Visualizza articoli per tag: Natale

Venerdì, 24 Novembre 2017 15:26

Il Natale è solidale all'Emporio del Filodijuta

Emporio di Natale solidale del Filodijuta: da 18 anni una tradizione che si rinnova grazie alla solidarietà di tante persone di Baganzola e dintorni. Idee regalo originali per rendere uniche le vostre feste e sostenere l'istruzione dei bambini in Bangladesh.

Parma, 24 novembre 2017

Ricami, biancheria per la casa, saponi naturali, profumazioni, spezie, tè, infusi, prodotti equosolidali, creazioni in juta, oggettistica e idee regalo. L'Emporio di Natale del Filodijuta - associazione di Parma che si occupa di cooperazione internazionale implementando progetti scolastici in Bangladesh - è un posto accogliente in cui poter trovare idee originali per amici e parenti.

emporio-solidale-filodijuta-natale201710.jpg

Lo troverete a Baganzola, dove è divenuto una tradizione consolidata da ben 18 anni. Aperto soltanto per un mese all'anno, racchiude in sé l'impegno di tante persone, a partire dal proprietario del fondo che lo cede gratuitamente, fino alle molte signore che per mesi si danno da fare con ricami e maglia per realizzare gli oggetti in vendita. C'è chi realizza decorazioni natalizie fai da te e chi prepara dolci, biscotti e conserve. Vasta anche la scelta di artigianato proveniente dal Bangladesh con gli oggetti in juta in primis, ma anche quaderni, saponi e persino perle, di cui il Paese è un forte produttore. Ma il valore aggiunto risiede nella partecipazione e nella solidarietà di tutti. Il ricavato dalle vendite di questo periodo serve infatti a sostenere cinque scuole in Bangladesh che vengono frequentate ogni giorno da 686 bambini.

Un posto da visitare, per rendere speciali i vostri regali di Natale.

Il temporary shop solidale è aperto sino al 7 gennaio 2018 in piazza Salvarani 25/A a Baganzola (PR), ogni giorno dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

temporary_shop_solidale.jpg

Foto di Francesca Bocchia

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Martedì, 21 Novembre 2017 09:58

A Modena sarà un lungo Natale

Presentato il programma delle festività di Modenamoremio, società di promozione del Centro Storico. Grande novità, il Mercatino di Natale in Piazza Grande con 24 "casette" provenienti da tutta Europa. Tornano anche il trenino e la pista di pattinaggio su ghiaccio in Piazza Roma. E le luminarie rimarranno accese fino alla Festa del Patrono San Geminiano, il 31 gennaio.

20171120-MODENAMOREMIO CONF-STAMPA-PHFOSCHIIl Natale è così bello che vorremmo durasse tutto l'anno. Per questo, già da metà novembre, si vedono le prime luminarie, mentre c'è chi l'albero e il presepe si decide a disfarli solo a febbraio. Quest'anno, a Modena, il Natale in centro storico durerà più del solito. È stato presentato infatti in programma di Modenamoremio, società di promozione del centro storico, che prevede un ricco programma di eventi e appuntamenti.

La novità più rilevante è l'allestimento in Piazza Grande di un Mercatino di Natale, che dal 2 al 21 dicembre, dalle 10 alle 22, porterà nel cuore della città, Patrimonio dell'Umanità Unesco, 24 tradizionali "casette" in legno con espositori provenienti da Italia, Germania, Ungheria, Polonia, Lituania, Austria, Finlandia, Repubblica Ceca e Slovacchia. Come nei tipici mercatini nordici si potranno trovare allestimenti natalizi, decorazioni, statuine per il presepe, idee regali, prodotti artigianali ed enogastronomici per tutti i gusti.

Le luci si accenderanno venerdì 24 novembre, in occasione del Black Friday Modena, quando avverrà la cerimonia dell'accensione delle luminarie con l'esibizione della Banda Cittadina, che alle 18.30 sfilerà da Piazza XX settembre verso Piazza Grande, toccando Piazzetta delle Ova e Piazza Roma. Saranno accesi anche quattro grandi abeti decorati a festa, uno per ogni piazza. Per la prima volta, le luci del centro storico rimarranno accese fino al 31 gennaio 2018, in occasione delle Fiere di Sant'Antonio e del Patrono San Geminiano.

