Visualizza articoli per tag: fiori

Contest sui social a tema ambientale con l’hashtag #fidenzaflowerpark
Con la piantumazione del Giardino dei Tigli cresce l’impronta green

Pubblicato in Ambiente Parma
Venerdì, 12 Giugno 2020 12:36

Salotto in fiore a Maranello

(ingresso libero, orario continuato dalle 9 alle 20). Si potranno acquistare tantissime tipologie di piante e fiori, perfette per i giardini e gli spazi esterni come terrazzi, balconi e davanzali ma anche per la casa e gli spazi chiusi.

Domenica 14 giugno 2020, dalle 9 alle 20, Piazza Libertà a Maranello
A Maranello per la prima volta arriva l'appuntamento con la manifestazione che trasforma il centro storico in un giardino fiorito.

Pubblicato in Cronaca Parma

Apertura straordinaria, sabato 23 e domenica 24 marzo per l’Orto Botanico dell’Università di Parma e il Museo di Storia Naturale (via Farini 90) in occasione della manifestazione “Le violette di Maria Luigia”.

La manifestazione, aperta a tutta la cittadinanza, è organizzata dall’Ateneo in collaborazione con l’associazione “Amici dell’Orto Botanico di Parma” e prevede diverse attività:

 

Esposizione della collezione della violetta di Parma

Illustrazione botanica: Maria Elena Ferrari darà una dimostrazione di acquerello botanico dal vivo, nel pomeriggio di sabato e domenica

Dall’empirismo alchemico alla chimica del Profumo: il prof. Eugenio Valori attraverso una esperienza teorico-pratica illustrerà la macerazione, l’enflourage e l’estrazione dell’essenza della violetta di Parma (sabato dalle 10 alle 17)

Osservazioni al microscopio: i segreti di fiori e semi

Visite guidate: mattina ore 11 e pomeriggio ore 15

leviolettedimarialuigia_parma.jpg 

Guarda gli altri eventi di sabato 23 e domenica 24 marzo a Parma

Fonte: Università degli Studi di Parma

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Sabato 17 e domenica 18 marzo, da Piazza della Pomposa e fino a Piazza Roma. Torna la manifestazione che trasforma piazze e vie in un unico tappeto colorato, con varietà di piante e fiori tutte da scoprire.

 

Il centro storico invaso da gerani, gigli, fresie, camelie, tulipani, viole e primule. È uno spettacolo unico quello che si può ammirare a Modena in Fiore, la manifestazione florovivaistica che trasforma la città in un grande giardino a cielo aperto, come succede nelle grandi capitali europee.

Sabato 17 e domenica 18 marzo la magia rivivrà con 140 stand, tra floricoltori provenienti da tutta Italia ed espositori di artigianato e alimentare di qualità, formeranno un coloratissimo tappeto che da Piazza della Pomposa e via del Taglio si snoderà lungo via del Voltone, Largo San Giorgio, Piazza Matteotti e Piazza Roma.

Oltre a centinaia di varietà di fiori, piante da interni, da giardino e da frutto, erbe aromatiche, non mancheranno alcune rarità da non perdere, come peperoncini biologici certificati, iris in bulbi con varietà rare e ricercatissime, rose meilland certificate, alberi da frutto e meli antichi. Dalla Sicilia arriveranno piante di limone e arancio, dalla Toscana azalee e rododendri, e, ancora, Bonsai orientali e le preziose orchidee.

Inoltre gli appassionati dal pollice verde potranno trovare terricci e humus bio, per arricchire il proprio giardino.

Una delle caratteristiche che ha sempre contraddistinto la manifestazione è l'attenzione alle tendenze che negli anni si sono susseguite in materia di green style. Come l'abitudine di coltivare erbe aromatiche in casa, da utilizzare in cucina per preparare gustose pietanze: dal rosmarino al basilico, dal timo al coriandolo, passando per la salvia, la santoreggia e le tantissime varietà di menta, potranno tutte essere acquistate durante la due giorni.
Insomma, Modena in fiore è davvero per tutti, sia per gli appassionati del giardinaggio con il pollice verde, sia per il neofita che vuole approcciarsi per la prima volta al settore, senza necessariamente dover disporre di un giardino.

