Visualizza articoli per tag: territorio Bore

Le atrocità dei partigiani slavi perpetrate ai danni di italiani, raccontate nel libro “Combattenti senza onore” presentato dall’autore, Gianfranco Stella, a Bore sabato pomeriggio scorso.

Pubblicato in Cultura Parma

Sabato 9 ottobre alle ore 17:00, a Bore presso la Sala conferenze ex colonia Leoni (in via Roma 83), sarà presentato l’ultimo saggio storico dello scrittore Gianfranco Stella, “Combattenti senza onore”, con la presenza dell’autore.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Montagna 2000 Spa ha inaugurato sabato 21 Agosto il nuovo pozzo nel comune di Bore, un’opera importante per la comunità e il territorio perché servirà a risolvere il problema della mancanza d’acqua, che si amplifica nella zona durante il periodo estivo quando le sorgenti sono in carenza e la richiesta è maggiore per l’aumento degli abitanti.

Pubblicato in Ambiente Parma

Borgotaro 23 novembre 2020 -. I Carabinieri della Compagnia di Borgo Val di Taro, nella giornata di ieri, nei servizi predisposti per verificare la corretta applicazione delle disposizioni per il contenimento del contagio da virus Covid-19 hanno sanzionato sei persone.

Pubblicato in Cronaca Parma
Sabato, 16 Maggio 2020 10:21

Asfalti in corso sulle strade provinciali

Partito ieri in Comune di Bore il primo di 4 interventi. Bertocchi: ”La Provincia non si ferma: gli uffici hanno espletato le procedure di gara durante le settimane scorse, nonostante l’emergenza Coronavirus.”

Parma, 15 maggio 2020 – E’ partito ieri il primo dei 4 interventi di ripresa delle pavimentazioni delle strade provinciali, che prevede un investimento complessivo di 1.200.000 euro.

Grande partecipazione di pubblico all'iniziativa targata Ugl, svoltasi a Bore. La presentazione del libro di Andrea Fòffano, autore del saggio "Segreti e Intelligence", ha visto, infatti, la partecipazione attiva di una folta platea, composta da cittadini di varie fasce d'età.

Ha aperto i lavori il segretario provinciale Ugl, Matteo Impagnatiello, che ha moderato l'evento ed ha evidenziato il ruolo fondamentale della cultura, come valore aggiunto e volano per lo sviluppo economico del Paese Italia.

È seguito l'intervento del "padrone di casa", il sindaco Diego Giusti, il quale ha ricordato la rilevanza dei casi trattati nella storia italiana, "dato che a scuola, ci si ferma alla seconda guerra mondiale, tralasciando, purtroppo, eventi a noi vicini".

È stata poi la volta della senatrice Maria Gabriella Saponara la quale, nel ribadire impegno ed attenzione per efficaci politiche a sostegno della cultura, ha sottolineato l'importanza della lettura, abitudine che, stando ai dati emersi dalle ultime ricerche di diversi istituti, ci vede tra gli ultimi in Europa.

Alla fine dell'avvincente esposizione di Andrea Fòffano, in cui l'autore del saggio ed esperto di intelligence ha snocciolato una notevole quantità di dati tecnici inerenti i casi trattati (Ustica, Giulio Regeni, Ilaria Alpi e Nicola Calipari), vi sono state domande del pubblico, a testimonianza dell'interesse dei casi esposti.

 

0f292991-b1ee-4ff6-aaa1-638513c18cc4.JPG

Pubblicato in Cultura Parma

Non sono storie qualsiasi. Sabato 12 ottobre, alle 17.00, presso la Sala civica ex colonia Leoni, in via Roma a Bore, verrà presentato il libro “Segreti e Intelligence”, con la presenza dell’autore, nonché del sindaco Diego Giusti e del senatore Maria Gabriella Saponara.

L’evento, promosso e moderato da Matteo Impagnatiello, segretario provinciale Ugl di Parma, è aperto a tutta la cittadinanza, per il taglio culturale dell’iniziativa. 

“Il libro narra quattro vicende che fanno parte della storia del nostro Paese: non sono storie qualsiasi, ma, visto che si attende ancora la verità, possiamo affermare che esse sono “misteri di Stato”, così dichiara Impagnatiello. “Ustica, Ilaria Alpi, Nicola Calipari e Giulio Regeni saranno i casi trattati, dietro i quali i servizi segreti dei vari Stati coinvolti hanno agito con diverse modalità. Si avrà l’occasione di ascoltare, direttamente dall’autore, i particolari dei fatti accaduti, con una informazione di dettagli accurata”.

