Visualizza articoli per tag: Territorio Toano

Venerdì, 12 Settembre 2014 10:06

Toano - Abbandono incontrollato di rifiuti

Abbandono incontrollato di rifiuti in prossimità delle isole del capoluogo e di Cerredolo, tra cui alcune lastre rotte di probabile eternit. Le violazioni segnalate dalla polizia municipale. Il sindaco Vincenzo Volpi sulla tutela dell'ambiente: "La nostra volontà è quella di combattere gli atti di inciviltà, seppur isolati, in un territorio in cui la sensibilità è alta".

Reggio Emilia, 12 settembre 2014 -

"La salvaguardia dell'ambiente rappresenta una nostra priorità ed è perciò intollerabile che si possano ancora verificare episodi di abbandono di rifiuti, seppur circostritti": il sindaco Vincenzo Volpi, alla vigilia dell'incontro con gli addetti del settore, che si terrà domani (sabato 13 settembre) in municipio e al quale parteciperanno anche le forze dell'ordine, ribadisce "la volontà dell'amministrazione di combattere tali atti di inciviltà, anche con la denuncia alle autorità competenti, specialmente nel caso di scarti pericolosi".

20140906 112546rid

Sottolinea Danilo Redeghieri, consigliere con delega all'ambiente: "Il nostro Comune si è sempre battuto per un territorio più sano e pulito. Si pensi, ad esempio, alla tradizionale giornata ecologica, istituita quasi vent'anni fa, cui prendono parte entità di natura e di sensibilità anche diverse, accomunate però da un unico obiettivo, e in cui è significativa la partecipazione di toanesi di ogni età". Da segnalare inoltre "la presenza di ben quattro isole ecologiche - spiega poi il sindaco Volpi - a Toano, Cavola, Quara e Cerredolo e l'adozione del sistema della capillarizzata stradale, a dimostrazione dell'impegno dell'ente pubblico e della popolazione su questo fondamentale tema".

Prosegue il primo cittadino: "Nonostante ciò, nei giorni scorsi, la polizia municipale ha constatato due intollerabili situazioni di abbandono in modo incontrollato di rifiuti proprio in prossimità delle isole del capoluogo e di Cerredolo, tra cui alcune lastre rotte di probabile eternit. Speriamo che si possa risalire agli autori delle violazioni". Sui fatti specifici la stessa polizia si sarebbe già attivata per procedere alla denuncia contro ignoti.

rid

Purtroppo sono sufficienti "poche azioni di questo genere - conclude Vincenzo Volpi - per mettere a repentaglio i nostri sforzi al fine di rendere sempre più incisiva una coscienza ambientale peraltro molto diffusa nella nostra gente, che invitiamo a collaborare per segnalarci eventuali altri abusi, ricordando anche che non è possibile depositare rifiuti accanto ai cassonetti, pure di differenziata, in attesa di essere svuotati".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Toano)

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Domani, Martedì 26 agosto, ore 21.00, nel contesto del Cammino di San Pellegrino – da Venerdì 22 a Domenica 31 Agosto da Mantova a Lucca su antiche vie di pellegrinaggio attraverso i luoghi Matildici.

