Visualizza articoli per tag: territorio sissa trecasali

Per tre giorni il centro di Sissa Trecasali è stato letteralmente preso d'assalto dagli appassionati gastronauti venuti da tutt'Italia. Molte le novità dell'edizione 2018 del November Porc  il  calendario degli appuntamenti, distribuiti tra Sissa, Polesine, Zibello, Roccabianca, si è arricchito delle manifestazioni gravitanti su San Secondo e Busseto.

di LGC - Sissa Trecasali 4 novembre 2018 - Girando tra i numerosi stand degli espositori e commercianti ospiti di Sissa si percepiva una grande sodisfazione. Graziati dal tempo, le presenze sono state stellari per il loro piacere e quello dei commercianti. Un flusso costante di mezzi, in entrata e uscita dalla piccola località della bassa sede della prima tappa del Tour Gastronomico più famoso d'Italia, il November Porc, ha contraddistinto la tre giorni dell'evento inaugurale del Tour che vedrà coinvolti, nelle prossime settimane, Polesine, Zibello e Roccabianca.

 

Sissa-NovemberPorc2018-PHOTO-2018-11-04-19-51-07_1.jpg

Sissa-NovemberPorc2018-PHOTO-2018-11-04-19-52-06_3_1.jpg

(segue Galleria fotografica)

Tante le novità dell'edizione n° 17

Innanzitutto percorso di November Porc si è integrato  con le manifestazioni e gli eventi di punta di San Secondo (Casa Nebbia) e Busseto (proiezioni cinematografiche Don Camillo e Peppone) come hanno ben illustrato gli amministratori dei due Comuni interessati.

 

IMG_1306.jpg

Nella "Bassa" c'è NOVEMBER PORC

Da Sissa a Polesine Parmense, poi da Zibello a Roccabianca, il maggior evento mondiale che "celebra" il maiale – A San Secondo Parmense CASA NEBBIA – A Busseto "Festival Guareschi" - Nei ristoranti della Strada del Culatello"A tavola con November Porc" – 2017: oltre 220mila visitatori

NOVEMBER PORC ... speriamo ci sia la nebbia!, per il 2017 ha attirato, nelle quattro località della Bassa parmense, oltre 220mila persone.
L'edizione 2018 presenta alcune novità: si tiene sempre nelle quattro cittadine, con una "tappa" per ognuno dei fine settimana di novembre, ovvero, si inizia a Sissa (1-4 novembre), poi si prosegue a Polesine Parmense (9-11 nov.), per spostarsi a Zibello (16-18) e concludersi a Roccabianca (23-25 novembre).
Da sottolineare che quest'anno ci sono due iniziative collegate: a San Secondo Parmense, da domenica 28 ottobre al 9 dicembre, la città della Spalla cotta "aggiunge" alla kermesse, CASA NEBBIA, e Busseto (10 novembre-9 dicembre) propone "Busseto Festival Guareschi"

NOVEMBER PORC si è confermato come il maggior evento mondiale dedicato al maiale e ai suoi prodotti, valorizzando e promuovendo il territorio della Bassa Parmense: non esistono eventi simili, espressione di una zona in cui vi è una concentrazione di grandi eccellenze: Culatello di Zibello DOP e Prosciutto di Parma, Spalla Cotta di San Secondo e Spalla cruda di Palasone, cui si affianca il Parmigiano Reggiano e il Fortana IGT, tanto per citare.

NOVEMBER PORC sta avendo flussi turistici di grandi dimensioni, "numeri" che sono stati guadagnati anno dopo anno, con la crescita della proposta, la serietà degli espositori e la professionalità di centinaia di volontari, che nell'ultimo biennio ha innescato interesse dall'estero, come dimostrano pullman provenienti dal Ticino, dalla Francia e dalla Polonia, che sono andati a "ingrossare" la schiera di 245 pullman che hanno portato buongustai da tante parti d'Italia per l'edizione 2017 (Brianza, Lecco, Brescia, Torino, Verona, Liguria, Toscana, ecc). E a proposito di mezzi di trasporto, basti segnalare gli oltre 700 camper nella sola "tappa" di Zibello. Ed anche l'edizione 2018 avrà spazi dedicati al parcheggio dei camper, in ognuna delle quattro località, in cui si terrà questa autentica Staffetta più golosa d'Italia.