L’evento che renderà meno misteriosi gli accadimenti della storia geopolitica nazionale.

 UGL_BORE_FOFFANO_2019.jpeg

Pubblicato in Cultura Parma

Un cartellone culturale di 25 spettacoli a ingresso libero, in 22 Comuni e altrettanti luoghi d'arte dell'Emilia più bella, che si dipana dalla provincia di Piacenza a quella di Parma, fino alle terre di Reggio Emilia. Ad aprire il sipario domenica 1 Giugno, ore 21.30 a Busseto (PR) nel cortile Rocca Municipale, sarà Tosca. 

Parma, 31 maggio 2014 - 

E' un "viaggio nell'anima del mondo" attraverso i suoni, la nuova dodicesima edizione della rassegna estiva Musica in Castello con Tosca - già vincitrice del Festival di Sanremo in coppia con Ron - che apre il carnet domenica 1 giugno alle 21.30 nel cuore delle Terre Verdiane: a Busseto (Pr) nel cortile della Rocca Municipale si alza, infatti, il sipario su un cartellone culturale di 25 spettacoli a ingresso libero, in 22 Comuni e altrettanti luoghi d'arte dell'Emilia più bella, che si dipana dalla provincia di Piacenza a quella di Parma fino alle terre di Reggio Emilia, senza dimenticare il cremonese, in Lombardia, con un paio di eventi. E poi soffiano, come un dono, le note d'estate, in notti di stelle dall'Appennino al Grande Fiume Po per tutti gli spettatori di Musica in Castello 2014.
Straordinari cantautori, grandi artisti, prestigiose orchestre, poeti del senso, funamboli della parola, istrioni dell'ironia e del non-sense e persino un grande regista Pupi Avati che sognava di diventare un clarinettista jazz: per loro si aprono i portoni di castelli, rocche, manieri, sagrati di pievi, corti di antiche barchesse, giardini di ville antiche, piazze e spazi inediti attraverso le Terre Verdiane.
Le canzoni di ieri, oggi e domani. Con l'energia graffiante di Irene Grandi, lo stile e l'intensità di Ornella Vanoni, il rock progressive degli UT New Trolls, la sorpresa swing ed il talento delle Sorelle Marinetti (ritornano in rassegna dopo il successo del 2013), il viaggio nella musica di Guccini con Danilo Sacco, la dichiarazione alla memoria di Lucio Dalla con la vocalità di Annamaria Castelli (con Simone Guiducci alla chitarra e Achille Succi al clarinetto), voci uniche in cartellone per eventi speciali, confezionati appositamente per questa dodicesima edizione di Musica in Castello.

Humour e teatro. La verve brillante che rasserena e l'ironia che fa riflettere con mattatori del palcoscenico quali Dario Vergassola e Giobbe Covatta (che più di una volta hanno detto sì a Musica in Castello) e le new entry Paolo Rossi, Raul Cremona, Gianni Fantoni e Jerry Calà che si susseguono in appuntamenti da non perdere. Sono in carnet anche la cantautrice Andrea Mirò ed il comico Alberto Patrucco, in un abbinamento originale.

La grande classica. Con l'Orchestra Sinfonica Esagramma che suona Grieg, Dvořák, Musorgskij e Stravinskij, l'Elise Hall Saxophone Quartet che festeggia i 200 anni di Mister Sax, la Spilmbrass che omaggia in un film-concerto le comiche di Charlie Chaplin e Stanlio e Olio, il sax contralto Marco Gerboni con il fisarmonicista Simone Zanchini. E ancora l'Orchestra Ventaglio d'Arpe con Serena Basaldella, tromba solista; in duo Marianna Sinagra al violoncello e Lorenzo Cossi al pianoforte; il regista Pupi Avati con i musicisti Babbini al clarinetto, Zanchini a pianoforte e fisarmonica, Merloni al contrabbasso; un trio eccezionale Davide Cabassi al pianoforte, Enrico Fagone al contrabbasso e Marco Pierobon alla tromba.

La danza. Data unica, attesissima, con i perfettissimi Imperfect Dancers Compagnia Balletto90 su coreografie di Valerio Iurato, Ermo Dako e Andrea Bibolotti che regalano da dodici anni un'anteprima nazionale al pubblico di Musica in Castello.