Reggio Emilia, 25 agosto 2014 -

La memoria delle donne nei Vangeli. Reading ispirato al testo "Le tredici lune, la memoria occultata delle donne nei Vangeli" di Maria Soave Buscemi, a cura della Compagnia Istarion con la gentile e preziosa partecipazione del
coro Mundura guidato da Paola Garavaldi, con: Raffaella Bonitatibus, Chiara Goldoni e Valentina Tosi Patrocinato dai comuni di Toano e Vezzano sul Crostolo; Avis, Polisportiva Montalto.
Il progetto nasce dall'incontro con una donna, Maria Soave Buscemi, che vive e lavora in Brasile portando avanti la lettura popolare della bibbia, soprattutto con le donne. Figure femminili del Nuovo Testamento di cui raramente si sente parlare, o son valorizzate e riconosciute.
La compagnia Istarion fa un teatro che cerca di riunire tutto ciò che sta intorno all'uomo: la parte alta, degli incontri e delle relazioni, la parte più profonda, quella della terra.
Un teatro ecologico, non in senso di ambientalismo, ma in senso di ecologia autentica. Da qui l'idea di dare voce ad alcune donne, rivedendo certi testi, in particolare hanno preso ispirazione da un testo che si intitola " Le tredici lune". Nel calendario solare ci sono dodici mesi, ma le lune in un anno sono tredici.
L'idea è quella di vedere un po' tutto con la lente del femminile, per vedere un po' tutto il mondo da vicino, ma continuando a camminare insieme.
Tanto dolore e fatica delle donne, per il solo motivo di esserlo.
Lo spettacolo è un susseguirsi di testi rivisitati del nuovo testamento, per rendere in narrazione ciò che è poesia, mettendo esperienza e cuore delle protagoniste.
La collaborazione da prima con la maestra del coro Mondura, Paola Garavaldi, che dalla nascita della compagnia teatrale ha sempre accompagnato le produzioni con canti dal vivo. Seguito dall'esperimento fatto con il coro femminile per l'occasione dei 150 anni dell'unità d'Italia, nello spettacolo "Sorelle d'Italia".
Il sodalizio si è poi confermato con il coro al completo, che porta canti che non sono esclusivamente della tradizione religiosa, ma spesso fanno da controcanto alle storie di queste donne brani popolari.
Clara Goldoni e Valentina Tosi hanno fondato la compagnia Istarion, con sede ad Albinea, ma con produzioni su tutti il territorio nazionale. Raffaella Bonitatibus è la terza componente della compagnia
Le loro opere sono esclusivamente scritti e prodotti dalle protagoniste. Questo spettacolo fa una leggera eccezione visto che si basa su testi di una terza persona, ma completamente rielaborati dalle protagoniste della compagnia, inserendo anche parti nuove.

Mercoledì, 06 Agosto 2014 17:29

Toano -"Sulle orme dei Ceccati", artisti montanari

In occasione della festa dell'Agricoltura di Corneto. La pubblicazione, patrocinata dal Comune, è edita dal Centro studi dedicato alla famosa famiglia di intagliatori e scultori -

Reggio Emilia, 6 agosto 2014 -

Proseguono in terra toanese le celebrazioni di significative ricorrenze storiche. "Mentre nel 2013 - sottolinea il sindaco Vincenzo Volpi - abbiamo festeggiato i cinquant'anni di vita dell'acquedotto comunale, quest'anno ricordiamo infatti il tricentenario della morte di Domenico Francesco Ceccati, il principale esponente di una famiglia di artisti locali che, dalla fine del cinquecento alla prima metà del settecento, furono maestri nell'arte del legno e della pietra e che ancora oggi, con le loro opere, danno lustro al paese natio, Stiano di Corneto, al nostro territorio e all'intero Appennino reggiano, ma non solo".

Il Comune ha tra l'altro patrocinato il volume "Sulle orme dei Ceccati" che "è edito dall'omonimo Centro studi di Corneto - continua Michele Giorgi, consigliere con delega alla cultura - e che è stato curato dal giornalista e scrittore Paolo Lazzaro Capanni".
La pubblicazione "sarà presentata in anteprima - spiega Giuseppe Lombardi, portavoce dell'associazione culturale cornetana - domenica, dalle 17, nell'ambito della locale festa dell'Agricoltura".

Prosegue il rappresentante del Centro studi "I Ceccati": "Nei tre giorni della manifestazione, che avrà inizio venerdì 8 agosto saranno inoltre disponibili le copie della pubblicazione, realizzata in tiratura limitata di mille esemplari, numerati in ordine progressivo". L'associazione ha in cantiere altre iniziative dedicate alla famiglia artistica di Stiano, in particolare per la giornata di domenica 21 settembre, data in cui, trecento anni fa, scomparve il maestro Domenico Francesco Ceccati.

