di un percorso che ci porterà a costruire a Zibello il Museo Amedeo Narducci – ha affermato Censi – La collezione è il risultato della passione di una vita che ha portato a questa raccolta strepitosa e completa di pezzi straordinari. Una qualità che ci avvicina a quella del Museo del Cinema di Torno, con oggetti tutti funzionanti, che ripropongono la dinamicità intrinseca del cinema. Si tratta di uno sforzo importante per la nostra piccola comunità, ma comprendiamo bene l'importanza della cultura, perché Zibello è November Porc, ma non solo. "

LA MOSTRA

L'esposizione nasce con l'intento di presentare in una breve finestra temporale parte di una splendida ed articolata collezione, che si auspica sarà il motore di un progetto ben più complesso e strutturato di realizzazione di un ufficiale e riconosciuto museo del cinema.
Verranno messi in mostra alcuni dei preziosi reperti della splendida ed inedita Collezione Luciano Narducci, un'articolata raccolta di oltre 1600 pezzi che comprende macchine che spaziano dal pre cinema all'avvento vero e proprio del cinema, attrezzature di notevole valore e rarità, restaurate e conservate in oltre cinquant'anni di ricerche.
Si tratta di 500 tra grammofoni, giradischi, proiettori, cineprese, obiettivi, moviola, giuntatrici.
E poi ci sono i cosiddetti pre-cinema: oggetti che vanno dal 1870 al 1900 e sono più che altro strumenti nati per sorprendere e giocare con i primi studi di movimento, stereoscopi, taumatropi, fenachistoscopi, lanterne magiche coi relativi vetrini e 900 dischi in cartone.
Ci sono poi le Proiezioni mute, che vanno dalla prima proiezione in pubblico, quella del 1895, fino al 1928 e conta proiettori francesi con meccanica Lumière e Pathè e proiettori tedeschi con meccanica Ernemann, cineprese a manovella e meccaniche con motorino d'avanzamento ricavato da quello di una sveglia; in esposizione anche i relativi filmini.
Vengono quindi le Proiezioni sonore, che vanno dal 1928 fino ai giorni nostri, con l'esposizione di alcune macchine datate 1930, e molte altre, che permettono di seguire l'evoluzione di questa tecnologia fino al 1970. A proposito di sonoro e musica, si segnala una preziosa collezione di grammofoni tutti rigorosamente funzionanti, databili tra il 1910 e 1930, strumenti che spesso vengono affiancati come colonna sonora alle proiezioni mute.
Sono tutti rigorosamente originali anche i 50 tra manifesti e locandine, le 200 bobine e film in pellicola e i numerosi documenti inediti.
Una chicca sono i reperti della cosiddetta "serata nera", com'era allora chiamato uno spettacolo riservato ai soli uomini adulti allestita in uno spazio apposito: filmati, naturalmente muti e della durata di pochi minuti; dalla riproduzione di un raro esemplare di volantino pubblicitario, conservato nelle raccolte teatrali della Biblioteca Panizzi, si viene a sapere che le brevi proiezioni, o "quadri viventi" come allora venivano chiamati, avrebbero mostrato degli audaci scorci.

STORIA DELLA COLLEZIONE

Fin dall'età di 16 anni, i fratelli Narducci, Amedeo e Luciano, appassionati di cinematografo, girano per le strade sterrate delle campagne del piacentino in bicicletta, con un proiettore, un telo bianco e qualche bobina cinematografica da mostrare alle famiglie abitanti delle cascine visitate. I due giovani, regalano un sogno, una magia, minuti preziosi nella vita di coloro che trascorrono le giornate in faticosi lavori agricoli e di cascinale in cambio di qualche prodotto della loro terra, ortaggi, frutta, uova... importanti ricompense in cambio di un sogno, dell'immagine di una vita così lontana dalla loro.
La passione dei due giovani cresce con loro, iniziano a ricercare e collezionare importanti attrezzature cinematografiche, bobine, vetrini, immagini fotografiche e di cartellonistica, sistemi di registrazione e riproduzione di suoni ed immagini.
Luciano diviene anche scenografo e tecnico audio e video per emittenti locali, tra cui Teleducato, affinando le doti innate e perfezionando le sue capacità di restauro anche meccanico dei pezzi collezionati, che vengono mantenuti funzionanti.
Purtroppo Amedeo viene a mancare, ma Luciano continua nella sua passione in memoria del fratello, garantendogli la cura e la valorizzazione di una collezione unica nel suo genere.
L'intera collezione è già oggetto di tesi e ricerca presso l'Università di Parma, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, al fine di garantirne la storia e la provenienza. 

(fonte: ufficio stampa Provincia di Parma)


Giovedì, 22 Ottobre 2015 17:21

Netflix: finalmente da oggi anche in Italia

E' un grande giorno per gli amanti delle serie tv e del cinema: da oggi Netflix, la piattaforma tv via internet che ha cambiato le abitudini del pubblico nel mondo, è arrivata anche in Italia. Ai 63 milioni di abbonati in 50 paesi diversi, oggi si aggiungono anche quelli italiani. -

Parma, 22 Ottobre 2015 -

Lo possiamo definire un D-Day perché finalmente, dopo tanta attesa e parlare, Netflix è arrivato anche in Italia. Una piattaforma tv via internet che in pochi anni si è fatta largo nel mondo portando il pubblico a cambiare le proprie abitudini casalinghe perché, diciamolo senza mezzi termini, induce dipendenza. Chi conosce il mezzo saprà certamente di cosa si parla: maratone di serie tv, con tutti gli episodi da guardare uno dopo l'altro, ma anche un catalogo film fornitissimo e semplice da consultare. Il tutto ad un prezzo molto più che competitivo, ovvero il primo mese gratuito e poi con cifre che non superano i 12 euro per avere l'offerta completa.
Quindi, ai 63 milioni di abbonati in 50 paesi diversi, oggi si aggiungono anche quelli italiani.