20171121-FOTO TRENINOTanti anche i graditi ritorni. Come il trenino di Natale, che torna per l'undicesimo anno consecutivo dal 25 novembre e porterà in giro per il centro grandi e piccini (fino a 12 anni biglietto 1 €, adulti 2 € che saranno devoluti all'AIL). Il 25 novembre apre anche l'Accademia del Ghiaccio nella splendida cornice di Piazza Roma con una pista di pattinaggio di 400 mq. L'ingresso costa 8 € (6 € + 2 € per il noleggio dei pattini), mentre per le scolaresche il costo a ragazzo sarà di 3 €.

Piazza XX settembre, dal 2 dicembre al 7 gennaio, sarà allestita con una vera e propria opera di land e street art, ideata da Lorenzo Lunati, dal titolo "Santa Claus is falling", con protagonista Babbo Natale. Sempre in Piazza XX settembre, nelle giornate dell'8, 9 e 10 dicembre, si terrà l'edizione natalizia del Mercato del libro e del vinile, promossa dall'Associazione Mercantico. Colonna sonora, dalle 9 alle 19, saranno i dj di Radio Stella, che proporranno i classici degli anni Settanta e Ottanta. Domenica 17 dicembre, invece, sempre nella splendida cornice della piazza si tiene il mercatino creativo L'art di Modena.

20171121-foto presepe chiesaE che Natale sarebbe senza il Presepe. Dall'8 dicembre al 31 gennaio, presso la Chiesa di San Giovanni, in via Emilia angolo Piazza Matteotti, si potrà visitare una suggestiva Natività in rame e bronzo, realizzato dalla scultrice Sara Bolzani. L'opera, dopo una prima esposizione nel cortile di Palazzo D'Accursio a Bologna, è stata richiesta ogni anno per essere esposta in diversi luoghi nel periodo natalizio. La particolarità di questa Natività, oltre al materiale utilizzato per la sua realizzazione, è la posizione delle figure, entrambe in piedi, come se fossero pronte per intraprendere un viaggio. (orari di apertura: ven, sab, dom e festivi 10-13 e 16-19; ingresso gratuito)

Ma Natale è anche musica! Per scambiarsi i tradizionali auguri di Natale, sabato 16 dicembre, dalle ore 17, presso la Chiesa di San Vincenzo, in Corso Canalgrande, i ragazzi del Liceo Musicale Sigonio si esibiranno nel Concerto di Natale, con ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti. La Banda cittadina "Andrea Ferri" propone invece XMAS Instruments, un programma itinerante che farà tapa in Piazza XX settembre (sabato 2/12 alle 17), in Piazza Grande (sabato 9/12 alle 17) e presso la Chiesa di San Giovanni di via Emilia Centro (sabato 23/12 alle 17).

Dal 25/11 al 14/1, poi Piazza Matteotti e Largo Porta Bologna saranno le location dei tradizionali stand di dolciumi e caldarroste. Piazza Matteotti ospiterà anche le animazioni per bambini Magie di Natale, nelle giornate del 25/11, 8 e 23/12. A grande richiesta, domenica 17 dicembre, il Club Motori Modena farà salire Babbo Natale e i suoi assistenti su vetture d'epoca che in Largo San Giorgio distribuiranno piccoli pensieri a tutti i bambini presenti.

Spostandosi in Piazza Torre e sotto i portici di Piazza Grande, dal 14 al 24 dicembre torna anche il mercatino Sogni di Natale, dove poter acquistare libri e stampe antichi, orologi, bigiotteria, oggetti d'arredo e tante idee regalo.

Il programma completo su www.modenamoremio.it 

Pubblicato in Cronaca Modena

Babbo Natale ha fatto tappa all'Ospedale dei Bambini "Pietro Barilla". Come da tradizione, il 25 dicembre, è sceso dall'alto grazie agli amici del Soccorso alpino della regione Emilia-Romagna e all'Associazione i Folletti, si è calato dai tetti della struttura pediatrica per poi portare tanti doni ai bimbi ricoverati. 

25122016-CAI BABBI NATALE OSPEDALE BAMBINI 2016 048

25122016-CAI BABBI NATALE OSPEDALE BAMBINI 2016 052 

25122016-CAI BABBI NATALE OSPEDALE BAMBINI 2016 060 

25122016-CAI BABBI NATALE OSPEDALE BAMBINI 2016 077 

25122016-CAI BABBI NATALE OSPEDALE BAMBINI 2016 095

Tutte le foto a fondo pagina

Pubblicato in Cronaca Parma
Sabato, 24 Dicembre 2016 10:23

Strenna natalizia

Come ogni anno da tradizione per FLASHON MAG non poteva mancare la classica proposta dei libri da regalare. La strenna natalizia 2016 è un suggerimento imperdibile per chi ancora non avesse deciso cosa inserire nella Wish-List perchè un libro sotto l'albero ha sempre un posto speciale!

