Visualizza articoli per tag: ricette

Venerdì, 14 Aprile 2017 12:10

Aria di festa con i cupcake decorati

Aria di festa con l'arrivo della Pasqua e perché non dilettarci con la preparazione di qualche allegro dolcetto che fa per l'appunto subito "Festa"? Ilaria Bertinelli, meravigliosa maestra di ricette appetitose e di facile esecuzione, ci propone il cupcake per gli amanti delle decorazioni e della sua inseparabile pasta di zucchero!

 

A volte per creare un dolce sorprendente o un regalo speciale non servono tempo e particolari doti culinarie, ma semplicemente un'idea.

cupcakedecorati-ricetta 

Così sono nati questi cupcake: da una domenica pomeriggio a casa con i miei figli e qualche residuo di pasta di zucchero in frigorifero.

Con mia grande sorpresa, i miei figli avevano un'abilità straordinaria nel maneggiare la pasta di zucchero perché è assolutamente paragonabile alla plastilina!

pasta di zucchero

Quindi in pochi minuti, abbiamo arrotolato striscette di pasta di zucchero per formare dei boccioli di rosa e usato un taglia biscotti per ottenere delle sorte di ellissi che con l'aiuto di uno stuzzicadenti si sono presto trasformate in belle foglie piene di venature.

decorazioni-cupcake

Regalare un dolcetto come questo, magari per le festività pasquali, sarà davvero un dono speciale perché mostra, senza ombra di dubbio, la dedizione che abbiamo dedicato alla sua preparazione.

cupcake-decorati

Ingredienti per 8 persone

160 g burro
160 g farina**
1 buccia di limone grattugiata
3 uova
1 bustina vanillina*
3 g lievito per dolci* (circa un cucchiaino)
1 pizzico sale
160 g zucchero
q.b. pasta di zucchero colorata, cioccolato fondente e panna

cupcake-ingredienti-ricetta

PREPARAZIONE

Mescolare il burro a temperatura ambiente con uno degli zuccheri fino a quando sarà ben spumoso
Continuando a mescolare, aggiungere un uovo alla volta, il sale, la vanillina, la scorza grattugiata del limone e infine la farina e il lievito setacciati.
Distribuire l'impasto in stampini da muffin in silicone oppure in pirottini di carta inseriti in stampi di metallo.
Cuocere in forno statico preriscaldato a 160°C per circa 25-30 minuti.

Cupcake-decorati-ricetta

Questi cupcake sono squisiti al naturale, ma per decorarli come nella foto è sufficiente:

Cupcake decorati

Sciogliere un po' di cioccolato fondente con qualche cucchiaio di panna fresca
Ricoprire la superficie del dolcetto e decorare quest'ultima con roselline fatte di pasta di zucchero oppure fiorellini di zucchero acquistati già pronti.

Pubblicato in Food

A volte cucinare può essere un relax, può significare condividere il tempo di un convivio con le persone a cui vogliamo bene, ma anche curarci con ricette sane e appetitose per mantenerci in salute. La ricetta di oggi, nel sapore e nel colore, è un inno alla energizzante Primavera.

di Ilaria Bertinelli

Le tagliatelle sono sempre gradite, sia che siano preparate in casa impastando farina e uova, sia che le acquistiamo secche, pronte per essere buttate in una pentola di acqua bollente.
In questa ricetta, il pesto usato come condimento è davvero speciale.

E' infatti a base di rucola e tofu, adatta anche per chi segue una dieta vegetariana, con il profumo inconfondibile dei semi di sesamo che arricchiscono il piatto non solo dal punto di vista del sapore, ma anche da punto di vista nutrizionale.

rucola-tofu-sesamo-ricetta 

Il colore verde del condimento, inoltre, non vi lascerà indifferenti: tutte le volte che lo preparo, non riesco a non pensare al verde unico dei prati e delle prime foglie in primavera e questo mi dà sempre una piacevolissima sensazione!
Sono certa che queste tagliatelle non deluderanno le vostre aspettative

Ingredienti per 4 persone

lasfoglia-tagliatelle

300 g farina
3 uova
30 g acqua
10 g olio extra vergine di oliva
b. sale

Il Condimento

tagliatelle-tofu-rucola-condimento

125 g tofu
50 g olio extra vergine di oliva
50 g pecorino grattugiato
50 g pinoli
25 g rucola
25 g lecitina di soia
25 g semi di sesamo
½ spicchio aglio
b. brodo vegetale
b. sale
4