La "formula" di NOVEMBER PORC prevede il venerdì sera (a Sissa c'è anche il giovedì sera) con spettacoli, ed apertura degli stand gastronomici, il sabato sera è la notte dei giovani (cui iniziano ad affiancarsi iniziative musicali anche per chi ha qualche anno in più), oltre ad incontri culturali e mostre.
Dalla mattina del sabato, fino a domenica sera, si tengono i mercati delle eccellenze con un autentico "Giro d'Italia" dei sapori, perché accanto alle specialità della Bassa Parmense si possono trovare prelibatezze lombarde e siciliane, prodotti trentini e piemontesi, toscani e umbri. Le giornate sono scandite da intrattenimenti vari e dall'ingresso nelle tensostrutture riscaldate per rifocillarsi. Ed intorno alle 15:30 della domenica in ogni località si assaggia gratuitamente un maxisalume per promuovere i "parenti poveri" del Culatello di Zibello DOP. Il 4 novembre a Sissa c'è il Mariolone (nel 2017 fu di 90 chilogrammi), l'11 a Polesine il Pretone (2017: 380 kg), il 18 a Zibello lo Strolghino più lungo (2017: 480 metri) e il 25 a Roccabianca, la Cicciolata (nel 2017 fu di 350 kg).
Nei ristoranti aderenti alla Strada del Culatello c'è "A Tavola con November Porc", con menù a prezzi concordati, con la novità che, per ricordare il "papà" di Peppone e don Camillo, verranno proposti piatti ispirati a Guareschi.

CASA NEBBIA è un allestimento temporaneo (20 ottobre-9 dicembre) che, prendendo lo spunto dal titolo della manifestazione ("November Porc ... speriamo ci sia la nebbia!") vuol essereun preciso riferimento culturale, oltre che turistico-paesaggistico, ad una componente del territorio e dell'economia della Bassa, la nebbia. E se la nebbia fa paura, però, iniziando a conoscerla si comprende come sia un fattore importante. Già, perchè senza la nebbia la Bassa non avrebbe un aspetto da favola e senza la nebbia Culatello e Parmigiano non sarebbero così squisiti. Dalla volontà di mostrare il "lato buono", nasce CASA NEBBIA (ingresso gratuito da venerdì pomeriggio a domenica sera), iniziativa collegata a NOVEMBER PORC, che il Comune di San Secondo Parmense ha collocato nelle Scuderie della Rocca dei Rossi, per un percorso guidato che affronti con suoni e immagini, parole e oggetti tutti i vari aspetti del fenomeno atmosferico e della sua influenza sul territorio. Inoltre, nel Chiostro antistante le Scuderie si offrirà l'occasione di conoscere Culatello di Zibello DOP e altri produzioni locali. Volendo, si potrà abbinare ad una visita guidata alla Rocca (a prezzo scontato).

Un'altra novità (ed iniziativa collegata alla kermesse) viene da Busseto, dove, per ricordare il cinquantesimo della scomparsa di Giovannino Guareschi, il 10 novembre al Teatro Verdi, inizierà il "Busseto Festival Guareschi - cinema, teatro e trattorie", dedicato ad uno degli scrittori più tradotti al mondo. Nel corso degli appuntamenti (si concluderanno il 9 dicembre) verranno proiettati anche alcuni dei films che portarono sul grande schermo le "storie del Mondo piccolo" con protagonisti Peppone e don Camillo, i personaggi più famosi creati dalla penna di Guareschi. Le proiezioni saranno introdotte da un paio di personalità della cultura. Inoltre, venerdì 7 dicembre, ore 17, al Caffè Guareschi di Roncole, si terrà lo spettacolo teatrale "Io lo conoscevo bene", con varie testimonianze sullo scrittore e la sua opera.

