Visualizza articoli per tag: Territorio Rubiera

Una giornata dolcissima sarà domenica 14 dicembre 2014, a Rubiera, con i maestri cioccolatieri. La festa del cioccolato sarà anche coking show con lezioni di pralineria per adulti e laboratori per bambini. All'interno della fabbrica di cioccolato inoltre i bambini potranno incontrare i loro personaggi preferiti -

Reggio Emilia, 13 dicembre 2014 -

Con il patrocinio del Comune di Rubiera, il centro si animerà di banchetti di artigianato, prodotti tipici e, per tutti gli appassionati il cioccolato artigianale proposto dai maestri cioccolatieri, la festa del cioccolato sarà anche coking show con lezioni di pralineria per adulti e laboratori per bambini. All'interno della fabbrica di cioccolato i bambini potranno incontrare i loro personaggi preferiti come Peppa Pig, Hello Kitty, Kung Fu Panda, Winnie Pooh, Spongebob e altri.

Verranno proposti menu a tema cioccolato, come gli assaggi gratuiti proposti dal Circolo Balla coi lupi e il Ristorante Porta del Sole di Viano.
Dalle ore 10 alle ore 12 è previsto "Panificando – facciamo il nostro pane", un laboratorio per bambini per imparare a fare il pane con il lievito madre. Dalle ore 15.30 alle ore 17.30 "Chocolate dream" in stile vintage ed il cioccolato in tutte le portate, anche in abbinamento con piatti della cucina emiliana. Tutto all' insegna del buon gusto e delle prelibatezze, in attesa delle festività.
Il mercatino con operatori dell'ingegno, artigianato e prodotti tipici sarà presente in tutto il centro storico. In Piazza del Popolo saranno presenti le casette delle associazioni di volontariato Nefesh, Telethon, Din Down e della Croce Rossa. Quest'ultima proporrà dei percorsi di educazione stradale per i bambini.

Apertura dalle ore 9 alle ore 19.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

 

Rabbia e desiderio di giustizia per le tante vittime dell'amianto dopo la sentenza della Cassazione. La lettera del sindaco di Rubiera al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, ai Presidenti di Camera e Senato in merito all'annullamento del processo "Eternit" -

Parma, 21 novembre 2014 -

Dopo la sentenza della Cassazione che ha annullato la condanna del magnate svizzero Schmidheiny, che era stato condannato a 18 anni per disastro ambientale, resta solo il dramma e la rabbia di tante famiglie che hanno perso i propri cari a causa dell' inquinamento da amianto. Prendendo atto della sentenza che ha annullato per prescrizione il processo Eternit, il sindaco di Rubiera, Emanuele Cavallaro, che vede la sua comunità direttamente coinvolta poiché Rubiera è stata sede per anni di uno dei quattro stabilimenti italiani, ha espresso in una lettera al presidente della repubblica Napolitano e al Premier Renzi l'amara delusione del diritto di giustizia di una città che ha visto 47 vittime riconosciute in Appello.

"La comunità di Rubiera oggi vive un momento particolarmente difficile. L'annullamento del cosiddetto "Processo Eternit" da parte della Corte di Cassazione ha tradito il legittimo desiderio di giustizia delle 47 vittime rubieresi riconosciute in Appello e del paese intero». La lettera del sindaco si fa portavoce del dolore delle famiglie - "Chiediamo che le famiglie del disastro Eternit che hanno percorso una lunga e durissima battaglia non siano lasciate sole nel loro dolore" scrive il sindaco Cavallaro - "Lo Stato garantisca loro il doveroso sostegno".

La nota del sottosegretario alla presidenza della Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli -

"La Regione Emilia-Romagna si era costituita parte civile sin dalla prima fase istruttoria e ha seguito tutto il percorso processuale insieme agli Enti locali e alle famiglie delle vittime. Ora continueremo il nostro impegno". Così il sottosegretario alla presidenza della Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli dopo che la Corte di Cassazione ha annullato senza rinvio la condanna per le morti per amianto che era stata decisa a conclusione del grado di appello del processo alla multinazionale Eternit in seguito alle morti per esposizione all'amianto di lavoratori di quattro stabilimenti italiani tra cui quello di Rubiera, in provincia di Reggio Emilia.

