Visualizza articoli per tag: Sport

Martedì, 29 Novembre 2022 19:59

Ferrari cambia, ancora. Binotto lascia. Ed ora?

In Ferrari dal 1995, Binotto rassegna le dimissioni. Ennesimo cambio al vertice, ennesimo percorso da ricominciare. Ed intanto gli anni passano.

Pubblicato in Motori Emilia

Noceto, 23 novembre 2022 - I ragazzi di Ferrarini sono chiamati, fra le mura amiche dello Stadio Nando Capra, a ritrovare la vittoria. Ospiteranno il Settimo Torinese, squadra coriacea di assoluto valore. Sarà uno spettacolo da NON PERDERE

Pubblicato in Sport Emilia
Domenica, 20 Novembre 2022 18:24

F1, Abu Dhabi: il giorno dei saluti

Ultima gara in carriera per Vettel, abbracciato dal calore di tutto il paddock. È tempodi saluti per molti. Non per Verstappen che vince ancora, davanti a Leclerc e Perez. Ferrari seconda in entrambi i campionati

Pubblicato in Motori Emilia

Le squadre del Parma Calcio in campo nel weekend del 19 e 20 novembre

Pubblicato in Calcio Parma

Il Comune di Piacenza ha aderito al bando della Regione Emilia Romagna per l'erogazione di contributi economici a sostegno delle famiglie numerose – con quattro o più figli – e/o tra i cui componenti vi siano figli, tra i 6 e i 26 anni di età, con disabilità

Domenica, 13 Novembre 2022 22:21

F1, Brasile: il weekend delle prime volte

Dopo la prima pole position di Magnussen e della Haas, arriva il primo successo in carriera per Russell, e stagionale per Mercedes, che segna una doppietta. Terzo Sainz, davanti a Leclerc.

Pubblicato in Motori Emilia
Giovedì, 10 Novembre 2022 05:07

Alghero Rugby sfida il Noceto Rugby

Noceto, 9 novembre 2022 - I ragazzi di Ferrarini tornano a giocare in casa dopo la settimana di riposo. L’Alghero Rugby sarà ospite sul campo del Noceto.

Pubblicato in Sport Emilia
Mercoledì, 02 Novembre 2022 19:42

Addio, Ingegner Forghieri

Si è spento ad 87 anni Mauro Forghieri, leggendario progettista di automobili da corsa, e non solo.

di Matteo Landi

Solo pochi giorni fa la Ferrari ha presentato il prototipo con cui tornerà, nel 2023, a competere nella top class dell'endurance, e quindi a Le Mans. Una creatura stupenda, disegnata dal vento, che tornando in pista riprenderà quella storia nella massima categoria per vetture a ruote coperte interrotta con l'ultima apparizione ufficiale della 312 PB datata 1973. Anno in cui il gioiello progettato da Mauro Forghieri vinse le 1000 km di Monza e del Nurburgring. Dopo il titolo mondiale conquistato dalla stessa vettura nella stagione precedente. Enzo Ferrari decise poi di concentrare le maggiori risorse sul campionato del mondo di F1, ed arrivarono nel 1975 e nel 1977 i titoli iridati cinti da Lauda, e poco dopo, nel 1979 quello di Scheckter, sempre con vetture progettate dall'ingegner Forghieri. Ha fatto in tempo a passare il testimone, a vedere la Rossa pronta alla nuova avventura nelle gare di durata. All'età di 87 anni oggi Mauro Forghieri se n'è andato.

Sul dizionario alla parola "Genio" dovrebbero corrispondere un nome ed un cognome, quelli del progettista classe 1935 che ha fatto grande la Ferrari, e con la quale è a sua volta entrato nella leggenda. Potremmo elencare i tanti successi conquistati dalle sue creature, ma non sarebbe abbastanza. Forghieri non era solo un grandissimo ingegnere, la mente a cui il Drake affidò la parte tecnico-sportiva della sua azienda, ma molto di più.

