Visualizza articoli per tag: CNA PR

CNA organizza il 10 settembre un incontro dedicato alla presentazione dei risultati ottenuti dal progetto ERASME che ha reso possibile una serie di ricerche, analisi dei consumi e diagnosi energetica. Appuntamento al Grand Hotel de La Ville alle ore 17.30 -

Parma, 8 settembre 2014 -

Una recente ricerca della CNA ha confermato che i costi dell'energia incidono sempre più sui processi produttivi e che risultano essere più alti per le piccole imprese rispetto alle grandi. Tuttavia, sono ancora poche le piccole imprese disposte a mettere in atto un audit energetico e questo per varie ragioni, tra cui: la riluttanza a spendere denaro per un audit senza avere la certezza del risultato, la mancanza di risorse per finanziare eventuali investimenti in efficienza energetica.

Con il progetto "ERASME, Energy Audits in SMEs", finanziato nell'ambito del Programma Intelligent Energy – Europe (IEE), la CNA dell'Emilia Romagna ha potuto dimostrare che sono possibili soluzioni efficaci e facilmente applicabili anche alle piccole imprese. Il progetto ha coinvolto CNA Emilia Romagna in un partenariato composto da 7 paesi: Austria, Croazia, Germania, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria, con l'obiettivo di attivare percorsi virtuosi per la realizzazione di audit energetici nelle PMI.

Per l'Emilia Romagna, si è dimostrata particolarmente attiva la CNA di Parma che ha realizzato un numero significativo di check up nelle imprese della meccanica e della trasformazione alimentare, analizzando i consumi energetici, con diversi livelli di approfondimento. Ha contribuito inoltre al buon esito degli interventi, la predisposizione, seguendo l'approccio della Germania, di un panel di soluzioni finanziarie per l'avvio dell'investimento di efficienza energetica, reso possibile dalla collaborazione con importanti Istituti di credito della regione, che hanno realizzato prodotti finanziari a condizioni vantaggiose per le imprese che intendono investire in efficienza energetica.

Nell'ambito del quadro internazionale del progetto, è stato possibile dimostrare che i problemi delle imprese, quando sono valutati attraverso strumenti e metodologie comuni di confronto e collaborazione, portano a soluzioni tangibili e significative per l'ottenimento di un miglioramento dell'efficienza energetica. I risultati del progetto Erasme saranno presentati a Parma mercoledì 10 settembre 2014, ore 17,30, presso il Grand Hotel de la Ville, Largo Piero Calamandrei, 11, alla presenza dell'Assessore alle attività produttive della Regione Emilia-Romagna, Luciano Vecchi, di imprese, esperti e policy makers.

(Fonte: ufficio stampa CNA Parma)

Un momento di informale e libera conversazione sul tema del coworking, appuntamento mercoledì 2 luglio alle ore 18.00 in CNA -

Parma, 30 giugno 2014 -

Il Gruppo CNA Giovani Imprenditori di Parma, organizza, grazie al prezioso sostegno della Banca Popolare di Lodi – Gruppo Banco Popolare, un incontro che avrà come tema protagonista il coworking. Ospiti dell'evento saranno Riccardo Valentino, autore di "Coworking Progress. Il Futuro è arrivato" e Ivana Pais, Sociologa e Docente Ricercatrice della Facoltà di Economia dell'Università Cattolica di Milano.

"Coworking" è condivisione, apertura, scambio, nascita di relazioni, una vera e propria creazione di valore. Il mondo del lavoro è cambiato e continua a farlo giorno dopo giorno verso il futuro con una nuova organizzazione e un nuovo approccio alla realtà lavorativa ed economica. 

La ricerca del ritorno al passato e a vecchi schemi non è più possibile, la strada da percorrere è invece quella dell'innovazione mentale e della co-creazione di nuovi percorsi. 