Di Cecilia Novembri

Ormai ci siamo quasi, il Natale è in arrivo quindi quale regalo migliore da inserire nella Wish-List o da mettere sotto l'albero come dono?
Un libro ha sempre il posto d'onore!

Dopo La verità sul caso Harry Quebert, Joel Dicker torna con Il libro dei Baltimore.
Torna anche il protagonista Marcus Goldman che ripercorre la sua vita per narrarla alla propria famiglia: la giovinezza, la scuola, i Goldman di Baltimore.
Ritornando a episodi del passato Marcus nota, tuttavia, che c'è qualcosa che non torna.

strenna natalizia1

La paranza dei bambini, libro che rappresenta il primo vero romanzo di Roberto Saviano e che, con uno stile meno d'inchiesta rispetto a Gomorra, torna a raccontare di quell'Italia spietata in cui la legge è determinata dalla malavita organizzata, protagonisti bande rivali di bambini/ragazzini "Sono bambini, stanno arrivando e vogliono tutto".

strenna natalizia2

Il respiro del vino di Luigi Moio è un libro frutto di 20 anni di ricerche sugli aspetti sensoriali, biochimici e tecnologici dell'aroma del vino e dà risposte a domande su come si percepiscono gli odori, da dove nasce quella parte del vino che dà origine al suo profumo, cosa succede al profumo del vino con l'invecchiamento, che cosa significa degustare: una vera guida per gli eno-appassionati!

strenna natalizia3

Potrebbe rivelarsi il film di Natale, "Florence" con Meryl Streep e Hugh Grant, e altrettanto esilarante è il libro da cui è tratto Florence di Nicholas Martin e Jasper Rees, storia vera dell'ereditiera newyorkese Florence Foster Jenkins che sogna di diventare una cantante lirica e nonostante le limitate capacità canore arriva al "successo" solo perché dotata economicamente e il suo sogno diventerà realtà grazie al pianista Cosmé McMoon e all'attore teatrale St. Clair Bayfield, che diventa il suo manager, e in seguito fidanzato, che riuscirà ad organizzare un concerto per lei al Carnegie Hall.

strenna natalizia4

Tra una lettura e l'altra......tantissimi auguri di un Felice Natale!

CREDITS: - cubemagazine.it – leonardoromanelli.it – newsly.it – amando.it – blogdegliautori.it – i.ytimg.com – alessandria.bookrepublic.it – imbottigliamento.it – eclipse-magazine.it – truemoviebuff.files.com – pixabay.com

Domenica, 25 Dicembre 2016 08:11

Buon Natale Emilia!

 

natale auguri

 

Pubblicato in Cronaca Emilia

Poste Italiane rinnova la tradizione delle Letterine a Babbo Natale con una speciale attenzione alla multietnicità dei bambini. Un "inviato di Babbo Natale multietnico" per leggere le letterine scritte dai bimbi della scuola primaria in italiano o nella lingua di origine della propria famiglia.

Modena, 21 dicembre 2016

Le Festività sono alle porte e Poste Italiane rinnova la tradizione di raccogliere le letterine scritte dai bambini per esprimere i loro desideri, dare voce ai sogni e richiedere un dono da trovare sotto l'albero. A Modena sono stati i 71 alunni di tre classi II della scuola primaria San Giovanni Bosco ad affidare le loro buste contenenti disegni, pensieri o poesie a uno speciale "postino di Babbo Natale", alla presenza delle insegnanti, della responsabile Commerciale della Filiale di Modena Marzia Ganapini e della responsabile del Centro di Distribuzione di Viale delle Nazioni Adelfa Morini. Vista la numerosa presenza di bambini di etnia araba, l'operatore multilingue dell'ufficio postale di Modena 1 (Via Canaletto, 21), Houssem Trabelsi, ha letto alcune letterine scritte nella loro lingua di origine e ne ha tradotto simultaneamente altre dall'italiano.
Anche per questa diciottesima edizione Poste Italiane propone un gioco collegato all'iniziativa. Tutti i bambini che scrivono a Santa Claus riceveranno, assieme alla sua risposta, un gioco da montare e personalizzare con adesivi. Inoltre, scaricando l'app "Lino Freddolino", si potrà scegliere un vestito fantastico per il pupazzo di neve più freddoloso del Polo Nord. Sul sito www.linofreddolino.posteitaliane.it  si potrà infine dialogare con il simpatico vecchietto dalla barba bianca, amico di tutti i bambini del mondo.

