Visualizza articoli per tag: serie a

Giovedì, 07 Gennaio 2021 08:47

"Ritorno al Futuro": esce Liverani e torna D'Aversa

C.V.D. "Come Volevasi Dimostrare", l'Atalanta asfalta il Parma e l'affonda in piena zona retrocessione. Liverani non è riuscito a raccogliere nessun frutto della sua semina.

Pubblicato in Calcio Emilia

Il Torino con un secco 0-3 a Parma muove la sua classifica e fa precipitare i padroni di casa verso gli inferi. Il colpo di grazia mercoledi prossimo?

Pubblicato in Sport Emilia
Mercoledì, 23 Dicembre 2020 08:19

Il merito del Parma: far grandi le avversarie

Anche il Crotone schianta il Parma. I calabresi vincono sul campo di casa primeggiando su di un Parma con la paura di vincere.

Pubblicato in Calcio Emilia

Liverani: "La squadra sta acquisendo compattezza". Parma, 7 novembre 2020 – Al termine del match tra Parma e Fiorentina, ecco il commento di Mister Fabio Liverani.

Pubblicato in Sport Parma
Sabato, 05 Settembre 2020 08:27

Il Mister Fabio Liverani si presenta al Parma

Mister Fabio Liverani: "sono felice di essere a parma, ci sono le condizioni per fare bene"

Pubblicato in Sport Parma

E' probabile che possa essere il Tardini di Parma il campo di "casa" della squadra ligure, almeno sino alla omologazione dell'impianto spezzino. La gioia di una città nell'articolo di Umberto Costamagna che riproponiamo a seguire.

Pubblicato in Sport Emilia

La Società comunica infatti di aver raggiunto un accordo per la risoluzione consensuale del contratto in essere tra le parti.

Pubblicato in Calcio Parma
Lunedì, 03 Agosto 2020 06:43

Il bilancio stagionale di Parma e Bologna

La stagione di Serie A edizione 2019-2020 sta volgendo al termine e tutte le squadre emiliane impegnate nella massima competizione italiana di calcio sono già certe del proprio futuro. Mentre

Pubblicato in Sport Emilia

Verona, 1 luglio 2020 – Al termine del match del Bentegodi, Mister Roberto D’Aversa ha incontrato i giornalisti in sala stampa.

Pubblicato in Calcio Emilia

La partita finisce due a due ma i crociati escono rammaricati dal Dall’Ara dopo il goal all’ultimo minuto dell’ex Dzemaili. Una buona prova in piena emergenza con un Kulusevski assolutamente strepitoso.

di Luca Gabrielli Parma, 25 novembre 2019 - 

Una vera e propria doccia fredda quella subita ieri dai crociati a Bologna. Dopo aver giocato una partita tatticamente perfetta, i crociati si lasciano sfuggire i tre punti all’ultimo secondo su una girata potente di Dzemaili su calcio d’angolo. Un vero peccato proprio per la meticolosità con cui il mister D’Aversa era riuscito a preparare questo impegno con una squadra ridotta all’osso a causa degli infortuni. Specialmente in attacco l’allenatore ha dovuto tirare fuori il classico coniglio dal cilindro inventandosi Kucka falso nueve pronto a fare da boa per gli esterni Sprocati e Kulusevski. Ma la cosa che ormai non sorprende più è l’approccio mentale alla partita della squadra. Fin dai primi minuti i ragazzi cercano di trovare il prima possibile il vantaggio, aggredendo l’avversario di turno. Il primo tempo finisce uno a uno dopo il vantaggio di Kulusevski con un sinistro a giro potente, chirurgico che non lascia scampo al portiere rossoblu Skorupski. Gli ospiti non soffrono il Bologna e anzi sfiorano più volte il raddoppio in contropiede ma il “nonnetto” Palacio al 40’ gira di testa un buon corner battuto da Orsolini. Nella ripresa lo spartito non cambia e l’onnipresente Kulusevski, sempre lui, sfiora il due a zero sempre con il suo potente mancino che però si stampa sul palo. Il Bologna lentamente si porta in avanti alla disperata ricerca del pareggio ma i crociati sono messi molto bene in campo e non soffrono le timide sortite in avanti dei felsinei. Ma nel recupero avviene l’impensabile: l’arbitro concede 30’’ ulteriori ai già quattro minuti di recupero e il Bologna ancora su corner trova la rete del definitivo due a due con una girata potente al volo del capitano Dzemaili. Una vera e propria doccia fredda che gela il Parma, ormai convinto di fare ritorno a casa con il bottino pieno. Ma questo è il calcio e finché l’arbitro non emette il triplice fischio non ci si può permettere di abbassare la guardia. Questo è l’unico errore di un Parma che è andato a giocarsi il derby dell’Emilia con grande determinazione, convinto dei propri mezzi.

Un ottimo collettivo impreziosito da un giovanissimo fuoriclasse: Dejan Kulusevski

Il Parma ormai è in simbiosi con il suo mister Roberto D’Aversa. La squadra si muove con degli automatismi oliati negli anni e anche se privo di giocatori fondamentali, specialmente in attacco come Gervinho, Inglese e Cornelius, riesce a creare trame di gioco veloci e pericolose sia contro squadre al suo stesso livello sia contro squadre più blasonate. In più c’è questo svedesino classe 2000 che si muove in campo come si calcasse i campi di serie da 15 anni. Tutta la squadra si appoggia a lui sapendo che dare il pallone tra i piedi di Kulusevski è come depositarlo in cassaforte. Questo ragazzo ogni volta crea scompiglio tra le difese avversarie e regala assist o goal con una continuità disarmante. Le ultime voci sembrano tranquillizzare i tifosi gialloblù, il forte centrocampista a gennaio non si muoverà da Parma ma purtroppo dovranno mettersi l’anima in pace perché il prossimo anno tornerà all’Atalanta, proprietaria del suo cartellino. Ma siamo sicuri che resterà a Bergamo solo di passaggio perché tutte le grandi d’Europa si stanno già arrivando per rubarlo alla concorrenza. Questo ragazzino ha le stigmate e la testa del campione, ora non resta che continuare ad ammirare le sue gesta con la maglia crociata, anche se per pochi mesi purtroppo.

 

EE9C5D20-26BD-4447-AE2C-FCDE8888B1CC.JPG

Pubblicato in Calcio Parma
Pagina 2 di 4