Visualizza articoli per tag: mare

Se ne discute a San Felice sul Panaro il 14 luglio

Pubblicato in Ambiente Modena

Secondo le prime ricostruzioni a causare l'esplosione è stato un errore umano durante il rifornimento. Tre i feriti – VIDEO

Pubblicato in Cronaca Emilia

Incendio distrugge lo yacht LADY MM al largo della costa sarda. Quasi una ventina le persone salvate. Il video dei soccorsi della Guardia Costiera

Pubblicato in Cronaca Emilia

Turismo. La stagione balneare riparte. Stabilimenti balneari già aperti da sabato 23 maggio. L'assessore Corsini: "Anticipiamo di un paio di giorni l'apertura perché diverse strutture sono già pronte a partire. Giusto partire qualche giorno prima, dopo la lunga chiusura". Ma la raccomandazione è sempre garantire e osservare tutte le misure di sicurezza per evitare contagi

Laura Cavandoli (Lega): “No all’aumento delle tasse, meglio istituire un fondo”.


Roma, 24 ottobre 2019 - “Dietro il suggestivo nome di ‘Legge Salvamare” si nasconde una fregatura che aumenterà la Tari agli italiani. Infatti il Disegno di Legge del Ministro Costa sul recupero dei rifiuti in mare, prevede che il costo di gestione e smaltimento dei Rifiuti Accidentalmente Pescati sia coperto da una specifica componente della Tariffa dei rifiuti urbani, che conseguentemente aumenterà per tutti. La Lega ha presentato più di un emendamento per far gravare questo costo su un fondo statale dedicato recuperando altre risorse ma senza aumentare la Tari. PD e 5Stelle gli hanno bocciati”, dice la parlamentare parmigiana della Lega Laura Cavandoli, segretaria della Commissione Finanze della Camera.
“Inoltre, le cose raccolte in mare vengono trattate diversamente in base al porto ove vengono conferiti: se approdano in porti turistici o piccoli verranno differenziati, se invece approdano in porti più grandi saranno considerati rifiuti speciali anche se si possono riciclare”.
Il governo giallorosso, quello del radioso futuro Green, dell’economia circolare, dello spreco zero – conclude Cavandoli - come primo atto in quel campo decide di mandare tutto in inceneritore e aumentare la Tari. L’idea che i PD-5Stelle hanno dell'ecologia è molto semplice e si riassume in una sola parola: Tasse. Non è una novità”.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale assegnato ogni anno alle località turistiche balneari, in 49 paesi. Quest'anno sono 183 i Comuni italiani che hanno ottenuto la Bandiera Blu, 8 in più rispetto allo scorso anno. Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale in base a Educazione ambientale ed Informazione - Qualità delle acque - Gestione Ambientale - Servizi e Sicurezza. 

L'iconica Bandiera Blu è uno dei marchi di eco-label volontari più riconosciuti al mondo, assegnato a spiagge, porti turistici e operatori del turismo nautico sostenibile. Per qualificarsi per la Bandiera Blu, devono essere soddisfatti e mantenuti una serie di rigorosi criteri ambientali, educativi, di sicurezza e di accessibilità.

A guidare la classifica nazionale del 2019 é la Liguria che grazie a tre nuovi ingressi arriva a 30 località: aggiunte Imperia, Riva Ligure (Imperia) e Sanremo (Imperia).

 

LE BANDIERE BLU DELL'EMILIA ROMAGNA

L'Emilia Romagna conferma le sue 7 bandiere Blu alle località di: Comacchio (Lido Spina, Lido di Volano, Nazioni, Pomposa, Lido degli Scacchi, Garibaldi, Lido degli Estensi) Cesenatico, Ravenna (Casal Borsetti, Lido di Dante, Lido di Classe, Lido di Savio, Marina di Ravenna, Punta Marina Terme, Lido Adriano, Marina Romea, Porto Corsini) Cervia (Milano Marittima, Pinarella), Misano Adriatico (Punto Dieci, Portoverde), Bellaria-Igea Marina e Cattolica.


    

Pubblicato in Cronaca Emilia

Aria di mare toccasana nella prevenzione del cancro e contro il colesterolo. Studio belga: respirare lo spray marino che evapora dalle onde inibirebbe un particolare gene che svolge un ruolo importante nel tumore al polmone e nei livelli di colesterolo

La comune esperienza non è solo il fondamento di banali luoghi comuni, ma tante volta la bontà delle antiche credenze è confermata anche dalle evidenze delle ricerche scientifiche. Uno dei più noti e diffusi sentir comuni riguarda gli effetti positivi dell'aria marina sulla salute e sul benessere del nostro organismo.