(Fonte: Poste Italiane)

I consigli per affrontare il prima il durante e soprattutto il dopo maratona gustativa delle feste natalizie. Spunti, suggerimenti e preziose informazioni da Unika Medical Spa, il centro integrato di medicina del benessere.

di Alexa Kuhne

Milano, 24 dicembre 2016

Siamo alle solite, cioè all'irresistibile richiamo delle leccornie delle feste di Natale e, contemporaneamente, ai sensi di colpa che nascono quando l'abito per l'ultimo dell'anno non entra più, a causa del gonfiore diffuso indotto da abbuffata incontrollata.
Visto che lo sappiamo già, perché non prevenire le lacrime di coccodrillo?
Oltre al classico e sempre utile consiglio di consumare, più del solito, molta acqua, frutta e verdure, evitando tutti i piatti elaborati, le fritture e i grassi, per ritrovare l'energia indispensabile per affrontare gli impegni della routine quotidiana e per smaltire, dobbiamo scegliere vegetali ad hoc.
I broccoli, più che mai tra un cenone e l'altro, sono un toccasana, per ripulire l'organismo: ricchi di sostanze capaci di attivare enzimi, agiscono nel processo di detossificazione.
In generale, tutte le verdure a foglia verde, come l'insalata, gli spinaci, il sedano e la cicoria, essendo ricchi di clorofilla, possono disintossicare dai metalli pesanti, dagli agenti inquinanti e dalle tossine. Molto utili anche i carciofi, che esercitano un'azione depurativa nei confronti del fegato e della cistifellea e hanno un effetto diuretico, facilitando lo smaltimento delle tossine. Da non dimenticare, inoltre, le barbabietole, che abbondano di vitamine del gruppo B e C, di magnesio, calcio, zinco, ferro e betacarotene, tutti importanti per stimolare la purificazione del corpo.

spinaci verdura insalata1
Sorprende molto il potere del limone, spesso sottostimato ma prezioso: contribuendo a convertire in forma solubile le tossine nell'acqua, ne favorsice l'eliminazione.
Se si punta a una dieta depurativa, magari in vista della festa dell'ultimo dell'anno, è bene limitare i carboidrati, non rinunciare all'olio ed escludere completamente l'alcool, che ha un alto indice glicemico.
Le tisane sono l'elisir naturale per avere un effetto detox: quella al finocchio è magica. Questo ortaggio ha capacità stimolanti nei confronti dello stomaco e dell'intestino. Per questo motivo la tisana al finocchio contrasta i problemi di digestione e il dolore addominale. Possiamo mettere a punto un infuso depurativo naturale, utilizzando 30 grammi di tarassaco, 30 grammi di finocchio, 30 grammi di carciofo e 10 grammi di menta.
La tisana alla betulla non è da meno: è drenante e per preparala ci servono 50 grammi di betulla, 50 di ortica essiccata e altri 50 di gramigna. Tutti questi elementi vanno lasciati in infusione in un litro di acqua bollente.

Dieta dopo Natale: le insalate.
Le insalate hanno effetti portentosi. Oltre ad essere molto versatili, permettono abbinamenti di ingredienti ideali per depurarsi e disintossicarsi di grassi accumulati durante pranzi e cenoni. L'insalata con avocado e arance ha la capacità di far bruciare i grassi senza dover rinunciare al gusto ed è perfetta per la dieta dopo Natale. L'insalata con chicchi di melograno e mela è una ricarica di vitamine del gruppo C e del gruppo B con alte azioni antiossidanti.

Dieta dopo Natale: la frutta.
Via libera a tutta la frutta di stagione, consumata a colazione e negli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio. Ricordatevi di non mangiare la frutta subito dopo il pranzo o la cena perché la sua tendenza alla fermentazione potrebbe crearvi una fastidiosa sensazione di gonfiore.

insalata verdure arancia

*Consulenza del dottor Mario Mariotti

Sabato, 17 Dicembre 2016 09:35

Natale 2016: i consigli per i regali etici

Il countdown al Natale è iniziato, e voi avete già pensato ai prossimi regali? Per il Natale 2016 largo spazio ai regali etici, no profit ed eco friendly, tutti termini che possono aiutare a comprendere quanto possiamo concretamente sostenere iniziative a favore di un basso impatto ambientale. E la vacanza eco-experiences l'avevate mai ipotizzata? 