Questa storica manifestazione, nata quasi 20 anni fa, da Piazza Pomposa, si è allargata sempre di più, grazie ai modenesi e non solo, che l'apprezzano e la considerano tra le più belle manifestazioni di Modena.

Ampio spazio sarà dedicato inoltre all'artigianato di qualità, all'hobbistica e all'alimentare: in Piazza Matteotti sarà possibile trovare prodotti tipici di tutta Italia, artigianato a tema e attrezzature per il giardinaggio e per l'esterno casa, il cui percorso si snoderà anche in Piazza della Pomposa, piazza Matteotti e Piazza Roma.

Uno spettacolo da non perdere per tutti gli appassionati dal pollice verde, che potranno diventare protagonisti in prima persona grazie a una sfida fotografica: per partecipare, basta scattare una foto di Modena ricoperta dai tanti colori della manifestazione di primavera e postarla su Instagram con hashtag #modenainfiore. In palio c'è una profumatissima pianta offerta dall'organizzazione SGPeventi.

Per rendere ancora più emozionante l'atmosfera, SGP eventi, insieme a Modena Amore Mio, ha proposto a tutti negozianti del centro di partecipare all'evento creando vetrine ad hoc con allestimenti floreali, per una vera e propria sfida alla vetrina più bella della primavera. Una commissione incaricata sceglierà dieci tra le vetrine che hanno preso parte all'iniziativa e le fotograferà. Le foto verranno caricate sul sito della Gazzetta di Modena e verrà aperto un sondaggio al quale parteciperanno gli utenti del sito. Tra le tre foto più votate, l'autore della foto più votata verrà omaggiato con una splendida pianta.
La manifestazione si terrà anche in caso di pioggia.

Ingresso libero
Orario continuato dalle 9 alle 20

 

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Il posto delle Viole: Sabato 17 marzo riapre la serra storica del Giardino Ducale con la fioritura delle Violette di Parma. Per l'occasione all'interno della serra e negli spazi della Biblioteca di Alice si inaugura la mostra "Viola Segreta": un viaggio al microscopio per scoprire gli aspetti più nascosti di questo fiore.

 

Sabato 17 marzo alle ore 10.30 riapre la serra storica del Giardino Ducale con la fioritura delle piantine di Violetta di Parma che sono rimaste a dimora per tutto l'inverno.

Per l'occasione all'interno della serra e negli spazi della Biblioteca di Alice si inaugura la mostra "Viola segreta": un viaggio al microscopio per scoprire gli aspetti più nascosti di questo fiore.

Con l'utilizzo dello stereo-microscopio e del microscopio ottico sono state eseguite una serie di foto della Violetta di Parma a fiore doppio per scoprire gli aspetti più nascosti di questo fiore.
Al progetto hanno partecipato gli studenti in Biologia molecolare Antonio Graziani, Federico Passarelli, Giuseppe Samperi e Vittorio Neri.

La Violetta di Parma, tradizionalmente utilizzata per produrre il profumo omonimo, è una varietà di viola che mostra caratteri intermedi fra Viola odorata e Viola suavis e la cui origine filogenetica è ancora incerta. Il fiore estremamente doppio, manca di strutture fertili, stami e pistilli, trasformati in petali e si propaga essenzialmente per via vegetativa.

Dettaglio_petali_Violetta_di_Parma.jpg

La mostra è curata dall'Associazione Parma Color Viola in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Parma e con l'Unità di Biologia Evolutiva e Funzionale del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell'Università di Parma (si ringraziano in particolare Anna Torelli, Lucia Dramis e Corrado Zanni).

La mostra resterà aperta da sabato 17 marzo fino a metà maggio.

Inoltre a partire dal weekend del 17 e 18 marzo, per tre fine settimana consecutivi, riprenderanno alla Biblioteca di Alice le attività di osservazione scientifica a cura di Livia Ottaviani, di "fantasia olfattiva" a cura di Mouillettes & Co e i corsi disegno botanico a cura di Maria Elena Ferrari, promossi dall'Associazione Parma Color Viola.