"L'autore del libro - conclude Giuseppe Lombardi - che è di 256 pagine, di grande formato, ed arricchito da moltissime immagini a colori delle opere ceccatesche, tra cui diverse inedite, è stato supportato nel suo lavoro di ricerca e scrittura da un comitato tecnico, presieduto da don Raimondo Zanelli, parroco di Corneto".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Toano)

Venerdì, 04 Luglio 2014 10:43

Toano - Un fine settimana tutto di corsa

Podismo a Cavola ed esibizione di bici e discesa di carrette a Manno con "Manno a tutta randa" e la "Camminata della Resistenza": ai nastri di partenza del week-end toanese, con opportunità di svago e divertimento -

Reggio Emilia, 4 luglio 2014 -

E' un Toano tutto di corsa quello che si presenterà ai nastri di partenza del fine settimana. Sabato 5 luglio e domenica 6 luglio, si svolgerà "Manno a tutta randa", mentre nel pomeriggio domenicale a Cavola si terrà la decima "Camminata della Resistenza".
Il week-end di Manno, indetto dalla Pro loco con il patrocinio del Comune, "avrà inizio sabato, dalle 20.30, con "un'esibizione di 'Trial bike' - spiega Iris Ruggi, portavoce dell'associazione turistica del borgo medioevale - a cura dei ragazzi della scuola di ciclismo della società 'Caravaggio Offroad', proveniente dall'omonima località bergamasca. Si potranno ammirare evoluzioni, salti e spettacolari acrobazie in bicicletta. A seguire tanta musica. Inoltre, dalle 19.30, saranno aperti gli stand gastronomici, così come in tutta la giornata di domani, quando prenderà il via la quinta edizione della 'Discesa goliardica delle mitiche carrette', veicoli 'artigianali' senza motore".

rid Acrobazie in bici - sabato sera a Manno

Alle 9 di domenica, ci saranno "le iscrizioni e le prove libere, poi il pranzo nel borgo - continua Iris Ruggi della Pro loco di Manno - e l'inizio, dalle 14.30, della prima delle tre manche, che si svolgeranno tutte nel pomeriggio. Gli equipaggi, partendo in prossimità di Toano, raggiungeranno il nostro paese lungo un percorso di quasi due chilometri. Anche quest'anno si potranno ammirare bolidi originali, che punteranno non tanto sulla velocità quanto alla simpatia. Serata musicale, infine, con la 'Notte dei d.j.' ".
Sempre domenica, dalle 16, si raduneranno invece a Cavola, nella piazza della chiesa, gli atleti che, dalle 17, partiranno per la gara, organizzata dalla Pro loco dell'importante località toanese e dallo stesso Comune in collaborazione con il Centro sportivo italiano, che fa parte del Circuito podistico della montagna. Alla competizione giovanile seguiranno gli "assoluti".
"La 'Camminata della Resistenza' - sottolineano il sindaco Vincenzo Volpi e Michele Giorgi, consigliere con delega al turismo e alla cultura - intende ripercorre idealmente i sentieri dei partigiani. Si tratta quindi di un appuntamento 'unico' nel suo genere perché riesce a fondere diversi elementi interessanti: il fatto sportivo (la gara podistica), l'aspetto paesaggistico e architettonico (i panorami e i luoghi antichi ammirabili lungo il percorso) e storico (la guerra di Liberazione)".

(Fonte: ufficio stampa Comune di Toano)

Il decimo campionato italiano a squadre di "Boccia alla lunga" ha visto le squadre pesaresi fare man bassa di titoli. Il miglior piazzamento fra le squadre emiliane lo ha ottenuto la squadra "Toano 3" -

Reggio Emilia, 17 giugno 2014 -

Si è svolto a Toano il decimo campionato italiano a squadre di "Boccia alla lunga", nelle frazioni di Quara e Vogno, il 14 e 15 giugno, organizzato dalle associazioni ASD Toano e ASD Colombaia, con il patrocinio del comune di Toano, il CONI e la FIGeST (federazione italiana giochi e sport tradizionali).
Hanno partecipato al campionato, nonostante la pioggia intensa, 22 squadre composte da otto giocatori. Ha vinto il campionato la squadra "Real Pian di Rose" della frazione di Pian di Rose che fa parte del comune di Sant'Ippolito, seconda classificata la squadra di Saltara, terza la squadra di Rupoli, frazione del comune di Orciano, tutte della provincia di Pesaro Urbino. Il miglior piazzamento fra le squadre emiliane lo ha ottenuto la squadra "Toano 3" aggiudicandosi il quinto posto.

