Visualizza articoli per tag: Parma

Il 3 giugno dalle 18.30 torna ‘Quadrilegio’: la rassegna di arte contemporanea (e molto altro) che da 11 anni dialoga con la città negli spazi privati del centro storico

Quadrilegio ‘22 quest’anno apre le sue storiche sedi nella serata di venerdì 3 giugno dalle ore 18.30 con un nuovo percorso all’insegna dell’arte contemporanea affiancata da due performance inedite di musica e danza.

I Quattro spazi storici più uno propongono per questa undicesima edizione una selezione di affermati artisti internazionali affiancati dalla continua e proficua ricerca di alcuni dei più interessanti artisti parmigiani contemporanei.

L’inaugurazione di tutti gli spazi Quadrilegio in contemporanea della sera di venerdì 3 giugno aprirà di fatto un week-end all’insegna della bellezza che nella giornata di sabato proseguirà con gli eventi diffusi in spazi inediti offerti da Davines nell’ambito di WWHT.

 

Da BLL di Giulio Belletti in piazzale Borrì protagonista Vitaliano Marchetto

“Le sculture e i quadri di Vitaliano Marchetto hanno un peso visivo importante dato dalla materia stessa che le compone; al cemento, materiale poroso che assorbe la luce senza rifletterla si aggiunge il ferro che lega, conserva e mantiene quello che potrebbe distruggersi” (Laura Orlandi)

In Piazzale Borri alle ore 21.30 "DISCHI PARLANTI" Performance artistica ideata e realizzata da Elisa Bertuccioli (scrittura e voce narrante) e Luca Adorni (selezione vinili e musica)

Da ALPHACENTAURI di Marina Burani in B.go Felino protagonisti Arek Marcinkowski e Andreas Guskos.

 

Arkadiusz Marcinkowski, di origine polacca, si occupa di grafica digitale, videoarte, grafica, pittura e attività spaziali.

Andreas Guskos nella sua attività artistica e progettuale si riferisce alla filosofia naturale, alla ricerca di modi per visualizzare fenomeni che non sono direttamente disponibili alla nostra percezione.

 

Da SPAZIO MANFREDI di Simona Manfredi in B.go Riccio un grande omaggio alle donne in sintonia con protagoniste Carolina Cairo e Catherine Leo

Carolina Cairo nello spazio immersivo di Catherine Leo, porta VENUS, il trittico di opere che trae origine dagli approfondimenti sui temi della sacralità della vita, della identità femminile, della centralità della donna e del suo sentire; WHITE amore e serenità, BLACK paura e delusione, RED passione e creatività.

Letture di Francesca Chiara Parisi in racconto delle opere di Carolina Cairo e live performance di Camilla Grandolfo, danzatrice di danza contemporanea. 

Orari: 19.30, 20.30, 21.30

 

Da MAURA FERRARI interior designer in B.go Giacomo Tommasini protagonista Alessandrà Calò

Un’artista che utilizza differenti mezzi per approfondire temi legati all’identità e alla memoria. Pratica dominante nel suo lavoro è il recupero e la reinterpretazione di materiali d’archivio attraverso i quali propone una nuova visione della realtà.

 

Da STUDIO GIOVANNA SCAPINELLI in B.go Felino protagonisti Brunivo Buttarelli, Danilo Cassano, Claudio Barabaschi, Gaetano Barbone e Stefano Polastri

Un collettivo di artisti emiliani con le loro opere artistiche di pittura e scultura.