Info e prenotazioni corsi: 340/2411442 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Maria Elena Ferrari
Biologa, lavora free lance anche come illustratrice Naturalistica, coniugando nella professione le sue due grandi passioni: disegno e natura. E' stata selezionata fra i finalisti del "BBC Wild life Artist of the Year 2012"e nel 2013 e 2015 fra i finalisti del "Wildlife Artist of the Year". Da quasi 20 anni tiene corsi di disegno naturalistico per avvicinare le persone a questa particolare forma d'arte. Ha in attivo una cinquantina di pubblicazioni e numerose mostre sia personali che collettive anche all'estero.

Livia Ottaviani
Presidente degli amici dell'Orto Botanico è attiva nell'ambito dell'Associazione Empirica officina di Scienze e Arte costituita a Parma nel 2010. Questa Associazione ha come finalità di promuovere e diffondere
la cultura scientifica realizzando attività didattico-divulgative che avvicinino la comprensione delle scienze in modo piacevole e rigoroso. I loro professionisti esperti di didattica, divulgazione e formazione progettano
e realizzano attività di laboratorio rivolte alle scuole e ad un pubblico più vasto.

Mouillettes & Co
Nata nel 2004 dalla passione ed esperienza di Maria Grazia Fornasier nella profumeria, è una realtà unica in Italia che sviluppa propri percorsi in expertise, formazione, eventi ed esperienze legati all'olfatto. Per offrire la massima qualità Mouillettes & Co ha sviluppato rapporti di partnership con Cinquième Sens assicurandosi l'esclusiva per l'Italia del Methode Cinquième sens. Al team iniziale si uniscono oggi Elena Scotti, Emanuela Rupi e Sara Ravo. "Fantasia olfattiva" è un percorso divertente ed istruttivo che coinvolge adulti e bambini alla scoperta di note profumate che sono fonte di emozioni e stupore. Mouillettes & Co guiderà questa esperienza offrendo la possibilità di immergersi in magiche atmosfere con un incontro interattivo con i partecipanti.

Programma

Sabato 17 marzo
Inaugurazione Ore 10.30
Apertura Guardiola 10/13 15/18
Visita Serra e Mostra 10-13 15-18
Corso di Disegno Botanico 12.00/13.30
Attività di Osservazione Scientifica 11.00/13.00
Fantasia Olfattiva 12.00/13.30

Domenica 18 marzo
Apertura Guardiola 10/13
Visita Serra E Mostra 10-13
Corso di Disegno Botanico 11.00 /12.30
Attività di Osservazione Scientifica 11.00/12.30
Fantasia Olfattiva 11.00/12.30

Venerdì 23 marzo
Apertura Guardiola 10.00/13.00

Sabato 24 marzo
Apertura Guardiola 10.00/13.00
Visita Serra e Mostra 10.00-13.00
Fantasia Olfattiva 12.00/13.30
Attività di Osservazione Scientifica 11.00/13.00

Domenica 25 marzo
Apertura Guardiola 10.00/13.00
Visita Serra e Mostra 10.00/12.30
Fantasia Olfattiva 11.00/12.30
Attività di Osservazione Scientifica 11.00 12.30

Venerdì 30 marzo
Apertura Guardiola 10.00/13.00

Sabato 31 marzo
Apertura Guardiola 10.00/13.00
Visita Serra e Mostra 10.00/13.00
Corso di Osservazione Scientifica 11.00 /13.00
Corso di Disegno Botanico 12.00/13.30

Domenica 1 Aprile (Pasqua)
Apertura Guardiola 10.00/13.00
Visita Serra e Mostra 10-12.30

Fiore_Violetta_di_Parma.jpg

 

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Bologna. Da venerdì 15 a domenica 17 settembre nelle piazze Minghetti e del Francia.  Quinta edizione della manifestazione che porta in centro le eccezionali fioriture autunnali e invernali, tutte da scoprire

11206069 824217400960722 4364244696673780652 nPiazza Minghetti e Piazza del Francia di nuovo invase da colori, profumi e sapori d'autunno, grazie alla quinta edizione di Bologna in Fiore, la manifestazione florovivaistica organizzata da SGP en plein air. Venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 settembre il capoluogo felsineo tornerà ad essere la capitale dello shopping "green" e salutare: fare giardinaggio, si sa, fa bene all'umore e combatte l'ansia.