NOVEMBER PORC è organizzato dalla Strada del Culatello di Zibello DOP, con il sostegno dei Comuni interessati, Provincia di Parma, APT Servizi e Regione Emilia Romagna.

Per info: Strada del Culatello 0524 939081 – www.novemberporc.com 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - App: novemberporctour

 

IMG_1315.jpg

I macellini di Sissa Trecasali durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione

 

 

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Sarà ancora la tappa di Sissa Trecasali a inaugurare la nuova edizione di November Porc, il Tour gastronomico itinerante, ormai diventato un appuntamento di tutta la Bassa. Molte le novità e il calendario degli appuntamenti distribuiti tra Sissa, Polesine, Zibello, Roccabianca ma anche San Secondo e Busseto.

di LGC - Sissa Trecasali 26 ottobre 2018 - Dall'alto del Torrione della Rocca di Sissa si domina tutta la bassa; il luogo che ha dato i natali alle eccellenze gastronomiche, come il Culatello e la Spalla, ma anche a uomini eccezionali che hanno fatto conoscere la Bassa e la sua gente a in tutto il mondo. Giuseppe Verdi e Giovannino Guareschi i due splendidi rappresentanti della tenacia delle donne e degli uomini della Bassa, virtù che va a completare il set di ingredienti che hanno favorito il successo del November Porc , come ha sottolineato in chiusura della presentazione della nuova edizione, il Presidente Massimo Spigaroli.

Quasi vent'anni di storia ma quasi trenta se si considera, come si dovrebbe, l'esperienza innovativa e evolutiva de "I Sapori del Maiale", "il mese gastronomico sissese", evento da cui tutto prese vita  per iniziativa del Centro di Formazione per l'Agricoltura di Sissa, e che già dalla terza edizione aveva conquistato l'interesse di tutte le trasmissioni televisive nazionali (tre RAI e 3 Mediaset). Ma il valore dell'esperienza aveva raggiunto Carlo Petrin, il patron di Slow Food, al punto tale da invitare il nucleo base della manifestazione, un gruppo di macellini e di docenti, a inaugurare il Salone del Gusto di Torino in una delle primissime edizioni.

Ma ora November Porc è pronto a prendere ancor più il volo e, secondo quanto dichiarato in occasione della conferenza stampa di presentazione, per raggiungere nuove piazze fuori dalla Regione e addirittura fuori dall'Italia.

Intanto, da quest'edizione numero 17, il percorso di November Porc si integrerà con le manifestazioni e gli eventi di punta di San Secondo (Casa Nebbia) e Busseto (proiezioni cinematografiche Don Camillo e Peppone) come hanno ben illustrato gli amministratori dei due Comuni interessati.

 

IMG_1306.jpg

Nella "Bassa" c'è NOVEMBER PORC

Da Sissa a Polesine Parmense, poi da Zibello a Roccabianca, il maggior evento mondiale che "celebra" il maiale – A San Secondo Parmense CASA NEBBIA – A Busseto "Festival Guareschi" - Nei ristoranti della Strada del Culatello"A tavola con November Porc" – 2017: oltre 220mila visitatori

NOVEMBER PORC ... speriamo ci sia la nebbia!, per il 2017 ha attirato, nelle quattro località della Bassa parmense, oltre 220mila persone.
L'edizione 2018 presenta alcune novità: si tiene sempre nelle quattro cittadine, con una "tappa" per ognuno dei fine settimana di novembre, ovvero, si inizia a Sissa (1-4 novembre), poi si prosegue a Polesine Parmense (9-11 nov.), per spostarsi a Zibello (16-18) e concludersi a Roccabianca (23-25 novembre).
Da sottolineare che quest'anno ci sono due iniziative collegate: a San Secondo Parmense, da domenica 28 ottobre al 9 dicembre, la città della Spalla cotta "aggiunge" alla kermesse, CASA NEBBIA, e Busseto (10 novembre-9 dicembre) propone "Busseto Festival Guareschi"

