Visualizza articoli per tag: benessere

Allarme in Italia di Rasff per vasetti di pesto vegetale vegano contaminati da batteri. Il sistema di allerta rapido comunitario europeo lancia di nuovo un'allerta alimentare

Scatta di nuovo un'allerta alimentare per un lotto di pesto vegetale vegano su cui ci sono seri sospetti di una contaminazione batterica.

C'è la possibilità che diversi vasetti di prodotto siano nei frigoriferi di ignari consumatori e vengano consumati nei prossimi giorni. Il RASFF poche ore fa ha ha attivato un avviso di sicurezza per sospetta contaminazioni microbiologiche di pesto vegetale vegano in vasetti di vetro dall'Italia.

Per Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", si ripete il solito schema poco responsabile del Ministero della Salute italiano che ad oggi non ha indicato sul sistema di pubblicazione on line del dicastero dedicato ai richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori, la marca del prodotto, nè vengono fornite foto ai consumatori, mentre le catene di supermercati implicate nella vicenda non hanno diramato comunicati nei propri siti.

In questo caso sembra che il pesto sia stato confezionato per una o più catene di supermercati ma non ci sono comunicati in tal senso, anche se la legge obbliga il produttore e i distributori ad informare gli acquirenti.

È un silenzio assordante che i responsabili del Ministero giustificano con argomenti improbabili, visto che molti Paesi che aderiscono come l'Italia al Sistema rapido di allerta (Rasff) ogni settimana diffondono i nomi, le marche e le foto dei prodotti oggetto di richiamo e di allerta.

Lo "Sportello dei Diritti", per sopperire a questa grave lacuna del ritardo di tali comunicazioni delle autorità sanitarie, pubblica ogni settimana l'elenco dei prodotti ritirati o richiamati dal mercato a causa di contaminazioni batteriche, presenza di corpi estranei, eccessiva presenza di pesticidi, errori in etichetta, mancanza di avvertenze sulla presenza di allergeni, errori nella data di scadenza, ecc...

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

Sequestro record da parte dell'Interpol di prodotti medicali e farmaci contraffatti in tutto il mondo commercializzati in "rete". Lo "Sportello dei Diritti": l'ennesima conferma dei rischi degli acquisti online di farmaci e prodotti medicali

L'Interpol ha annunciato in data odierna un sequestro record di 25 milioni di prodotti medicali e farmaci contraffatti a livello globale distribuiti su internet, per un valore superiore a 51 milioni dollari (43 milioni di euro).

Tra i farmaci sequestrati vi sono integratori alimentari, analagesici, trattamenti per l'epilessia, prodotti nutrizionali, ha detto in un comunicato stampa rilasciato dall'agenzia di cooperazione della Polizia internazionale, che ha sede a Lione (sud-est della Francia).

L'operazione Pangea X, è questo il nome dell'inchiesta, è stato condotta in 123 paesi, un numero record, tra il 12 e il 19 settembre. Ha proceduto a 400 arresti e sono stati chiusi ben 3.584 siti web e più di 3.000 annunci pubblicitari su internet che reclamizzavano prodotti farmaceutici sono stati sospesi. Secondo l'Interpol, Pangea X è anche interessata alla vendita illegale di apparecchi medicali, quali impianti dentali, profilattici, siringhe e materiale chirurgico, che ha portato a sequestri per 500.000 dollari (420.000 Euro).

L'Interpol ha riportato nella sua dichiarazione la partecipazione per la prima volta di molti paesi africani. Pericolo per i consumatori "La vendita di prodotti farmaceutici contraffatti o falsi è una preoccupazione crescente nel mondo perché è un pericolo per la salute degli ignari consumatori che ritengono che i farmaci sono sicuri," secondo quanto sostenuto da Immanuel Sam, responsabile dell'ufficio Interpol in Namibia.

L'operazione Pangea è stata lanciata nel 2008. Solo otto paesi parteciparono all'inizio. L'Interpol è preoccupata per il crescente flusso nel corso di un decennio di prodotti farmaceutici non autorizzati o non controllati su internet.

Questa tendenza "mette in pericolo la vita", ha lanciato l'allarme il direttore esecutivo per la polizia all'Interpol, Tim Morris. «Il fatto che siamo arrivati a tali risultati significativi dopo dieci anni di funzionamento di Pangea dimostra che la vendita online di farmaci vietati è una sfida persistente e crescente» per le autorità interessate, ha detto Morris.

Pangea X mira inoltre a sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi connessi con gli acquisti di farmaci su internet, secondo l'Interpol. Si tratta, quindi, per Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", dell'ennesima conferma dei rischi connessi agli acquisti online di farmaci e prodotti medicali, per i quali da tempo continuiamo a segnalare i pericoli per la salute in quanto la frode è dietro l'angolo per l'impossibilità di verificare preventivamente la genuinità dei prodotti.

Allerta allergie per possibili contaminazioni di alimenti. Simply e Auchan ritirano lotti di Marzapane, Auchan richiama yogurt Teddi, Carrefour il Marzapane.

1- Allergeni non segnalati in etichetta: Simply e Auchan ritirano lotti di marzapane. Il prodotto presenta uovo! Sono a rischio coloro che soffrono di allergia.