E a Bologna in Fiore sarà possibile trovare tutto l'occorrente per trasformare la propria casa in un bellissimo giardino con piante e fiori insoliti, o in un goloso orto, da cui attingere per arricchire pranzi e cene: non c'è bisogno di avere il pollice verde, bastano volontà e amore per la natura e il verde. Ancora una volta, teatro della manifestazione saranno due tra le piazze più eleganti di Bologna, recentemente riqualificate e impreziosite dalla presenza delle boutique del fashion made in Italy. Giunta alla quinta edizione autunnale, la kermesse è il punto di riferimento obbligato per tutti gli appassionati del verde, ma anche per i semplici curiosi che desiderano approcciarsi per la prima volta al giardinaggio casalingo fai da te.

L'edizione autunnale ha riscosso subito successo grazie alle sue particolarità: è difficilmente immaginabile il numero di fiori e piante che sbocciano in autunno, stagione che nell'immaginario collettivo non è tradizionalmente associata alla fioritura.

Ma non è affatto così: a Bologna in Fiore si potranno scoprire tantissime piante insolite, che fioriscono per tutto l'inverno, come ad esempio i Settembrini, le begonie e il ciclamino, una delle più diffuse piante da appartamento. Vive 4-5 anni e i suoi inconfondibili fiori sbocciano per tutto l'inverno, fino ad aprile. Da citare anche le camelie, altra specie con fioriture autunnali e invernali e che sarà possibile acquistare nella tre giorni bolognese: dalla Camelia sasanqua originaria dell'isola giapponese di Okinawa alla Camelia oleifera, che in pieno inverno produce numerosissimi fiori bianchi.

Tra le varietà più particolari che si potranno trovare solo a Bologna in Fiore c'è la Pitaya o frutto del drago. La Pitaya appartiene alla famiglia delle cactacee, sviluppa un grande fiore e generalmente fiorisce di notte. Il frutto, detto frutto del drago, ha la forma allungata con polpa cremosa dal gusto tra il kiwi e la pera ed è ricco di vitamine e proprietà benefiche.

Si potranno inoltre acquistare piante mediterranee come Cicas, Kenzie e Fico d'India, e piante da frutto, molto ricercate per gustare prelibatezze come fragole e ribes, aranci e limoni dalla Sicilia direttamente a casa.

E ancora la Calendula, le Aloe, le Tillandsie, perenni che vivono anche in interno, la Calancola, le vere Stelle Alpine e la ormai famosa Sanseveria e ancora piante perenni come: Physalis fiorentina, Echeveria Osata e Clematidi.

Non mancheranno le erbe aromatiche biologiche, negli ultimi anni una vera e propria scoperta per il grande pubblico. A Bologna in Fiore sarà possibile trovare oltre 140 tipi: dalle 30 varietà di peperoncino alla salvia, dalle fiorite santoreggia alla menta della Val d'Aosta e quella marocchina, dalla piperita alla spicata, il raperonzolo, l'erba caccialepre, l'alchemilla, e tantissime altre, per avere sempre sul proprio balcone o giardino erbe aromatiche pronte da cogliere per dare un tocco in più alla propria cucina.

Tra le novità spiccano i bonsai, che tornano a grande richiesta, le piante carnivore, che si nutrono di insetti e che fungono anche da deterrente contro zanzare e moscerini, la Tuberosa, pianta mediterranea dal fiore bianco candido che si adatta bene anche in altre zone, e le aloe, dalle proprietà terapeutiche.

Bologna in Fiore non è solo fiori: selezionatissimi stand, uguali a quelli utilizzati nei mercati dei Paesi del Nord Europa, proporranno eccellenze gastronomiche provenienti da diverse regioni d'Italia e prodotti di artigianato per la casa e per la persona, rigorosamente Made in Italy di elevata qualità.

Ingresso gratuito
Orario continuato dalle 9 alle 20

Per info:
SGP en plein air
tel. 059 643664
fax 059 643665

Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

Alla fiera di Modena il 4 e 5 marzo è in scena "Verdi passioni", la mostra mercato del vivere verde. Un evento dedicato ai fiori e a tutto quello che gravita attorno al mondo del verde e del giardinaggio. In contemporanea "Animali dal mondo".

di Alexa Kuhne

Modena, 18 febbraio 2017

La natura, la sua rinascita, l'ispirazione che dona a mani creative e talentuose.
In sintesi è questo il senso di "Verdi passioni", l'evento dedicato ai fiori e a tutto quello che gravita attorno al mondo del verde e del giardinaggio.
In contemporanea, alla fiera di Modena, il 4 e il 5 maggio, ci sarà anche "Animali dal mondo".
In fiera, tripudi di piante e di fiori, ma anche manufatti, piccole opere dell'ingegno, collegate a un mondo sempre più 'green'.
Non solo piccole aziende a conduzione familiare, specializzate in produzioni particolari, come quelle delle piante aromatiche, o piccoli gioielli della floricoltura italiana, ma anche artigiani che creano opere d'arte collegate al mondo in verde. 