Netflix è la piattaforma che offre film, serie tv originali e spesso esclusive, ma anche tanti programmi provenienti dal mondo, spesso con la possibilità di scegliere la lingua straniera desiderata, con o senza sottotitoli.
L'arrivo in Italia rappresenta un'ulteriore opportunità per Netflix, come sostiene il creatore Ted Sarandos "siamo qui non per distruggere il sistema italiano, ma per partecipare facendolo crescere e contribuendo alla produzione, il che significa lavoro per gli italiani. Aprire in Italia è un atto di fiducia''.
La grande comodità consiste nel fatto che si potrà accedere da Smart TV, tablet e smartphone, computer e da una serie di console per videogiochi e set-top box connessi a Internet, oltre che da Apple TV e Google Chromecast. All'attivo due le partnership già siglate: Telecom Italia e Vodafone.

Pubblicato in Nuove Tecnologie Emilia
Mercoledì, 21 Ottobre 2015 11:32

21 ottobre 2015, ore 16,29: Ritorniamo nel Futuro!

A trent'anni dall' uscita del primo film della trilogia di "Ritorno al Futuro" stiamo vivendo il famoso 21 ottobre 2015 tra futuristici flop e previsioni davvero realizzate. Esattamente alle 16,29 arriveranno a farci visita Marty McFly ed Emmett "Doc" Brown. Non ci resta quindi che attendere...-

Parma, 21 ottobre 2015 - di L.G. - Guarda il video Back to The Future vs The Reality of 2015 in fondo alla pagina -

"Grande Giove! Oggi è il 21 Ottobre 2015!".
Se sentissimo un botto improvviso e vedessimo una scia di fuoco sull' asfalto, non ci dovremmo preoccupare. Oggi pomeriggio, esattamente alle 16,29, arriveranno a farci visita nel futuro, Marty McFly ed Emmett "Doc" Brown.
A trent'anni dall' uscita del primo film della trilogia di "Ritorno al Futuro", diretto dal regista statunitense Robert Zemeckis ed interpretato da Michael J. Fox e Christopher Lloyd, i milioni di fans di ogni età non potranno fare a meno che ripensare alle fantastiche gesta di questi personaggi e sorridere al pensiero di come il regista si era immaginato il futuro, nel 2015.

I "futuristici flop" del 2015

Oggi noi siamo in quel futuro immaginato nel 1985 da Zemeckis. Possiamo vedere con i nostri occhi fino a dove l'uomo è potuto arrivare nella realtà rispetto alla finzione.
«Strade? Dove andiamo noi non ci servono strade». Finisce così il primo capitolo della trilogia. "Doc" Brown rivela a Marty di voler andare nel futuro, dove le macchine voleranno. Ha osato troppo il regista. E' impensabile e ancora troppo avanguardistico immaginare auto che sfrecciano in cielo.

auto volanti ritorno al futuro rid

In Ritorno al Futuro – Parte II, i due protagonisti restano a bocca aperta quando vedono auto che volano, pompe di benzina completamente automatizzate, scarpe che si allacciano da sole e le maniche delle giacche che si regolano automaticamente in base alle lunghezza delle braccia di chi le porta. Dei piccoli droni che portano i cani a passeggio (sostituendosi ai padroni) e dei forni capaci di idratare il cibo in pochi secondi non sono ancora possibili oggi. "Lo Squalo" di Steven Spielberg è arrivato al 18esimo sequel e al posto delle locandine cinematografiche, c'è l'ologramma di un gigantesco squalo che attacca Marty.

skateboard ritorno al futuro rid

O forse Zemeckis è stato davvero nel futuro?

Fin qui verrebbe da dire che il 2015 ricreato nel 1985 è frutto di un visionario che non ne ha azzeccata una di previsione. Ma non è così.
Nel corso del film si vedono persone che vanno in giro con occhiali digitali che ricordano molto i Google Glass in commercio da pochi anni, hanno in mano tablet su cui scrivono appunti esattamente come Steve Jobs - lui sì, uno dei più grandi visionari della nostra epoca - ha creato una decade fa, ed il Marty maturo ed invecchiato del 2015 ha in casa una tv piatta di grande dimensione.

Ci sono state poi invenzioni collaterali al film, create dalle aziende per farsi pubblicità: Nike ha per esempio messo in commercio alcune edizioni limitate delle scarpe indossate da Marty McFly nel 2015; Pepsi ha ricreato la bottiglietta vista nel film e oggi la metterà in commercio negli Stati Uniti; e Lexus ha fatto alcuni mesi fa un hoverboard vero e funzionante, seppur poco "pratico".

pepsi ritorno al fututo rid

Non ci resta quindi che aspettare le 16,29 di oggi pomeriggio ed accogliere Marty e "Doc" nel futuro o meglio...nel presente!

Pubblicato in Cultura Emilia