La comunicazione è stata diffusa sui siti della catena di supermercati Simply e Auchan e riguarda solo i consumatori allergici all'uovo. I prodotti interessati sono 2 lotti di Marzapane pasta di mandorle. I supermercati precauzionalmente hanno già attivato le procedure di ritiro dei prodotti dalla vendita. Nello specifico sono i prodotti con denominazione di vendita: lotti L. 170403 e L. 170608 "Marzapane pasta di mandorle" 225g EAN 8003600010143. Ragione sociale commercializzante: Rebecchi Fratelli Valtrebbia S.p.A. Bollo di identificazione dello stabilimento: Via Ungaretti, 7 29029 RIVERGARO (PC). Motivo del Richiamo: ETICHETTATURA NON CONFORME : Prodotto non conforme per possibile presenza di tracce uovo non dichiarate in etichetta. Popolazione interessata: Soggetti intolleranti o allergici all'uovo. L'ingestione di cibi contenenti sostanze con potere antigenico non è cosa da prendere alla leggera, perché potrebbe causare degli effetti che si manifestano rapidamente subito dopo l'ingestione di un particolare alimento ed è quindi più facile collegarli al cibo ingerito. Le reazioni dell'organismo oltre ad essere immediate sono, di solito, violente. La reazione allergica produce shock anafilattico e di solito risponde ai tradizionali Test Allergici Cutanei e quindi, è anche relativamente più facile da individuare. Per shock anafilattico si intende una sindrome clinica provocata da esposizione ad un allergene, è la reazione più grave e può, se non curato, portare alla morte. È molto meno frequente delle intolleranze alimentari (su 50 casi, solo 10 sono allergie). Può portare anche alla morte, mentre è molto raro che le intolleranze alimentari possano causare il decesso di una persona. I sintomi delle allergie alimentari sono simili a quelle provocate a chi soffre di allergia ai pollini: sono comuni gli arrossamenti pruriginosi della pelle, gli eczemi, le eruzioni o i gonfiori, l'orticaria, arrossamenti e bolle, le dermatiti; ma anche irritazione delle labbra e della bocca o problemi respiratori (riniti, congiuntiviti, asma) o problemi gastrointestinali (nausea, vomito, dolori addominali e diarrea). Per tale ragione è facile capire quanto la "sicurezza" di un alimento sia fondamentale per un soggetto allergico ... sicurezza che dovrebbe derivare dalla lettura attenta delle etichette. Ad evidenziarlo, Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", che, rimarcando l'allerta di Simply e Auchan , invita i consumatori allergici a non utilizzare i prodotti e a contattare e a restituire le confezioni al punto di vendita per la sostituzione. Trattandosi di un problema rilevante, le aziende hanno avviato anche una campagna di richiamo avvisando i clienti in rete. Il richiamo riguarda tutta Italia. I supermercati Simply e Auchan, nell'avviso ai clienti pubblicato sui siti internet di pertinenza comunicano che "Il richiamo è stato disposto per proteggere i soggetti allergici all'uovo da possibili rischi. Per tutti gli altri consumatori il prodotto sopraindicato non comporta alcun pericolo per la salute. I consumatori che fossero in possesso dei suddetti lotti di questo prodotto sono invitati a riportarli in questo punto vendita che provvederà al rimborso. Per qualsiasi chiarimento vi preghiamo di rivolgervi all'Ufficio Qualità Rebecchi numero 334.3629642.

 

2- Auchan richiama yogurt Teddi Fattoria Scaldasole: possibile contaminazione da Glutine non dichiarato in etichetta. Il prodotto è distribuito in tutta Italia

Nuova allerta alimentare. Nello yogurt Teddi Fattoria Scaldasole è presente del glutine non dichiarato in etichetta. Per questo motivo la catena di supermercati Auchan lo sta ritirando da propri scaffali. La comunicazione è stata diffusa sul sito dell'azienda e riguarda solo i consumatori allergici al GLUTINE.

Quattro sono le tipologie di yogurt ritirate: Yogurt Intero alla Banana 2x115g Teddi Fattoria Scaldasole 8010795006219 L.171024 / 24/10/2017;Yogurt Intero all'Albicocca 2x115g Teddi Fattoria Scaldasole 8010795006202 L.171024 / 24/10/2017; Yogurt Magro Mela e Cannella 250g Fattoria Scaldasole 8010795002617 L.171020 / 20/10/2017 e Specialità con Yogurt Magro Nocciola 250g Fattoria Scaldasole 8010795002556 L.171025 / 25/10/2017.

Il prodotto è commercializzato da Fattoria Scaldasole , via Donizetti 7 – Monguzzo (CO) – Italia Marchio di identificazione dello stabilimento IT 03 229 CE. Motivo del Richiamo: Possibile contaminazione da Glutine non dichiarato in etichetta. Popolazione interessata: Soggetti intolleranti o allergici al GLUTINE. Ad evidenziarlo, Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", che, rimarcando l'allerta di Auchan , invita i consumatori allergici a non utilizzare i prodotti e a contattare e a restituire le confezioni al punto di vendita per la sostituzione. Il richiamo riguarda il Canale di tutta Italia. Il supermercato Auchan, a scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei propri clienti, avverte sul proprio sito che : "LA POSSIBILE PRESENZA DI GLUTINE IN QUESTI PRODOTTI LI RENDE NON IDONEI AL CONSUMO DA CONSUMATORI CELIACI, ALLERGICI O INTOLLERANTI AL GLUTINE." I consumatori allergici o intolleranti sono invitati a non consumare i prodotti segnalati, e a riconsegnarli al punto vendita in cui è avvenuto l'acquisto. (Il consumo non costituisce invece alcun rischio per i soggetti non allergici al glutine/ non intolleranti al glutine). Per maggiori informazioni, per i consumatori è attivo un numero verde : 800 253972 dalle 9:30 alle 12:30.

3- Richiamo prodotto a marchio Carrefour: "MARZAPANE pasta di mandorle." Il prodotto presenta uovo! Sono a rischio coloro che soffrono di allergia.

Carrefour ritira un lotto a suo marchio di marzapane per la presenza e riguarda solo i consumatori allergici all'uovo. Il prodotto in questione, è dall'azienda Rebecchi Fratelli Valtrebbia S.p.A.. La confezione interessata dal richiamo è quella di "Marzapane pasta di mandorle" in confezione da 225 grammi. Spiega Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti": "L'azienda Rebecchi Fratelli Valtrebbia S.p.A ha chiesto al proprio distributore italiano Carrefour il ritiro e il richiamo in via precauzionale di un tipo di marzapane per la possibile presenza di allergeni (uovo) non dichiarato in etichetta.