NOVEMBER PORC si è confermato come il maggior evento mondiale dedicato al maiale e ai suoi prodotti, valorizzando e promuovendo il territorio della Bassa Parmense: non esistono eventi simili, espressione di una zona in cui vi è una concentrazione di grandi eccellenze: Culatello di Zibello DOP e Prosciutto di Parma, Spalla Cotta di San Secondo e Spalla cruda di Palasone, cui si affianca il Parmigiano Reggiano e il Fortana IGT, tanto per citare.

NOVEMBER PORC sta avendo flussi turistici di grandi dimensioni, "numeri" che sono stati guadagnati anno dopo anno, con la crescita della proposta, la serietà degli espositori e la professionalità di centinaia di volontari, che nell'ultimo biennio ha innescato interesse dall'estero, come dimostrano pullman provenienti dal Ticino, dalla Francia e dalla Polonia, che sono andati a "ingrossare" la schiera di 245 pullman che hanno portato buongustai da tante parti d'Italia per l'edizione 2017 (Brianza, Lecco, Brescia, Torino, Verona, Liguria, Toscana, ecc). E a proposito di mezzi di trasporto, basti segnalare gli oltre 700 camper nella sola "tappa" di Zibello. Ed anche l'edizione 2018 avrà spazi dedicati al parcheggio dei camper, in ognuna delle quattro località, in cui si terrà questa autentica Staffetta più golosa d'Italia.

La "formula" di NOVEMBER PORC prevede il venerdì sera (a Sissa c'è anche il giovedì sera) con spettacoli, ed apertura degli stand gastronomici, il sabato sera è la notte dei giovani (cui iniziano ad affiancarsi iniziative musicali anche per chi ha qualche anno in più), oltre ad incontri culturali e mostre.
Dalla mattina del sabato, fino a domenica sera, si tengono i mercati delle eccellenze con un autentico "Giro d'Italia" dei sapori, perché accanto alle specialità della Bassa Parmense si possono trovare prelibatezze lombarde e siciliane, prodotti trentini e piemontesi, toscani e umbri. Le giornate sono scandite da intrattenimenti vari e dall'ingresso nelle tensostrutture riscaldate per rifocillarsi. Ed intorno alle 15:30 della domenica in ogni località si assaggia gratuitamente un maxisalume per promuovere i "parenti poveri" del Culatello di Zibello DOP. Il 4 novembre a Sissa c'è il Mariolone (nel 2017 fu di 90 chilogrammi), l'11 a Polesine il Pretone (2017: 380 kg), il 18 a Zibello lo Strolghino più lungo (2017: 480 metri) e il 25 a Roccabianca, la Cicciolata (nel 2017 fu di 350 kg).
Nei ristoranti aderenti alla Strada del Culatello c'è "A Tavola con November Porc", con menù a prezzi concordati, con la novità che, per ricordare il "papà" di Peppone e don Camillo, verranno proposti piatti ispirati a Guareschi.

