Visualizza articoli per tag: facebook

Venerdì, 19 Novembre 2021 15:28

European Alliance for the Child Guarantee

Il 20 novembre 2021, nella Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia-adolescenza, il Comitato Promotore di European Alliance for the Child Guarantee chiama all’azione le imprese private, gli enti pubblici e la società civile per innovare le azioni di contrasto e prevenzione della povertà e dell’esclusione sociale delle nuove generazioni.
L’incontro, in presenza e on line, sabato 20 novembre nella sede della Delegazione Regione Lombardia presso l'Unione Europea.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

La insopportabile censura dei social. Questa volta è YouTube a limitare il diritto di informazione.

Pubblicato in Politica Emilia

Foto e descrizioni di un Appennino di 8 secoli fa. Scrittore d'eccezione, Dante Alighieri. Il Parco nazionale dell'Appennino tosco emiliano rivendica la presenza nella vita e nelle opere del Sommo Poeta a 7 secoli dalla morte.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Lunedì, 14 Dicembre 2020 16:48

Raccontare ciò che non è accaduto, eppure esiste

Un progetto editoriale di Tatanka Journal racchiude la sfida culturale del Festival BOOM Cantiere Creativo

Pubblicato in Cronaca Emilia

Nuova formula del road show enogastronomico per condividere in rete cibi e vini dell’Emilia Romagna, a partire dalla Mortadella Bologna IGP protagonista della diretta Facebook del 4 dicembre

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

Creare un falso profilo Facebook usando l’immagine di un’altra persona configura il reato di sostituzione di persona che non lo sa. Cassazione Penale: rilevante l’utilizzo abusivo dell’immagine associando caratteristiche negative a un’immagine, anche caricaturale, e al nickname. Aggravata dal pezzo di pubblicità la diffamazione sui social network

Organizzati dal Comune, verranno divulgati in diretta Facebook sulla pagina della biblioteca "E. Garin"

Il primo appuntamento si terrà giovedì 23 aprile 2020. Come tema, quello delle imprese e degli imprenditori oggi. La scuola invece sarà protagonista il 30 aprile; mentre a maggio sono previsti due focus su: AI, l’intelligenza artificiale e l’uomo di fronte al Coronavirus. Sono i quattro incontri della rassegna “A tu per tu con…” rigorosamente in digitale, per un convegno Smart organizzato dal Comune di Mirandola, biblioteca “E. Garin”.

Il Coronavirus ha messo in evidenza la fragilità dell’uomo innanzi ad eventi imprevisti che stanno profondamente incidendo nell’economia, nella didattica e in ogni aspetto della vita quotidiana. Innanzi a questi scenari è necessario aprire fronti di dialogo per cercare di dare una prospettiva sulla realtà che ci circonda e provare a fornire una chiave di lettura sui possibili scenari che potrebbero delinearsi in futuro. “A tu per tu con…” vuole essere ad ogni appuntamento, un momento di incontro, in perfetto stile “smart working” in cui al centro ci sono il territorio e le sue peculiarità, economiche, educative e sociali. E non a caso, come strumento di divulgazione, si è scelto proprio la pagina Facebook della biblioteca “E. Garin” (https://www.facebook.com/begmirandola) in modo da poter raggiungere un maggior numero di persone.

In queste settimane – spiega Marina Marchi Assessore del Comune di Mirandola alla Cultura e all’Innovazione - stiamo cambiando le nostre modalità di fare cultura, cercando di essere comunque vicini a tutte le famiglie: dai bambini agli adulti, passando per i ragazzi, fino ai nonni. Con queste quattro dirette Facebook vorremmo far sentire la voce di diversi esperti del nostro territorio e, dialogando con loro, capire come il lavoro, la scuola siano cambiati ai tempi del Covid-19. Ma pure le modalità con cui l’intelligenza artificiale ha dimostrato di essere di aiuto alla medicina e come l’essere umano ha dovuto adattarsi per sopravvivere all’isolamento. Quattro temi molto attuali, affrontati grazie al contributo di Guido Zaccarelli che come moderatore intervisterà quattro professionisti noti a molti Mirandolesi (ma non solo), mentre è prevista la possibilità di rivolgere domande rivolgere domande agli ospiti.