Oggetto del ritiro è "Marzapane pasta di mandorle" in confezione da 225 grammi, con codice a barre EAN 8012666033508 e termine minimo di conservazione 16/05/2018, lotto L. 170516.

Il motivo del richiamo è la presenza di tracce uovo non dichiarate in etichetta. Carrefour si scusa per il disagio e invita i consumatori allergici all'uovo a prestare particolare attenzione. Chi ha acquistato il marzapane può riconsegnare le confezioni al punto vendita per il rimborso. Per qualsiasi ulteriori chiarimento potete contattare l'Ufficio Qualità Rebecchi al numero 334.3629642 (lun-ven 8,30-18,30). "

Esselunga richiama due lotti di marzapane Rebecchi per tracce d'uovo non segnalate in etichetta. Sono a rischio coloro che soffrono di allergia.

I supermercati Esselunga hanno pubblicato il richiamo di due lotti di marzapane modellabile a marchio Rebecchi Fratelli Valtrebbia per la possibile presenza di tracce d'uovo non correttamente segnalato in etichetta.

Ad essere oggetto del provvedimento sono i lotti di produzione L.170403 da consumarsi preferibilmente entro lo 03/04/2018 e L.170608 da consumarsi preferibilmente entro lo 08/06/2018. L'azienda, scusandosi per il disagio, precisa che il richiamo è rivolto ai soggetti allergici alle uova, per tutti gli altri consumatori il prodotto è assolutamente sicuro. Si raccomanda agli allergici, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", di non consumare le confezioni di marzapane appartenenti ai lotti richiamati e riportare il prodotto al punto vendita d'acquisto, dove sarà rimborsato. Per qualsiasi chiarimento è possibile rivolgersi all'ufficio qualità Rebecchi chiamando il numero 3343629642 dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30.

Lecce, 23 settembre 2017

L'azienda CAROZZI FORMAGGI ha richiamato in via precauzionale un lotto di formaggio Taleggio latte crudo per sospetta contaminazione da Listeria monocytogenes.

Ne dà comunicazione il Ministero della salute attraverso il portale dedicato ai richiami alimentari. Oggetto del richiamo un tipo di formaggio preincartato e porzionato commercializzato dall'azienda CAROZZI FORMAGGI srl con sede a BARZIO (LC), LOC. PRATO BUSCANTE. Il lotto n° 04827 riguarda il "TALEGGIO DOP LATTE CRUDO".

A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori si raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto con medesimo lotto di appartenenza, di NON consumarlo e di restituirlo al punto vendita nel quale è stato acquistato. Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", associazione ormai punto di riferimento per la sicurezza alimentare in Italia, non esclude che l'ingerimento del prodotto gastronomico possa provocare un pericolo per la salute, e mette perciò in guardia la popolazione. La listeriosi è un'infezione che si trasmette prevalentemente per via alimentare e può avere effetti gravi nell'uomo.

Il germe (Listeria monocytogenes), è un batterio largamente diffuso nell'ambiente, nel terreno e nelle acque di superficie, che tollera gli ambienti salati e le basse temperature (+2/+4°C). Alcune categorie di persone sono più a rischio di contrarre la malattia se presentano un sistema immunitario indebolito: anziani, neonati, donne in gravidanza, soggetti con altre malattie in corso che compromettono il sistema immunitario. Tuttavia anche i soggetti non considerati a rischio possono contrarre l'infezione e in qualche caso manifestare la malattia nella forma gastrointestinale.

Il veicolo principale di infezione nell'uomo è il consumo di alimenti pronti al consumo (in inglese: RTE "ready-to-eat") e di cibo crudo. Il batterio della Listeria si trova più comunemente sulla crosta di formaggi freschi molli, o in formaggi a base di latte crudo, salmone affumicato, carni fresche non stagionate, salumi, ma anche nei vegetali crudi. La cottura dei cibi uccide il germe, la conservazione in frigorifero no.

Una persona affetta da listeriosi può manifestare i segni di una sindrome simil-influenzale caratterizzata da febbre e dolori muscolari, a volte preceduti da diarrea o altri sintomi gastro-intestinali. Nel caso di pazienti immuno-compromessi la malattia può evolvere in modo molto più grave con setticemia e meningite. Nelle donne in gravidanza la malattia può portare a complicanze anche gravi per la gestazione. I primi sintomi si possono rilevare anche a distanza di 70-90 giorni dall'assunzione di cibo contaminato.

Le condizioni climatiche favorevoli annunciano la prossima fioritura dei funghi richiamando gli appassionati raccoglitori nei boschi ricchi di tante specie e varietà, purtroppo non tutte commestibili. A volte alcune varietà, tossiche o velenose possono confondere il raccoglitore poco esperto con un grave rischio per la salute.

Per meglio conoscere il mondo dei funghi nelle giornate del 23-24-25 Settembre i micologi dell'Ispettorato Micologico del Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Azienda Usl di Reggio Emilia saranno presenti con uno stand informativo alla fiera di San Michele a Castelnovo Monti in piazza Gramsci.

Inoltre a partire dal 25 settembre e fino al 24 novembre un micologo dell'Ispettorato Micologico sarà presente in orari e giornate stabilite in alcuni punti della provincia per assicurare ai cittadini la possibilità di fare riconoscere i funghi freschi spontanei raccolti a scopo di autoconsumo.

Ecco quali sono i punti di riferimento per il controllo micologico: Reggio Emilia, via Amendola, 2 - Dipartimento di Sanità Pubblica, 1° piano, lunedì e mercoledì dalle ore 14 alle ore 16, venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.30. Castelnovo Monti, via Roma, 2 c/o Ospedale - Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, lunedì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 10.30. Scandiano, via Martiri della Libertà, 8, Servizio Igiene e Sanità Pubblica lunedì dalle ore 11 alle ore 12.30.