PREPARAZIONE

Formare una fontana con la farina, nel foro mettere le uova, l'acqua, l'olio e il sale ed iniziare a mescolare con una forchetta.

preparazionetagliatelle

Fare assorbire la farina gradatamente ed iniziare ad impastare con le mani fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Lasciare riposare il composto ricoperto da pellicola trasparente per una decina di minuti prima dell'utilizzo.

tagliatelle-pastasfoglia

Con la sfogliatrice, tirare delle strisce di circa 10 cm di larghezza e 30 cm di lunghezza e tagliarle usando lo stampo per tagliatelle della sfogliatrice.

fogliatrice-tagliatelle

Adagiare le tagliatelle su un tagliere cercando di allargarle bene affinché non si attacchino tra loro.
Preparare il condimento scottando la rucola in acqua bollente salata per circa 15 secondi, toglierla con una schiumarola e gettarla in acqua con ghiaccio così il colore rimarrà perfettamente verde.
In un contenitore stretto e alto, con un frullatore a immersione frullare la rucola con i pinoli, il pecorino, il mezzo spicchio d'aglio, la lecitina di soia, 30 g di olio extra vergine di oliva, il sale e qualche cucchiaio di brodo vegetale in modo da ottenere un pesto cremoso.
Frullare il tofu con il restante olio extra vergine di oliva, 20 g di semi di sesamo, brodo vegetale e sale a piacere.
Cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolarle e farle saltare qualche minuto in padella con il pesto di rucola in modo da fare legare bene il sugo alla pasta.

pesto-di-rucola

Servire le tagliatelle in piatti fondi da portata e condirle con un cucchiaio di crema di tofu e una spolverata di semi di sesamo.

tagliatelle-cremaditofu

Per seguire Ilaria e le sue ricette particolarmente adatte anche per celiaci e diabetici segui il suo blog su www.unochefpergaia.it 

 

With the Courtesy of: acquatravel.com – desortis.com – direttanews.it – it.fotolia.com – areada.it – laviadellespezie.net – lavorincasa.it – gonews.it – supercuoca.it – genietti.it – nucisitalia.it – riza.it – saborgourmet.com- ricette.giallozafferano.it – veganskmat.no – greenstyle.it

Pubblicato in Food

Show-cooking aperto al pubblico presso il nuovo Scavolini Store di Carpi. Cuoche d'eccezione le blogger di iFood Meris Carpi e Claudia Casadio. Sabato 18 marzo - dalle 17:00 alle 18:30 Via Lama di Quartirolo interna, 25 - 25/A Carpi (MO). Ingresso libero.

Carpi, 14 marzo 2017

Sabato 18 marzo Scavolini inaugura il nuovo Store monomarca di Carpi con un evento dedicato a tutti i golosi e gli amanti del design. Situato in via Lama di Quartirolo Interna 25 - 25/A, lo showroom propone una superficie di 250 mq interamente dedicata alle collezioni cucina, bagno e living del Brand. Un'esposizione pensata per offrire alla clientela il meglio dell'offerta e dei valori che hanno reso Scavolini l'Azienda leader del settore e punto di riferimento in tutto il mondo: qualità made in Italy, grande attenzione ai dettagli e al design e massima libertà compositiva.

Per celebrare l'inaugurazione del nuovo Store, Scavolini organizza uno show-cooking gratuito dedicato ai formaggi nostrani. Dalle ore 17.00 alle 18.30 le due blogger di iFood Meris Carpi e Claudia Casadio si alterneranno ai fornelli di una cucina Scavolini svelando al pubblico tutti segreti per rendere gourmet i latticini. L'ingresso è libero e gratuito.

Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del formaggio e dei latticini, per chi non sa rinunciare al loro tocco in tutti i piatti e a chi vuole concedersi un gustoso "peccato di gola". Le due blogger Meris Carpi e Claudia Casadio prepareranno insieme al pubblico due prelibatezze: il primo piatto è il raviggiolo, un formaggio fresco tipico dell'Appennino tosco-romagnolo abbinato ad una crema di ceci profumata al lime e zenzero accompagnata da verdure croccanti; la seconda ricetta utilizza invece un prodotto che si trova comunemente in tutti i supermercati, le mozzarelline, che verranno utilizzate come base per crocchette filanti, con una panatura di cous cous allo zafferano.