Pubblicato in Sport Reggio Emilia
Mercoledì, 07 Maggio 2014 16:34

Una App 3D per l’Alta Via dei Parchi

Turisti ed escursionisti verranno “guidati” online: un'innovativa app 3D guiderà il turista alla scoperta dei sentieri regionali collegati all'Alta Via dei Parchi -

 

Parma, 7 maggio 2014 -

 

Novità per chi ama il trekking e le escursioni: un’innovativa app 3D guiderà il turista alla scoperta dei sentieri regionali collegati all’Alta Via dei Parchi. Le mappe saranno navigabili sia in modalità on-line, sia off line per il funzionamento anche in alta quota. Nella App si potrà trovare la lista dei percorsi e aprire una scheda di avvio del tragitto selezionato con vista 3D. Gli itinerari realizzati tra Emilia Romagna e Toscana per ora sono tre: quello dalle Foreste Sacre a Camaldoli, Sentiero di Matilde e la Via degli Dei - Il progetto, unico nel suo genere in Appennino, è nato dalla collaborazione della Regione Emilia-Romagna con l’Unione Appennino Verde, Apt Servizi e il Servizio Parchi - Per scaricare i percorsi: www.appenninoeverde.it

 

La montagna e i suoi percorsi diventano un prodotto turistico innovativo, con una promozione che passa dal cartaceo al web e ai telefoni di ultima generazione. Una novità per chi ama il trekking e le escursioni: una App guiderà il turista alla scoperta dei sentieri regionali collegati all’Alta Via dei Parchi. I dati delle mappe si possono anche scaricare da casa, per consentire un funzionamento off-line anche in alta quota. Nella App si potrà trovare una lista di percorsi predefiniti e aprire una scheda di avvio del tragitto selezionato, con navigazione in 3D. All’interno saranno visibili tutte le informazioni sui percorsi, dati utili per l'escursionista quali ad esempio il profilo altimetrico, le lunghezze totali e per singole tappe, salita e discesa; sarà inoltre possibile visualizzare in 3D la propria posizione, e registrare il proprio tracciato GPS. Gli itinerari realizzati tra Emilia Romagna e Toscana per ora sono tre: dopo quello dalle Foreste Sacre a Camaldoli (già presentato in anteprima alla Bit a Milano), il Sentiero di Matilde e la Via degli Dei. 

Il percorso dalle Foreste Casentinesi a Camaldoli è una suggestiva traversata (34km) percorribile in diverse tappe lungo il crinale tosco-emiliano tra luoghi sacri, monumentali foreste e magnifici boschi. 

Il Sentiero di Matilde (80 km) taglia trasversalmente la provincia di Reggio Emilia da Ciano d’Enza a Toano proseguendo nel modenese fino al Passo delle Radici. Collegandosi costituisce la principale via d’accesso sentieristica ai monumenti matildici. 

La Via degli Dei unisce Bologna a Firenze ripercorrendo un’antica viabilità storica utilizzata fin da epoche romane per unire la città di Felsina (Bologna) con Fiesole-Firenze. 

Il progetto, unico nel suo genere in Appennino, è nato dalla collaborazione della regione Emilia-Romagna con l’Unione Appennino Verde, Apt Servizi e il Servizio Parchi. I percorsi per gli amanti del trekking collegati all’Alta Via dei Parchi rappresentano un’assoluta novità nel panorama delle offerte di escursionismo in montagna con l’abbinamento anche di pacchetti per tutte le tasche e … per tutte le gambe. I camminatori possono scegliere tante proposte: da un giorno a più giorni, dal trekking per i più esperti alle classiche escursioni per chi ama la natura e desidera assaporarla a ritmo “slow”. Questi itinerari –navigabili con la nuova app - sono una straordinaria opportunità per conoscere le bellezze dei parchi montani della Regione, le immense praterie d’alta quota, i laghi, i circhi glaciali, le sterminate faggete e castagneti da frutto, le rupi vulcaniche e i segni lasciati nel corso dei secoli dalla vita contadina. I percorsi collegati all’ “Alta Via dei Parchi” rappresentano un approccio diretto con i diversi ambienti che compongono il variegato paesaggio appenninico. Una realtà che, oltre ad essere un ottimo biglietto da visita per il turismo italiano ed europeo, rappresenta un’opportunità per scoprire un bellissimo territorio. Da oggi, quindi, oltre ai pacchetti un’altra opportunità per chi ama il trekking e le escursioni è quella di utilizzare una app che guida alla scoperta dei sentieri regionali più suggestivi. 