(Fonte: ufficio stampa CNA Parma)

Pubblicato in Comunicati Lavoro Parma

Appuntamento martedì 20 maggio, presso l'aula magna dell'IPSIA di Parma, dove avverrà la consegna degli attestati di merito agli studenti partecipanti al progetto "Impara ad Intraprendere".

Parma, 19 maggio 2014 -

Il 20 maggio alle ore 11.00 presso l'IPSIA di Parma, si svolgerà la tredicesima edizione del concorso "Impara ad Intraprendere", progetto promosso da CNA Parma ed Ecipar in collaborazione con Cariparma, attraverso il quale si intende trasmettere la cultura imprenditoriale tra i giovani che si apprestano ad entrare nel mondo del lavoro.

Il concorso è la fase finale di un percorso che ha avuto un'alta valenza formativa, e che ha permesso agli studenti di affrontare e discutere non solo le caratteristiche delle imprese, ma, a più ampio raggio, le diverse modalità di ingresso nel mondo del lavoro, esaminando le convenienze e i rischi che ognuna di esse comporta.

Dopo i saluti istituzionali di Gualtiero Ghirardi, Presidente CNA Parma e Sebastiano Lipari, Presidente Ecipar Parma, interverranno Giorgio Piva, Dirigente scolastico Ipsia Parma. La mattinata terminerà con la descrizione dei progetti e la premiazione dei partecipanti a cura di Sara Bisacchi, responsabile del progetto.

Coordinerà gli interventi Domenico Capitelli, Direttore CNA Parma.

(Fonte: ufficio stampa CNA Parma)

 

L'evento moda made in CNA, arriva a Parma dal 20 al 23 marzo dedicato ad artigiani, designer di moda e professionisti riuniti all'interno del prestigioso Tcafè nel centro culturale di Parma, splendida location situata in Piazza Duomo -

 

Parma, 19 marzo 2014 -

Centimetri di moda è un evento ideato e sviluppato da CNA Federmoda Parma, realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Parma, Ecipar, La Verde, Prefina e CPR , che vedrà venti realtà creative del nostro territorio confrontarsi in un allestimento fresco e nuovo progettato ad hoc per consentire la massima libertà di espressione del singolo, ma in grado di recepire la forza di comunicazione di una vera e propria collettiva di idee. 

 

“L’evento del primo week-end di primavera - afferma Giulia Ghiretti, responsabile del settore moda di CNA Parma - sarà dedicato ad artigiani, designer di moda e professionisti riuniti all’interno del prestigioso Tcafè nel centro culturale di Parma, splendida location situata in Piazza Duomo. Ad ogni fashion maker è stato richiesto di esporre un unico oggetto, capo o provocazione che lo stesso reputi ottimale per meglio rappresentare il proprio mood ed esposto in modo tale da essere percepito dal pubblico come un gioiello, all’interno della sala espositiva che sarà aperta dal 20 al 23 marzo”.

 

L’evento avrà inizio giovedì 20 marzo alle ore 18.00 con un aperitivo food & drink a base di prodotti artigianali per proseguire venerdì 21 alle ore 10.00 con la conversazione “Progettare moda, artigianato, futuro” che avrà come ospiti personaggi di alto livello: Antonio Franceschini, Responsabile CNA Federmoda Nazionale, Gloria Bianchino, Direttrice di CSAC, Centro Studi e Archivio Comunicazione, Carlo Prandi, docente della Fondazione Bruno Kessler, Marzio Dall’Acqua, storico dell’arte, Franco Piunti, Presidente dell’Associazione Tessile e Salute, Stefano Saccani, beauty expert. Mentre dalle ore 15.00 gli artigiani della moda si racconteranno in curiose storie di successo. Il compito di presentare e condurre gli interventi sarà dedicato alla giornalista di moda Nicole Fouquè. La giornata di sabato 22 marzo sarà interamente dedicata ai defilé di moda, ai laboratori e alla musica live con la presenza di LeDiesis in concerto. 

