Visualizza articoli per tag: Cremona

Si attendono i risultati in serata. Ora verranno rimontati i guard-rail e verrà smontata l’impalcatura. Bertocchi: ”Se, come auspichiamo, i risultati saranno positivi, il transito sarà ripristinato a metà della prossima settimana”

Venerdì, 16 Ottobre 2020 08:06

Ragazzola: oggi le prove di carico sul Ponte Verdi

Venerdì 16 ottobre alle ore 10,30 le prove di carico. Una volta terminato il collaudo, occorrerà smobilitare il cantiere, poi sarà ripristinato il transito a senso unico alternato.

La misura si è resa necessaria dopo che la piena del Po ha impedito la conclusione dei lavori, che riprenderanno dopo il ripristino delle condizioni di sicurezza dei ponteggi.

Dal Gruppo Civico "Amo Colorno" riceviamo e pubblichiamo  la risposta ufficiale della Provincia di Cremona sulla segnalazione della necessità di tutelare il ponte sul PO tra Colorno e Casalmaggiore, a mezzo presidi fissi di sanzionamento. 

Bisognerà poi aspettare le verifiche del caso e il collaudo del ponte. Bertocchi:”Possibile uno slittamento di qualche giorno per la riapertura del ponte, prevista per il 10 ottobre.”

Repubblica Ceca: il tricolore sul gradino più alto del podio con il pilota cremonese

Pubblicato in Sport Emilia
Venerdì, 25 Settembre 2020 11:04

Ponte Verdi: riapertura prevista per il 10 ottobre

Continuano ad emergere criticità, su cui si sta intervenendo con la massima tempestività. Oggi pomeriggio il sopralluogo, presenti il Delegato alla Viabilità della Provincia di Parma Bertocchi, i Sindaci di Roccabianca, Polesine –Zibello, San Daniele Po e i tecnici. Bertocchi: ”E’ necessario rifare almeno parte del ponte e occorrono i finanziamenti.”

Giovedì, 13 Agosto 2020 18:01

Sopralluogo sul Ponte Verdi

Sopralluogo di Rossi e Bertocchi sul Ponte Verdi. Presenti i sindaci di Roccabianca e Polesine – Zibello. I lavori stanno procedendo sia sopra sia sotto il ponte. Il manufatto è chiuso dal 27 luglio per consentire alcune lavorazioni non altrimenti possibili.

Arriva la notizia che aspettavamo, ma che non avremmo mai voluto sentire. Il ponte sul PO, "Giuseppe Verdi" chiude dal 27 luglio al 25 settembre. Le condizioni del ponte che collega Ragazzola a San Daniele Po sono talmente pessime da non consentire (crediamo), una riapertura in sicurezza a settembre. Sulla falsa riga dell'infrastruttura tra Colorno e Casalmaggiore, i tempi potrebbero essere ancora più lunghi.

Avevamo manifestato nel 2019, quando inviammo a marzo, una documentazione fotografica sullo stato di salute del ponte Verdi, alle due province di Parma e Cremona, al sindaco di Roccabianca e al commissario prefettizio di Polesine - Zibello, grande preoccupazione sulla stabilità del ponte tra Ragazzola e San Daniele PO, che in quel periodo a causa della chiusura di quello tra Colorno e Casalmaggiore, era ulteriormente assoggettato al passaggio di molti più veicoli.

In quel frangente informammo che era in atto un pericolosissimo deterioramento costante delle travi e che era visibile una cospicua quantità di crepe, oltre che lo scheletro risultava arrugginito. Il tutto era stato messo in "sicurezza" da orrendi ponteggi metallici fissi. A tal motivo chiedemmo il massimo impegno di tutti nel garantire sicurezza e rapidi lavori quantomeno tampone per garantire la viabilità sul ponte. 

Ad oggi le nostre aspettative sono state deluse, anche se avevamo avvisato tutti tempestivamente e si ripropone purtroppo il problema inverso. Il ponte sul PO tra Colorno e Casalmaggiore è un ponte "incerottato" dove ad oggi non vi è alcun controllo fisso con sanzionamento di velocità e peso. Un ponte con durata provvisoria che si ritroverà con un numero quotidiano ancora maggiore di veicoli che lo attraverseranno, e di conseguenza con un maggior sollecito dei pilastri portanti. Si perché le uniche alternative per superare il grande fiume rimarranno il ponte di Castelvetro Piacentino e il ponte di Casalmaggiore.
Un bel problema che ancora una volta dimostra la criticità in cui riversano le infrastrutture italiane, dai cavalcavia, alle gallerie, ai viadotti.

Adesso purtroppo ci sono poche alternative, se non quella di procedere rapidamente con i lavori di "incerottamento" anche del ponte Verdi (se sono disponibili i fondi) e di procedere immediatamente all'installazione di autovelox e sistemi di controllo del peso in maniera dinamica (in movimento) sul ponte tra Colorno e Casalmaggiore. 

Il gruppo civico
Amo Colorno

Idee e progetti innovativi emersi durante il partecipato incontro dedicato al partenariato pubblico/privato nella ex chiesa di San Francesco a Guastalla.

Pagina 2 di 5