CASA NEBBIA è un allestimento temporaneo (20 ottobre-9 dicembre) che, prendendo lo spunto dal titolo della manifestazione ("November Porc ... speriamo ci sia la nebbia!") vuol essereun preciso riferimento culturale, oltre che turistico-paesaggistico, ad una componente del territorio e dell'economia della Bassa, la nebbia. E se la nebbia fa paura, però, iniziando a conoscerla si comprende come sia un fattore importante. Già, perchè senza la nebbia la Bassa non avrebbe un aspetto da favola e senza la nebbia Culatello e Parmigiano non sarebbero così squisiti. Dalla volontà di mostrare il "lato buono", nasce CASA NEBBIA (ingresso gratuito da venerdì pomeriggio a domenica sera), iniziativa collegata a NOVEMBER PORC, che il Comune di San Secondo Parmense ha collocato nelle Scuderie della Rocca dei Rossi, per un percorso guidato che affronti con suoni e immagini, parole e oggetti tutti i vari aspetti del fenomeno atmosferico e della sua influenza sul territorio. Inoltre, nel Chiostro antistante le Scuderie si offrirà l'occasione di conoscere Culatello di Zibello DOP e altri produzioni locali. Volendo, si potrà abbinare ad una visita guidata alla Rocca (a prezzo scontato).

Un'altra novità (ed iniziativa collegata alla kermesse) viene da Busseto, dove, per ricordare il cinquantesimo della scomparsa di Giovannino Guareschi, il 10 novembre al Teatro Verdi, inizierà il "Busseto Festival Guareschi - cinema, teatro e trattorie", dedicato ad uno degli scrittori più tradotti al mondo. Nel corso degli appuntamenti (si concluderanno il 9 dicembre) verranno proiettati anche alcuni dei films che portarono sul grande schermo le "storie del Mondo piccolo" con protagonisti Peppone e don Camillo, i personaggi più famosi creati dalla penna di Guareschi. Le proiezioni saranno introdotte da un paio di personalità della cultura. Inoltre, venerdì 7 dicembre, ore 17, al Caffè Guareschi di Roncole, si terrà lo spettacolo teatrale "Io lo conoscevo bene", con varie testimonianze sullo scrittore e la sua opera.

NOVEMBER PORC è organizzato dalla Strada del Culatello di Zibello DOP, con il sostegno dei Comuni interessati, Provincia di Parma, APT Servizi e Regione Emilia Romagna.

Per info: Strada del Culatello 0524 939081 – www.novemberporc.com 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - App: novemberporctour

 

IMG_1315.jpg

I macellini di Sissa Trecasali

 

 

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Nel tardo pomeriggio la provincia di Parma è stata colpita da venti fortissimi, temporali e grandinata in zona Madregolo.

In ValBaganza il forte maltempo, come riportato da Nicola Comparato segretario della consulta di Poggio Cevola Sant Ilario Baganza, il maltempo ha fatto cadere una pianta a Casale di Felino. "I vigili del fuoco si sono immediatamente presentati a fare il sopralluogo. Come sempre, il "Pompiere" , paura non ha" ha chiosato Comparato.

Sala_baganza_albero_caduto4ef3faf6-3155-401b-830f-8d5bf622b0d4_2.jpgSala_baganza_albero_caduto5de364b4-ea52-43ef-865d-2d2eeacf578a_2.jpgSala_baganza_albero_caduto8a97d369-1ea6-4377-bcff-6fea60207594_2.jpgSala_baganza_albero_caduto22d104be-228b-48b7-a558-35296460d029_1.jpg

Pubblicato in Cronaca Parma

SVERSAMENTO DI LIQUIDI NEL CANALE MILANINO A COLTARO: LA CONDANNA DEL CONSORZIO DI BONIFICA - Spinazzi (Bonifica Parmense): "Atto riprovevole e incivile da approfondire e condannare duramente che tocca colture e biodiversità"

Coltaro (Sissa-Trecasali, PR), 9 Agosto 2018 – Il Consorzio della Bonifica Parmense, attraverso il costante monitoraggio del reticolo di canalizzazioni che si estendono in tutto il comprensorio idraulico locale gestito, ha rilevato, di concerto con il Comune di Sissa Trecasali, Arpaer e Carabinieri Forestali – a partire dalla serata di ieri (Mercoledì 8 Agosto 2018) – uno sversamento di alcuni liquidi (che presentavano evidenti chiazze oleose) che ha causato – tra gli effetti più evidenti – una morìa di pesci in un tratto del Canale Milanino nei pressi dell'abitato di Coltaro.