 

QUADRILEGIO

Inaugurazione VENERDÌ 3 giugno dalle ORE 18.30

 

SABATO 4 giugno nell’ambito di WWHT Off APERTI DALLE 15 alle 21

 

Per eventuali prenotazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

O al numero: 0521-235152

Pagina Facebook

Instagram

-Spazio Manfredi-Giardino Manfredi- b.go Riccio da Parma 19

-BLL di Giulio Belletti- Piazzale Borri

-Galleria Alphacentauri di Marina Burani- b.go Felino 46

-Studio di Giovanna Scapinelli- b.go Felino 31

-Maura Ferrari interior designer -Palazzo Pallavicino- b.go G.Tommasini 37

Pubblicato in Cultura Parma

Sabato 4 giugno alla Casa della Musica

XXI^ edizione di CONTROTEMPI – Itinerari Sonori 2022 inizia con Cantares

 

Sabato 4 giugno alle ore 21.00 alla Casa della Musica - in p.le San Francesco,1 a Parma – prende il via la XXI^ edizione di CONTROTEMPI – Itinerari Sonori - con un primo appuntamento dedicato alla musica e alla poesia, ispirato alla tradizione classica dell’antica Grecia, in cui i suonatori di lira cantavano frammenti dell’Iliade.

Questo genere pareva destinato a morire insieme a moltissime espressioni artistiche del mondo classico, ma verso gli anni ’60-‘70 del secolo scorso, soprattutto in Grecia e in Spagna, le parole dei poeti ricominciano a diventare motivo d’ispirazione per musicisti della portata di Miki Theodorakis, Manos Hatzidakis, Manuel Serrat, Paco Ibañez e Luis LLach. Ed è grazie a loro che Federico García Lorca, Kostantinos Kavafis, Antonio Machado, Ghiannis Ritsos e altri divengono popolari.

Cantares – la musica incontra i poeti - vuole rievocare questo clima, aggiornandolo con il lavoro del noto compositore parmense Adolfo Tanzi - a cui è dedicato il concerto - autore di una musica per coro a quattro voci su due liriche di García Lorca: Memento e Cada Canción.

Si susseguiranno sul palco il trio formato da Livia Farnese – canto - Rocco Rosignoli – canto, chitarra, violino, bouzouki, mandolino e fisarmonica - Alessandro Roveri – pianoforte – per dare poi spazio alle letture con musica della pianista Fiorella Petronici (che ha collaborato con Dacia Maraini e Ursula Wagner e lavorato sia sul testo di Ghiannis Ritsos -  Lettera a Joliot Curie - sia sulla lirica Circe del poeta parmigiano Paolo Consigli) e le voci recitanti di Resi Alberici e Luigi Monfredini, a cui seguirà il Coro Polifonico Dellapina diretto dal Maestro Leonardo Morini.

La qualità dei protagonisti insieme all’orecchiabilità di queste creazioni ha spinto l’ideatrice Alda Tacca, a costruire un evento che probabilmente ai più giovani sembrerà molto vintage, ma che, almeno per una sera, riconcilierà l’armonia astrale con gli andamenti melodici dei brani eseguiti.

La rassegna CONTROTEMPI – Itinerari Sonori è organizzata da Esplora Aps con il contributo di Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Chiesi, Cold Point, Koppel e Coop Alleanza 3.0

Ingresso libero fino ad esaurimento posti, è gradita la prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Lunedì, 30 Maggio 2022 18:41

Tajani a Parma per sostenere Vignali

TAJANI (FI) A PARMA PER VIGNALI: “NO AL PATTO DI POTERE TRA VECCHIA GIUNTA E PD, PARMA DEVE ESSERE LIBERA”
 