Di Renata Gorreri

L'abitudine di fare i regali per Natale può diventare una "buona" abitudine, grazie alla possibilità di scegliere qualcosa di utile per sé e anche per gli altri.
Anche regalare un gioiello può quindi diventare l'occasione per partecipare, seppur indirettamente, ad un'iniziativa di solidarietà.

regali natale 2016 etici.0

È un grande piacere regalare moda griffata e magari anche vintage, alle amiche. E cosa c'è di meglio di servirsi presso un'esclusiva boutique no profit, dove grandi nomi della moda collaborano per sostenere iniziative di beneficienza? Il tutto magari ordinando comodamente online borse e capi firmati, a prezzi imbattibili, con la consapevolezza di essere utili per chi ha bisogno.

regali natale 2016 etici.1

Spesso si regala un bel cofanetto di prodotti cosmetici, ma l'amica vegan e animalista gradirà? Certamente, basta saper scegliere. Ci sono tante case cosmetiche rispettose di questa filosofia sempre più diffusa. Quindi nello scegliere il regalo potremmo orientarci verso quelle aziende che hanno la certificazione Safe Formula (cruelty-free e privi di prodotti animali). I pennelli per il trucco saranno rigorosamente in setole sintetiche, oppure una parte del ricavato delle vendite andrà a sostegno di un progetto per la protezione degli animali.

regali natale 2016 etici.2 

Potremmo anche prediligere i prodotti di quelle aziende che sostengono la messa al bando totale dei test cosmetici su animali, sia per quanto riguarda il prodotto stesso, che per le materie prime: totally cruelty-free. Oppure quelli delle aziende che sostengono la green chemistry ponendo una particolare attenzione all'ecologia, stampando etichette e cataloghi su carta riciclata.

regali natale 2016 etici.3
Anche regalare o regalarsi una bella vacanza in un luogo da sogno è un'ottima idea.
Anche in questo caso possiamo comportarci in modo eticamente ineccepibile: basta solo un po' di attenzione prima di prenotare.
È possibile trovare dei pacchetti di eco-experiences con un minimo impatto ambientale. Magari prenotando con le compagnie che dichiarano di utilizzare mezzi elettrici per gli spostamenti, oppure con quelle che hanno villaggi perfettamente e armoniosamente inseriti nell'ecosistema. Nel mondo esistono 147 strutture di lusso che aderiscono all'iniziativa Ecoluxury, quindi non è difficile scegliere.

regali natale 2016 etici.4 

Con un po' di anticipo......Buon Natale!

CREDTIS : - compralofferta.it – paperblog.com – vogue.it – pourfemme.it – beatydea.com – molu.it – millstore.it – luxstyle.it – eforpeople.com – nevecosmetics.it – organique.com – erbolario.com – bottegaverde.it – impressionidiviaggio.com – viaggidellelefante.it – forexinfo.it

Mercoledì, 14 Dicembre 2016 13:52

Natale in Festa a Carpi

Natale in Festa a Carpi - Nuovo appuntamento da giovedì 15 a domenica 18 dicembre con il mercatino di specialità artigiane e alimentari e con gli spettacoli. Tornano gli appuntamenti sul rialzato di piazza Martiri, con il mercatino di specialità artigiane e alimentari e gli straordinari eventi collaterali di street art, musica e ballo.

Carpi, 14 dicembre 2016

Dopo il grande successo riscosso durante lo scorso weekend, tornano gli appuntamenti con "Natale in Festa" a Carpi, il cartellone di eventi natalizi targato Sgp eventi, in collaborazione con il Comune di Carpi. 
Protagonista assoluto è il mercatino natalizio del rialzato di piazza Martiri, con artigianato di qualità, alimentare e tanto altro nelle tipiche casette di legno: presepi fatti a mano, formaggi del Val Camonica, prodotti del Sud Tirol come bretzel e strudel, mentre si degustano specialità finger food, come le frittelle di mele, e si sorseggia cioccolata calda e l'immancabile vin brulè, bevanda simbolo delle feste natalizie. Ogni fine settimana, fino al 24 dicembre, il mercatino si animerà con proposte sempre nuove, grazie anche al ricambio di alcuni espositori che offrirà maggiore possibilità di scelta al visitatore.