Il Folk. E poi la sorpresa ed il graditissimo ritorno in formazione completa (dopo il successo dello scorso anno) dei folk Mé, Pék e Barba con l'Associazione Bandistica Giuseppe Verdi di Busseto e l'arrivo attesissimo del cantautore irlandese Ray Heffernan con Roberto Broggi al violino.

Genius Loci. Nuove location ospitano quest'anno concerti ed eventi: l'obiettivo di Musica in Castello è da sempre valorizzare la scoperta, anche in senso turistico e culturale, delle bellezze storico-artistiche del territorio trasformandoli in luoghi dell'anima grazie alla musica. La rassegna farà tappa, allora, a Fontanellato (Pr) per la prima volta nel cortile interno Centro Cardinal Ferrari, tra le più importanti realtà specializzate per il recupero dei traumatizzati cranici e motori; a Castelnuovo Fogliani (Alseno, Pc) all'interno di Villa Sforza Fogliani; a Campagnola Emilia (Re), nel Parco di Villa Cottafavi; a Medesano (Pr), nella corte interna Azienda Monastero; a Polesine P.se (Pr), all'Antica Corte Pallavicina regno dello chef stellato Massimo Spigaroli; a Bore (Pr) in frazione Pozzolo, a Villa Conti; a Mezzani (Pr), al porto fluviale; a San Secondo Parmense (Pr) nel parco della piscina Acquablu; a Casalmaggiore (Cr), in Piazza;a Piadena (Cr), Chiostro del Palazzo Comunale; a Fontevivo (Pr), parco Ex Convento dei Cappuccini.
Non mancano poi gli spettacoli nelle Rocche del Circuito dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza: la Rocca Sanvitale di Fontanellato, il Castello Pallavicino di Varano de' Melegari, l'Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense, la Rocca Municipale di Busseto, piazza Berzieri a Salsomaggiore Terme davanti alle Terme Berzieri, gioiello italiano del Liberty, Castell'Arquato in piazza del Municipio all'ombra della Rocca Viscontea.
E poi le location da sempre fedeli alla rassegna Musica in Castello: a Roccabianca (Pr), nel Teatro Arena del Sole; a Rivergaro (Pc), nella corte interna Cantine Bonelli; a Zibello (Pr), in piazza Guareschi; a Fidenza (Pr), nella corte delle feste di Palazzo Orsoline.
Dopo il successo del 2013, confermata la direzione artistica di Marco Gerboni in staff con Piccola Orchestra Italiana. Gerboni firma quindi il cartellone 2014 di Musica in Castello con Enrico Grignaffini, da 12 anni anima della rassegna insieme a Giulia Massari.

Tra i sassofonisti più affermati in Europa, Marco Gerboni ha collaborato con le più importanti orchestre italiane, tra le quali l'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l'Orchestra della RAI di Torino, l'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia di Roma, l'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l'Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma. Marco Gerboni, si è diplomato a soli 16 anni con il massimo dei voti e la lode in sassofono presso il Conservatorio Rossini di Pesaro. Attualmente è docente di sassofono presso il Conservatorio di musica "G.Frescobaldi" di Ferrara.
Ha effettuato concerti in tutta Europa, Libano, Stati Uniti, Cina e Giappone. Ha tenuto corsi di perfezionamento e Master class a Portogruaro, Fermo, Asolo, Francoforte (Hochschule), Cordoba, Valencia em Granada (Conservatori di musica superiori) e presso l'Università di Denver (Colorado). Ha effettuato registrazioni discografiche per le etichette Emi, Delos, Stradivarius, Primrose Music e Pentaphon. Dal 1991 collabora con l'Italian Saxophone Quartet.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero. In caso di maltempo è sempre prevista l'opzione al chiuso.

Per informazioni sugli spettacoli: 
Piccola Orchestra Italiana
 +39 380.3340574
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.musicaincastello.it

(Fonte: ufficio stampa Piccola Orchestra Italiana)

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Giovedì, 09 Maggio 2013 15:49

Violenza sessuale su minorenne


Bore, 9 maggio 2013 -

Condannato a 3 anni e due mesi per aver intrattenuto una relazione con la figlia quindicenne della sua compagna, questa l'accusa mossa a carico di un 41enne.
L'uomo, originario di Bore, è stato denunciato dalla donna e l'imputazione che è scattata a suo carico è stata quella pesante di violenza sessuale su minorenne.

Pubblicato in Cronaca Emilia