Mozzarelline fritte iFood-scavolini-showcooking

Lo Scavolini Store Carpi nasce dalla collaborazione tra Scavolini e il Sig. Nicola Nicodemo. Lo Store ospita ben 12 modelli di cucine tra i più rappresentativi della gamma Scavolini, tra cui il progetto Flux Swing disegnato da Giugiaro Design, la cucina Ki firmata Nendo, la Diesel Social Kitchen e il programma Foodshelf disegnato da Ora-ïto. In esposizione anche le collezione bagno Aquo, Rivo, Ki, Idro e Magnifica. All'interno dello Store uno staff professionale e altamente qualificato accoglierà il Cliente, affiancandolo nella progettazione del proprio arredo sino all'assistenza post-vendita, proponendo le migliori soluzioni per la casa firmate Scavolini. Molti i plus offerti dal nuovo Store: rilievo misure, progettazione computerizzata, trasporto e montaggio, tutti compresi nel prezzo, e un comodo parcheggio.

Le cuoche amatoriali che condurranno questo show-cooking sono le romagnole Meris Carpi e Claudia Casadio.
Meris Carpi passa dalla cucina vera a quella virtuale del blog Vaniglia e Cannella per dare vita alla sua creatività. Le sue origini la portano spesso a cucinare piatti della tradizione e ad avere sempre le mani in pasta: primi piatti tipici e sperimentazioni culinarie che nobilitano materie prime semplici.
Claudia Casadio, architetto nella vita di tutti i giorni, ha una passione spiccata per la Francia, che è ispirazione di molte sue rivisitazioni culinarie. Nel suo blog La Cuisine Tres Jolie dispensa consigli su come utilizzare i prodotti locali per piatti freschi ed originali e dove gustare il migliore street food in Emilia Romagna, sua regione d'origine.

L'evento è parte del progetto Scavolini "iFood inStore", un blog tour in 100 tappe, organizzato in collaborazione con iFood, che coinvolgerà gli Scavolini Store d'Italia che, per l'occasione, offriranno ai cittadini un'esperienza gourmet, tra buon cibo e design, tutta da gustare.

SHOW-COOKING
Scavolini Store Carpi – Via Lama di Quartirolo interna, 2 Carpi (MO)
Sabato 18 marzo – dalle 17:00 alle 18:30

Aperto al pubblico, ingresso libero
Al termine del live, sarà possibile degustare e assaggiare le ricette.

Scavolini
Scavolini nasce a Pesaro nel 1961 grazie all'intraprendenza dei fratelli Valter ed Elvino Scavolini e in pochi anni si trasforma da piccola azienda per la produzione artigianale di cucine in una delle più importanti realtà industriali italiane. Nel 1984 Scavolini conquista la leadership del settore in Italia, che tutt'ora detiene.
In poco tempo, ha raggiunto dimensioni considerevoli e oggi dispone di un insediamento industriale che, a livello di Gruppo, raggiunge i 240.000 mq (di cui 110.000 coperti) dove lavorano oltre 660 dipendenti. Il risultato dell'impegno aziendale è dimostrato dal fatturato di Gruppo, che ha raggiunto nel 2016 i 220 milioni di euro. Inoltre, l'indotto costituito dai fornitori di parti componibili, che negli anni è cresciuto attorno all'Azienda, è oggi una realtà importante per il territorio locale.

iFood.it - Quando i blogger ci mettono la faccia e si sporcano il grembiule
iFood.it è la nuova realtà editoriale nativa del Web, che raccoglie in un unico sito oltre 280 food-blogger. La passione dei blogger, unita all'esperienza nell'editoria digitale di NetAddiction, attivo nel settore da oltre 15 anni, ha dato vita al nuovo portale e a un network che racconta il cibo come un'esperienza che si condivide attraverso la fotografia, il viaggio e i libri. Trasformare l'infinito amore per il cibo di chi cucina per passione in contenuti editoriali di eccellenza è la sua mission. iFood.it raggiunge ogni mese più di 1 milioni di utenti unici e oltre un milione di utenti attraverso i social network.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena
Lunedì, 20 Febbraio 2017 13:03

La classica pasta e fagioli: ricetta

Il più classico dei piatti ancora adatto in queste fredde serate d'inverno e dall'ottimo apporto nutrizionale ce lo propone la ricetta di ILARIA BERTINELLI. Enjoy your food!

