Visualizza articoli per tag: voli

Se c'è obbligo di quarantena in arrivo o al rientro, il passeggero può rinunciare al volo e ottenere il rimborso dalla compagnia dei soldi del biglietto aereo comprato prima del lockdown e poi non utilizzato per le misure anti Covid.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Domenica, 01 Settembre 2019 07:12

Ryanair: in programma due scioperi

Ryanair: in programma due scioperi per la prossima settimana. Attenzione previsti disagi per chi vola a livello continentale dal 2 al 4 settembre.

Ancora disagi per chi ha scelto di volare con Ryanair dal 2 al 4 settembre. La prossima settimana infatti il personale della compagnia aerea low-cost ha annunciato due scioperi, uno nel Regno Unito e l’altro in Spagna, per protestare contro i licenziamenti e mancati adeguamenti dei contratti di lavoro.

Si prevede che gli scioperi avranno ripercussioni sui voli di tutta Europa. I piloti britannici del sindacato BALPA protesteranno contro il dilungarsi delle trattative per gli adeguamenti dei contratti di lavoro, mentre i sindacati USO e SITCPLA in Spagna, sciopereranno contro i centinaia di licenziamenti, avvenuti a causa delle chiusure delle basi di Gran Canaria, Girona, Tenerife Sur e Lanzarote, previste per il 2020. Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” una vera e propria dichiarazione di guerra in quanto sono attesi disagi a livello continentale. Lo sciopero è di quelli che possono mettere in ginocchio il traffico aereo. Pertanto vi consigliamo di controllare sul sito ufficiale lo stato del vostro volo per restare indenni gli ultimi giorni prima delle ferie oppure proprio durante il trasferimento verso o dalle vacanze.

(31 agosto 2019 )

Lunedì, 26 Marzo 2018 06:42

Australia - Regno Unito in poco più di 17 ore

Primo volo diretto "Non stop" tra l'Australia e l'Europa. Partito da Perth è atterrato a Londra 17 ore e 3 minuti dopo.

Il primo volo passeggeri diretto non-stop dall'Australia alla Gran Bretagna ha lasciato Perth sabato per Londra, abbreviando la famosa "Kangaroo Route" a 17 ore e 20 minuti, ha annunciato Qantas, la compagnia aerea di bandiera dell'Australia.

Questo volo "storico" è stato realizzato da un Boeing 787 Dreamliner che trasporta più di 200 passeggeri, oltre a 16 membri dell'equipaggio. Alle 5.03 di ieri mattina (le 6.03 in Italia) l'aereo della compagnia di bandiera australiana ha infatti completato il primo volo commerciale regolare diretto della storia fra il nuovissimo continente e l'Europa.

I passeggeri a bordo, sono stati accolti all'aeroporto di Heathrow da un corteo di veicoli di servizio con i lampeggianti accesi. «Vorrei darvi il benvenuto nel manuale di storia dell'aviazione», ha annunciato ai passeggeri dopo l'atterraggio la capitana Lisa Norman, una dei quattro piloti che si sono alternati durante il volo. «Il mondo ci stava guardando, oggi. Grazie per essere stati parte di qualcosa di così magico e speciale», ha aggiunto.

Molte delle persone a bordo, avevano riservato questo volo proprio per fare questa esperienza storica. «Questa rotta è rivoluzionaria», ha commentato il ceo di Qantas, Alan Joyce, come riporta la Bbc.

Il volo di 14'498 km è stato possibile grazie alla migliore efficienza energetica del Dreamliner, che permette un risparmio di carburante del 20% rispetto ad altri velivoli, ha precisato la compagnia.

Qantas prevede di aggiungere nuove rotte a lunghissima percorrenza verso l'Europa a breve. Benché si tratti della prima rotta commerciale non-stop regolare fra l'Australia e il Regno Unito, il volo QF9 non è il volo commerciale più lungo in assoluto.

Tra gli attuali voli commerciali a lungo raggio, infatti, il record è detenuto dalla rotta Doha-Auckland di Qatar Airways (14.535 km in 17h e 40 minuti), seguita dalle rotte Emirates-Dubai-Auckland (14.200 km in 17h e 20 minuti), Los Angeles-Singapore da United Airlines (14.100 km in 17 ore e 20 minuti) e Sydney-Dallas da Qantas (13.800 km).

La tariffa economy standard di andata e ritorno del nuovo volo diretto in queste prime settimane di operatività si aggira intorno alle 850 sterline, circa 1.150 euro circa.

Una notizia importante per tutti i viaggiatori che dimostra come le distanze si accorcino sempre di più. Resta quindi per Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti" la speranza che l'Italia non resti tagliata fuori da questa possibilità per poter ridurre i costi di questi viaggi che sinora rimangono proibitivi per i più.

(25 marzo 2018)

Pubblicato in Cronaca Emilia

Ryanair cancella 2.000 voli, EasyRimborso annuncia il risarcimento per i passeggeri. Con una nota stampa lanciata nei giorni scorsi la Ryanair ha annunciato la cancellazione di circa 2.000 voli.

A questa nota ne è seguita un'altra da parte di ItaliaRimborso, azienda italiana che si occupa di assistenza gratuita per i passeggeri che hanno subito un disagio aereo.

Non ha perso tempo quindi EasyRimborso per far valere i diritti dei passeggeri annunciando pratiche di rimborso nei confronti della compagnia Irlandese e, in molti casi, anche di risarcimento da danni subiti.

Sembrerebbe che questa volta la compagnia aerea abbia creato un bel disagio agli oltre 400.000 passeggeri che, stando a ciò che comunica EasyRimborso, potrebbe costare alla compognia aerea oltre 20mln di euro tra rimborsi e risarcimenti.

Chiunque desideri ricevere assistenza gratuita può visitare il sito web  https://www.italiarimborso.it/  o chiamare il call center al 342/1031477.

Ecco la lista dei 2.000 voli cancellati dalla compagnia irlandese Ryanair.

Pubblicato in Cronaca Emilia
Martedì, 27 Settembre 2016 09:28

Stop ai voli Parma - Londra

Una delle tratte più gettonate verrà sospesa. Dal 28 novembre infatti non sarà più possibile recarsi a Londra col volo diretto dall'aeroporto Verdi di Parma. La Rayan Air sospenderà i collegamenti con Stansted. L'azione si inserisce all'interno dell'accordo con Eithad. Lo scalo parmigiano punterà sempre di più sul trasporto merci - voli cargo - e sempre meno sui voli di linea.
A subire la stessa sorte, ma solo per un periodo limitato di tempo, sarà il volo Parma - Trapani, che verrà ripristinato da marzo.

Pubblicato in Cronaca Parma