In allegato la lettere del sindaco di Rubiera

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia
Mercoledì, 12 Novembre 2014 10:43

Rubiera - Truffa, attenzione falsi operatori Iren

Sono in corso contatti da parte di falsi operatori Iren che propongono agevolazioni sulla TARI, tassa dei rifiuti -

Reggio Emilia, 12 novembre 2014 -

L'Amministrazione comunale di Rubiera informa che sono in corso contatti da parte di persone che si qualificano come operatori di un ipotetico call center IREN e che si rivolgono ai cittadini anziani, informandoli che "la loro TARI è molto elevata" e proponendo agevolazioni commerciali di qualche tipo.

Ricordiamo che la Tari è la "Tassa Rifiuti", non è quindi in disponibilità sul mercato come l'energia o i contratti telefonici. La Tassa Rifiuti dipende dalla superficie dell'immobile e dal numero di occupanti secondo gli appositi regolamenti.

L'invito è a non fornire telefonicamente informazioni di alcun tipo (dati personali, coordinate bancarie etc.) e soprattutto di non consentire l'ingresso di estranei nelle abitazioni, informando tempestivamente la locale Stazione dei Carabinieri su ogni iniziativa a riguardo e segnalando dettagli rilevanti, come una targa o altro segnale distintivo.

(Fonte: Comune di Rubiera)

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

A Rubiera la commemorazione dell'anniversario della prima guerra mondiale, nella quale 78 rubieresi persero la vita -

Reggio Emilia, 3 novembre 2014 -

Si è svolta ieri mattina, domenica 2 novembre, a Rubiera la commemorazione dell'anniversario della prima guerra mondiale, nella quale 78 rubieresi persero la vita. Dopo la S. messa ed il corteo per le vie del paese con la resa degli onori ai caduti, al teatro Herberia è stato poi presentato il documentario "La Grande Guerra 1914-1918", prodotto da Olimpia cinematografica, di cui è autore Bruno Sacchi, originario di Rubiera.

Pubblicitario nello storico programma Rai Carosello, Sacchi ha realizzato nella sua carriera documentari scientifici, industriali e storici lavorando a Bologna e a Milano. Oggi, a 75 anni, è in pensione e ha un domicilio ad Albinea (è padre della cantante lirica Ilaria Sacchi, mezzosoprano).
Nel suo curriculum professionale una ventina di documentari sulla Grande Guerra. Una produzione iniziata con "Diario di guerra dal Corno di Cavento", che racconta le vicende di un giovane tenente austriaco vittima del conflitto, e proseguita poi per vari anni. Bruno Sacchi ha raccolto una ingente mole di materiali documentari sulla Grande Guerra. Ha avuto la fortuna di conoscere prima della sua scomparsa Paolo Granata che, assieme a Luca Comerio, è stato uno dei due operatori cinematografici inviati sul fronte di guerra. Sacchi ha frequentato anche Luciano Viazzi, scrittore e ricercatore di vicende della prima guerra mondiale. A Rubiera, dove vive il fratello Rino, è stato accolto con calore dai partecipanti alla commemorazione.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Continuano anche nella nostra provincia le fermate spontanee e le manifestazioni di protesta contro il Jobs Act, approvato questa notte al Senato. La discussione del testo passa ora alla Camera, ma le iniziative organizzate dalla Cgil non si fermano: per giovedì 16 è stato proclamato lo sciopero generale in tutta la regione.

Reggio Emilia, 9 ottobre 2014 – di Ivan Rocchi

"Non si può accettare in silenzio una così profonda manomissione dei nostri diritti: questa è una partita che si gioca oggi, non domani. Domani potrebbe essere tardi". Quello di Flavio, delegato sindacale dell'azienda ceramica Arag di Rubiera, potrebbe essere lo sfogo di tanti lavoratori che temono di veder sfumare diritti acquisiti dai loro nonni e padri con sacrificio e anni di lotta. Insieme a Flavio questa mattina c'erano più di 400 dipendenti di alcune delle principali realtà produttive del comprensorio di Rubiera e Scandiano, scesi in strada sotto le insegne della Cgil per protestare contro il Jobs Act e l'intervento del governo Renzi sull'articolo 18, che per ora però sembra rinviato.

Dopo le assemblee e gli scioperi di 1 o 2 ore che si sono svolti ieri in tutta la provincia reggiana, oggi le mobilitazioni sono proseguite nel distretto ceramico, uno dei più importanti per l'economia del territorio. Partendo dalla rotonda di Rubiera, davanti al cinema Emiro, i lavoratori si sono mossi in corteo, bloccando il traffico cittadino lungo la via Emilia, per arrivare in centro città dove si è tenuto un breve comizio.