La Bonifica Parmense, per quanto di competenza, ha immediatamente attivato tutte le possibili azioni per mitigare le ripercussioni più negative: consentendo un deflusso progressivo delle acque a valle e rimpinguando l'invaso del canale a monte attraverso la apertura delle paratoie.

"Un fatto incivile e riprovevole da approfondire ulteriormente e condannare – ha commentato il presidente del Consorzio di Bonifica Parmense Luigi Spinazzi –. Le ripercussioni negative possono intaccare l'irrigazione gestita dall'ente – che è tutt'ora in corso ed è vitale per le colture e l'economia del territorio – e la biodiversità che la Bonifica crea come elemento positivo dell'ambiente in cui opera".

Sversamento_liquami-parma-IMG_20180809_083636-min_4.jpg

Sversamento_liquami-parma-IMG_20180809_083850-min_4.jpg

Sversamento_liquami-parma-IMG_20180809_083852-min_4.jpg

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca Parma

Ad oggi 18 dei 26 impianti di depurazione gestiti dalla SpA sono certificati UNI EN ISO 9001, tra questi anche quelli di Coltaro e Tabiano.

Adottare lo standard di qualità ISO 9001 significa implementare un Sistema di Gestione che consenta di erogare con continuità un servizio regolare ed uniforme sul territorio, adeguato ai requisiti richiesti dal cliente e a quelli prescritti dalla normativa cogente.
Negli ultimi giorni di giugno l'organismo di certificazione IMQ ha svolto la sua visita annuale agli uffici e agli impianti di EmiliAmbiente SpA per verificare la conformità del sistema di gestione dell'Azienda ai requisiti espressi dalla norma UNI EN ISO 9001.

L'esito della visita ispettiva è stato positivo: oltre alla conferma della certificazione per gli aspetti già implementati – tutti i servizi di EmiliAmbiente, dalla captazione, alle reti di distribuzione ed al servizio di fognatura e depurazione, ma anche le attività e i servizi comuni indispensabili alla gestione dell'azienda come approvvigionamento, risorse umane, sistemi informativi e assistenza clienti - la commissione IMQ ha infatti esteso il certificato UNI EN ISO 9001: 2015 ai depuratori di Coltaro (Comune di Sissa Trecasali) e Tabiano (Comune di Salsomaggiore Terme).

"Ad oggi - afferma a questo proposito Andrea Peschiuta, Direttore Generale di EmiliAmbiente SpA - 18 dei 26 impianti di depurazione gestiti dall'azienda sono certificati: si tratta di un'importante garanzia di trasparenza ed efficienza che è nostra intenzione estendere nei prossimi anni all'intero territorio servito".

 

Coltaro_1.jpg

 

Tabiano_1.jpg

 

 

 

Dopo tre giorni di ricerche ininterrotte da parte dei vigili del fuoco e del nucleo sommozzatori di Bologna, è di ieri pomeriggio, il tragico rinvenimento dei corpi. Si tratta dei due diciassettenni di origine africana annegati domenica pomeriggio nella zona di Coltaro, nel Parmense, frazione di Sissa Trecasali.

I due ragazzi, si erano recati sulla riva del Po per trascorrere la domenica con un gruppo di amici, ma durante il bagno sono scomparsi, trascinati dalla corrente e inghiottiti dal fiume.

Il corpo di Zakaria Sabbar è stato rinvenuto nei pressi di Sacca di Colorno, quello di Moretall Sesk vicino al ponte di Casalmaggiore.

Una tragedia che ha colpito la cittadina di Soragna dove i due ragazzini sono cresciuti.

Pubblicato in Cronaca Parma
Lunedì, 02 Luglio 2018 06:34

Tragedia a Coltaro - Annegati due giovani

Ieri pomeriggio si è consumata l'ennesima tragedia estiva. Le insidiose acque del PO hanno fatto l'ennesime vittime. Due giovani, che insieme a altri amici avevano raggiunto le sponde le Po nella frazione di Coltaro (Sissa Trecasali - Parma), per ragioni ancora da verificare, sarebbero annegati.