 

In Borgo San Biagio, all’interno del Temporary Store del TPalazzo si troverà la “fashion bookshop” dell’evento, uno spazio di lettura e consultazione realizzato in collaborazione con le Biblioteche del Comune di Parma e il Mercatino del Riusato Loppis, al cui interno verrà ricreato il percorso storico culturale della moda.

 

Centimetri di moda è realizzato con il patrocinio dell’Istituto Secoli di Milano, Parma Popup Location e con il sostegno tecnico di Greenery, Morgan Visioli Make Up, Personalità Hairstyle, Birrificio Toccalmatto, Dolceria Zanlari, Dolce e Salato,  Nuova Pasticceria Lady, Crocizia Vini, Gelateria K2 e Associazione PGS Don Bosco. L’ingresso è gratuito, non mancate!

 

(Fonte: ufficio stampa CNA Parma)

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Martedì 11 marzo al Centro Malaguzzi il lancio del progetto Sa Mech per le eccellenze emiliano-romagnole della filiera meccanica -

Reggio Emilia, 4 marzo 2014 -

Prende ufficialmente il via il progetto SA MECH, promosso da CNA Reggio Emilia insieme a CNA Parma e CNA Emilia Romagna, con la partnership di CNA Servizio Estero, Reggio Children – Reggio nel Mondo e la sponsorship di Reggio Emilia Innovazione. Per l'occasione martedì 11 marzo al Centro Internazionale Loris Malaguzzi, in Via Bligny 1/A a Reggio Emilia, dalle 11 alle 16 circa si terrà la presentazione del progetto, nato con la collaborazione della Regione Emilia-Romagna, con l'obiettivo di promuovere, sostenere ed incrementare le opportunità di crescita del tessuto imprenditoriale emiliano-romagnolo in Sudafrica.

Il progetto SA MECH è rivolto alle imprese della filiera meccanica che potranno partecipare ad un percorso di internazionalizzazione della durata di 18 mesi attraverso numerose attività, tra cui una costante formazione, una campagna informativa e di marketing in Emilia-Romagna e in Sudafrica, missioni imprenditoriali di outgoing e di incoming, incontri Business to Business, visite aziendali, partecipazione a eventi fieristici in Sudafrica.

Il programma della giornata prevede i saluti istituzionali della presidenza CNA, del Comune di Reggio Emilia e della Regione Emilia-Romagna. Ad aprire ufficialmente i lavori sarà il Primo segretario dell'Ambasciata del Sudafrica in Italia Mpho Oliphant con la presentazione delle opportunità e prospettive di cooperazione in ambito economico, a seguire il responsabile dello Sportello regionale per l'internazionalizzazione Ruben Sacerdoti inquadrerà lo stato delle relazioni tra la Regione Emilia-Romagna e il Sudafrica e Barbara Cavallin dello Studio legale Roedl & Partners presenterà vincoli e incentivi in campo giuridico e fiscale per gli operatori italiani che hanno intenzione di approcciare il mercato sudafricano. L'iniziativa prevede, inoltre, incontri bilaterali tra CNA Servizio Estero e le aziende partecipanti, onde prevedere percorsi di internazionalizzazioni personalizzati secondo le specifiche esigenze di ogni azienda.

Il Sudafrica è uno dei più sofisticati e promettenti mercati emergenti, in grado di offrire una combinazione unica: una infrastruttura economica da primo mondo, molto sviluppata, unita ad una dinamica economia di mercato con profonda attitudine alla transnazionalità. SA MECH intende offrire al sistema produttivo meccanico emiliano-romagnolo l'opportunità di rafforzare rapporti commerciali anche con i paesi che presentano relazioni privilegiate con il Sudafrica.

