Visualizza articoli per tag: commercio

Venerdì, 26 Febbraio 2021 08:19

Un progetto strategico per il commercio di vicinato

Manifesto San Leonardo: Non è sufficiente l'erogazione dei fondi ma serve un progetto strategico per il rilancio del commercio. A seguire il comunicato trasmesso agli organi di informazione e al Consiglio Comunale di Parma.

Pubblicato in Economia Parma

L’avvio delle nuove zone arancioni, cui potrebbero passare cinque importanti regioni italiane, fra cui l’Emilia-Romagna, deve essere rimandato almeno a lunedì.

Giovedì 18 febbraio 2021 – ore 10:40 – Piazza Garibaldi (lato residenza Municipale) si terrà la presentazione della Petizione Popolare “ FAI RIVIVERE LA TUA CITTA’ ”

Primo Bertagni, presidente di CNA Commercio e Turismo: la protesta deve rispettare le regole ma le norme devono essere meno approssimative e i ristori legati ai fatturati di dicembre

La categoria dei pubblici esercizi – bar, ristoranti, locali pubblici, ecc. – è disperata e senza più ossigeno. La nascita anche di nuove forme di aggregazione, a volte un po’ posticce, che hanno incrociato la disperazione di tanti è un fenomeno che mette in evidenza questo fortissimo disagio.

Dall’Amministrazione comunale incentivi a fondo perduto per sostenere  le attività che hanno dovuto fronteggiare gli effetti della pandemia

Il capogruppo di maggioranza e delegato al commercio Nicolas Brigati: “In un momento di difficoltà non abbiamo lasciato soli i nostri commercianti”

Sabato, 28 Novembre 2020 14:48

Agevolare l'accesso ai negozi del centro.

"Parma in Centro"... per favorire l'accesso ai negozi del centro.

Pubblicato in Cronaca Parma

La proposta del comitato "Parma in Centro" per farsi trovare pronti a assecondare la ripartenza appena si mostrerà.

Parma 17 novembre 2020 - L’ingresso repentino e inaspettato dell’Emilia-Romagna in zona arancione, che si somma alle misure restrittive imposte dall’ordinanza regionale del 12 novembre us, produce ulteriori devastanti effetti per le imprese del commercio, per i pubblici esercizi e, più in generale, per tutte le filiere a monte che vedono nei fatti la propria attività fortemente limitata pur non essendo direttamente coinvolta dai provvedimenti.

Pubblicato in Economia Parma
Pagina 1 di 4