Gli amici, gli stessi che hano lanciato l'allarme e per il quale sono giunti sl posto i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e il reparto sommozzatori, non avrebbero più visto riemergere i due compagni dopo il loro tuffo nelle acque del Grande Fiume.

I corpi dei due ragazzi non sono ancora stati ritrovati.

(foto di repertorio)

Pubblicato in Cronaca Parma

Nel weekend il centro di Sissa festeggia il prelibato insaccato presidio Slow Food. La domenica giornata clou con Tavola Rotonda, Pranzo di Gala del Parma Quality Restaurants e Palio per la migliore Spalla Cruda

Sissa (Pr), 17 marzo 2018 - Sissa si preparare per una tre giorni dedicata al buon mangiare con la Festa della Spalla Cruda di Palasone Sissa che torna per la 4° edizione dal 23 al 25 marzo nel centro del paese.

Quello in cartellone è un weekend ricco di eventi con degustazioni, spettacoli, incontri, organizzato dal Comune di Sissa Trecasali con il patrocinio degli Antichi Produttori, i Castelli del Ducato e il Consorzio del Parmigiano Reggiano e il sostegno di molte realtà locali e associazioni del territorio.

L'inaugurazione ufficiale della Festa sarà sabato pomeriggio alle 15 davanti alla Rocca dei Terzi alla presenza delle autorità e con il Corteo storico della Famiglia Terzi di Sissa. Ma già dal venerdì sera si potrà cenare con le musiche del Jumbo Story, così come il sabato sera, quando ad accompagnare la cena saranno i Muppets Cover Band e Dj Frambo. Durante il sabato e la domenica sono inoltre in programma degustazione della Spalla Cruda, dimostrazioni da parte dei norcini, mercato, visite guidate, animazioni varie e lo Street Food Parma Quality.

Grande novità di quest'anno è la domenica, momento clou dell'evento con il Galà della Spalla Cruda di Palasone Sissa.

Un'intera giornata dedicata alla Regina dei Salumi, presidio Slow Food, che inizierà alle 9.30 con la lavorazione delle carni suine da parte dei Maestri Norcini per poi proseguire alle 10.30 con la Tavola Rotonda "Spalla Cruda, tradizione antica per palati moderni", aperta al pubblico e moderata dalla giornalista Chiara Marando, che prevede l'intervento del presidente degli Antichi Produttori Marco Pizzigoni, del presidente del Consorzio del Culatello Massimo Spigaroli, dell'assessore regionale Simona Caselli, del presidente di Destinazione Emilia Natalia Maramotti, delle giornaliste Mara Nocilla del Gambero Rosso e Laura Maragliano direttrice di Sale&Pepe, del vicepresidente di Slow Food Emilia Romagna Davide Rovati e del docente dell'Università di Parma ed esperto di norcineria Ferdinando Gazza.

Alle 12 ci si sposta nell'Area della Montagnola, per il Pranzo di Gala organizzato dal Consorzio Parma Quality Restaurants che ricreerà un elegante ristorante al coperto, dove assaporare un menù dedicato alla Regina dei salumi e ai sapori del territorio. Nel ristorante in Montagnola si potrà pranzare con menù fisso e servizio al tavolo, grazie alla presenza di chef e personale di sala.

Il menù prevede antipasto con degustazione di Spalla Cruda e altri salumi locali e Sformato alla zucca con fonduta di Parmigiano Reggiano, per arrivare al primo piatto a base di Ravioli alla mela con erbette, Parmigiano Reggiano, tartufo e julienne di Spalla Cruda e terminare con la Guancia di suino brasata.

A chiudere il pasto il tradizionale Busilan, ovvero la ciambella servita con zabaione caldo. Il tutto accompagnato dai vini delle cantine Monte delle Vigne e Bergamaschi.