"Vignali è il miglior sindaco possibile per Parma, perché questa città meravigliosa non deve essere occupata dal PD di Bologna. I parmigiani devono essere liberi di scegliere un sindaco e una squadra di consiglieri che si metta al servizio dei cittadini e che non utilizzi, come la sinistra, i cittadini per rafforzare il potere dei partiti. Vignali è l’uomo giusto per realizzare tutti i progetti che servono a rilanciare Parma”, ha detto Antonio Tajani in città per il candidato sindaco civico Pietro Vignali sostenuto anche da Forza Italia di cui l’ex commissario e presidente del Parlamento Europeo è attualmente vicepresidente e coordinatore. “Parma non merita altri cinque anni di pizzarottismo, ma deve ritornare la città europea che è stata prima di questi dieci anni di immobilismo”, ha detto Emiliano Aimi, coordinatore regionale di Forza Italia.
“Il nostro è un laboratorio a guida civica cui hanno aderito forze politiche che responsabilmente hanno saputo mettere l’interesse della città davanti a quelli di parte e di partito. Contro abbiamo un’alleanza innaturale tra forze politiche che per 10 anni non sono state d’accordo su nulla e oggi si ritrovano alleate per un patto di potere”, ha spiegato Vignali. “Il freno a mano dell’amministrazione comunale e le scelte della Regione hanno indebolito la città e l’hanno isolata in termini infrastrutturali. La grande rivoluzione del welfare della giunta Pizzarotti è stata smantellare il Quoziente familiare e mettere le mani in tasca ai disabili con un regolamento che, solo grazie all’impegno delle associazioni come ‘Prima gli Ultimi’, è stato bocciato dal Consiglio di Stato”, ha aggiunto il candidato sindaco. “L’accordo tra la vecchia giunta e suoi oppositori del PD è incomprensibile. Perché il PD ha fatto questo accordo con i nemici di sempre? Questo patto ha un solo collante che non è l’amore per Parma, ma il potere del partito. Noi metteremo in campo una rivoluzione culturale basata su una visione di città opposta. Noi stiamo dalla parte del cittadino. Il partito deve essere uno strumento dei cittadini, non viceversa” ha concluso Antonio Tajani.
 
 
Pubblicato in Politica Emilia
Domenica, 29 Maggio 2022 22:04

Vignali ha incontrato i giovani di Missione Parma

 OLTRE 300 GIOVANI ALL’INCONTRO DI MISSIONE PARMA, VIGNALI E CHIASTRA: “I RAGAZZI CHIEDONO SERIETÀ, VISIONE E OPPORTUNITÀ CONCRETE”

Sono stati oltre 300 i giovani che hannonpartecipato all’incontro di “Missione Parma”, il movimento giovanile che sostiene la candidatura di Pietro Vignali.

La presidente Virginia Chiastra, candidata al Consiglio Comunale nella lista civica Vignali Sindaco, si è confrontata con alcuni giovani amministratori e
imprenditori under 30 su diversi temi, fra i quali anche il ricambio generazionale nella classe dirigente.
Al circolo Pro Parma di Moletolo sono intervenuti i giovani amministratori Tommaso Fiazza, sindaco di Fontevivo e Luca Zaccari presidente del Consiglio Provinciale di Frosinone.

Nel corso della serata sono arrivate anche le testimonianze di giovani imprenditori già inseriti nel tessuto economico come Pietro Ghidini, referente di Plastic
Free Italia, che ha relazionato sull’importanza dei temi della sostenibilità e della innovazione; Matteo Trainito, direttore Uni Poste Parma e Tommaso Moroni Zucchi, amministratore di Cà Nova Vigne & Vini.


“Saper fare squadra anche dopo le elezioni, essere capaci di programmare le politiche dell'amministrazione comunale a lungo termine, per uscire dalla logica della gestione delle emergenza e assicurare un futuro possibile alle giovani generazioni anche a Parma. Questo chiedono i ragazzi con cui ci confrontiamo quotidianamente. Serietà e visione di una città che oggi non vede protagonisti i giovani e non offre vere opportunità sociali, professionali ed economiche”. Queste le parole di Virginia Chiastra, che ha ricordato la volontà di creare all’ex Scalo
merci, oggi abbandonato e degradato, l’hub di un sistema di iniziative d’eccellenza di studio, formazione, ricerca, impresa, innovazione, che possa offrire giovani le occasioni che oggi mancano come nelle più vitali città europee.


All’incontro è intervenuto anche Pietro Vignali, candidato sindaco civico, che ha illustrato le proposte concrete e prioritarie del programma: “Dobbiamo partire da un nuovo e diverso rapporto tra Comune e giovani. Occuparci di più e meglio delle nuove generazioni, contrastare il disagio giovanile, anche introducendo la figura dello psicologo di quartiere. E poi daremo maggior valore ai Centro Giovani, in modo che non siano dei contenitori vuoti, ma pieni di eventi culturali e di sano divertimento per i ragazzi. Vogliamo riformare l’Informagiovani per creare una agenzia per il lavoro giovanile con funzioni di alta formazione, orientamento e incontro tra mondo del lavoro e scuola. E poi – ha concluso Vignali - punteremo sullo sport come strumento di inclusione, migliorando e ampliando gli impianti esistenti e stando sempre al fianco del tessuto sportivo cittadino”. La serata si è conclusa con una festa affollata.