Per scaricare i percorsi: www.appenninoeverde.it

 

(Fonte: Ufficio Stampa Apt Servizi, tel. 0541/430190 – www.aptservizi.com)

 

 

Venerdì 11 aprile, alle ore 21, il Cavolaforum, a Cavola di Toano (RE) ospiterà un nuovo imperdibile spettacolo all'insegna del buonumore e dell'ironia, della scoperta di nuovi talenti e la valorizzazione della creatività giovanile.

 

Reggio Emilia, 10 aprile 2014 -

Sul palco saliranno alcuni popolari barzellettieri della montagna che si sfideranno a colpi di battute, freddure, barzellette in una gara non competitiva col solo scopo di divertire in modo genuino e spensierato. In tale contesto non potevano quindi mancare Rino Giorgini e Mario Saielli, del Buffone di Corte, con le loro strampalate barzellette sceneggiate.
Per riprendere fiato, tra un ospite e l'altro, saranno proiettati i video finalisti del concorso per giovani videoamatori "Sono un Videomaker", iniziativa promossa dal Cavolaforum per incentivare e premiare la creatività dei ragazzi tecnologici, che amano smanettare con videocamere e cimentarsi nella realizzazione di short video della durata massima di 5 minuti. I video saranno valutati e al più apprezzato verrà assegnato un buono acquisto di 300 euro da spendere in materiale tecnologico.
Saranno ospiti della serata i Darkside, acrobatici ballerini di breakdance modenesi, che hanno ottenuto uno straordinario successo in occasione dello spettacolo "Tali e Quali", con la loro versione de " I cugini degli One Direction".
Gruppo coreografico che utilizza principalmente elementi della Streetdance come l'Hip Hop New Style e Old School e della Breakdance. Formazione creata nel 2006 e finalizzata alla partecipazione di competizioni e rassegne di danza, i Darkside sono inizialmente un gruppo di ballerini di Hip Hop e Breakdance composto da alcuni allievi dell'istruttore e coreografo Raul Sauchelli. Col passare degli anni il gruppo colleziona una serie innumerevole di esibizioni e trofei vinti avendo così modo di farsi conoscere ed apprezzare specialmente grazie ad uno stile coreografico originale e totalmente fuori dagli schemi. Le loro esibizioni hanno fatto da apertura ad importanti concerti come quelli dei "Sonora o "Marco Carta", oppure eventi come "La notte Rosa" e spettacoli di altri personaggi di "Amici" di Maria de Filippi o "X Fattor".

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

L’attività di pulizia prenderà avvio alle otto dai punti di raccolta di Cavola, Quara, Cerredolo e Toano. Alle tredici i partecipanti si ritroveranno per uno scambio di esperienze -

 

Toano, 9 aprile 2014 -

Sabato mattina sul territorio toanese si terrà la tradizionale giornata ecologica, giunta alla sua diciottesima edizione. 

L’iniziativa, accompagnata dal motto “Lavoriamo insieme per un ambiente più sano e pulito”, è indetta dal Comune e da Iren Emilia in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato, le sezioni dell’Associazione nazionale alpini di Toano, Corneto e Quara e i gruppi di protezione civile di Cerredolo e Cavola, le Associazioni dei cacciatori, le Guardie ecologiche volontarie, il locale gruppo di protezione civile della Croce rossa e la Scuola secondaria di secondo grado Ugo Foscolo di Toano. 

L’attività di pulizia del territorio prenderà avvio alle otto dai vari punti di raccolta, a Cavola, Quara, Cerredolo e Toano. Alle tredici i partecipanti si ritroveranno per uno scambio di esperienze e un pranzo comunitario.

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Toano)

 

In ricordo della battaglia di Pasqua domenica mattina si commemorerà il tragico avvenimento, alla presenza di autorità e studenti. Il sindaco: "Il sacrificio di quel periodo non dovrà mai essere dimenticato" -

 

