Visualizza articoli per tag: Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po

Martedì, 16 Febbraio 2021 10:47

NON C’È PIÙ TEMPO

 

 

 1.png

Qualità dell’aria, urge intervenire con una “Intesa per l’Ambiente”.

Pubblicato in Ambiente Emilia

Il Segretario Generale dell'Autorità Distrettuale del fiume Po Meuccio Berselli invita, all’insegna della sicurezza, a scoprire peculiarità, piatti tipici e paesaggi che rendono unico, nel suo insieme, l’ambiente del Grande fiume.  

25 Comuni di Reggio Emilia e Parma, le due Province, Consorzi di Bonifica Parmense ed Emilia Centrale e altri enti territoriali tutti collegati al primo evento organizzato da Autorità Distrettuale del Fiume Po e Regione Emilia Romagna. Focus su criticità e valori dell’area per individuare la strategia condivisa di lungo periodo

AIPo e Autorità distrettuale del Po insieme nella “Giornata della Trasparenza” per far conoscere ai cittadini i progetti più importanti inerenti il Bacino del Grande Fiume

La prima sperimentazione scientifica di campionamento e provenienza delle microplastiche nel più lungo fiume italiano realizzata dall’Autorità Distrettuale del Fiume Po in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma, Arpa Daphne e AIPo. Il confronto con i grandi corsi d’acqua europei. Intervento del Sottosegretario all’Ambiente Morassut e del Segretario del Distretto Berselli 

Il vertice tra Ministero dell’Ambiente, Autorità Distrettuale del Fiume Po, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Parma e Comune di Parma ha concretizzato la strategia per la rifunzionalizzazione della struttura

Autorità Distrettuale del Fiume Po e Ministero dell’Ambiente: “Consumo di suolo e rischio alluvioni – scarsità e qualità della risorsa idrica: le nuove sfide per il Distretto idrografico del fiume Po”

Lunedì, 14 Settembre 2020 16:12

Berselli (ADBPO): "Si può fare di più"

Berselli (Autorità Distrettuale del Fiume Po-Ministero dell’Ambiente), “I deficit stagionali solo parzialmente compensati dalle piogge, ma si può fare di più e meglio per scongiurare la siccità ricorrente: ecco come” (Allegato Bollettino)

Pubblicato in Ambiente Emilia

Ulteriori investimenti del Consorzio sul territorio per migliorare la rete, la gestione e il risparmio della risorsa idrica. Quest’anno oltre 12 mila le richieste di irrigazione

Alcuni torrenti appenninici Parma, Baganza, Arda, Stirone, Crostolo, Tresinaro, Secchia, Panaro, Savio rientrano a quote superiori al DMV. Le precipitazioni, attese su Piemonte e alta Lombardia, porteranno ad un calo termico fino a 10 gradi, ancora sofferenza idrica nell’area romagnola e in quel del Lago Maggiore non beneficiate dalle recenti piogge. (Allegato il Bollettino)

Pagina 1 di 8