Nonostante le giornate vagamenti primaverili, sebbene siano ancora corte e comunque fredde nelle sere di febbraio nella maggior parte del nostro Paese, il piacere che ci regala una minestra fumante ha il potere di rigenerarci e scaldarci come poche altre pietanze. E la pasta e fagioli è un classico difficile da uguagliare sia da un punto di vista nutrizionale, che del potere saziante e del sapore.

Per organizzare il nostro tempo in cucina, partire dai fagioli secchi significa ricordarsi di metterli in ammollo la sera precedente e calcolare almeno 1 ora per farli cuocere in tempo per la cena.
In alternativa, e vi devo confessare che anche io a volte scelgo la scorciatoia, si possono utilizzare i borlotti in scatola, ben sciacquati dall'acqua di conservazione, che saranno pronti in 15 minuti!

pastaefagioli-ricetta-ingredienti

Consumare legumi e pasta rappresenta la base della dieta mediterranea, quindi oltre al piacere infinito del piatto, avremo anche la soddisfazione di esserci presi cura della nostra salute. Buon appetito!

Ingredienti per 4 persone 4            

                                     pastaefagioliricetta-cucina

1 lt acqua
200 g fagioli borlotti secchi
60 g ditalini rigati oppure maltagliati fatti in casa
30 g cipolla
25 g carota
b. sale, rosmarino, olio, pepe, Parmigiano Reggiano

PREPARAZIONE

  • In un tegame, soffriggere leggermente la cipolla e la carota tagliate a pezzetti con un filo d'olio, aggiungere i borlotti ammollati e coprire il tutto con l'acqua, salare, aggiungere qualche ago di rosmarino e cuocere per 1 ora circa.
  • Togliere dal tegame 3 cucchiai di borlotti interi e frullare il resto della zuppa con un frullatore a immersione in modo da ottenere una crema omogenea.
  • Portare la crema ad ebollizione, buttare i ditalini rigati nella zuppa e farli cuocere.
  • Aggiungere alla crema i borlotti interi messi da parte e servirla con una spolverata di parmigiano grattugiato e un filo d'olio.
  • A piacere, si può aggiungere una macinata di pepe nero.

ricetta-pastaefagioli

Per seguire Ilaria e le sue ricette particolarmente adatte anche per celiaci e diabetici segui il suo blog su www.unochefpergaia.it 

 

With the Courtesy of: bellomagazine.com – buonalavita.it – greenme.it – iostudionews.it – incucinadanonnatitti.com – mangiarebuono.it – gingerandtomato.com – granoro.it – runnersworld.it – best5.it – cattolica.info – demetrafood.it – it.fotolia.com – parmalat.it – parmigiano-reggiano.it – salute-e-benessere.org – dgmag.it

 

 

Pubblicato in Food
Domenica, 19 Febbraio 2017 14:25

c.a.s.e.a.SOMMARIO Anno 16 - n° 07 19 Febbraio 2017

Editoriale-Amburgo. Spray al peperoncino e rischio di sterminio. Ma va là.. - Burro in fase discendente. -Emil Banca: 6.000 soci dicono di Sì alla fusione - Cereali e dintorni. A volte, quasi sempre, i Fondi ritornano. - Trattato UE-Canada: soddisfazione del Consorzio del Parmigiano Reggiano - Barilla investe in Italia - La ricetta: Tagliatelle paglia e fieno "Andalini" con salsiccia di porcini. - "La Giovane", parte da un +12% di fatturato il programma di sviluppo della cooperativa parmense - Ismea, per la spesa alimentare lieve calo nel 2016 (-0,5%)