Nel 2017 è uscito il docu-film diretto da Andrea Marini chiamato "Ferrari 312B". Paolo Barilla, noto imprenditore italiano ed ex pilota di F1, categoria in cui ha corso con Minardi fra il 1989 ed il 1990, aveva un sogno, quello di gareggiare al Gran Premio Storico di Monaco guidando la vettura con cui Jacky Ickx, Clay Regazzoni e Mario Andretti conquistarono 5 gran premi fra il 1970 ed il 1971. La stupenda monoposto andava riportata al suo antico splendore, a rombare così come Forghieri l'aveva disegnata. Chi meglio dello stesso progettista per questo difficile ma commovente compito? Lo chiamavano Furia, per il suo temperamento, che traspare nell'arco degli 85 minuti di girato, unitamente alla sua grande umanità. Il più grande ingegnere meccanico della storia della F1, pronto a sporcarsi le mani ed a mettere anima e corpo in un'avventura struggente. Possiamo ricordarlo così Forghieri. Un Uomo trasportato da una passione in lui mai sopita, con la quale ha raggiunto risultati leggendari entrando nel cuore degli appassionati e di diritto nella Storia delle corse. Chino a parlare con un Niki Lauda pronto ad accendere il motore della sua Ferrari, o sorridente, in anziana età, a dialogare dei tempi che furono e di quelli che saranno. Sempre con quella passione che mai l'ha abbandonato. Addio Furia, e grazie di tutto.

Pubblicato in Motori Emilia

8^ Giornata di Andata della 1^ Fase del Campionato di Serie A Femminile, sul campo sportivo in sintetico “3 Campanili” di Bogliasco, GE, domenica 30 ottobre 2022, sotto gli occhi del presidente Kyle Krause, Sampdoria-Parma termina 0-0.

Parte meglio la squadra di Mister Fabio Ulderici, che cerca di fare la partita, proponendo già al 3′ la prima azione offensiva: cross dalla sinistra di Michela Cambiaghi per Marija Banusic, che viene anticipata in uscita dal portiere Amanda Tampieri. Al 16′ Erika Santoro serve Michela Cambiaghi, assist per Marija Banusic il cui tiro centrale dal limite dell’area termina alto. Al  22′ colpo di testa di Bianca Giulia Bardin su corner di Alice Benoit e parata decisiva di Amanda Tampieri. Primo acuto della Sampdoria al 29′: calcio d’angolo di Yoreli Rincon, colpo di Testa di Elena Pisani e parata sicura di Alessia Capelletti. Un minuto dopo, sull’opposto versante, dopo una punizione dalla lunetta di Marija Banusic sulla barriera, Alice Benoit serve Arianna Acuti che fa proseguire Marija Banusic il cui tiro viene spazzato via sulla linea di porta Elena Pisani che salva le blucerchiate dalla capitolazione. Al 38′ viene ammonita Elena Pisani per un fallo ai danni di Michela Cambiaghi. Al 45′ Capitan Capelletti sventa il colpo di testa di Elena Pisani sulla punizione battuta dalla destra da Yoreli Rincon. Dopo un minuto di recupero il Signor Gabriele Restaldo della Sezione A.I.A. di Ivrea manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo sul parziale di 0-0.