Pubblicato in Politica Parma

INCONTRO CON L'ASSOCIAZIONE PANDAS, L'IMPEGNO DI VIGNALI E PALLINI PER
AIUTARE CHI SOFFRE

“Non li lasceremo soli. Ascolto, comprensione e
risoluzione dei problemi sono i pilastri di una buona amministrazione”.
Così il candidato civico alla carica di sindaco, Pietro Vignali, a
margine di un incontro con la neonata associazione parmigiana Pandas. Si
tratta di una realtà associativa che si occupa di un disturbo
neurologico e psichiatrico, indotto da una reazione autoimmune, che
colpisce i bambini e presenta un’associazione con le infezioni da
streptococco.
Al dialogo, avvenuto nei locali della sede elettorale di Vignali in via
Cavour 35, era presente anche il medico Fabrizio Pallini, capolista
della civica Vignali sindaco. “Credo sia molto importante - spiega
Pallini - interessarsi riguardo le problematiche di questo genere.
Parliamo di casi delicati che riguardano sia la sfera sanitaria, sia
quella sociale e familiare. Dobbiamo - prosegue il medico - aiutare e
stimolare le autorità preposte nel diffondere la conoscenza di questa
sindrome. Questo può essere un passo prezioso. Così come importante è il
dare risposte tempestive in termini di aiuto concreto alle famiglie che
si trovano a dover fare i conti con questa condizione sanitaria. I
genitori - spiega Pallini - devono affrontare spese non coperte dal
Servizio sanitario nazionale visto che la sindrome di Pandas, scoperta
relativamente da poco tempo, ancora, purtroppo, non è annoverata nel
registro delle malattie rare”.
Molto significativo anche l’aiuto che deve arrivare in ottica di
formazione scolastica. “Nei plessi - sottolinea Pallini - è fondamentale
garantire un adeguato sostegno per l’inserimento e la continuità
didattica dei bambini affetti dalla Pandas”. Anche per far fronte a casi
delicati come questo sarà determinante l’istituzione dell’assessorato
comunale alla Salute annunciata dal candidato sindaco Pietro Vignali:
“Come primo cittadino - spiega Vignali - sarò il responsabile della
condizione di salute dei miei concittadini. Un compito importante che
intendo svolgere sino in fondo, con serietà e determinazione, anche
facendomi portatore degli interessi della nostra comunità davanti alle
aziende sanitarie e alla Regione. Per offrire un reale supporto a queste
famiglie - conclude Vignali - sarà prezioso sia l’offrire informazioni e
formazione ad hoc a insegnanti delle scuole comunali, medici e pediatri
e il lavoro di ascolto e supporto dell’Agenzia della famiglia, altro
strumento che abbiamo intenzione di mettere subito in campo”.