Ed in proposito di modalità cambiate di fare cultura, unitamente alla volontà di avvicinare un pubblico più numeroso – ”A tu per tu con…”, va in tale direzione - si segnalano anche i riscontri più che positivi ottenuti in queste settimane dalla pagina Facebook della biblioteca Garin. L’incremento di visibilità della pagina, si è registrato dopo la partenza de “L’almanacco di Garin”, con le proposte digitali della biblioteca rivolte a persone di tutte le età. Una programmazione giornaliera che inizia alle ore 10.00 per terminare oltre le ore 21. Tutti i giorni, letture e proposte di lettura, musica, poesia, approfondimenti, consigli sul cinema… Ad oggi, dal 24 marzo scorso si riscontrano circa 600 mi piace in più, con un incremento di oltre il 500%; quasi 12mila interazioni coi post, mentre le visualizzazioni oltre superano le 2.400.

“A TU PER TU”: LE DATE, GLI INCONTRI, I PROTAGONISTI

Il primo incontro, quello di giovedì 23 aprile – il cui inizio è fissato per le ore 17.30 vedrà come protagonista, Paolo Neri, Relationship Manager di Warrant Hub spa – Gruppo Tinexta. Neri, che da oltre 15 anni si occupa di Innovazione a fianco di imprese, Università e Centri di Ricerca a livello nazionale ed europeo, focalizzerà l’attenzione su “Le imprese oggi: dall’analogico al digitale”. A vestire i panni del moderatore, così come tutti gli altri che seguiranno, Guido Zaccarelli giornalista, saggista e consulente aziendale.

A Neri, il 30 aprile (ore 17.30) seguirà Anna Oliva. Dirigente scolastica della scuola secondaria di I grado “F. Montanari” di Mirandola, vanta una lunga esperienza come docente scolastico oltre che di autrice del testo “Ragazzi, pubblicità. Educazione all’analisi dei messaggi verbali e visivi”, Edizioni del Sole 24. Ha assunto, presso la scuola media di Mirandola, un’importante sfida formativa: il presidio della scuola come parte del territorio mirandolese attento ai bisogni degli studenti. E dove, l’istituzione scolastica è una comunità educante che fa rete con gli enti locali e le diverse realtà istituzionali, culturali e sociali, senza dimenticare l’apporto fondamentale delle famiglie. Il tema su cui si concentrerà Oliva, è “Verso una scuola agile: le nuove frontiere della formazione a distanza”.

Il terzo appuntamento – giovedì 7 maggio (ore 17.30) - vedrà come protagonista Matteo Stefanini, attualmente dottorando in Intelligenza Artificiale all’Università di Modena e Reggio Emilia dove si occupa di ricerca in ambito Visione e Linguaggio. È autore di varie pubblicazioni scientifiche in ambito Intelligenza Artificiale e Deep Learning, organizzatore del TEDx Mirandola e nutre interesse verso il campo biomedicale. Per Stefanini, il punto sarà “L’avvenire dell’intelligenza artificiale tra scienza società”.

Chiude il ciclo degli incontri giovedì 14 maggio 2020 (ore 17.30), Germano Ghelfi con “L’essere umano ai tempi del Covid-19 tra socialità e individualismo”. Medico psichiatra presso il centro di salute mentale del Distretto di Mirandola, Ghelfi da anni è impegnato come volontario ad allenare i settori giovanili della società Stadium Pallavolo Mirandola.

Lunedì, 23 Dicembre 2019 09:47

Ego International: Facebook e le campagne di Natale

Ego International: Facebook offre moltissime possibilità per creare campagne di successo, specialmente sotto Natale.

