Visualizza articoli per tag: Gazzetta Emilia e Dintorni

Nella giornata di giovedì si è completato l'imponente aggiornamento della piattaforma sulla quale poggia la "Gazzetta dell'Emilia & Dintorni". Maggiore efficienza e adeguamento ai più aggiornati standard di comunicazione social media.


Parma 11 ottobre 2019 - Formalmente iniziato quasi quattro mesi fa l’aggiornamento, che ha visto convolto anche il server host dedicato con conseguente incremento delle difficoltà, è giunto a termine e la testata tornerà, entro pochi giorni, alla totale normalità ma ancor più efficiente.


Come tutte le cose nuove e sofisticate, nei primi giorni di “rodaggio” molto probabilmente si riscontreranno ancora dei piccoli e risolvibili problemi, per lo più di natura estetica ma che verranno di volta in volta corretti.


Complesso era il progetto iniziale della Gazzetta dell'Emilia e complesso è risultato perciò l'aggiornamento tecnico alla più recente versione di Joomla.
Applicativi e programmi personalizzati sono stati, in gran misura, riscritti per mantenere l'operatività dei servizi innovativi che erano in dotazione nella versione originale e che non si intendeva disperdere nella nuova versione.


Ci auguriamo che tutto si sia svolto nella piena correttezza e Vi assicuriamo che le eventuali prossime e inevitabili inefficienze saranno lievi e prontamente corrette.


Grazie a tutti della pazienza e comprensione.


Nuova Editoriale soc. coop.
Il Presidente
Lamberto Colla

Pubblicato in Nuove Tecnologie Emilia

Nella mattinata di venerdi è stato avviato l'imponente aggiornamento della piattaforma sulla quale poggia la "Gazzetta dell'Emilia & Dintorni".
 
Formalmente iniziato quasi due mesi fa, l'aggiornamento è stato implementato  nella notte tra giovedi e venerdi, con l'avvio del backup definitivo, e nella giornata di venerdi 19 luglio con l'introduzione della nuova struttura elettronica completamente rivista e aggiornata.

L’installazione definitiva comunque non si è ancora completata in quanto, a differenza dei test preliminari, si sono manifestati problemi tecnici che hanno ritardato le operazioni, obbligando al ripristino della precedente versione per altri due giorni con conseguente periodo di offline molto più elevato del previsto.
 
Complesso era il progetto iniziale della Gazzetta dell'Emilia e complesso è risultato perciò l'aggiornamento tecnico alla più recente versione di Joomla.
 
Applicativi e programmi personalizzati sono stati spesso da riscrivere per mantenere l'operatività dei servizi innovativi, che erano in dotazione nella versione originale, e che non si intendeva disperdere nell'aggiornamento.
 
Ovviamente ci auguriamo che tutto si possa completare nella piena correttezza entro breve e ci scusiamo, con i lettori e inserzionisti, dell'interruzione tecnica e degli eventuali prossimi errori o inefficienze che confidiamo saranno lievi e di breve durata.
 
Grazie a tutti della pazienza e comprensione.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Mercoledì, 15 Agosto 2018 08:27

La Gazzetta dell'Emilia approda in Senato

La Gazzetta dell'Emilia approda in senato della Repubblica. E' grazie a una interrogazione del senatore Paroli che la nostra testata viene citata come fonte di informazione.

di LGC, Parma 15 agosto 2018 - La Gazzetta dell'Emilia è "chiamata" in Parlamento attraverso l'interrogazione del senatore lombardo Avvocato Adriano Paroli riguardo una sentenza del Tribunale di Parma. "...se la notizia apparsa su "la Gazzetta dell'Emilia" risponda al vero e, in caso affermativo, se gli agenti che hanno operato il sequestro penale fossero provvisti del decreto da parte della Prefettura competente;..." , recita l'interrogazione.

L'articolo in esame, citato dal senatore Paroli, riferisce di una sentenza di "assoluzione, perché il fatto non sussiste" relativamente a un processo promosso dinnanzi al Tribunale di Parma sulla base di un verbale degli agenti zoofili della Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli) nei confronti del titolare di una azienda faunistica venatoria situata nel zona pedemontana, trovato in possesso di una "trappola Corbeau" per la quale era scattato anche il sequestro e denuncia penale per un ottantenne parmense, titolare della azienda faunistico venatoria.