La scelta del Sudafrica quale paese target delle azioni del progetto SA MECH consolida la storia di relazioni radicate con la città di Reggio Emilia, nata a metà degli anni '70 quando l'Amministrazione comunale si è schierata a fianco dell'African National Congress con l'obiettivo di sostenere la liberazione di Nelson Mandela e per la fine dell'apartheid. In questi 40 anni Reggio Emilia è sempre stata tra i protagonisti a livello internazionale della lotta sudafricana, prima contro il regime e oggi per uno sviluppo sostenibile ed equo del paese. In questi ultimi anni – grazie anche al Tavolo Reggio Africa - l'amicizia con il paese africano si è rafforzata ulteriormente e dalla solidarietà si è passati alla costruzione di progetti di cooperazione in ambito economico, educativo, sociale e culturale.

Per adesioni entro e non oltre il 6 marzo si prega di contattare Elena Gatti - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e di compilare il company profile dal sito www.cnaservizioestero.it

(Fonte: ufficio stampa CNA RE)

 

Il ministero dello Sviluppo Economico dà l'ok all'affitto di poltrona e cabina per acconciatori ed estetisti. Ma a Parma le associazioni di categoria attendono, da oltre due anni, l'approvazione del nuovo regolamento generale -

Parma, 10 febbraio 2014 -

Parrucchieri ed estetisti potranno, d'ora in poi, affittare ad altri professionisti spazi interni dei loro negozi. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha, infatti, adottato una circolare con cui si chiarisce la questione del contratto di 'affitto di poltrona' e 'di cabina' per le attività di acconciatore ed estetista. In base alla normativa nazionale l'ipotesi di affitto di poltrona o di cabina è possibile tra imprese, mediante uno specifico contratto in base al quale un titolare di salone di acconciatura o di centro estetico concede in uso una parte dell'immobile e delle attrezzature, dietro pagamento di un determinato corrispettivo. Quindi gli esercenti di attività di acconciatore o di estetista possono adesso consentire l'utilizzo dei propri spazi sia ad acconciatori sia a estetisti.

«È stato sancito un principio importante, che va nel senso di incentivare l'iniziativa privata e la concorrenza, con indubbi vantaggi per i consumatori – commentano le associazioni dell'artigianato Confartigianato Imprese Apla e CNA. - Da oggi chi avrà nel proprio salone di bellezza uno spazio poco utilizzato, potrà migliorare la redditività della propria impresa, garantendo maggiori servizi. E giovani acconciatori ed estetisti che non dispongono di propri locali adeguati potranno comunque avviare la loro attività». Quella che si apre è «Una possibilità che però - precisa il sottosegretario allo Sviluppo Economico Simona Vicari - non lede i diritti dei consumatori e non abbassa la qualità e la sicurezza del servizio, visto che i nuovi affitti dovranno rispettare le norme vigenti».

A Parma, però, si sta ancora attendendo il regolamento comunale. La giunta tergiversa non tanto per l'affitto di poltrona ma perché non fa chiarezza sulla questione 'massaggi'. E così intere categorie di artigiani sono in attesa di questo documento che ha un'importanza fondamentale soprattutto in chiave di lotta all'abusivismo, un fenomeno che in questo settore ha una rilevante consistenza e che rischia di strangolare chi esercita la propria professione nel pieno rispetto delle normative. Queste attività sono regolamentate dai singoli Comuni ai quali sempre più frequentemente arrivano segnalazioni di abusivi che operano in casa e senza dimostrare alcun titolo. Molte persone considerano con molta superficialità il fatto che la maggior parte di questi non rispetti le normative, come ad esempio la sterilizzazione obbligatoria con autoclave: epatiti virali, funghi, scabbia, pediculosi possono essere trasmesse con l'uso di lime, forbici, pettini non adeguatamente sterilizzati. Gli operatori del settore Benessere chiedono trasparenza sul comportamento di chi dovrebbe tutelare la salute dei cittadini.«Fra l'altro sono già due i solleciti fatti ufficialmente dai consiglieri comunali di minoranza Roberto Ghiretti, Pierpaolo Scarpino, Maurizio Vescovi e Alessandro Volta. Il regolamento era apparso sul sito del Comune a dicembre 2012 con un titolo che lo annunciava come imminente e poi è scomparso, ci chiediamo perché – chiedono le associazioni dell'artigianato».