La validità di tale intuizione è stata di recente confermata da uno studio belga condotto dall'Università di Gand e dall'Istituto fiammingo per il mare (VLIZ). Secondo la ricerca, lo "spray marino" - cioè l'acqua di mare vaporizzata nell'aria dalle onde - contiene molte sostanze naturali, prodotte da alghe e batteri, che fanno bene alla salute.

Quando respiriamo l'aria del mare, assorbiamo queste sostanze nel nostro corpo. "Abbiamo prelevato campioni di aria di mare e li abbiamo esaminati in laboratorio", afferma il ricercatore Emmanuel Van Acker. "Abbiamo esposto le cellule cancerogene di un polmone umano a questi campioni di aria ed esaminato i loro effetti sulla salute, e abbiamo anche osservato l'impatto sui nostri geni, il tutto in confronto con altri studi scientifici". L'indagine scientifica ha dimostrato che l'aria marina inibisce l'effetto di un gene che svolge un ruolo importante nel cancro del polmone e nei livelli di colesterolo. Ma se agiamo su questo gene, bloccandone l'azione, vediamo la progressiva morte delle cellule tumorali e una diminuzione del colesterolo.

"Si può dire che l'aria di mare ha un effetto positivo sulla salute, simile ai nuovi trattamenti contro il cancro e l'ultima generazione di farmaci per il colesterolo", afferma la ricercatrice Jana Asselman. La ricerca in questo settore continuerà, secondo i bioingegneri autori dello studio. Insomma, per Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", nel corso della nostra travagliata esistenza moderna, vale la pena concedersi più di qualche giorno di relax in riva al mare per goderne gli effetti benefici, oggi confermati anche dalla scienza.

(25 gennaio 2019)

Martedì, 04 Dicembre 2018 12:00

Vacanze a Milano Marittima, dove soggiornare?

Milano Marittima è sicuramente una delle località principe dove trascorrere le proprie vacanze estive. Vediamo qualche consiglio per scegliere l'hotel migliore per le proprie esigenze.

L'estate è ancora lontana, ma per chi vuole scegliere con tutta calma l'hotel dove soggiornare è meglio anticipare tutti. Solo in questo modo, si potrà essere sicuri di avere a disposizione una delle migliori stanze presenti all'interno della struttura.

Le proposte per una vacanza a Milano Marittima sono davvero molte, e in molti casi è difficile scegliere dove soggiornare. Per chi non ha ancora un'idea, l'Hotel Solemare può essere una vera e propria soluzione a ogni problema. Questo hotel 3 stelle superior a Milano Marittima, risulta essere una delle scelte più apprezzate tra quelle presenti in questa ridente località turistica dell'Emilia Romagna.

Si trova affacciato direttamente sul Mare Adriatico, così da permette a ogni risveglio di godersi una vista rigenerante e di beneficiare dell'aria ricca di iodo che la brezza marina porta. La famiglia Boni lo gestisce da oltre 30 anni, sempre con il sorriso e con il tipico calore che possono vantare gli abitanti dell'Emilia Romagna.

Proprio queste regione, che da molti anni ha fatto del turismo una delle sue attività cardine, si rispecchia nella cucina che l'hotel offre ai propri ospiti. Dalla prima colazione alla cena serale, sono molti gli ingredienti e i piatti della tradizione che si possono trovare all'interno del menù. Con il passare delle stagioni e il variare delle proposte, si può intraprendere un vero viaggio alla scoperta dei manicaretti di questa regione e della zona di Milano Marittima.

L'Hotel Solemare non è solo un luogo dove dormire e mangiare. Proprio di fronte all'hotel, è presente il Peperittima Beach Club. Questa spiaggia privata, dove sono disponibili cabine per cambiarsi, sdraio e ombrelloni per godersi i caldi raggi del sole e servizi dedicati alle famiglie, è parte del gruppo MiMa Club Hotel. L'Hotel Solemare, insieme all'Hotel Majestic e al Peperittima Beach Club formano un tris di strutture in grado di offrire a ogni tipologia di turismo un servizio dieci e lode.

Se gli hotel sono un fiore all'occhiello per la famiglia Boni, il centro sulla spiaggia non è certamente da meno. Creato per offrire una serie di servizi come baby beach, biblioteca per i bambini e ludoteca, nel corso degli anni ha affinato i suoi servizi per diventare un punto di riferimento anche per gli ospiti più grandi.
L'aggiunta di un'area ricca di attività da compiere mentre ci gode i caldi raggi del sole (campi da beach volley/racchettoni, calcio balilla e ping pong solo per citare alcuni dei servizi), così come un'area di cocktail lounge direttamente sulla spiaggia, rendono questo bagno perfetto anche per chi vuole divertirsi con i propri amici.

Soggiornare presso l'Hotel Solemare a Milano Marittima, può considerarsi una delle opzioni migliori per chi è alla ricerca di una struttura ricettiva di classe superiore e con un rapporto qualità/prezzo davvero sorprendente.