Ogni creativa proporrà, infatti, i propri manufatti e svolgerà un corso a tema.
Come l'abile e fantasiosa Daniela Marchini, veneziana doc, ospite, insieme ad altre creative, dell'azienda " L 'ippocastano " che si occupa della coltivazione e vendita di Rose antiche.

Daniela Marchini evento modena

Il titolo del corso di Daniela Marchini, abilissima creatrice di preziosi bijoux con materiali e metodi di lavorazione antichi, sarà "Una rosa al collo": un'ora per insegnare a creare una rosa in stoffa utilizzabile come ciondolo. 

corsogioiellievento modena corso gioiellievento modena

Così come a "Verdi Passioni" torna Maria Angela Palmieri, fondatrice dell'Ippocastano con l'iniziativa "A spasso tra le rose": lezioni di potatura, preziosi suggerimenti per la coltivazione e corsi creativi a tema

corso fiori eventi modena

                       le organizzatrici di "A spasso fra le rose", Cinzia Bondi e Maria Angela Palmieri

L'iniziativa avrà poi un seguito il 20 e 21 maggio a Casinalbo di Formigine proprio nel bellissimo roseto di Maria Angela Palmieri, per la nona edizione di "A spasso fra le rose", mostra mercato con eccellenze artigiane provenienti da tutta Italia.
Ma "Verdi passioni" sarà molto altro ancora perché all'interno del polo fieristico modenese sarà presente anche "Animali dal Mondo", un'area espositiva e di vendita dedicata agli animali, esotici e da compagnia, e ai prodotti per la cura e l'allevamento
L'obiettivo è anche quello di sensibilizzare il pubblico all'acquisto consapevole, di informare e responsabilizzare chi decide di introdurre un animale in famiglia.
L'evento si avvale infatti della presenza e della collaborazione di medici veterinari e delle associazioni che tutelano il benessere degli animali, a disposizione gratuitamente per consulenze sulla corretta gestione degli animali da compagnia in ambiente domestico, per visite veterinarie per gli animali acquistati in fiera.
Ci saranno recinti, box a terra e cibo fresco, e la salute degli animali sarà monitorata costantemente dal medico veterinario responsabile.

verdipassioni modena

Pagina Facebook "Verdi Passioni"

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Un incantevole manto di foglie accompagna l'ingresso in questa piccola e accogliente realtà del centro di Parma. "Il calpestio mi ricorda l'infanzia nei boschi" - ci svela Dephine, titolare del negozio Jardin de Delphine, che per alcuni giorni ha ornato di foglie dai colori autunnali l'intero pavimento.

17112016-DALPHINE FIORI 032

Di origine belga ma trasferita a Parma per amore, Delphine si porta dentro il ricordo nostalgico per la natura incontaminata e lussureggiante del suo Paese.

Dopo aver conseguito il diploma 'master florist', più conosciuto come 'floral designer' e uno stage nella città di Gent, a nord di Bruxelles, presso il 'Bloemen Volckaert' - che tiene a ringraziare - ha finalmente realizzato il sogno di aprire il suo negozio. Le Jardin de Delphine è una piccola realtà nel centro di Parma dove Delphine, unisce alla grande creatività, l'amore per i fiori e per la natura, realizzando con maestria e passione composizioni floreali classiche e innovative, semplici e ricercate.

17112016-DALPHINE FIORI 017

17112016-DALPHINE FIORI 022-Modifica

17112016-DALPHINE FIORI 056

Tutte le foto di Francesca Bocchia a fondo pagina 

Pubblicato in Cronaca Parma
Sabato, 10 Settembre 2016 09:34

Nuova edizione di Modena in Fiore

A Modena tutti i colori dell'autunno. Oggi e domani la nuova edizione di Modena in Fiore: in corso Canalgrande fiori, piante di ogni tipo e centinaia di varietà di erbe aromatiche.