Ego International, azienda da oltre 17 anni opera sui mercati esteri promuovendo il made in Italy, torna a parlare di Facebook e lo fa annunciando importanti aggiornamenti in vista del Natale.

Le campagne Facebook, secondo Ego International, sotto Natale si intensificano e sono di fondamentale importanza per pilotare gli acquisti del periodo. E proprio in quest’ottica che, nella sua analisi su Facebook, Ego International rende note le proposte che la piattaforma ha portato avanti riguardo una serie di aggiornamenti ai suoi strumenti di reportistica, migliorando così gli effetti delle campagne pubblicitarie.

Ego International: Facebook ha introdotto due nuove funzioni Facebook ha introdotto due nuovi funzioni, approfondite da Ego International:

* Una funzione di reportistica cross-account che consente di mostrare le metriche di misurazione in modo da avere una reportistica chiara e semplice con le performance relative al proprio business. In questo modo si risparmia il tempo della redazione del report;

* Metriche customizzate che consentono al brand di progettare e salvare le metriche prescelte. Con questo strumento Facebook vuole rendere più veloce il processo di valutazione e ottimizzazione delle campagne.

Ego International presenta la guida di Facebook alle campagne di Natale [p] Ego International è partita da un’analisi di Facebook sui comportamenti d’acquisto dei consumatori, con l’obiettivo di pianificare una strategia di Marketing efficace. 

Il Natale – sottolinea Ego International - è un’ottima occasione per far risaltare il proprio Brand, attirare nuovi clienti e far sì che i propri prodotti possano essere desiderabili. Facebook lo sa bene ed è proprio per questo che ha implementato servizi per pianificare campagne ad hoc per il periodo. [p]In quest’ottica, Ego International ricorda che la chiave per una campagna Facebook di successo è pianificare in anticipo, in modo da non farsi trovare impreparati, magari adottando una strategia mobile-first. Facebook permette di veicolare il messaggio con diverse modalità: Video, Stories, Catalogo prodotti, Messenger.

Ego International: le creatività proposte da Facebook Ego International ripercorre i tool di Facebook per realizzare campagne di successo. L’utilizzo strategico dei vari metodi di comunicazione può decretare il successo o il fallimento della campagna online. E’ necessario dunque, sottolinea Ego International, conoscere tutti gli strumenti che Facebook mette a disposizione:

-Video: l’utilizzo di immagini in movimento può rendere l’inserzione più coinvolgente ed efficace. Facebook mette a disposizione diverse opzioni per rendere la creatività più accattivante

-Interattività: Facebook ha pensato a inserzioni dinamiche attraverso il catalogo prodotti, molto utile duranti il periodo natalizio. Questo formato è particolarmente apprezzato perché viene visualizzato a schermo intero, mostra i prodotti che più si avvicinano all’interesse dell’utente e si carica velocemente.

-Modelli per le festività: Facebook ha creato 4 diversi modelli per le festività così da promuovere o descrivere un prodotto in maniera chiara ed accattivante.

-Budget stimato: vi è la possibilità di impostare un budget stimato in modo che comprenda i tassi di conversione anticipati. Sarà quindi possibile massimizzare le entrate delle offerte nei periodi di traffico web più intenso, proprio come nel periodo natalizio.

Ego International crede fortemente nell’utilizzo di Facebook e degli strumenti messi a disposizione per creare campagne efficaci che possano portare nei periodi di intenso traffico web all’acquisto dei prodotti e/o servizi offerti dalle aziende.

 

Pubblicato in Nuove Tecnologie Emilia

Nuova truffa online: in circolazione pericolosa imitazione di FaceApp. Per non cadere nella trappola, occhio all'applicazione che tra le opzioni invecchia anche i volti. Lo “Sportello dei Diritti” lancia l'allerta: "è stata sviluppata da malintenzionati un'app «fake», un'imitazione, che infetta le vittime facendo visualizzare pubblicità indesiderata è un modo per prelevare denaro dai nostri conti.