Toano, 5 aprile 2014 -

"Il primo aprile 1945, giorno di Pasqua, fu per la nostra montagna una giornata di sangue. Nella battaglia di Ca' Marastoni, che scoppiò a pochi giorni dalla fine della seconda guerra mondiale, caddero infatti sette partigiani": così il sindaco Michele Lombardi ricorda il tragico avvenimento che domenica mattina (6 aprile) sarà commemorato nel luogo in cui si consumò sessantanove anni fa.
Il programma dell'anniversario prevede, alle 10.15, il ritrovo a Ca' Marastoni, cui faranno seguito un corteo, la deposizione di una corona di alloro al locale sacrario, la messa ai caduti celebrata da don Alpino Gigli, il saluto del primo cittadino toanese e gli interventi dell'onorevole Danilo Morini, presidente provinciale dell'Alpi (Associazione liberi partigiani italiani), e dell'onorevole Vanna Iori.
"L'aspro combattimento - spiega il sindaco Lombardi - si consumò su Monte della Castagna, in cui si fronteggiarono forze partigiane e truppe naziste. Queste ultime avevano raggiunto il crinale e, sopra Cerrè Marabino, avevano intercettato e fucilato la staffetta Nadia, Valentina Guidetti, premiata con la medaglia d'argento al valore. Il nemico fu costretto a ritirarsi ma tra i partigiani persero la vita il capitano William Manfredi (medaglia d'argento al valore militare) e altri cinque uomini delle 284.a brigata partigiana Fiamme verdi: Vito Caluzzi (medaglia di bronzo), Ariante Mareggini, Meuccio Casotti (medaglia di bronzo), Ennio Filippi (medaglia di bronzo) e Valentino Lanzi".
La commemorazione sarà a cura degli studenti della scuola secondaria di primo grado di Toano. Alla cerimonia, indetta dal Comune e dalle associazioni partigiane Alpi e Anpi di Reggio Emilia, parteciperà inoltre il corpo bandistico di Cavola.
Conclude il primo cittadino: "Già dal primo anniversario il ricordo della battaglia di Ca' Marastoni, che è tuttora vivo, è stato sempre celebrato con grande partecipazione. In quel periodo di lotta per la libertà e la democrazia fu decisivo il contributo della popolazione. Anche oggi è molto importante che il sacrificio di chi ha vissuto prima di noi, pensando pure a noi, non venga mai dimenticato".

 

(Fonte: ufficio stampa Comune di Toano)

 

Domani, Venerdì 28 marzo al Cavolaforum, a Cavola di Toano (RE), in un solo spettacolo si concentreranno trent’anni di storia della compagnia e a seguire un regalo per le nuove generazioni: la presentazione di un corso di recitazione.

 

Toano, 27 marzo 2014 -


Questo traguardo lusinghiero, trenta anni di attività, è stato festeggiato dai componenti, con amici e sostenitori, il 6 dicembre 2013 e da tutti coloro che nel tempo si sono susseguiti nella storia della compagnia, ma in questa stagione teatrale il direttivo del Cavolaforum ha deciso di dedicare, alla stessa, varie serate speciali, per riconoscere al Buffone di Corte anche il merito di aver valorizzato per tanti anni il dialetto e la cultura contadina.

In particolare venerdì si terrà uno spettacolo che proporrà le scenette più divertenti tratte dalle nove commedie scritte dagli autori del Buffone di Corte. Sarà l’occasione per rivedere le malefatte di Rino Giorgini e Mario Saielli; le esilaranti performance di Silvia Razzoli, la straordinaria mimica di Daniele Incerti e Lorenza Tincani, le riuscite compartecipazioni di Ivo Rondanini, Paola Belli, Fausto Iaccheri e Claudio Martelli. Senza dimenticare però chi lavora agli allestimenti delle scenografie: Alessandro Manzini, Claudio Monticelli e Davide Mucci.

Alcuni componenti del Buffone collaborano attivamente alla gestione del cartellone teatrale, alla coordinazione e alla presentazione di molte manifestazioni e spettacoli che si tengono presso la sala convegni, utilizzata sovente come vero e proprio teatro, il Cavolaforum.


Per chiudere questo ciclo di celebrazioni e per incoraggiare la passione per il teatro e la recitazione nelle giovani generazioni “Il Buffone di Corte” ha pensato di regalare ai bambini del Comune di Toano un corso estivo di teatro, che si svolgerà presumibilmente nel mese di agosto e terminerà mettendo in scena una rappresentazione vera e propria.

I componenti della compagnia credono fermamente che la cultura dello stare assieme per divertirsi, per tenere vive le tradizioni del teatro popolare e dialettale e contadino, sia un ottimo dono da porgere ai giovani come simbolo di speranza in un momento che offre poche occasioni di serenità a tutti.

 

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Pagina 3 di 5