Pubblicato in Politica Parma

FECCI: ANCORA NESSUNA LETTERA DI RINUNCIA, A QUANTO PARE IL COMANDANTE
DEI VIGILI VA A BARI

Come prevedibile, a distanza di quattro giorni
dalla notizia, né il sindaco, né il comandante della Polizia Municipale
di Parma hanno mostrato alla città alcuna lettera di rinuncia alla
mobilità verso il comune di Bari del comandante Cassano.
Come tutti sanno, il 20 maggio, il comandante ha sostenuto con successo
un colloquio per diventare dirigente alla sicurezza del comune pugliese,
ma quando la notizia à emersa, ha improvvisato una smentita.
A distanza di una settimana, prendiamo quindi atto che, nonostante le
dichiarazioni d’amore del comandante verso Parma e il sindaco
Pizzarotti, sembra aver già preparato le valigie per Bari da molti
giorni.
Ci troviamo di fronte all’ennesima bugia della Giunta Pizzarotti alla
città in materia di sicurezza. Come anche la promessa elettorale di
assumere 100 vigili in 5 anni, da parte della stessa maggioranza che ha
permesso che gli agenti di polizia locale diminuissero di oltre il 30%.
Con Vignali sindaco, destineremo nel bilancio le risorse per assumere
immediatamente 30 agenti e ritorneranno il vigile di quartiere e i
presidi fissi,  smantellati da Pizzarotti, per portare la Polizia
Municipale  vicina ai cittadini, nelle piazze, nelle aree verdi, nei
mercati.
Così Fabio Fecci, presidente dell’associazione Sicurezza e Decoro per
Parma che sostiene la candidatura civica di Pietro Vignali a sindaco.

Pubblicato in Cronaca Parma

PRESENTATO IL COMITATO CITTADINO DELLA BUONA DESTRA A SOSTEGNO DELLA
CANDIDATURA DI CASSINELLI AL CONSIGLIO COMUNALE

È nato il comitato cittadino la Buona Destra che
sostiene la candidatura di Leonardo Cassinelli, nella lista di Forza
Italia al Consiglio comunale e Pietro Vignali a sindaco della città.
A presentarlo sono intervenuti Filippo Rossi, leader de la Buona Destra,
Marco Binaglia, referente cittadino della Buona Destra di Parma,
F.Christian Di Nardo, coordinatore regionale della Buona Destra
dell’Emilia Romagna ed Enzo Raisi, responsabile Relazioni europee della
Buona Destra. All’incontro era presente anche il candidato sindaco
civico Pietro Vignali.
“La città si trova di fronte a una scelta, quella della propria guida ed
è un passaggio cruciale e ricorrente nella politica che si candida al
ruolo che le compete: assumere responsabilità, prendere decisioni e
realizzare i progetti. Altrimenti non è politica, ma solo propaganda –
ha dichiarato Leonardo Cassinelli”.
“Noi vogliamo cambiare pagina e scrivere un nuovo impegno per Parma -
hanno spiegato Binaglia, Di Nardo e Raisi -. Grazie al PNRR possiamo
costruire la città di domani che deve avere una classe politica
all’altezza del compito che le verrà affidato per rappresentare le
eccellenze della comunità. Per questo condividiamo la proposta e il
programma della coalizione che candida Pietro Vignali a sindaco di Parma
e Leonardo Cassinelli al Consiglio comunale”.

 
Pubblicato in Politica Parma

MONTANARA: VIGNALI, PARCO URBANO, SPAZZINO DI QUARTIERE, PARCHEGGI E INIZIATIVE CULTURALI

Le priorità del Montanara sono un nuovo piano parcheggi, il potenziamento del collegamento con le frazioni, la riqualificazione urbanistica, la valorizzazione del commercio con il Centro commerciale naturale, la sistemazione delle aree verdi e più sicurezza con il ripristino del vigile di quartiere. Inoltre realizzeremo un grande parco urbano a partire dalla confluenza tra La Parma e il Baganza con la realizzazione di percorsi ciclabili naturalistici di collegamento con le frazioni a Sud del quartiere Vigatto”. Così Pietro Vignali, candidato sindaco civico, all’incontro con i cittadini del quartiere organizzato dall’associazione “Dedlà da l'acua”, che lo sostiene.

“Anche il Montanara  - ha proseguito - ha bisogno, per contrastare spaccio e microcriminalità, di un presidio territoriale fisso come il Vigile di Quartiere e, per prevenire i furti nelle abitazioni sarà rafforzato anche il sistema di telecamere di videosorveglianza e potenziata l’illuminazione pubblica, oggi molto scarsa.
E’ necessario ampliare il Ponte Dattaro con realizzazione terza corsia per gli autobus.”.

