Visualizza articoli per tag: Territorio San Secondo

Parma, 29 ottobre 2013
 
San Secondo – Falsi operatori della Casa della Salute cercano di ottenere appuntamenti al domicilio dei cittadini -
L'AUSL informa le forze dell'ordine e avvisa: "Non si tratta di personale sanitario e autorizzato".
In questi giorni, diversi assistiti di medici di famiglia della Casa della Salute di San Secondo hanno segnalato di aver ricevuto telefonate da presunti operatori della struttura sanitaria. Con la scusa di avere informazioni generiche su stato di salute e abitudini alimentari, i sedicenti operatori sono in cerca di un appuntamento a domicilio.
L'Azienda USL di Parma, che ha informato le forze dell'ordine, invita i cittadini a non fornire alcuna informazione e nemmeno ad accettare visite a casa: queste persone non sono dipendenti della Casa della Salute, né sono autorizzate dall'Azienda USL a svolgere tale attività.
Gli operatori dell'Azienda USL sono sempre muniti di apposito cartellino di riconoscimento, vanno a casa degli assistiti solo per interventi assistenziali richiesti dal paziente o suo familiare.
Può accadere che operatori dell'AUSL chiamino a casa degli utenti nell'ambito di determinati progetti, per realizzare la cosiddetta "medicina pro-attiva": si tratta sempre di richieste di informazioni specifiche su patologie o necessità dell'assistito, non per avere appuntamenti al domicilio. In caso di dubbi, è utile rivolgersi al proprio medico di famiglia, sempre informato sui progetti di prevenzione e di cura aziendali.
 
(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)
Parma, 25 ottobre 2013
 
 "L'anziano fragile e i percorsi assistenziali integrati" è il tema affrontato all'appuntamento mensile con "Il tè del giovedì", l'incontro di educazione sanitaria organizzato dall'Azienda USL di Parma, Nucleo Cure Primarie di San Secondo. Una serie di incontri iniziati nel 2011 e svolti nella Casa della Salute di San Secondo, per avvicinare i partecipanti al mondo della prevenzione e della tutela della salute, grazie ad incontri aperti a tutti ad ingresso gratuito, che hanno preso come simbolo l' usanza del tè delle cinque. Un modo nuovo per dare utili informazioni, educare alla prevenzione e alla tutela della salute e implementare il clima di fiducia tra professionisti sanitari e cittadini.
Il 31 ottobre, con inizio alle ore 17, nella biblioteca della Casa della Salute, interviene la geriatra Palma Padula.
L'ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare. Come d'abitudine, sarà offerto il tè.
Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
(Fonte: Ufficio stampa Ausl Parma)
Pubblicato in Dove andiamo? Emilia
Parma, 19 settembre 2013 -

Il 26 settembre l' incontro di educazione sanitaria organizzato dall' AUSL di Parma, alla Casa della Salute di San Secondo dal titolo "Camminare fa bene, insieme è più divertente" -
Continua per il terzo anno consecutivo la rassegna "Il tè del giovedì", un' iniziativa di educazione sanitaria organizzata dall' AUSL di Parma. Una serie di incontri iniziati nel 2011 e svolti nella Casa della Salute di San Secondo, per avvicinare i partecipanti al mondo della prevenzione e della tutela della salute, grazie ad incontri aperti a tutti ad ingresso gratuito, che hanno preso come simbolo l' usanza del tè delle cinque. Un modo nuovo per dare utili informazioni, educare alla prevenzione e alla tutela della salute e implementare il clima di fiducia tra professionisti sanitari e cittadini.

Il prossimo appuntamento si terrà il 26 settembre, con inizio alle ore 17 e condurrà Emanuela Dallatana, responsabile del progetto PassiOn per Fondazione Sport Parma, con un intervento dal titolo "Camminare fa bene, insieme è più divertente".

L'ingresso è gratuito e come d'abitudine, sarà offerto il tè.
Per informazioni: tel. 0521.371790, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
(Fonte: ufficio stampa Ausl di Parma)
Pubblicato in Dove andiamo? Emilia

 

Parma, 27 giugno 2013 -


L'iniziativa coinvolge cinque Case della Salute provinciali (Colorno, Busseto, S.Secondo, Langhirano e Medesano) ed è realizzata con il supporto incondizionato di Janssen Italia -

Pagina 9 di 9