Visualizza articoli per tag: Territorio Berceto

Sempre alta l’attenzione da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Parma nel controllo del territorio. Questo fine settimana oltre a perseguire reati predatori e di spaccio di sostanze stupefacenti i Carabinieri delle Compagnie di Parma, Fidenza, Salsomaggiore Terme e di Borgo Val di Taro supportati dai colleghi del Nucleo Antisofisticazione e Sanità e dal Nucleo Ispettorato del Lavoro sono stati impegnati in un controllo straordinario del territorio per verificare la corretta applicazione della normativa per prevenire il contagio da COVID-19.

Pubblicato in Cronaca Parma

Borgotaro 25 novembre 2020 -. I Carabinieri della Compagnia di Borgo Val di Taro, nella giornata di ieri, nei servizi predisposti per verificare la corretta applicazione delle disposizioni per il contenimento del contagio da virus Covid-19 hanno sanzionato 2 persone.

Pubblicato in Cronaca Parma
Domenica, 01 Novembre 2020 14:49

Langhirano News chiuso per Covid-19

In molti hanno partecipato all'appello lanciato dalla web tv, che da tre settimane ha inoltre aperto una stretta collaborazione con il TG Parmense visibile al canale 88 del digitale terrestre.

Pubblicato in Costume e Società Parma

Parma 30 ottobre 2020 – Bloccato e arrestato da una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Berceto (PR) su un pullman di linea Roma – Bologna - Genova, nei pressi del casello di Berceto;

Pubblicato in Cronaca Parma

Territorio. L'assessore Corsini nel parmense: Pontremolese e Via Francigena, interventi per circa 172 milioni di euro. Corsini: "Risorse fondamentali. Fondi nazionali che dimostrano il ruolo strategico dell'Emilia-Romagna e che si aggiungono al costante impegno della Regione sul territorio"

Dopo la sospensione dovuta all’emergenza sanitaria per coronavirus. E’ un’iniziativa dell’Azienda sanitaria in collaborazione con l’Unione Comunale Valli Taro e Ceno.

Pubblicato in Salute e Benessere Parma

Berceto 25 giugno 2020 - Il giardino del Municipio di Berceto ha ospitato, lo scorso 25 giugno, un importante incontro con i massimi esponenti delle organizzazioni imprenditoriali.

Pubblicato in Economia Parma

Di Nicola Comparato  Berceto 13 gennaio 2020 - Che il sindaco Luigi Lucchi di Berceto faccia discutere e che faccia notizia è una cosa all'ordine del giorno. In caso contrario ci si dovrebbe preoccupare. Dopo il successo strepitoso della sua ordinanza natalizia, il primo cittadino torna a far parlare di sé per un fatto che ha suscitato polemiche: la visita a Berceto di Matteo Salvini, una visita che non tutti hanno gradito. Fascista e razzista gli appellativi rivolti al sindaco, che nella giornata di lunedì 13 gennaio ha incontrato Fabio Rainieri (capolista della Lega per le Regionali in Emilia Romagna) e Matteo Salvini per consegnare copia della delibera, del Consiglio Comunale n. 82 del 18 dicembre 2019 OGGETTO: “Approvazione ordine del giorno relativo alle richieste e proposte per il Comune di Berceto e le Terre Alte da inoltrare ai Candidati Presidenti Regione Emilia Romagna in vista delle elezioni regionali del 26 gennaio 2020”.

Luigi Lucchi, che ribadisce il suo sostegno all'attuale Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, così risponde su Facebook in merito agli attacchi ricevuti:

"Tutta questa gente, direi ciarpame, ingolfa di consensi Salvini, pensando il contrario e insulta, di gusto, chi fa politica e può ridurre, come spero, i suoi voti, il 26 gennaio.
Per il bene di Berceto, infatti, va votato Stefano Bonaccini.
Chi vota Lega è giusto che voti Fabio Raineri
C’E’ IL VOTO DISGUNTO.
Io dico questo da anni, mesi, giorni e non mi stanco di ripeterlo ma è veramente dura arginare Salvini con tutti i consensi che gli portate voi ANTISALVINIANI".

Pubblicato in Cronaca Parma

Importante iniziativa del primo cittadino del comune di montagna più vicino al mare il 19 gennaio 2020 a Berceto.

Di Nicola Comparato 31 dicembre 2019 - "La mia libertà equivale alla mia vita", così recita l'epitaffio sulla lapide di Bettino Craxi, leader socialista sepolto nel cimitero di Hammamet in Tunisia. Per il ventennale della sua morte, il Sindaco Luigi Lucchi di Berceto ha deciso di ricordare lo statista con un'intera giornata dedicata a lui. Con molti giorni di preavviso rendiamo pubblica la notizia per far sì che tutte le persone di Parma e provincia interessate possano mettersi in contatto col sindaco per partecipare, per avere maggiori informazioni e in alternativa dare il proprio contributo nell'organizzazione dell'evento.

Pubblichiamo qui un post dal profilo Facebook del sindaco socialista Luigi Lucchi di Berceto:

"QUI BERCETO: GRANDI ELOGI E GRANDI INSULTI PER LA GIORNATA CHE DEDICO, COME LUIGI LUCCHI, COME SOCIALISTA, A BETTINO CRAXI IL 19 GENNAIO A BERCETO.

PS: Ai tempi in cui Craxi "comandava" davvero nel PSI (1976/1992) come militante ero schierato nella minuscola corrente di Michele Achilli uno dei pochi oppositori di Craxi. Nel 1992 vedendo i tradimenti vergognosi di tanti che da Craxi avevano ottenuto tutto, sono diventato CRAXIANO. Sono convinto Craxiano e lo ritengo un grande Socialista, un grande Italiano e un grande politico che amava, per davvero, l'Italia e il suo Popolo. Dopo di lui solo politicanti che hanno svenduto l'Italia e reso schiavo il Popolo Italiano."

Il link del profilo Facebook di Luigi Lucchi: https://www.facebook.com/luigi.lucchi.5 

 FB_IMG_1574532276242.jpg

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Ordinanza natalizia dell'imprevedibile Luigi Lucchi Sindaco di Berceto: 

"Guardate tutto il bello che c'è nelle persone! Riempite di gioia tutti quelli che incontrate!" (Luigi Lucchi Sindaco di Berceto)

Di Nicola Comparato - Qualcuno li chiama "deliri da sindaco", qualcun altro "pagliacciate", sta di fatto che in realtà ci troviamo dinanzi ad un vero e proprio genio della politica parmense. Dopo il funerale a Paperon de Paperoni, le foto in mutande, la cittadinanza onoraria ad Abdullah Ocalan e ai Lakota Sioux e via discorrendo, il Sindaco Luigi Lucchi di Berceto è tornato a far par parlare di sé con un comunicato che invita le persone ad essere "più buone". Lo scritto è indirizzato alle Forze dell'ordine del territorio ed al Prefetto di Parma ed ha richiamato l'attenzione di molte testate giornalistiche.

Riproponiamo qui il documento originale.

 

received_574368490053151.jpeg

Pubblicato in Cronaca Parma
Pagina 1 di 7