(Fonte: ufficio stampa CNA Parma)

 

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia

Il 18 febbraio 2014 si terrà a Roma, in Piazza del Popolo, una giornata di mobilitazione nazionale, promossa da Rete Impresa Italia (CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti, Casartigiani), per denunciare la drammatica situazione in cui versa la piccola e media impresa nel nostro Paese e per chiedere al Governo un immediato cambio di passo -

Parma, 7 febbario 2014 -


I dati economici recenti dell'Emilia Romagna (fonte Movimprese) registrano nel 2013 la chiusura di 5.827 imprese, si tratta in media di sedici imprese al giorno. Soltanto nella provincia di Parma il deficit delle imprese attive rispetto il 2012 ammonta a ben 686. Tutto questo è inaccettabile in un Paese con un sistema economico che fino a qualche anno fa è stato tra i primi al mondo, con un sistema economico produttivo composto per il 97% da piccole e medie imprese. Siamo invece in uno Stato che, anziché stare a fianco di chi si impegna ogni giorno per produrre e garantire lavoro, pensa solo ad un fisco oppressivo per imprese e cittadini, un fisco che sottrae risorse allo sviluppo delle imprese, utile solo a mantenere un apparato politico e burocratico fine a se stesso e di nessuna utilità, che non dà nessun contributo allo sviluppo del Paese, anzi ne è la zavorra, sottoponendo cittadini e imprenditori ad un vero e proprio calvario burocratico.
Da qui l'esasperazione, e di conseguenza la necessità, di una grande manifestazione di imprenditori alla quale le locali Associazioni CNA, Confartigianato Imprese Apla, Ascom Confcommercio e Confesercenti, in rappresentanza dei settori dell'artigianato, del commercio, dei servizi, del terziario, si apprestano a partecipare con nutrite delegazioni di imprenditori, per dire con forza: basta all'inerzia del Governo! Per dire che oltre alla risoluzione dei problemi evidenziati, il mondo delle imprese reclama che si tolgano i vincoli e i costi che pesano sul lavoro per poter assumere giovani, che le banche ricomincino a investire sull'economia reale, che lo Stato saldi i suoi debiti con le imprese; che vogliono cioè, interventi di forte impulso alla ripresa economica, misure urgenti per consentire alle medesime di resistere alle difficoltà e tornare rapidamente allo sviluppo.
Anche per questo CNA, Confartigianato Imprese Apla, Ascom Confcommercio e Confesercenti hanno deciso di convocare una conferenza stampa pubblica per informare ancor più compiutamente imprese e cittadini sui motivi che hanno portato alla scelta di organizzare, a livello nazionale, una manifestazione di piazza che non ha precedenti nel mondo delle imprese.

La Conferenza Stampa si terrà venerdì 14 febbraio alle ore 11,00 nella sede della Camera di Commercio di Parma in via Verdi 2, sarà il luogo dove i presidenti delle Associazioni organizzatrici di Parma presenteranno ai cittadini, agli imprenditori e alla stampa, i motivi che hanno portato alla decisione di una manifestazione di piazza unitaria che possa dar forza reale alle loro richieste, perché finalmente il Governo e la politica passino dalle parole ai fatti. Subito.

(Ufficio stampa CNA Parma)

 

Pubblicato in Comunicati Lavoro Emilia
Martedì, 29 Ottobre 2013 12:57

CNA Parma, presentato il Bilancio Sociale 2012

Un miglioramento continuo, tanto nel processo di rendicontazione quanto nel dialogo con gli Stakeholder con un Valore Aggiunto Globale, che per l' anno 2012 è stato pari a ...
 