Piccole testate crescono...

Pubblicato in Cronaca Emilia
Venerdì, 25 Aprile 2014 10:41

1 anno è già trascorso

di Lamberto Colla

Parma 25 Aprile 2014 ----

Un anno è già trascorso da quel giorno in cui decidemmo di rendere pubblico il progetto editoriale di “Gazzetta dell’Emilia & Dintorni”. Non eravamo ancora a regime ma la smania di valutare l’impatto dopo 6 mesi di test e oltre un anno di progettazione era tanta. Un progetto condiviso sotto il profilo ingegneristico con “Gazzetta della Spezia.it” con la quale prosegue lo scambio informativo e l’evoluzione dei servizi sempre alla rincorsa delle esigenze, più o meno, manifeste dei nostri e loro stakeholder. 

La crisi era già al culmine e l’azzardo di intraprendere una nuova attività, per di più editoriale, era ritenuta da molti sconveniente.

Paradossalmente proprio la crisi ci spinse a azzardare con un progetto di comunicazione dai contenuti innovativi condensati in “Gazzetta dell’Emilia & dintorni”. 

Eravamo e siamo ancora consapevoli che le imprese, gli Enti e gli istituti di diritto pubblico e privato, avrebbero abbattuto i budget della pubblicità allo scopo di fronteggiare la crisi.  Una reazione per certi versi umana e comprensibile ma anche pericolosa per l’impresa stessa che corre il rischio  di diventare sempre più autoreferenziale distaccandosi dal mercato.  Abbiamo perciò lavorato per realizzare un sistema in grado di  offrire l’opportunità di mantenere accesi i riflettori  della comunicazione e con essa il contatto con i clienti.

Una sfida in controcorrente ma utile a dimostrare che tra i  peggiori investimenti aziendali rientra proprio il taglio alla comunicazione alla pari del taglio delle migliori risorse umane. Tagliare la comunicazione equivale a recide quel cordone ombelicale che è il rapporto fiduciario con il consumatore o ancor peggio, con il potenziale consumatore, anch’egli sempre più attento ai costi.

La leva del “prezzo” quindi ha assunto una importanza ben superiore alle altre leve della teoria del Marketing Mix. Anche i clienti più fidelizzati alla prova del prezzo traslocano, alle volte solo temporaneamente, ma molto spesso definitivamente iniziando un percorso di ricerca di alternative.

Il “tradimento commerciale” è all’ordine del giorno a discapito spesso della “qualità” e ancor più spesso del “contributo di servizio” che gli esercenti  possono e vogliono offrire.

Ecco quindi che oggi, più di ieri, è necessario cercare e intercettare il consumatore nel momento del suo bisogno manifesto.

E’ sulla base di questi presupposti che abbiamo intrapreso l’avventura. Progettare una “piattaforma digitale” che all’informazione giornalistica “locale” aperta al mondo globale (Glocal) offra una gamma di servizi di comunicazione innovativa, efficace e soprattutto a basso costo e alta fruibilità.

Con l’inizio di quest’anno tutto il sistema tecnologico è andato a regime, il piano editoriale sta progredendo conquistando, giorno dopo giorno, piccoli spazi tra Piacenza e Modena.

Tantissimo è ancora da fare ma molto è stato realizzato e sulla base di ciò oggi siamo in grado di offrirci al mercato con prodotti d’avanguardia e con un alto tasso di “personalizzazione” e di servizi aggiunti. Abbiamo la presunzione di rapportarci familiarmente con gli operatori di mercato per suggerire piani di comunicazione il più aderenti possibile alle loro esigenze senza che ciò incida sui costi ma, possibilmente, solo sui ricavi.

Un grazie sincero ai lettori che stanno aumentando sensibilmente, agli inserzionisti che per primi ci hanno dato fiducia e ai nostri familiari che ci hanno sopportati e supportati in questa impegnativa avventura ancora in fase di start up.

Spegniamo la prima candelina con l’augurio  di collezionarne tante. -17 alla maturità.

____________________________________________

Per ricevere maggiori dettagli sui nostri servizi potete contattare:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Pubblicato in Cronaca Emilia