Il prossimo appuntamento con le casette di legno è da giovedì 15 dicembre a domenica 18, quando ad allietare l'atmosfera concorreranno anche alcuni straordinari eventi collaterali: dalle 16.30 alle 17.30, l'evento "Street Dance" e la suggestiva performance di Bijhoop, un team di ballerine che si esibisce in una danza acrobatica utilizzando hula hoop appesi. Dalle 17.30 alle 19.00 il rialzato verrà invaso dagli allievi e maestri della scuola Dima Dance; i giovanissimi ballerini allieteranno il pubblico con performance di break dance e capoeira. Inoltre per le strade del centro storico, dalle 15.30 alle 18.30, marcerà Triuggio Marching Band, collettivo composto da cinquanta elementi tra fiati, percussioni e Color Guards. Il gruppo attraverserà le vie della città suonando uno speciale repertorio con coreografie; anche il pubblico sarà protagonista, coinvolto dalle Color Guards, che avvalendosi di attrezzi coreografici come bandiere e fucili coloreranno e movimenteranno l'esecuzione del gruppo con allegri passi di danza. Una bella occasione per dedicarsi ai regali di Natale, gustare dell'ottimo cibo e assistere a spettacoli unici nel loro genere, che animeranno una delle piazze più belle d'Italia.

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

La tradizionale accensione dell'Albero di Natale in piazza Garibaldi, alla presenza del sindaco Pizzarotti, dell'assessore Casa e degli assessori di Asiago Dalle Ave e Stefani. L'accensione dell'albero di Natale è solo il primo degli appuntamenti speciali organizzati per la cittadinanza.

Parma, 9 dicembre 2016

Come da tradizione, ieri pomeriggio - 8 dicembre - si è acceso l'albero di Natale in piazza Garibaldi. L'abete, di circa 15 metri, è stato donato, come sempre, alla città di Parma dal Comune di Asiago e trasportato dalla ditta "Il parmense", che ha provveduto gratuitamente a farlo arrivare e ad innalzarlo nella piazza, ed illuminato grazie alla fornitura gratuita di energia elettrica di Iren.

Quest'anno fiocchi, fiocchi di neve, accompagnati da stelle, ghiaccioli e ornamenti composti in tubolare a formare gli addobbi color neve, risplendenti anche di giorno, per il "bianco Natale" della Piazza, curati dalla ditta Etabeta, che si sono accesi insieme alle luci bianche fredde che percorrono i rami dell'abete, sponsorizzato inoltre da Ascom, Intesa SanPaolo e Confesercenti. Presenti in piazza Garibaldi, insieme al sindaco Federico Pizzarotti, all'assessore Cristiano Casa e ai rappresentanti dell'Amministrazione Comunale, anche gli assessori del Comune di Asiago Egle Dalle Ave e Chiara Stefani, che hanno espresso la loro soddisfazione nel partecipare al momento.

La cerimonia di accensione dell'Albero è stata preceduta e seguita da due momenti musicali, a cura del coro Cai Mariotti, a intrattenere i tanti parmigiani presenti al momento con un repertorio di brani tipicamente natalizi e non.

Foto di Francesca Bocchia

albero natale piazza garibaldi parma 20160

albero natale piazza garibaldi parma 20161

albero natale piazza garibaldi parma 20163

albero natale piazza garibaldi parma 20164

All'interno della cornice di piazza Garibaldi, animata per il periodo delle feste da il gran mercato della biodiversità "Come una volta", l'accensione dell'albero di Natale è solo il primo degli appuntamenti speciali organizzati per la cittadinanza.

Domenica 11 dicembre infatti, a partire dalle 17, si svolgerà la celebrazione del primo anniversario dell'assegnazione dell'Unesco del riconoscimento 'City of Gastronomy', che si aprirà con la performance di luci e parole (a cura di Art Project) di Marco Nereo Rotelli. L'installazione "food is travel/travel is food" è ispirata ad un immaginario viaggio tra le Creative Cities of Gastronomy. Due attrici interverranno recitando antiche ricette in un gioco verbale e teatrale in modo da comporre una magica ricetta che ci ricorderà un altro viaggio da non dimenticare: quello della mente e dell'antica tradizione orale che trasmettevano i nostri avi. Verso le 18, il brindisi con i cittadini in piazza Garibaldi, dove sarà allestita una tavolata di 25 metri e si potranno assaggiare i prodotti offerti dai ristoratori parmigiani e infine, il concerto de I Profani con musica '70/'80.

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 4 di 7