SOMMARIO Anno 16 - n° 7 19 febbraio 2017 -
1.1 editoriale
Amburgo. Spray al peperoncino e rischio di sterminio. Ma va là...
2.1 lattiero caseario
Burro in fase discendente.
3.1 Fusione emil banca e banco cooperativo emiliano
Fusione Emil Banca e Banco cooperativo emiliano: Ok da confcooperative Modena
3.2 Fusione bancaria emiliana
Emil Banca: 6.000 soci dicono di Sì alla fusione.
4.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. Verso la stabilità dopo i dati USDA del 9 febbraio
5.1 cereali e dintorni Cereali e dintorni. A volte, quasi sempre, i Fondi ritornano.
6.1 Parmigiano Reggiano e CETA Trattato UE-Canada: soddisfazione del Consorzio del Parmigiano Reggiano
6.2 made in italy Barilla investe in Italia
7.1 La Ricetta - preparata e mangiata La ricetta: Tagliatelle paglia e fieno "Andalini" con salsiccia di porcini.
8.1 Esempio di buona cooperazione "La Giovane", parte da un +12% di fatturato il programma di sviluppo della cooperativa parmense.
9.1 economia consumi Ismea, per la spesa alimentare lieve calo nel 2016 (-0,5%).
10.1 promozioni "vino" e partners
11.2 promozioni "birra" e partners

(per seguir egli argomenti correlati clicca QUI

(Scarica il PDF alla sezione allegati)

 

20170219-cibus-cop

Vi consigliamo una ricetta gustosa e facilissima da preparare: Tagliatelle paglia e fieno Pastificio Andalini con salsiccia e funghi porcini. E basta veramente poco tempo per realizzarle.

Ricetta e Foto di Chiara Marando

Mercoledì 15 Febbraio 2017 -

Non avete ancora pensato a cosa preparare per cena? Allora vi consiglio la ricetta che ho provato l'altra sera, un mix tra il gusto corposo della salsiccia ed il delicato profumo dei funghi porcini. Insomma una coccola che è piacevole concedersi dopo una giornata di lavoro: Tagliatelle paglia e fieno Pastificio Andalini con salsiccia e funghi porcini

E basta veramente poco tempo per realizzarla. L'imperativo però è solo uno: gli ingredienti devono essere ottimi!

Andalini 1

Ingredienti per 4 persone:

250 gr di Tagliatelle paglia e fieno Pastificio Andalini

2 Salsicce di medie dimensioni

200 gr di Funghi porcini freschi/ 150 gr se secchi

Tritto di sedano, carota e cipolla per il soffritto

Birra bianca per sfumare

sale e pepe q.b.

Preparazione:

In una padella antiaderente fate soffriggere il trito di sedano, carota e cipolla con un filo d'olio ed aggiungetevi le salsicce tagliate grossolanamente in piccoli pezzi.

Andalini 2

Andalini 3

Fate cuocere per qualche minuto, sfumate il tutto con la birra e continuate la cottura fino a quando la carne non sarà quasi pronta.

Andalini 4

Se scegliete di utilizzare i funghi secchi, dovrete metterli per tempo in una ciotolina con dell'acqua per farli ammorbidire.

Quindi, aggiungeteli alla salsiccia, aggiustate di sale e pepe e ultimate la cottura mescolando per pochi minuti così che tutti gli elementi si insaporiscano a dovere.

Andalini 5

Nel frattempo, buttate le tagliatelle in una pentola con acqua bollente e salata; scolate la pasta ancora al dente e terminate la cottura con il condimento appena preparato e facendola saltare in padella.

Andalini 6

Servite con un filo di olio a crudo.

Andalini 7

 

 

Leggi tutti gli altri articoli su ristoranti, ricette e attualità legate al mondo food

Pubblicato in Food
Lunedì, 30 Gennaio 2017 13:34

Risotto al cavolo viola e mele

Una coloratissima ricetta di Ilaria Bertinelli a portarci un po' di sano e appetitoso sapore a tavola. Ottima per una cena dell'ultimo minuto, colpisce per le sfumature che variano dal rosa antico al malva.