Ad inizio ripresa Mister Antonio Cincotta inserisce Kelly Gago (che il suo collega Fabio Ulderici nell’analisi della vigilia aveva indicato tra le più pericolose) al posto di Sabah Seghir: proprio la francese, al 3′ st, va in progressione sulla sinistra, arriva al tiro che impegna Alessia Capelletti in un vero e proprio salvataggio in corner: sul susseguente tiro dalla bandierina di Yoreli Rincon una deviazione fa finire il pallone sul palo alla sinistra della numero 1 Crociata. Al 6′ st sempre la neoentrata Gago libera Elisabetta Oliviero che manda alto da buona posizione. All’11’ st, dopo l’inizio tutto delle padrone di casa, il Parma torna a farsi sentire con una conclusione di Arianna Acuti che finisce fuori. Al 15′ st Sampdoria in 10: il direttore dell’incontro Gabriele Restaldo mostra il rosso diretto a Sara Baldi rea di aver colpito a gioco fermo con una gomitata Ana Jelencic. Nonostante l’inferiorità numerica saranno però ancora le liguri a mantenere l’iniziativa, alzando via via il baricentro, pur senza creare veri e propri pericoli alle ospiti se non al 42′ quando la solita Kelly Gago, dalla sinistra, stava per beffare con un pallonetto Alessia Capelletti in uscita e quattro minuti prima, al 38′ st, decisiva, sempre sulla vivace numero 29, anche Nora Heroum che libera. Nessun’altra emozione neppure nel lunghissimo recupero (7′): Sampdoria e Parma interrompono le rispettive strisce di sconfitte (4-5) con questo pareggio, il primo stagionale, a reti inviolate.

SAMPDORIA-PARMA 0-0 (8^ GIORNATA DI ANDATA 1^ FASE SERIE A FEMMINILE TIM)

SAMPDORIA (4-3-1-2) – 1. Amanda Tampieri; 15. Elena Battistini (1′ st 2. Vanessa Panzeri), 23. Elena Pisani, 5. Giorgia Spinelli (Cap.), 22. Elisabetta Oliviero; 20. Alice Regazzoli (19′ st 14. Aurora De Rita), 21. Cecilia Re (V. Cap.), 13. Sabah Seghir (1′ st 29. Kelly Gago); 10. Yoreli Rincon (19′ st 40. Bianca Fallico); 24. Sara Baldi, 19. Lineth Cedeno (31′ st 7. Dominika Conc). Allenatore: Antonio Cincotta
A disposizione: 12. Kirvil Odden; 17. Mariia Taleb, 28. Nicole Lazzeri, 44. Tecla Pettenuzzo

PARMA (4-2-3-1) – 1. Alessia Capelletti (Cap.); 7. Antoinette Jewel Williams, 27. Erika Santoro, 11. Nora Heroum, 14. Ana Jelencic (40′ st 71. Niamh Farrelly); 4. Bianca Giulia Bardin, 6. Alice Benoit (V. Cap.); 28. Giorgia Arrigoni (22′ st 18. Ludovica Silvioni), 10. Marija Banusic (28′ st 24. Melania Martinovic), 17. Arianna Acuti; 36. Michela Cambiaghi. Allenatore: Fabio Ulderici
A disposizione: 12. Gloria Ciccioli, 21. Rebecca Tinti; 3. Sara Caiazzo, 15. Ludovica Nicolini, 37. Giulia Verrino, 82. Gemma Puntoni

Arbitro: Sig. Gabriele Restaldo della Sezione A.I.A. di Ivrea

Assistenti: Sig. Elia Tini Brunozzi di Foligno e Sig. Andrea Barcherini di Terni

Quarto Ufficiale: Sig. Paolo Isoardi di Cuneo

Espulsa: 15′ st Baldi (gomitata su Jelencic)

Ammonite: Pisani, Arrigoni, Santoro

Spettatori: 200 circa

Recupero: 1’+7’

ESONERO DI MISTER ULDERICI

Il Parma Calcio comunica di aver sollevato Mister Fabio Ulderici dall’incarico di allenatore responsabile della Prima Squadra Femminile.

A lui il Club esprime la massima gratitudine per l’impegno e la professionalità dimostrati durante il percorso insieme ed i migliori auspici per il prosieguo della sua carriera.

Pubblicato in Calcio Parma
Domenica, 30 Ottobre 2022 23:55

GP del Messico: bentornati al passato

Verstappen doma Hamilton e vince. Terzo è l'idolo di casa, Perez. Ferrari arranca ed è solamente quinta e sesta.

Pubblicato in Motori Emilia
Pagina 1 di 153