L'Ispettorato Micologico ha il compito di tutelare la salute della popolazione per gli aspetti legati al consumo di funghi. Tra le specifiche attività svolte di primaria importanza sono la verifica della commestibilità per funghi raccolti dal cittadino per autoconsumo e l'informazione sui rischi legati al loro consumo.

La commestibilità di un fungo infatti può essere stabilita solo dopo una corretta identificazione attribuendo il nome scientifico a cui corrisponde un giudizio di commestibilità / non commestibilità / tossicità. Di fronte a un fungo che non si è mai raccolto e che non si conosce, è bene diffidare dei presunti "esperti" rivolgendosi invece al personale qualificato degli ispettorati micologici che operano gratuitamente nelle AUSL.

I metodi empirici che alcuni si ostinano ad adottare per verificare la commestibilità dei funghi, come ad esempio l'utilizzo di aglio che diventerebbe scuro in presenza di funghi velenosi, o l'imbrunimento dell'argento, sono privi di ogni fondamento, altrettanto falso è che si possano mangiare con tranquillità tutti i funghi che crescono sugli alberi, nei prati o sono mangiati dalle lumache. È bene sapere che i funghi, anche quelli considerati commestibili, hanno una difficile digeribilità per cui è consigliato mangiarli cotti e in quantità moderata evitandone il consumo in pasti ravvicinati. Non sono in ogni caso l'alimento ideale per i bambini, le persone anziane, le donne in gravidanza, le persone intolleranti a particolari alimenti, farmaci o che soffrono abitualmente di disturbi a fegato, intestino, pancreas e patologie renali.

Avvertenze speciali:
1. Raccogliere solo funghi conosciuti come sicuramente commestibili, integri e in buono stato di conservazione; scartare quelli troppo maturi o troppo giovani, ammuffiti, fradici o invasi da vermi.
2. I funghi vanno raccolti interi, senza tagliarli alla base, ma facendoli ruotare leggermente, avendo cura di non arrecare danno alla parte del fungo che rimane nel terreno (micelio) né all'ambiente circostante.
3. Portare sempre con sé un coltellino per pulire sul posto i funghi raccolti, eliminando alla base del gambo terriccio, foglie o altro, facendo attenzione a non alterare i singoli caratteri morfologici del fungo, ciascuno dei quali è fondamentale per un sicuro riconoscimento.
4. I funghi poco conosciuti o dubbi vanno riposti in contenitori separati per evitare, nel caso fossero velenosi, la frammentazione e il mescolamento con l'intero raccolto e trasportati integri per permetterne la corretta identificazione da parte dell'Ispettorato Micologico.
5. Raccogliere, per l'uso alimentare, solo funghi che si conoscono perfettamente e, in caso di incertezza anche minima, evitarne il consumo.
6. Usare recipienti rigidi e aerati, ad esempio cesti di vimini, per mantenere i funghi integri e freschi e favorire la dispersione delle spore; evitare nel modo più assoluto i sacchetti di plastica o simili perché favoriscono la putrefazione e la formazione di veleni.
7. Al rientro a casa ricontrollare con calma ogni esemplare raccolto.
8. I funghi non raccolti, anche se riconosciuti non commestibili, non devono essere distrutti o calpestati, poiché essi svolgono un ruolo importantissimo nell'equilibrio del bosco e sottobosco.
9. I funghi assorbono sostanze chimiche, pertanto evitare di raccogliere funghi lungo strade di intenso traffico, in prossimità di discariche e scarichi fognari, presso terreni coltivati e frutteti.

Recapiti telefonici Ispettorato Micologico: Reggio Emilia tel. 0522 335745, fax 0522 335460; Castelnovo ne' Monti tel. 0522 617341, fax 0522 612123; Scandiano tel. 0522 850389, fax 0522 850297 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C'è un nuovo superfrutto sulle tavole di agosto. E ce l'abbiamo sulle tavole tutte le stagioni estive, ma che dopo aver appreso il contenuto, cercheremo di procacciarcela anche nelle stagioni più fredde. Si tratta dell'anguria, da molti considerata il frutto dell'estate per eccellenza. Fresca, dissetante e soprattutto composta in massima parte di acqua, l'anguria è in effetti uno dei migliori frutti da consumare quando l'afa è insopportabile.

L'anguria è formata dal 90% di acqua, il suo apporto calorico è bassissimo: grazie alle sue potenti proprietà antiossidanti è considerato un elisir di lunga vita, anche se a molte persone basta e avanza il suo sapore inconfondibile, dolce e succoso al contempo, capace di rinfrescare tutto il corpo in pochi morsi. Ma le proprietà benefiche dell'anguria non finiscono certo qui.

Il cocomero, grazie al licopene, è antitumorale, nonché disintossicante e diuretico, e quindi ottimo per ripulire reni e fegato. Perfetta per le gambe gonfie, l'ipertensione e la ritenzione idrica, l'anguria, infine grazie alla citrullina, riesce a mantenere elastiche le arterie, prevenendo così le malattie cardiovascolari. Per Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", associazione che si occupa anche di tutela della salute, l'anguria ci offre l'opportunità di un'importante soluzione naturale in grado di prevenire la proliferazione delle cellule cancerogene anche se un'alimentazione sana e una vita regolare sono le migliori condizioni per ridurle in maniera significativa.

Sabato, 22 Luglio 2017 10:02

Capelli da spiaggia

Il sole, il caldo e la salsedine mettono a dura prova le chiome, che non solo si stressano, ma fanno anche fatica a rimanere in ordine. Ecco allora come proteggerli e le pettinature da scegliere per l'estate.

Di Manuela Fiorini

Sole, sale e sabbia. Se in estate rigenerano corpo e spirito, per i capelli possono invece essere fonte di stress. Il rischio è quello di tornare dalle vacanze con la chioma spenta e sfibrata. Ecco, allora, come proteggere i capelli e quali pettinature scegliere.