di Ilaria Bertinelli 

Non sapete cosa preparare all'ultima ora con una cena imprevista?
Il risotto può essere una soluzione che mette tutti d'accordo. Ancora di più se la proposta è vegetariana, stagionale, deliziosa e in stile molto femminile... con il colore che viene sempre associato a noi donne.
Questo risotto ha un colore che mi stupisce ogni volta che lo preparo con le sue sfumature che variano dal rosa antico al malva; il suo sapore mi ricorda un viaggio nel Nord Italia dove il cavolo cappuccio incontra l'acidulo della mela verde la cui parte dolce viene egregiamente contrastata da un tocco di fonduta al gorgonzola. Infine, il croccante ce lo garantisce un'altra stella del Nord: le nocciole piemontesi.
Sia che decidiate di servire il risotto in una grande pirofila, che lo impiattiate direttamente per i singoli ospiti, i colori vi conquisteranno e se i chicchi sono simbolo d'abbondanza, ci auguriamo che questo piatto sia di buon auspicio per tutti!

risotto cavolo viola mele ricetta

INGREDIENTI per 4 persone:  

1,2 lt circa di brodo vegetale preparato in precedenza
320 g riso carnaroli
200 g cavolo cappuccio viola
200 g mela verde
70 g parmigiano grattugiato
60 g vino rosso
50 g gorgonzola
30 g porro
30 g burro
30 g nocciole piemontesi
1 spicchio d'aglio

q.b. olio extra vergine di oliva, latte e sale

                          

      risotto cavolo viola mele ricetta ingredienti 

 

PREPARAZIONE

Fare appassire il porro tagliato molto fine in una casseruola con un filo d'olio e lo spicchio d'aglio.
Aggiungere il cavolo viola tagliato molto fine, aggiungere qualche mestolo di brodo per portarlo a cottura.

risotto cavolo viola mele ricetta 1

Tritare leggermente le nocciole e farle tostare leggermente in una padella antiaderente.
In un tegamino, fare sciogliere il gorgonzola con un po' di latte in modo da ottenere una fonduta di buona densità.
Una volta che il cavolo si sarà ammorbidito e il brodo si sarà asciugato, fare tostare il riso nella casseruola dopo avere tolto lo spicchio d'aglio, sfumare con il vino rosso, quindi iniziare a tirare il riso con il brodo bollente e aggiungere la mela tagliata a dadini.

risotto cavolo viola ingredienti cucina

risotto cavolo viola ricette cucina 1

Quando il riso sarà ancora bene al dente, aggiungere il parmigiano grattugiato e mantecare con il burro freddissimo.
Impiattare e servire con un filo di fonduta di gorgonzola e una spolverata di nocciole tostate.

risotto cavolo viola ricetta


Per seguire Ilaria e le sue ricette particolarmente adatte anche per celiaci e diabetici segui il suo blog su www.unochefpergaia.it 

With the Courtesy of: blog.giallozafferano.it – improntaunika.it – cucchiaio.it – bottegadelbuongustaio.it – unastellatraifornelli.blogspot.com – ackyart.com – assolatte.it – cucinafacile.com – farmacinaturali.it – italiqa.it – kibinas.it – my-personaltrainer.it – tuttosemi.com

 

Pubblicato in Cultura Emilia

Vi consigliamo una ricetta veloce, facile da preparare e molto gustosa: Conchiglioni “Andalini”, zucchine, ragù di cozze e zeste di limone. Provatela per una cena con gli amici o un pasto sfizioso da gustare in famiglia.

Ricetta e Foto di Chiara Marando

Mercoledì 18 Gennaio 2017 -

Non sempre servono tanti ingredienti e ore di tempo per preparare un piatto perfetto per deliziare i vostri ospiti durante una cena casalinga, oppure rendere un po' più speciale il pasto di ogni giorno.

Provate questa ricetta che ho sperimentato qualche sera fa: Conchiglioni "Andalini" con zucchine, ragù di cozze e zeste di limone.

Diciamo che mi sono divertita ad utilizzare alcuni elementi che avevo in casa con l'idea di realizzare un condimento gustoso, da sposare con una pasta in grado di imprigionarlo ed esaltarne i sapori.

Ingredienti per 4 persone:

- 300 g di Conchiglioni “Andalini”

- 2 zucchine di medie dimensioni

- 1 limone

- 250 g di cozze sgusciate

- 1 scalogno

- Olio EVO

- Sale e pepe q.b

DSC05703

 Preparazione:

Tritate lo scalogno e fatelo appassire in una padella antiaderente con un filo d'olio. Aggiungetevi le zucchine tagliate con la grattugia e fate cuocere con un pizzico di sale e pepe; mescolate in modo che non si attacchino e lasciatele cuocere fino a quando non si saranno ammorbidite.