Parma, 29 ottobre 2013
 
Si è svolto ieri pomeriggio, nella splendida cornice di Palazzo San Vitale, l' evento di presentazione del Bilancio di Responsabilità Sociale 2012 di CNA Parma con il sostegno di Banca Monte Parma e il contributo di Ecipar Parma, Tecna e Prefina.
Un evento importante che per l' occasione è stato arricchito dall' intervista a Davide Bollati Presidente di Davines e dal racconto di due giovani imprenditrici nel settore del benessere.
Il Presidente Provinciale di CNA Parma, Gualtiero Ghirardi ha da subito sottolineato come in questo momento di grandissima difficoltà sia rilevante l'opportunità del VI Bilancio di Responsabilità sociale, come mezzo per "esplicitare la capacità di un Gruppo a creare condivisione attorno a determinati valori". Un documento che oltre a dare conto e visione della mission associativa di CNA, vuole essere strumento di comunicazione, riflessione e miglioramento. La rendicontazione sociale ha mostrato, attraverso le parole del Direttore Provinciale di CNA Parma Domenico Capitelli, l' insieme delle attività svolte dall' Organizzazione, che spaziano dalla rappresentanza tipica, alla erogazione di servizi qualificati alle imprese (attraverso strutture dedicate: CNA Servizi, Tecna, Prefina), ad attività che hanno una connotazione più sociale svolte mediante l'opera del Patronato Epasa e da CNA Pensionati, per giungere ad una assistenza maggiormente indirizzata al cittadino attraverso il Caf e CNA World.
 
PA280106 rid1
 
Nonostante il perdurare della crisi economica "il Gruppo, continua a mantenere un importante livello di adesioni, a mantenere sostanzialmente inalterati i livelli occupazionali, ad investire in servizi e strutture, competenze e conoscenze" ha sottolineato Domenico Capitelli. Con questo Bilancio Sociale CNA Parma ha ribadito il suo impegno verso un miglioramento continuo, tanto nel processo di rendicontazione quanto nel dialogo con gli Stakeholder. Un rapporto consolidato con gli Associati che viene rafforzato attraverso incontri, seminari ed eventi finalizzati alla valorizzazione dei mestieri, ad azioni formative, informative e di rappresentanza. Tra gli eventi del 2012 sono stati ricordati "Cioccolato Vero", manifestazione svoltasi a febbraio in Piazza Garibaldi, la seconda edizione di "Parmacamp" e l'iniziativa voluta da CNA in stretta collaborazione con Ecipar Parma che ha visto coinvolto l' Ipsia "Primo Levi" di Parma.
E' stato poi illustrato il Rendiconto Economico del Bilancio Sociale, prospetto nel quale si trovano le informazioni principali sulla situazione economica dell'associazione nell'ottica della produzione e distribuzione del Valore Aggiunto Globale, che per l' anno 2012 è stato pari a € 6.413.500. Nonostante il perdurare della congiuntura sfavorevole, Domenico Capitelli ha evidenziato che nel 2012 la quota più rilevante della ricchezza prodotta è stata distribuita alle Risorse Umane e al Sistema CNA, confermando il ruolo centrale delle persone nell'attività associativa e l'importanza degli Stakeholder del sistema associativo.
Domenico Capitelli ha ribadito infine, l' obiettivo del Gruppo di disegnare un progetto operativo che infonda coraggio e fiducia nel futuro, che continui a coniugare stabilità economica e forte rappresentanza associativa; con un impegno forte alla valorizzazione delle imprese associate, perseguendo con coerenza e determinazione i principi e i valori della responsabilità sociale.
Pubblicato in Lavoro Emilia
Parma, 26 ottobre 2013
 