Prima di tutto, prima di un soggiorno al mare, si deve evitare di sottoporli a trattamenti aggressivi, come stirature, decolorazioni, tinte, meches o permanenti per non stressarli troppo. Prima e durante l'esposizione al sole si può poi applicare su tutta la lunghezza uno spray protettivo a base di proteine del grano e betacarotene, che contenga anche un filtro UVA. Per evitare che, dopo il bagno, i capelli assumano il tipico aspetto crespo, basta spargere sulle punte e sulle lunghezze un prodotto a base di dell'olio di cocco o monoi. Dopo la spiaggia, la chioma deve essere sciacquata con acqua dolce e lavata con uno shampoo delicato e nutriente. Mai dimenticare, poi, il balsamo, per scongiurare la formazione dei fastidiosi nodi.

Una volta a settimana, è bene applicare una maschera ristrutturante all' olio di jojoba e lasciarla in posa per tutta la notte, avvolgendo i capelli in una cuffia di plastica. L'asciugatura, poi, deve essere "al naturale". Sono banditi la piastra e il phon! Se proprio non si può fare a meno dell'asciugacapelli per farsi la piega, è meglio posizionarlo sul getto di aria fredda.

Vediamo ora i tagli e le acconciature più adatti alle giornate in spiaggia, che abbinano eleganza e praticità.

Chi ha i capelli corti, può optare per un pixie cut, cioè un caschetto bombato con un ciuffo lungo sul davanti e la nuca scoperta. Sta bene sia a chi ha i capelli ricci sia a chi li ha lisci o ondulati, grazie all'effetto sbarazzino. Si possono poi sfilare i capelli in lunghezze diverse, in modo da creare un effetto "finto spettinato". Il ciuffo, poi, la sera si trasforma in un elegante onda da portare con riga laterale. In alternativa, il taglio boyish, cioè "alla maschietta" mette in evidenza occhi e lineamenti. I capelli sono corti, o rasati, sulle tempie e sfilati sulla nuca, mentre sul davanti puoi scegliere una frangia o un ciuffo sfilato.

Chi ha i capelli lunghi o medi e non vuole ricorrere alle forbici, può scegliere una pony tail, la classica coda di cavallo, che non passa mai di moda. Per un tocco chic, si può realizzare alta e tiratissima. Intramontabile anche la treccia, da scegliere nella versione laterale, più semplice, o giocando sugli intrecci fino a creare vere e proprie acconciature. E quando si fa il bagno di mare basta arrotolarla sul capo fissandola con un fermaglio e delle forcine. Praticissimo anche lo chignon alto, adatto sia ai capelli lisci che a quelli mossi o ricci. Nella versione "raccolto casual" basta prendere i capelli, raccoglierli come per formare una coda di cavallo e poi fermarli a metà della testa con una bacchetta per capelli o un fermaglio con fiori e strass. Infine, in estate torna la moda delle beach waves, le onde da spiaggia. Basta applicare all'effetto naturale della salsedine un prodotto specifico, come una spuma o un siero, che mantenga le onde morbide e in ordine.

Beach-waves.jpg

Per chi ama i rimedi naturali, se la chioma è inaridita e spenta, si può preparare un impacco alla mela e banana. Basta frullare insieme due mele, una banana e un cucchiaio di miele. Si applica il composto dopo essersi lavati i capelli e si distribuisce su tutta la chioma, insistendo in particolare sulle punte. Si lascia in posa per 20 minuti e si risciacqua con acqua fredda o tiepida. La mela rinforza, mentre la banana dona lucentezza, il miele nutre e regala riflessi dorati.

PROVATI PER VOI

Beach defence styling spray della linea Nashi Argan Sun è uno spray protettivo che si usa sia in spiaggia che in città per garantire protezione e pettinabilità e contrastare l'azione disidratante di sole, sale e salsedine. Senza risciacquo e con filtri UV. In profumeria. (150 ml, € 18,50)

NASHI_ARGAN_Sun_Beach_Defence_Styling_Spray_150_ml_RID.jpg

Shampoo all'estratto di miglio e soia de L'Erbolario adatto a lavaggi frequenti, deterge e protegge i capelli reintegrandone le strutture proteiche, prevenendone, così la caduta. In erboristeria. (200 ml, € 9,50)

Erbolario_Shampoo.jpg

Crema Perle di Argan di Cielo Alto ha una texture morbida e dal profumo avvolgente, dona ai capelli leggerezza e lucentezza. Si applica sui capelli umidi dopo lo shampoo con un leggero massaggio, si pettina e si lascia agire qualche minuto prima di risciacquare. In profumeria e su www.socostore.it  (500 ml, € 17,50)

CremaArgan_Cielo_alto_ok.jpg

La nuova Linea Sunny di Biomed Hairtherapy include spray, shampoo e maschera nel formato travel kit da 100 ml custoditi in un sacchetto di juta naturale, pratico da portare con sé ovunque. Nel kit è incluso lo Spray alle Alghe Marine, lo Shampoo alle Alghe Marine ideale per lavaggi frequenti dopo l'esposizione al sole, e la Maschera alle Alghe Marine, per nutrire i capelli e renderli morbidi ed elastici. In vendita nei saloni in promozione a € 19,90 (poi € 24,90)

Biomed_Linea_Sunny.jpg

Nell'area verde si trovano attrezzi per rafforzare la muscolatura e un tracciato per il running. Presenti al taglio del nastro il sindaco di Reggio Luca Vecchi e il presidente della Provincia Giammaria Manghi.