E' in circolazione un nuovo tipo di frode online approfittando della popolarità di FaceApp. A rilanciare l’allerta dei ricercatori della società russa di sicurezza informatica Kaspersky è lo “Sportello dei Diritti”, che invita a prestare la massima attenzione a una pericolosa imitazione di FaceApp.

In tal senso, è bene riportare la descrizione della nuova truffa indicata dagli esperti russi: “Una volta che l'applicazione viene scaricata da fonti non ufficiali e installata, spiegano, simula un guasto e questa è successivamente rimossa". "In seguito, un modulo malevolo dell'applicazione rimane nascosto nel dispositivo dell'utente, facendo visualizzare annunci pubblicitari". La versione finta di FaceApp infetta i dispositivi delle vittime con un «adware» (virus progettato per lanciare messaggi pubblicitari sul display) denominato MobiDash. Secondo i dati di Kaspersky, circa 500 utenti unici hanno riscontrato questo problema negli ultimi due giorni, mentre la prima rilevazione del modulo adware è datata 7 luglio. Sono stati identificate quasi 800 diverse modifiche ai moduli. Seguire i nostri consigli è il miglior viatico per non cadere in queste vere e proprie trappole, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti. Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgervi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

(21 luglio 2019)

Pubblicato in Cronaca Emilia
Venerdì, 19 Aprile 2019 06:13

Privacy, altri guai in vista per Facebook

Privacy, altri guai in vista per Facebook: scaricati 1,5 milioni di indirizzi email senza permesso negli ultimi tre anni

Facebook finisce ancora una volta nel mirino per violazione della privacy. Secondo la stessa compagnia, ha scaricato negli ultimi tre anni circa 1,5 milioni di indirizzi email al momento dell'iscrizione di nuovi utenti senza però chiedere il consenso per l'utilizzo.

A riportare la notizia è Business Insider che ha riscontrato l'inizio di questo accumulo di indirizzi e-mail da maggio del 2016. L'azienda di Menlo Park ha ammesso di aver caricato involontariamente su Facebook questo elenco e che ora sta operando per la rimozione.

"Il mese scorso abbiamo smesso di offrire la verifica della password tramite email come opzione per le persone che verificassero il loro account al momento della registrazione per Facebook. Quando abbiamo esaminato i passaggi che le persone stavano eseguendo per verificare i loro account, abbiamo scoperto che in alcuni casi i contatti email della gente sono stati caricati involontariamente su Facebook quando hanno creato il loro account", ha spiegato un portavoce della società.

Il caso è emerso dalla denuncia di un esperto di cybersicurezza. Dopo aver notato che Facebook richiedeva ad alcuni utenti l'inserimento della password della posta elettronica al momento della registrazione per verificane l'identità, si è insospettito, poiché fornire indirizzo email e la password per un accesso è una procedura sorpassata dagli esperti del settore. Facebook avvisava gli utenti che al momento dell'iscrizione al social, inserendo la propria email, avrebbe importato i contatti per costruire la rete di connessioni sociali. All'inizio nessuno ha dato il giusto peso a dove finissero questi contatti raccolti ma, con l'attuale ammissione, Facebook ha confermato che negli anni ha raccolto e caricato oltre 1,5 milioni di indirizzi email. La società con sede in California ha confermato le informazioni, rilevando che questo passaggio di verifica è stato rimosso il mese scorso. La compagnia, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello"Sportello dei Diritti, ha fatto una serie di gaffe sulle informazioni private dei suoi membri negli ultimi anni. Ad esempio, i messaggi di milioni di utenti che volevano che fossero visibili solo dai loro "amici" di Facebook erano stati condivisi pubblicamente, rendendoli visibili al mondo.

(18 aprile 2019)

Pagina 1 di 2