Si terrà a Parma, lunedì 28 ottobre nella splendida cornice della Sala delle Feste di Palazzo Sanvitale alle ore 16,00 la presentazione pubblica del Bilancio Sociale 2012 di CNA Parma, con il sostegno di Banca Monte Parma e il contributo di Ecipar Parma, Tecna e Prefina.
Ospite d'eccezione dell'evento sarà Davide Bollati, il Presidente di DAVINES che, incalzato dalle domande del Prof. Maurizio Morini, ci racconterà la straordinaria storia di successo dell'azienda, la cui fonte primaria di ispirazione nel business è la passione per la bellezza sostenibile, una combinazione di tecnologia e rispetto per l'ambiente che è diventata il Mantra per il gruppo Davines.
La conversazione sarà introdotta dal racconto di due imprenditrici del settore benessere, Valeria Trovò e Michela Basoni, titolari di E.CUT che sveleranno i segreti sulla creazione della propria attività, basata sul rispetto della natura e sul valore e la cura del benessere e della bellezza.
 
PROGRAMMA
16,00 Registrazione dei partecipanti;
16,20 Saluto del Direttore Generale di Banca Monte Parma, Bruno Bossina;
16,30 Saluto del Presidente Provinciale di CNA Parma, Gualtiero Ghirardi;
16,40 Presentazione del Bilancio Sociale 2012 a cura del Direttore Provinciale di CNA Parma, Domenico Capitelli;
17,00 Racconti d'impresa. Introduzione del Presidente dell'Unione Benessere e Sanità di CNA Parma, Angelo Guidozzi e intervento di Valeria Trovò, Michela Basoni, socie di E.CUT e l'Arch. Pier Luigi Pizzuti;
17,15 Conversazione con Davide Bollati, Presidente di DAVINES, "Natura. Innovazione. Sostenibilità. Quando la bellezza salverà il mondo", condotta da Maurizio Morini, Professore di Cultura d'Impresa e Gestione della Qualità all'Università di Bologna e Presidente di Best Advance. Partecipa alla conversazione il filosofo, Alberto Peretti.
18,30 Conclusione con aperitivo a buffet.
 
(Fonte: ufficio stampa CNA PR)
Mercoledì, 02 Ottobre 2013 11:10

"InHuman" l' arte alla CNA di Parma

Parma, 2 ottobre 2013 -
 
L' arte torna protagonista alla CNA con "Art In Progress"
; l' inaugurazione della mostra "InHUMAN" dell'artista parmigiano Luca Soncini, domani, giovedì 3 ottobre alle ore 18 presso la sede provinciale di CNA -

"Art In Progress" nasce dalla volontà di dare nuove opportunità ai giovani artigiani del settore artistico e moda, artisti emergenti, scultori, fotografi e creativi. Il progetto offre la possibilità di esporre le proprie opere all'interno degli spazi della sede provinciale CNA: una vetrina per tutti coloro che molto spesso non hanno la possibilità di esporre in maniera visibile al pubblico.

"InHUMAN" è il nuovo progetto artistico dell'artista parmense Luca Soncini, classe 1980. Nel 1999 si diploma all'Istituto artistico "Paolo Toschi" di Parma con l'indirizzo di grafica pubblicitaria. Ne conseguirà la laurea nel 2004 all'Accademia Delle Belle Arti di Brera (Milano). Dal 1996 espone in diverse città italiane quali Parma, Milano, Lecce, Treviso, Bologna, Torino, Roma e Napoli. Da segnalare l'assegnazione del primo premio conferitagli nel concorso "Helios Arts Award" bandito dalla "BP Italia" nel 2003 presso il "Museo della scienza e della Tecnica" di Milano e la partecipazione ad una esposizione calcografica presso il Palazzo Bodoniano della Pilotta di Parma per la rassegna dedicata al Parmigianino.

L'inaugurazione di "InHUMAN" si terrà giovedì 3 ottobre alle ore 18 presso gli spazi espositivi della sede provinciale di CNA Parma, in via La Spezia 52/A.
 
(Fonte: ufficio stampa CNA PR)
Pubblicato in Comunicati Arte Emilia
Pagina 3 di 4