Reggio Emilia, 14 luglio 2017

Un percorso di oltre 1 km per correre o camminare e postazioni per fare attività sportiva all'aria aperta al fine di promuovere gli stili di vita sani e consapevoli e la socializzazione tra i lavoratori delle aziende limitrofe e i cittadini tutti, bambini, adulti, anziani. E' stata inaugurata ieri la "Palestra sotto il cielo" realizzata con un impegno economico da parte della Regione di 50mila euro nell'area pedonalizzata del San Lazzaro. Presenti al taglio del nastro il sindaco di Reggio Luca Vecchi e il presidente della Provincia Giammaria Manghi.

L'area è il frutto di una progettazione partecipata che ha interessato l'Azienda Usl, il Comune di Reggio Emilia e Unimore con il coinvolgimento di CRIBA, UISP, CSI, CONI, FCR- Città Senza Barriere, Istituto Tecnico Secchi, Liceo Artistico Chierici, Cooperativa sociale L'Ovile, Centro Sociale Venezia, Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, Luoghi di Prevenzione e GIS.

Il tracciato è accessibile anche a persone non vedenti e prevede tre aree per l'allenamento individuale, ciascuna delle quali con attrezzature sportive miste, quelle per rafforzare la muscolatura, quelle per la ginnastica dolce e quelle idonee a persone con disabilità. Da luglio il parco e le sue attrezzature sono già a disposizione della cittadinanza; inoltre, a partire da settembre due volte a settimana - il martedì e giovedì - si terranno attività sportive di gruppo, gratuite e aperte a tutti come Yoga e Tai chi- Chi gong.

"L'inaugurazione di questa "Palestra sotto il cielo" – ha detto il direttore amministrativo Ausl Eva Chiericati ringraziando chi ha partecipato al progetto - è la realizzazione di un sogno nato dalla volontà e dalla visione di tanti soggetti che hanno lavorato insieme, ognuno per le sue competenze, per ottenere questo risultato. Gli spazi sono stati realizzati per favorire aggregazione e socializzazione e si è posta una particolare attenzione all'attuazione di percorsi fruibili dai diversamente abili e isole adeguatamente organizzate con attrezzature rispondenti a tutte le caratteristiche richieste. Questo parco, prima luogo chiuso ai tempi del manicomio, quando era una vera e propria città nella città e in seguito spesso considerato luogo di degrado e di abbandono, è stato restituito alla cittadinanza, divenendo non solo un Campus universitario e la sede dell'Azienda Usl, ma un punto d'incontro multigenerazionale, multidisciplinare e multiculturale per tutti i cittadini".

palestra-allaperto-reggioemilia3.jpg

(Ufficio Stampa USL RE)

Martedì, 13 Giugno 2017 09:44

In arrivo la Notte Celeste 2017

Strade e piazze saranno addobbate sulle tonalità del celeste e del bianco e si animeranno con musica, spettacoli, enogastronomia e tanto altro. Non resta dunque che tuffarsi nei festeggiamenti "celesti".

Si può scegliere fra le rustide sulla spiaggia al calar del sole a Rimini e a Punta Marina, i tour guidati fra le palazzine Liberty di Salsomaggiore Terme, lo spettacolo con coloratissimi pappagalli a Lido delle Nazioni-Comacchio, le feste in piscina, a Monterenzio, a Riolo Terme, a Cervia e a Comacchio. A Riccione c'è il concerto anni '70 di Ivan Cattaneo nel giardino delle Terme. Si balla sotto le stelle a Castrocaro e in piazza a Bagno di Romagna. A Bertinoro si può stendere una tovaglia sull'erba per un pic nic celeste. A Castel San Pietro Terme, oltre ai mercatini del cibo di qualità (organizzati comunque per l'occasione quasi dappertutto) quest'anno c'è il "trenino celeste" e, la sera, lo spettacolo musicale con giochi di luci e mapping 3D, mentre a Sassuolo si terrà l'esibizione dei talenti televisivi di Italia's got Talent. A Porretta Terme chiunque sappia suonare la chitarra può avere l'occasione della sua vita e far parte del concerto corale "Mille Chitarre", mentre a Monticelli si sorseggiano apertivi celesti sul solarium sotto le stelle. In alcuni comuni le iniziative partiranno già dal giovedì pomeriggio.

Una festa – recita il motto 2017 – da vivere a "ritmo stellare". Il filo conduttore dell'edizione è la "pavement art", un'installazione che trasforma un semplice pavimento in un luogo da sogno virtuale. In ogni località il pubblico si potrà posizionare in un punto "magico", dove avrà la sensazione di trovarsi in mezzo ad un luogo incantato. Si potranno scattare selfie dagli effetti spettacolari e postarli sui vari social con l'hastag #notteceleste.

Gran finale poco prima della mezzanotte di sabato 17 giugno, quando da tutti i centri termali saranno lanciati in cielo migliaia di palloncini luminosi celesti e bianchi. E grazie ai social network si potrà rimanere sempre connessi durante la festa e raccontarla in prima persona: l'hashtag è #lanotteceleste.

notte_celeste_2017.jpg

PROGRAMMA

Salsomaggiore Terme e le sue Terme (Pr)
Il centro di Salsomaggiore Terme sarà animato con visite guidate lungo i percorsi del Liberty. Il pubblico potrà sorseggiare aperitivi tematici nei bar del centro, gironzolare nei mercatini vintage fra musica e buskers. Nel fastoso Palazzo Berzieri, sede delle terme, ci sarà l'installazione della Pavement Art. Alle 21 la festa in Piazzale Berzieri per lo spettacolo di Radio Number One. Il lancio di palloncini luminosi concluderà la serata. Fino a tarda sera servizio di navette fra Tabiano Terme e Salsomaggiore. Info 0524/82111

Terme di Monticelli (Pr)
Il punto centrale della Notte Celeste sarà il centro termale circondato da un parco secolare. Sul solarium delle terme, il pubblico potrà godersi un momento "celestiale" con musica dal vivo sotto le stelle. Dalle ore 19 aperitivi celesti e stuzzichini. Gran finale con il lancio di palloncini luminosi. Info 0521/657425

