Visualizza articoli per tag: Prima Pagina

Editoriale: - Dialogo mai ascoltato, o forse invece sì, tra una pacifica manifestante e un uomo delle forze dell’ordine.- Cereali e dintorni. Sottoprodotti ben poco “sotto” - Si amplia la famiglia Jet – Cannoni Simmetrici 90 e 180 gradi - Fiera Zootecnica di Cremona - Consorzio Parmigiano Reggiano alla III Edizione del Forum Agroecologia Circolare organizzato da Legambiente - Presenza di Listeria monocytogene: richiamato salame strolghino. Allerta del ministero della Salute - Truffleland by Urbani: la tartuficoltura del futuro - Materie Prime. Analisi della “tempesta perfetta”. Prima o poi finirà… - Il Ca' Besina nel segno di Massimo Casali . 

Se fosse vero vorrebbe dire che ci sarebbe ancora una flebile speranza che il seme della ragionevolezza si possa riprodurre, moltiplicarsi e diffondersi. 

Realtà o finzione? Utopia o scenario possibile? La collega giornalista Gloria Callarelli ci propone, in modo romanzato, un colloquio, sicuramente verosimile, tra due attori di una delle tante manifestazioni No Pass. 

Lasciamo ai lettori la libera scelta di credere che il dialogo sia avvenuto realmente o meno. 

Se qualcuno si riconoscesse, o vorrebbe riconoscersi, anche solo parzialmente nei contenuti del dialogo proposto, potrebbe portarci testimonianza diretta, raccontando anche delle sue emozioni patite in quel frangente  (LGC)

Pubblicato in Politica Emilia

Di Mario Vacca Parma, 28 novembre 2021 - In tema di società di capitali la domanda più frequente che mi viene indirizzata riguarda la possibilità, in capo allo stesso soggetto, di poter ricoprire il ruolo di amministratore o presidente del CdA e contemporaneamente collaboratore dipendente della stessa.

Pubblicato in Cronaca Parma

48esimo appuntamento con l'avvocato cassazionista. Sulla proroga del blocco degli sfratti. Che cosa dice esattamente la Sentenza N. 213/2021 della Corte Costituzionale?

Pubblicato in Politica Emilia

Parma, 28 novembre 2021 - Ieri sera personale delle Volanti ha arrestato un uomo originario della Sierra Leone del 1976, (pluripregiudicato) per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato a piede libero per furto aggravato, ricettazione e rifiuto di indicazioni sulla propria identità.

Pubblicato in Cronaca Parma
Domenica, 28 Novembre 2021 09:57

Così distante (Poesia)

"Così distante", accompagnata dal dipinto "Madrugada de amor", è il ventunesimo  appuntamento con la poesia di Claudia Belli. 

Pubblicato in Cultura Emilia

Vi sveliamo subito un segreto per gustare ancor meglio questa golosità. Usate la besciamella come ingrediente “Jolly” per mantenere morbido il ripieno senza che fuoriesca in cottura… e buona degustazione! (Con video ricetta)

Una tre giorni dedicata al vino con oltre 650 produttori indipendenti quella di FIVI in corso a Piacenza Expo fino lunedì 29 novembre che già dal primo giorno ha visto una notevole affluenza di pubblico, tra esperti del settore e amanti del buon bere.

La FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti) raggruppa i viticoltori che coltivano e imbottigliano il proprio vino, curando direttamente il prodotto che viene venduto con il proprio nome e etichetta, rispettando le norme enologiche per garantire una qualità elevata.

L’Emilia Romagna è rappresentata da 57 produttori dislocati tra la provincia di Piacenza e la Riviera Romagnola, tra cui l’azienda vitivinicola La Torretta, nata nel 2015 da due storiche aziende situate nella Val Tidone, che oltre ai vini tipici della zona come il Gutturnio, l’Ortrugo e il Barbera, produce un Passito di Malvasia di Candia Aromatica e Verdea e un olio extravergine di oliva di Leccino, Frantoio e Pendolino.

La Tenuta di Aljano, è invece situata sulle antiche terre Matildiche, si contraddistingue per la coltivazione di vitigni autoctoni e meno conosciuti come la Spergola a bacca bianca e alcune tipologie di Lambrusco come il Montericco, il Barghi e l’Oliva a bacca nera. La produzione va dal bianco fermo, agli spumanti  e nella cantina vengono organizzate degustazioni e visite guidate alla tenuta.

L’Azienda Agricola Cavaliera nel modenese invece è nata negli anni ’80 e oggi è anche agriturismo e bottega in cui vengono fatti degustare e venduti i vini ottenuti da Lambrusco Grasparossa, Pignoletto , Malbo Gentile e Trebbiano, insieme ad altre specialità di loro produzione come marmellate e aceto balsamico.

La Tenuta Rita Solari proviene da un nome con una lunga storia che parte dalla moda per arrivare ai filari delle vigne con una produzione biologica di 30.000 bottiglie di vino ottenute da uve raccolte a mano come una volta degli uvaggi Malvasia, Gutturnio e Barbera.

Anche Barbaterre si contraddistingue per la produzione biologica e abbina ai vitigni autoctoni come il Marzemino dell’Emilia, il Malbo Gentile e il Salamino, alcuni vitigni “foresti” tipicamente coltivati in altri luoghi come il Pinot Nero, il Sauvignon e il Cabernet Sauvignon, con una produzione che annovera anche vini millesinati con metodo classico.

L’Azienda Agricola Baraccone sulle colline di Ponte dell’Olio utilizza come sistema di coltivazione prevalente il Guyot, per garantire le condizioni fisiologiche ottimali dei vitigno con un adeguato microclima e tenuta del terreno. Le varierà sono quelle tipiche dei Colli Piacentini, tra cui la Croatina, localmente detta Bonarda.

Sull’Appennino Tosco- Emiliano nasce nel 2004 Terre di Macerato con la sfida di produrre vino di qualità utilizzando unicamente quello che offre la terra. Con l’uvaggio Sangiovese vengono prodotti due vini rossi: uno più complesso e strutturato, l’altro più morbido e rotondo, facilmente abbinabile.

Si segnala anche un extra fuori regione, nella vicina Toscana, a Castiglioncello: l’azienda vitivinicola biologica Fortulla con vini prodotti da uvaggi di Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Petit Manseng, Vermentino e Viogner, a cui si affiancano le grappe ottenute dalle vinacce di Cabernet Franc e Sauvignon e un olio extra vergine sempre biologico ottenuto da olive Leccino, Frantoio, Moraiolo e Maurino.

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Immagini della Fiera Zootecnica di Cremona e dell'evento ASTA Internazionale. 

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

#zootecnia #Asta #Cereali #agricoltura 

Mario Boggini: “Quando finirà? Perirà di morte naturale ma non sappiamo con precisione quando accadrà”. E’ presumibile che al verificarsi di una serie di condizioni, in quasi contemporanea, a partire dalla prossima primavera qualcosa potrà succedere. Ma di certo non c’è nulla…

Pubblicato in Agroalimentare Emilia
Pagina 2 di 1954