Visualizza articoli per tag: Codice Rosso

di Biagio Maimone  14 settembre 2021Gli ultimi due episodi di femminicidio in Italia, di cui vittime sono due donne uccise dai propri mariti, si sono verificati in Lombardia ed in Calabria.
Non vi è dubbio che siamo in Italia e non in Afghanistan. 
Pubblicato in Cronaca Emilia
Lunedì, 06 Settembre 2021 06:50

Fidenza. Un arresto per “codice rosso”

Busseto 5 settembre 2021  –La Centrale Operativa della Compagnia di Fidenza, nel corso della notte, ha inviato la pattuglia della Stazione di Busseto in Via Palmiro Togliatti di Fidenza dove veniva segnalata una lite familiare. 

Pubblicato in Cronaca Parma

La libertà di stampa e di opinione devono essere difese, senza se e senza ma. L’articolo 21 della Costituzione è chiaro e preciso. Di fronte alle decine di querele temerarie avverse a Piero Sansonetti, l’Ordine dei Giornalisti avrebbe dovuto alzare barriere insormontabili, non ammonire il proprio aderente.

Pubblicato in Politica Emilia

Editoriale:  - Il Grillo parlante: Movimento Me Too cercasi. - Lattiero Caseario: DOP stabili - Cereali e dintorni. Nuova fiammata dei prezzi. - Allergene non dichiarato, ministero della Salute richiama farro in scatola. Coinvolti i supermercati CONAD - “Serve lo stato di calamità per l’agricoltura reggiana: le gelate hanno devastato campi di ortaggi, frutteti e vitigni” - Dove ci porta la degustazione – Eisacktal Kellerei Val Isarco - Trincia VKD, il meglio per parchi prati e giardini - Parmigiano Reggiano:

Domenica, 25 Aprile 2021 08:35

Il Grillo parlante: Movimento Me Too cercasi.

Dov'è finito quell'esercito di "pasionarie" che hanno colonizzato le Tv sino alla vigilia della pandemia? Dove sono le paladine della giustizia, quelle riunite sotto l'hastag #MeToo orgogliosamente e correttamente difenditrici della denuncia ritardata, addirittura di vent'anni e oltre?

Le parole di Grillo, così come quelle di qualsiasi altro padre ferito, avrebbero dovuto farle imbestialire e prenotarsi per un intervento in ogni talk show, da ieri sino alla fine dell'emergenza sanitaria. E invece nulla. 

Come spesso ho sostenuto in passato, il nostro destino sociale è di "morire di demagogia", ma questa volta è stato fatto harakiri.

Pubblicato in Politica Emilia

Un cittadino marocchino di 25 anni era finito in carcere per molestie sessuali a una 40 enne, che aveva attivato il Codice Rosso. Scarcerato, avrebbe dovuto stare lontano dalla sua vittima, ma si è presentato sul posto di lavoro di lei. La donna ha subito avvertito la Polizia Locale e il molestatore è tornato a Sant’Anna.

Pubblicato in Cronaca Modena

Nella giornata di ieri, i Carabinieri delle Stazioni di Busseto e Fontanellato hanno arrestato, un 36enne rumeno, residente in paese, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Pubblicato in Cronaca Parma

Recidivo 65enne, italiano, nuovamente denunciato per eccessivo avvicinamento alla vittima.

Già tratto in arresto per il reato di stalking in flagranza, circa un anno fa, e nonostante non stesse mettendo in atto comportamenti offensivi verso la sua vittima, motivo per il quale gli era stato vietato l'avvicinamento, il soggetto era invece nello stesso locale e in vicinanza proprio della donna.

Quest'ultima ha perciò chiamato il 113 che a seguito della misura introdotta con il recente codice rosso  (violazione al divieto di avvicinamento), il 65enne è stato nuovamente denunciato a piede libero alla autorità giudiziaria.

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Reggio Emilia 6 dicembre 2019 - La Digos della Questura di Reggio Emilia a seguito della denuncia di un giocatore della Reggio Audace coinvolto nella diffusione di un video, che lo ritraeva in atteggiamenti di intimità in un noto locale di Rubiera la notte tra domenica 17 e lunedì 18 novembre, ha svolto e terminato una intensa attività investigativa mirata all’individuazione dell’autore del video e della sua diffusione sul web.
Negli ultimi giorni sono stati sentiti diversi testimoni presenti all’interno del locale o in qualche modo coinvolti nella condivisione del video attraverso le piattaforme del web.


Le attività di indagine, sviluppate anche attraverso la collaborazione delle società gestrici dei principali social network esteri, hanno consentito di individuare e denunciare a piede libero alla Procura della Repubblica del Tribunale di Reggio Emilia due persone, uno residente in provincia di Reggio Emilia e l’altro nella Provincia di Ferrara ma domiciliato nella provincia reggiana, responsabili in concorso tra loro della realizzazione e della diffusione del predetto video.


Il reato di cui dovranno rispondere è contenuto nell'articolo 612 ter c.p., recentemente introdotto con il “Codice rosso” nel pacchetto di norme denominato “revenge porn”, che punisce chi realizza e diffonde, senza il consenso delle persone interessate, foto o filmati con scene specifiche di sesso.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Presso la Caserma Zizzi di Via Chiavari, il dirigente la Div. Anticrimine V.Questore della P.di S D.ssa Silvia Gentilini ha condotto una giornata formativa interforze sul tema : “Codice Rosso: procedure operative d’intervento”.

L’incontro, dedicato agli appartenenti alle Forze dell’Ordine a competenza generale (Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri), alla Guardia di Finanza, alla Polizia Penitenziaria e alla Polizia Locale, ha lo scopo di delineare e chiarire i contenuti della legge n.69 del 19.07.2019, “Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere”, meglio nota come Codice Rosso.


Questo pacchetto normativo prevede interventi congiunti finalizzati al perfezionamento dei meccanismi di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere, favorendo l’immediata instaurazione e progressione del procedimento penale a tutela della vittima.
La giornata di aggiornamento formativo interforze ha proprio lo scopo di trovare un momento di riflessione comune dove coloro che sono deputati agli interventi operativi di tutela e controllo del territorio siano forniti di strumenti e omologhi indirizzi operativi in modo da ottimizzare le risposte che questa nuova norma vuole dare, in particolare in tema di celerità d’intervento a tutela delle vittime di violenza di genere.

 

Pagina 1 di 2