Sassuolo e le Terme della Salvarola (Mo)
Alle 21.30 piazza Garibaldi si accenderà con l'Art Festival. Fra i momenti dello spettacolo, condotto dagli speaker di Radio Bruno, ci saranno gli artisti dello show televisivo Italia's Got Talent e la premiazione del Sassuolo Calcio. Il centro storico diventerà un palcoscenico con animazioni di strada, mercatini, addobbi sui toni del celeste e premi per le vetrine più creative. Al centro "Balnea" sfide e giochi per famiglie e bambini. Non mancheranno la Pavement Art e il lancio di palloncini. Info 0536/987530 - 880801

Terme dell'Agriturismo a Monterenzio (Bo)
Alle Terme dell'Agriturismo La Notte Celeste sarà celebrata un pool party, una festa in una piscina di acqua termale, con dj set, buffet e cocktail bar a bordo piscina. Si ballerà fino a tardi sotto le stelle in un party estivo originale a pochi chilometri da Bologna. C'è la possibilità di fermarsi anche la notte nelle case coloniche della struttura. Nell'area piscina sarà installata la Pavement Art e da qui si potrà assistere al lancio di palloncini luminosi. Info 051/929791

Castel San Pietro Terme e le sue Terme (Bo)
Il centro medioevale di Castel San Pietro si riempirà fin dal mattino di sabato con i mercatini del cibo di qualità, in particolare la Fiera del Miele italiano "Naturalmiele" e lo Street Food Festival. Quest'anno c'è il "trenino celeste" che farà la spola fra il borgo e il centro termale. La sera spettacolo musicale con giochi di luci e mapping 3D. Tanti intrattenimenti alle Terme dove sarà installata la Pavement Art, mentre lo spazio antistante alla struttura sarà territorio dei più piccoli con l'area playground, giochi all'aria aperta, gonfiabili e spettacoli di magia. Per concludere la serata, il lancio di palloncini e un appetitoso spuntino celeste. Info 051/6954159

Porretta Terme Comune di Alto Reno Terme e le sue Terme (Bo)
Chi sa suonare o anche solo strimpellare la chitarra può diventare per un giorno della sua vita protagonista di un concerto, anzi di un raduno: quello delle Mille Chitarre dove chiunque può esibirsi. E' uno dei momenti più attesi a Porretta Terme nel week end de La Notte Celeste. La festa parte sabato con i selfie alla Pavement Art e i concerti di pop music e ska e di cover music (ore 21). Domenica arrivano la Banda di Porretta (ore 14), le animazioni con Radio Number One e (ore 16. 30) lo spettacolare concerto 1000 Chitarre. E fino al 24 giugno c'è una mostra sul Liberty nel centro termale. Info 0534/521111

Comacchio e le Thermae Oasis (Fe)
Uno spettacolo con coloratissimi pappagalli e una festa nella piscina incastonata fra le rocce. È quello che succederà sabato 17 giugno (ore 20-23.30) per La Notte Celeste ai Giardini del Benessere delle Thermae Oasis di Comacchio. Fuori della piscina la festa si accenderà con tanta musica dal vivo, gustoso street food e il luogo magico del "pavement art" per lo scatto fotografico. Gran finale con lancio di palloncini luminosi in cielo. Anche qui, come in tutte le terme, possibilità di soggiorno per tutto il week end. Ingresso alla festa gratuito. Ingresso in piscina 10 euro. Info Tel. 0533 39970

Terme di Punta Marina (Ra)
Tutti possono iscriversi al grande torneo di beach-volley sulla spiaggia con tanto di festa finale in riva al mare a base di musica e birra e salsicce alla griglia. E' questo il programma di Punta Marina per La Notte Celeste. L'evento è organizzato dalle Terme, dal Marleen Beach ristorante e la Volley Accademy di Manu Benelli. Non mancherà l'installazione tridimensionale della Pavement Art per lo scatto fotografico da condividere sui social. Info 05444/37222

Cervia e le sue Terme (Ra)
Sarà un weekend dedicato al benessere e all'attività sportiva. Venerdì all'alba (ore 6) a Pinarella c'è risveglio in riva al mare con la pratica del Qi gong. Alle 9 passeggiata nordica tra mare e pineta a Milano Marittima e per tutto il giorno visite guidate alle saline di Cervia a bordo di una barca. Alle 19 occhi puntati sul tramonto in salina (su prenotazione). Si potrà poi festeggiare nella piscina termale fino a tarda sera con musica stellare e piaceri conviviali. Domenica alle 6 del mattino concerto all'alba sul mare a Pinarella. Domenica continueranno le visite storico naturalistiche in salina in barca. Info 0544/973040

Riolo Terme e le sue Terme (Ra)
Venerdì sera a Riolo Terme La Notte Celeste comincerà con un... giallo. Al ristorante Acquavitae alla Rocca è in programma una cena particolare dove ai commensali sarà richiesto di scoprire un piccolo mistero, dovranno indovinare dove è nascosto un certo bottino. Sabato pomeriggio Pool party a ritmo stellare nella grande piscina termale con vetrate sul parco con dj set di musica anni 70-80 e 90. Info 0546/71045

Castrocaro Terme e Grand Hotel Terme & Spa (Fc)
Per chi andrà a Castrocaro per il weekend, la festa comincia giovedì sera con una commedia dialettale in piazza. Venerdì pomeriggio c'è un percorso benessere alle terme, merenda e laboratorio termale per i bambini nel parco, aperitivi con musica dal vivo, infine il concerto gospel in piazza. Sabato proseguono i tour guidati alle Terme e alla Città Fortezza di Terra del Sole, relax nelle piscine termali, attività per i bambini, aperitivi, gelati, squisitezze e le installazioni Pavement Art. Alle 20.30 musica e animazioni in città, lancio di palloncini. Domenica visita guidata alla Fortezza di Castrocaro. Info 0543/769631