Modena, 10 settembre 2016

Chi non vorrebbe avere un giardino o un balcone fiorito anche di inverno? Niente di più facile, con Modena in Fiore, la coloratissima manifestazione in programma oggi, sabato 10 e domenica 11 settembre, in Corso Canalgrande. Organizzata da SGP en plein air, in collaborazione con il Comune di Modena, la kermesse florovivaistica è giunta alla quarta edizione autunnale. Un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati dal pollice verde e per i curiosi, che potranno contare su una offerta variegata e insolita: in autunno fioriscono tantissime piante ed è il periodo perfetto per le erbe aromatiche, presenti a Modena in Fiore in oltre 140 tipi. Anche quest'anno la manifestazione si arricchisce di espositori e proposte: non solo fiori, piante da frutto e grasse, piante da appartamento e da esterno, ma anche l'artigianato artistico a tema e il mercatino alimentare dei prodotti tipici.

Non una semplice replica dell'edizione primaverile dunque, che si svolge da oltre 15 anni, ma una vera e propria mostra mercato a cielo aperto con le varietà più interessanti e insolite che l'arrivo dell'autunno porta con sé. E che fioriscono per tutto l'inverno, come ad esempio il bellissimo ciclamino, una delle più diffuse piante da appartamento. Il ciclamino vive 4-5 anni e i suoi inconfondibili fiori sbocciano per tutto l'inverno, fino ad aprile. Da citare anche le Camelie, altra specie con fioriture autunnali e invernali e che sarà possibile acquistare a Modena in Fiore: dalla Camelia sasanqua originaria dell'isola giapponese di Okinawa alla Camelia oleifera, che in pieno inverno produce numerosissimi fiori bianchi. Non mancheranno le erbe aromatiche, negli ultimi anni una vera e propria scoperta per il grande pubblico. A Modena in Fiore sarà possibile trovare oltre 140 tipi: dalle 30 varietà di peperoncino alla salvia, dalle fiorite santoreggia alla menta della Val d'Aosta e quella marocchina, dalla piperita alla spicata, il raperonzolo, l'erba caccialepre, l'alchemilla, e tantissime altre, per avere sempre sul proprio balcone o giardino erbe aromatiche pronte da cogliere per dare un tocco in più alla propria cucina.

Quest'anno il programma della manifestazione si arricchisce di un evento collaterale, ovvero la lezione a cura del Maestro Carlo Pagani dal titolo "In estate prepariamo l'orto per l'inverno – I trucchi del mestiere del Maestro Giardiniere": l'appuntamento è per domenica 11 settembre alle ore 11 presso lo stand ColtiviaMo, all'angolo con via Università.
Grazie al successo consolidato nelle passate edizioni, la manifestazione si arricchisce ed è in continua espansione: gli espositori sono stati scelti attraverso un'accurata selezione, al fine di offrire la massima varietà; dall'appassionato con l'hobby del giardinaggio al meno esperto, tutti potranno trovare la pianta o il fiore adatto alle proprie esigenze.

Ingresso libero
Orario continuato dalle 9 alle 19.30
Per info: www.modenainfiore.it 

Pubblicato in Dove andiamo? Modena

Grande successo per "Nel segno del Giglio", la mostra mercato del giardinaggio di qualità, giunta alla sua 23esima edizione svoltasi alla Reggia di Colorno.

Parma, 26 aprile 2016

Si è conclusa ieri la 23esima edizione di "Nel segno del Giglio", svoltasi nel segno di Maria Luigia, la duchessa di Parma con la passione per fiori e giardini.
La grande mostra mercato si è snodata fra il cortile interno della Reggia di Colorno, lungo i viali del parterre firmato da Le Notre e fra gli spazi del grande parco romantico.

Foto ph. Francesca Bocchia

24042016-Festa dei fiori Colorno2016 014 rid

24042016-Festa dei fiori Colorno2016 053 rid

24042016-Festa dei fiori Colorno2016 066 rid

24042016-Festa dei fiori Colorno2016 015 rid

24042016-Festa dei fiori Colorno2016 020 rid

Tutte le foto nella galleria in fondo alla pagina 

 

Pubblicato in Cronaca Parma