Per partecipare al pranzo occorre prenotare al 334 6687754 o via mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Chi preferisce un pasto più veloce, potrà invece scegliere l'Area coperta di piazza Roma, dove degustare solo alcuni dei piatti inclusi nel Pranzo di Gala, oltre alle Spalle Crude affettate direttamente dai produttori.

Sempre in piazza Roma, alle 15.30, il pubblico potrà infine assistere al Palio per la migliore Spalla Cruda, con gara tra professionisti e norcini amatori, che quest'anno ha raccolto un alto numero di adesioni.

Programma completo e info: www.comune.sissatrecasali.pr.it 

spalla-cruda-presentazione2018.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Senso unico alternato sulla Sp 8 di Sissa dal 29 gennaio al 2 febbraio, per consentire l'esecuzione di lavori che occuperanno parte della carreggiata stradale

Parma, 26 gennaio 2018 – La Provincia di Parma – Servizio Viabilità ha stabilito l'istituzione del senso unico alternato sulla Strada Provinciale n. 8 di Sissa all'altezza della rotatoria tra la SP.8 e Via Torta e lungo la SP.8 di Sissa, dal km.0+900 al km.1+600 lato destro, nel Comune di Sissa-Trecasali (PR) dal giorno 29 gennaio fino al giorno 2 febbraio 2018, e comunque fino alla rimozione del cantiere.

La misura si è resa necessaria per consentire all'Impresa Pizzarotti & C di realizzare i lavori di risoluzione delle interferenze Pubblici Servizi (ENEL), che rientrano nelle opere per la realizzazione del Corridoio Plurimodale Tirreno Brennero e che richiedono l'occupazione di parte della sede stradale.

All'altezza della rotatoria tra la SP.8 e Via Torta è previsto l'impiego di movieri per la regolamentazione del senso unico alternato.

Nel tratto della SP.8 di Sissa, dal km.0+900 al km.1+600 circa, il cantiere dovrà essere regolamentato come segue:
• nella fascia oraria compresa dalle ore 07:00 alle ore 09:00 il senso unico alternato dovrà essere regolamentato da movieri;
• dalle ore 09:00 alle ore 17:00 è consentito l'impiego di semafori. Nel caso in cui, si dovessero formare incolonnamenti prolungati o problemi al transito dei mezzi, dovranno essere utilizzati i movieri al fine di smaltire nel tempo più rapido possibile l'eventuale incolonnamento.
• al termine di ogni giornata lavorativa il cantiere verrà rimosso e sarà riaperto il traffico in entrambi i sensi di marcia.

La regolamentazione del transito e la posa della segnaletica dovranno essere effettuati dalla società richiedente con proprio personale.

Interruzione del traffico sulla Sp 8 di Sissa dal 22 al 25 gennaio. Per consentire l'esecuzione di lavori che occuperanno tutta la carreggiata

Parma, 18 gennaio 2018 – La Provincia di Parma – Servizio Viabilità ha stabilito l'interruzione del transito veicolare per tutti i mezzi sulla Strada Provinciale n. 8 di Sissa all'altezza del km.0+900, nel Comune di Sissa-Trecasali da lunedì 22 gennaio 2018 fino a giovedì 25 gennaio 2018.

La misura si è resa necessaria per consentire all'Impresa Pizzarotti & C di realizzare i lavori di risoluzione delle interferenze Pubblici Servizi (ENEL), che rientrano nelle opere per la realizzazione del Corridoio Plurimodale Tirreno Brennero e che richiedono l'ocupazione dell'intera sede stradale.

Saranno a carico dell'impresa: la regolamentazione e la deviazione del transito, la posa della segnaletica di preavviso, divieto di transito e direzioni, l'autorizzazione del Comune di Sissa-Trecasali per la deviazione del traffico sulle strade comunali.

Pagina 6 di 9