Parlando delle attività produttive il candidato sindaco civico ha spiegato: “Via Montanara dovrà tornare ad essere un Centro Commerciale Naturale. Per questo serve un nuovo piano parcheggi, con postazioni dedicate a residenti e commercianti, ma anche la sistemazione dei marciapiedi e dei percorsi pedonali per il collegamento tra le strade del quartiere. E, non ultimo, un nuovo piano per la raccolta differenziata, perché non funziona e strade e marciapiedi sono sporchi. Noi vogliamo introdurre lo spazzino di quartiere”.

Un discorso a parte lo meritano Largo 8 marzo che deve essere riqualificata e la Piazza pubblica davanti al cinema Edison che dovrà essere riqualificata per diventare “un luogo decentrato della Cultura e dello Spettacolo di Parma”.

Tra le priorità indicate da Vignali anche l’ampliamento del Parco del Cinghio per dare più spazi alle società sportive che animano il quartiere e la manutenzione straordinaria dell’area attigua agli Orti Sociali.

Pubblicato in Politica Parma

VIGNALI: AUTO AMICA AMBIENTE, 16 MILA PARMIGIANI PENALIZZATI DA GIUNTA
PIZZAROTTI-GUERRA

PARMA, 26 maggio  - Il Comune che vuole scaricare sulle spalle dei
cittadini tutto il peso della salvaguardia dell'ambiente, sbaglia. È
quello che ha fatto l’amministrazione di Pizzarotti e Guerra istituendo
l’Area Verde e aumentando del 500% il costo del permesso Auto Amica
Ambiente (AAA) che deve tornare gratuito.
Da assessore all’Ambiente e Mobilità avevo creato il permesso AAA per
dare seguito al progetto che aveva consentito la trasformazione a metano
di migliaia di auto, grazie agli incentivi della Conferenza degli
amministratori in campo ambientale italiani di cui ero presidente.
Fu un successo straordinario: più di 16.000 parmigiani hanno usufruito
di questa opportunità che era gratuita. L’attuale amministrazione,
invece di proseguire e agevolare un percorso virtuoso, ha avuto la bella
idea di portare il costo del permesso da zero a 50 euro (+500%).
Niente di più sbagliato: le politiche ambientali si fanno proponendo
alternative e incentivi per i cittadini, invece di mettere solo divieti
che penalizzano le persone, soprattutto i cittadini più fragili dal
punto di vista economico. Il Comune così facendo predica bene e razzola
male non agevolando chi contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente
riducendo le emissioni.
Anche le Aree Verde e Blu senza incentivi sono solo propaganda che
penalizza chi lavora, gli anziani e tutti quelli che non si possono
permettere di cambiare auto.
Gli incentivi per la trasformazione dell’auto a metano e il permesso AAA
erano misure importanti sul piano ambientale e sociale che, con
l’aumento fatto dall’attuale amministrazione, viene vanificato.
La logica dell’amministrazione Pizzarotti è completamente sbagliata: il
Comune esiste per dare servizi e sostegno a famiglie e attività
economiche, non per penalizzarli e complicargli la vita.

Così Pietro Vignali, candidato sindaco civico.

Pubblicato in Politica Parma

ESCLUSIONE CANOVA E ROBERTI, VIGNALI: VINCE LA BUROCRAZIA E NON LA
DEMOCRAZIA

Dobbiamo constatare che purtroppo ha vinto la
burocrazia e non la democrazia.
Con il verdetto del Consiglio di Stato, che ha confermato le sentenza di
Tar e della Commissione Elettorale del Comune di Parma, la città perde
due persone preparate e  autorevoli che avrebbero sicuramente
arricchito, la campagna elettorale.
Siamo sinceramente sconcertati e molto dispiaciuti non solo per aver
perso le uniche due candidate donne, ma soprattutto per la passione e la
pluralità di idee che fino a oggi hanno portato nel dibattito pubblico.
A Michela Canova e Roberta Roberti, alle loro sostenitrici e
sostenitori, va tutta la nostra solidarietà.
Come abbiamo già avuto modo di dire in occasione delle precedenti
sentenze, non siamo certo noi a festeggiare.

 
Pubblicato in Politica Parma
Pagina 4 di 54