DSC05697

Nel frattempo, prendete la metà delle cozze e frullatele con un filo d'olio. Unite il ragù appena preparato alle zucchine mescolando in modo che i sapori si amalgamino, per poi aggiungere le restanti cozze intere.

DSC05713

DSC05714

Cuocete a fuoco medio per qualche minuto. Infine, aiutandovi con il pelapatate, togliete la buccia dal limone, tagliatela in pezzettini finissimi ed unitela al condimento ancora sul fuoco, spruzzando anche qualche goccia di succo. Se necessario, aggiustate di sale e pepe.

DSC05719

Fate cuocere la pasta in acqua bollente e salata per circa 10 minuti (rimarrà al dente); scolatela, unitela al composto di zucchine, cozze e limone e fate cuocere insieme il tutto per circa due minuti continuando a mescolare.

Servite e completate il piatto con un filo di olio a crudo.

DSC05730

Pubblicato in Cultura Emilia

Continuando con le nostra proposte dedicate al benessere, ecco per voi una appetitosissima e salutare ricetta di Ilaria Bertinelli, assolutamente da non perdere. Enjoy!

Di Ilaria Bertinelli e di Cecilia Novembri

Le polpettine di soia sono un'idea perfetta per chi desidera accontentare il gusto con un piatto leggero soprattutto dopo un periodo di impegnative mangiate come quelle delle feste natalizie appena concluse.

polpettine di soia cucina ricetta.jpg0

Per vari motivi questa ricetta è molto versatile, per esempio può essere preparata in anticipo, si può consumare come finger food e in qualsiasi portata ed è ideale per chi ha problemi di glutine (scegliendo un pangrattato senza glutine, identificato dai due asterischi), chi è intollerante al lattosio, per gli amici vegetariani e vegani: mettono davvero d'accordo tutti quanti!

polpettine di soia cucina ricetta.jpg1

Potete servire le polpettine accompagnate da un bel pinzimonio oppure semplicemente da salse o paté di verdure trattandole come un cracker: un veloce tuffo in una salsina e il boccone sarà semplicemente divino! Buon appetitoso weekend!

Ingredienti

polpettine di soia cucina ricetta.jpg2

150 g soia gialla secca (da tenere in ammollo per 12 ore)
70 g cipolla
50 g olio extra vergine di oliva
40 g pangrattato**
40 g sedano
40 g carota
1 uovo
10 g prezzemolo
1 spicchio d'aglio
- 1 foglia d'alloro
- q.b. sale e pepe, salsa per accompagnare

polpettine di soia cucina ricetta.jpg3

PREPARAZIONE

Scolare la soia lasciata in ammollo, lavarla, metterla in un tegame coperta di acqua con la foglia d'alloro e cuocerla per circa 90 minuti.
Nel frattempo, spuntare la carota e pelarla; pulire il sedano e privarlo dei filamenti; sbucciare le cipolle e tritare il tutto grossolanamente.
In un tegame con 2 cucchiai d'olio, fare appassire le verdure senza lasciarle colorire.

polpettine di soia cucina ricetta.jpg4

Una volta cotta la soia, passarla al passaverdura, aggiungere gli ortaggi appassiti, il restante prezzemolo tritato, il pangrattato, un uovo, un pizzico di sale e pepe e amalgamare bene.
Con questo composto, formare delle polpettine rotonde e leggermente appiattite.
In una padella antiaderente, scaldare 3 cucchiai d'olio e farvi soffriggere le polpettine per qualche minuto rigirandole in modo che dorino leggermente.

polpettine di soia cucina ricetta.jpg5

Servirle accompagnate da verdure fresche oppure da salse o paté di verdure come finger food.

polpettine di soia cucina ricetta.jpg6

L'Abbinamento Vino

Le polpettine di soia con il sedano, le carote presentano una tendenza dolce, una buona sapidità e grazie al sedano e all'alloro anche una grande aromaticità.
Ottimo un PIGATO DELLA RIVIERA LIGURE che dona un ottimo equilibrio tra freschezza e morbidezza, una buona struttura e persistenza aromatica con un gradevolissimo finale di mandorla, dal colore da giallo paglierino scarico a giallo paglierino con riflessi tendenti al dorato e odore ampio, fruttato, fragrante, persistente, con netti sentori di pesca matura e miele, fiori freschi di campo e salvia, lievi sentori di muschio e resine boschive.