C'erano i dipendenti delle ceramiche Majorca, Arag, Serenissima, Frigorbox e AssoGroup; delle metalmeccaniche Terim, IP Cleaning, Caprari, Ruggerini, Omar e Udor. Ma anche quelli dell'azienda cartotecnica Tetrapack e del punto vendita Mercatone Uno.

Il segnale è chiaro: nonostante il sì del Senato arrivato in tarda notte, il Jobs Act non avrà vita facile. E non solo perché adesso la palla passa alla Camera, ma per le mobilitazioni che seguiranno nei prossimi giorni. Il percorso è già tracciato. Infatti per il 16 ottobre la Cgil ha proclamato uno sciopero generale di 8 ore in tutta la regione, con manifestazione a Bologna.

Pubblicato in Cronaca Reggio Emilia

Aperti i termini per la presentazione delle domande per il contributo per l'affitto che scade il 29 novembre 2014 -

Reggio Emilia, 8 ottobre 2014 -

Scade il 29 novembre 2014 il termine per presentare la domanda per la concessione di contributi per la locazione.

I requisiti, oltre a quello di essere residente a Rubiera e, per i cittadini stranieri, essere in regola con i titoli di soggiorno, sono principalmente:
essere titolare di un contratto di locazione ad uso abitativo regolarmente registrato;
avere un valore I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) del nucleo familiare pari o inferiore a 17.154,30 euro e un valore I.S.E. (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a 34.308,60 euro. Il valore è desumibile dall'attestazione ISEE;
avere un patrimonio mobiliare non superiore a 35.000 euro.

La domanda deve pervenire al Comune di Rubiera entro le ore 13 del 29 novembre 2014 in uno dei seguenti modi:
consegnata direttamente all'ufficio URP del Comune di Rubiera aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8:30 alle 13 e il martedì e venerdì pomeriggio dalle ore 15 alle ore 18;
spedita con raccomandata A/R.

Il bando e la domanda per ricevere il contributo sono visibili e scaricabili dal sito internet del Comune di Rubiera all'indirizzo www.comune.rubiera.re.it oppure reperibili all'ufficio URP.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Domani scade il termine per essere ammessi alla graduatoria di assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) a Rubiera -

Reggio Emilia, 29 settembre 2014 -

Termina domani 30 settembre 2014, alle ore 13, la possibilità di presentare la domanda per essere ammessi alla graduatoria di assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) a Rubiera. Sempre entro domani è possibile presentare eventuali integrazioni per coloro che sono già inseriti nella graduatoria. Gli aggiornamenti annuali della graduatoria di assegnazione degli alloggi ERP saranno pubblicati entro il 31 dicembre.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Il Servizio Viabilità informa che partiranno domani 27 agosto i lavori di manutenzione alla pavimentazione stradale del tratto della ex SS9 denominato via Emilia Ovest -

Reggio Emilia, 26 agosto 2014 -

I lavori avranno presumibilmente la durata di tre giorni e pertanto termineranno nella giornata di venerdì 29 agosto, salvo proroghe.
Nei tratti interessati dai lavori viene istituito un senso unico alternato di circolazione e un limite massimo di velocità di 30 KM orari.
La ditta incaricata svolgerà la sua attività lavorativa dalle ore 7 alle ore 18 e dovrà provvedere all'apposizione della necessaria segnaletica, garantire la sicurezza del transito e la pubblica incolumità.
Trattandosi di lavori da eseguire su di una importante arteria stradale, la ex SS 9 infatti, si presuppone che potranno esserci alcuni inconvenienti per chi viaggia di cui ci scusiamo.
Si raccomanda la massima prudenza.

(Fonte: ufficio stampa Comune di Rubiera)

Anteprima stasera a Rubiera dello spettacolo di strada del Teatro dei Venti «Simurgh». Musiche dal vivo, trampolieri, macchine teatrali in un sogno sul volo che nasce da un mito medio-orientale.