Bagno di Romagna e le sue Terme (Fc)
Quest'anno il Giro d'Italia è passato da Bagno di Romagna, dunque in onore del Giro La Notte Celeste si tinge anche di rosa. Non è l'unico legame con le due ruote, perché nel week end a Bagno di Romagna si tiene anche la gara ciclistica amatoriale Gran Fondo del Capitano. Venerdì i negozi faranno sconti alle donne. La sera festa in piazza con musiche e danze. Sabato pomeriggio in piazza c'è una riedizione di Giochi Senza Frontiere per i bambini, mentre i grandi potranno rilassarsi alle terme con un istruttore. Sabato sera ancora uno spettacolo in piazza dedicato all'acqua e lancio dei palloncini luminosi. Domenica il clima di allegria continua con la Gran Fondo del Capitano, una grande festa per ciclisti e spettatori. Info 0543/ 911046

Bertinoro e Grand Hotel Terme della Fratta (Fc)
Venerdì 16 giugno stand gastronomici e musica dal vivo e sport al centro sportivo comunale. Sabato 17 La Notte Celeste entra nel vivo con l'aperitivo celeste nel giardino del centro termale con degustazione dei vini e dei prodotti gastronomici del territorio. Il pubblico potrà partecipare a un'escursione guidata alla scoperta delle fonti e poi stendere una coperta per una cena a picnic nel parco delle terme. La serata prosegue con un concerto celeste con musica dal vivo. Alle 23.30 lancio dei palloncini luminosi. Domenica mattina il concerto di buongiorno nel parco e una piccola colazione. Alle10.30 visita guidata alle sette e preziose fonti termali. Info 0543/469213

Rimini e Riminiterme
A Riminiterme La Notte Celeste sarà una lunga festa in spiaggia dedicata a tutta la famiglia. Si parte alle 18.30 con attività per bambini in spiaggia. Si mangerà in riva al mare con una grande rustida di pesce azzurro, organizzata con la Compagnia di Pescatori e ascoltando il cantastorie romagnolo Nevio Bedin. Alle 21 spettacolo di danza e alle 23 fuochi d'artificio. Il lancio dei palloncini luminosi chiuderà la serata. Il centro benessere rimarrà aperto fino a mezzanotte ci si potrà scattare una foto ricordo nel luogo magico del Pavement Art. Ingresso gratuito, cena a pagamento. Info 0541/424011

Riccione e le sue Terme (Rn)
Una Notte Celeste speciale quella di Riccione Terme perché partirà venerdì con una visita guidata al Centro di recupero e riabilitazione delle tartarughe marine e prosiguirà con una passeggiata in riva al mare sotto le stelle. Sabato sera Riccione Terme ospita Ivan Cattaneo, un tuffo nel passato per i nostalgici figli delle stelle. Il pubblico potrà godersi il concerto nella pineta del centro termale. A fine serata il lancio di palloncini luminosi. La Notte Celeste continua domenica al centro di benessere termale con una presentazione delle ultime novità come il trattamento rimpolpante Blue Secret. Info 0541/602201

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Sabato 27 maggio all'Emporio Bistrò Ristò nuovo appuntamento 
con il ciclo "Salute & Benessere" durante una cena appositamente studiata con un menù antiossidante e anti-aging creato da Isabelle De Santis.

Parma, 20 maggio 2017

Nutrizione e bellezza, si sa, vanno a braccetto. A maggior ragione quando si tratta di pelle e capelli. Per capire come affrontare problemi dermatologici e tricologici, sabato 27 maggio 2017 alle 20.30 all'Emporio Bistrò Ristò di viale Piacenza, 19 a Parma, arriva il nuovo appuntamento con il ciclo "Salute & Benessere".

Quali sono le principali patologie ed inestetismi che colpiscono derma e cute? Come è possibile aiutarli con l'alimentazione? Quali le sostanze nocive o le situazioni che incidono maggiormente sulla salute e giovinezza di pelle e capelli? Se ne parlerà con il Direttore della struttura complessa Dermatologia e della Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma prof. Claudio Feliciani e con la dott.ssa Francesca Satolli, specialista in Dermatologia e Venereologia e dirigente medico dell'Azienda Ospedaliero- Universitaria durante una cena appositamente studiata con un menù antiossidante e anti-aging creato da Isabelle De Santis. Gli specialisti, intervistati tra una portata e l'altra dalla giornalista Francesca Caggiati, risponderanno anche alle domande dei partecipanti seduti tutti insieme a ferro di cavallo e verrà dato inoltre spazio alle iniziative delle associazioni presenti.

Un menù particolarmente sfizioso e nutriente accompagnerà i commensali durante la serata: come antipasti blini (focaccine) con salsa yogurt e trota fil di fumo e cous cous su letto di cetrioli, avocado e salmone Regina di San Daniele; come primi, mesciua spezzina con farro, cannellini e ceci all'olio bio olivastro e cavatelli con Salva Cremasco e punte di asparagi; per secondo invece pomodori al riso e bocconcini di pollo alla moda caipira con patate dolci gratinate e come dolci crostatine con crema pasticcera e frutta di stagione e apple crumble (dolce di mele) con granella di mandorle; per finire una selezione di tisane: drenante, digestiva e sgonfiante.

Il ciclo "Salute & Benessere" è patrocinato da ARGA (Associazione Giornalisti Agroalimentare), Provincia di Parma, Confagricoltura Parma e per la serata dedicata alla dermatologia anche dall'Associazione PSO-VIT Uniti per la pelle, presieduta da Giorgio Sandrelli.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il 338 5219408, mentre per partecipare – al costo di 35 euro a persona, bevande incluse – occorre dare la propria adesione ad Emporio Bistrò Ristò al 0521.272820 indicando "Salute & Benessere" al momento della prenotazione.

Evento su Fb

Pubblicato in Dove andiamo? Parma