polpettine di soia cucina ricetta.jpg7

CREDITS: fioridizucca.blogspot.com – mondodelgusto.it – cavolettidibruxelles.it – ricette.pourfemme.it – ricettedalmondo.it – insolitomenu.it – buttalapasta.it – naturasi.it – deabyday.tv – dreamstime.com – arredailverde.it – misya.info – benesserevillage.it – flickr.com – siciliancuisine.blogspot.com – cucchiaio.it – lascimmiacruda.info- che donna.it – svinando.com – gustoetradizione.eu – lavinium.com

Pubblicato in Cultura Emilia
Lunedì, 19 Dicembre 2016 12:20

Tronchetto di Natale

La ricetta di un dolce dalla facile preparazione ma gustoso da mangiare in compagnia durante le feste come valida alternativa al classico Pandoro e Panettone.

Di Ilaria Bertinelli

La festa più attesa dell'anno è ormai alle porte e il tempo a disposizione per cucinare è sicuramente più limitato perché iniziano le visite di amici e parenti per scambiarsi gli auguri, nonché gli eventi aziendali per trarre le conclusioni sull'anno trascorso e programmare le strategie per quello avvenire.
Nonostante ciò, sentiamo il desiderio di preparare qualcosa che anche visivamente ci ricordi che è un periodo speciale da trascorrere con le persone care.
Beh, questo Tronchetto di Natale è la nostra soluzione: in 30 minuti avremo a disposizione un dolce saporito, sicuramente più leggero rispetto ai tradizionali Pandoro e Panettone e, soprattutto, capace di rallegrare la nostra tavola come un canto di Natale.

Tronchetto di Natale ricetta0

INGREDIENTI per 6 persone:

  • 300 g marmellata di lamponi senza zuccheri aggiunti Tronchetto di Natale ricetta1
  • 100 g cioccolato fondente senza zucchero
  • 60 g farina senza glutine per dolci oppure farina di frumento
  • 70 g latte
  • 60 g zucchero
  • 20 g cacao amaro senza glutine
  • 3 uova
  • 8 g lievito per dolci (1/2 bustina)
  • 1 pizzico di sale
  • decorazioni a piacere 

PREPARAZIONE

  • In un robot, mescolare le uova per qualche minuto fino a quando diventeranno spumose
  • Aggiungere lo zucchero e continuare a mescolare per fare montare bene il composto
  • Aggiungere la farina, il cacao, il lievito, 40 g latte un pizzico di sale e montare fino a quando saranno perfettamente amalgamati.
  • Versare il composto in una teglia rettangolare ricoperta con carta forno (dovremo ottenere un rettangolo di circa 40 cm x 25 cm molto sottile)
  • Cuocere in forno statico preriscaldato a 220°C per 8 minuti e lasciare raffreddare avvolgendo il rettangolo su se stesso all'interno della carta forno usata per cuocerlo in modo che non perda l'umidità al proprio interno
  • Stendere il biscotto e ricoprirlo con la marmellata di lamponi, avvolgerlo in modo da formare un cilindro
  • Tagliare le estremità in modo da dare la forma di un pezzo di legno; adagiare le parti tagliate sui lati in modo da farle sembrare rami tagliati
  • Fare sciogliere il cioccolato con il latte nel forno a microonde oppure sul fuoco molto basso
  • Ricoprire il tronchetto con il cioccolato fuso e graffiare la superficie con una forchetta per farla sembrare simile alla corteccia di un albero
  • A piacere, decorare il tronchetto con Stelline di Natale e foglie realizzati con pasta di zucchero oppure decorare con ciuffetti di panna montata, crema di burro e decorazioni per torte.

Allora Buon Natale a tutti con l'augurio che porti gioia, pace e tanta serenità!

CREDITS : - cucina.buttalapasta.it – fantasiadicucina.it – myprotein.it – pianetadonna.it – macrolibrarsi.it – tantasalute.it – tuttasalute.net – cioccolatomania.it – unadonna.it – pourfemme.it – donnamoderna.it –
Blog.giallozafferano.it – alberghiera.it – etsy.com

Pubblicato in Cultura Emilia