Reggio Emilia, 24 giugno 2014 -

Ed è sempre la compagnia modenese che prosegue nel portare in strada ed in piazza il sogno del teatro in mezzo alla gente. L'anteprima di Rubiera, nell'ambito de "L'Emilia e una notte" rassegna estiva della Corte Ospitale alle ore 21.30 in Piazza Gramsci, seguita da quelle di Montegranaro (FM) il 27 e 28 giugno per il Veregra Street Festival, anticipa il debutto di Modena del 2 luglio, quando Simurh, giocherà in casa, dopo il grandioso successo dello spettacolo «Il Draaago», reduce del viaggio in Oriente.
Ora la ricerca artistica del Teatro dei Venti di Modena sui trampoli e sul teatro in strada si arricchisce di un altro capitolo: il nuovo spettacolo diretto da Stefano Tè, con la consulenza di Mario Barzaghi e Francesco Chiantese, spicca il volo ed entra nel sogno. È una visione che nasce e svanisce davanti gli occhi del pubblico grazie a otto attori, due musicisti e a quegli elementi del teatro di strada capaci di donare al sogno lo stupore della magia. Tra sfide, incidenti, voli coraggiosi, cadute buffe, canti, danze e acrobazie gli attori raccontano, a grandi e piccini, un mito di fondazione che viene dal Medio Oriente e narra della caduta della "città degli uccelli" in mezzo agli uomini e della nascita della loro guida, Simurgh.
"Simurgh è il nome di un uccello mitologico che viene dalla tradizione araba e persiana – dice il regista Stefano Tè - è una suggestione per parlare del volo, dei tentativi e delle cadute e per metterle in scena con gli strumenti del teatro di strada, quelli che ci hanno permesso di creare Il Draaago: i trampoli, le macchine teatrali, l'interazione con la musica. Proseguiamo così la ricerca espressiva del Teatro dei Venti. Chiamiamolo 'di strada', 'di piazza', 'urbano', per noi è il sogno del teatro in mezzo alla gente, come una sorpresa. Lavoriamo per portare la meraviglia nei luoghi del quotidiano." Lo spettacolo è con Francesco Bocchi, Oksana Casolari, Francesca Di Traglia, Francesca Figini, Simone Lampis, Beatrice Pizzardo, Antonio Santangelo, Tiziana Tricarico. 
Musiche dal vivo di Luca Cacciatore e Igino L. Caselgrandi.
Regia Stefano Tè; Consulente alla regia Mario Barzaghi; Consulente alla drammaturgia Francesco Chiantese; Luci Nicolò Fornasini; Costumi e accessori Teatro dei Venti; Macchine teatrali Teatrini Indipendenti Factory; Una produzione Teatro dei Venti Co-prodotta da Teatro nel Bicchiere – Petit Festival Itinerante,Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. Con il sostegno di Regione Emilia Romagna.

www.teatrodeiventi.it

In 21 uffici postali è attivo uno sportello dedicato al solo pagamento dei bollettini di conto corrente. Per gli ultra settantenni uno sconto sulla commissione dei bollettini -

Reggio Emilia, 11 giugno 2014 -

In 21 uffici postali del Reggiano (Reggio Emilia Centro, Reggio Emilia 1 in viale Timavo, Reggio Emilia 2 piazzale Marconi, Reggio Emilia 3 via Borsellino, Reggio Emilia 4 viale Umberto I, Reggio Emilia 5 via Fratelli Cervi, Reggio Emilia 7 via Martiri di Cervarolo, Reggio Emilia 8 via Kennedy, Bagnolo in Piano, Castellarano, Castelnuovo di Sotto, Castelnuovo ne' Monti, Cavriago, Correggio, Guastalla, Montecchio, Novellara, Rubiera, San Maurizio, Sant'Ilario d'Enza e Scandiano) è operativo uno sportello dedicato al solo pagamento dei bollettini di conto corrente.
L'innovazione permette di rendere ancora più veloci le operazioni di pagamento, soprattutto quando c'è grande concentrazione di clientela per il pagamento delle imposte locali o la riscossione delle pensioni.
Il bollettino di conto corrente postale può essere pagato presso gli uffici postali con il contante, con le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli Istituti bancari.
Inoltre, in tutti gli uffici postali per gli "over 70" c'è lo sconto della commissione sui bollettini.
Poste Italiane ha avviato una campagna di comunicazione rivolta a coloro che hanno già compiuto 70 anni per ricordare che possono pagare le bollette (ovviamente a loro intestate) ed in genere i bollettini postali (fatture per le utenze luce, gas, acqua, telefono, le rate dei finanziamenti, bollo auto, canone Rai, multe e tutti i soggetti muniti di conto corrente postale) versando una commissione di € 0,70 anziché € 1,30.

(Fonte: ufficio stampa Poste italiane)

Pagina 4 di 7