Visualizza articoli per tag: Eventi Reggio Emilia

Torna l'appuntamento per i più golosi e curiosi: dall'8 al 10 Aprile a Reggio Emilia si svolgerà “In Food We Truck”, il festival itinerante dedicato allo street food che coniuga cultura del buon cibo con la voglia di scoprire le tipicità regionali.

Reggio Emilia, 02 Aprile 2016 -

Torna un appuntamento imperdibile per golosi e curiosi food lovers: dall'8 al 10 aprile Reggio Emilia sarà “In Food We Truck”, l'evento interamente dedicato allo street food.

La location è quella classica delle passate edizioni,Viale IV Novembre, proprio di fronte alla Stazione. Inizia da qui, proprio da Reggio Emilia, il tour di questo festival dello street food che girerà l'Italia nel corso dell'anno. Un appuntamento unico nel suo genere che vedrà presenti i migliori food truck italiani, pronti a servire specialità enograstronomiche tipiche e deliziare i palati degli avventori. Ma questi tre giorni non saranno solo cibo, sarannocultura del cibo, alla scoperta di tradizioni, storie curiose e bontà regionali. A completare l'evento, un ricco programma di eventi collaterali che animeranno questo secondo weekend di aprile: intrattenimento per bambini, musica e creatività.

Insomma, tutto quello che rappresenta aggregazione e relax: una cultura itinerante capace di regalare esperienze nuove anche con un occhio attento al portafogli.

Per maggiori info www.infoodwetruck.net

 

 

Giovedì, 24 Dicembre 2015 23:46

Buon Natale Reggio Emilia!

Buon Natale Reggio Emilia! - Buone Feste... a tutta l'Emilia & dintorni ovviamente. Un Sereno Natale a tutti i nostri lettori e sostenitori con un grazie di cuore da parte di tutti i collaboratori di Gazzetta dell'Emilia & dintorni.

Un Sereno Natale a tutti i nostri lettori e sostenitori con un grazie di cuore da parte di tutti i collaboratori di Gazzetta dell'Emilia & dintorni.

Emilia buon Natale5

Pubblicato in Religione Reggio Emilia

Venerdì 4 dicembre nella Sala del Tricolore di Reggio Emilia, incontro dal titolo "Contrastare nuove mafie e terrorismo": ospiti i magistrati Scarpinato e Capaldo per un'iniziativa gratuita ed aperta alla cittadinanza in cui si tratterà il tema della criminalità organizzata partendo dal caso del processo "Aemilia". Interverrà anche Carlo Lucarelli, scrittore e giornalista Rai. -

Reggio Emilia, 3 dicembre 2015 -

I magistrati Scarpinato e Capaldo saranno a Reggio Emilia per partecipare all'incontro dal titolo "Contrastare nuove mafie e terrorismo". L'obbiettivo è analizzare il mutamento della criminalità organizzata, partendo dal caso del processo "Aemilia", per cercare di comprendere la trasformazione dei fenomeni criminali più preoccupanti.

L'iniziativa, aperta alla cittadinanza, si aprirà con il procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato, autore del libro "Il ritorno del principe", testo che analizza le complicità esterne alle mafie. Sarà seguito da Giancarlo Capaldo, procuratore aggiunto di Roma, coordinatore del pool antiterrorismo, già responsabile della Direzione Distrettuale Antimafia e autore del libro "Roma mafiosa". Interverrà anche Carlo Lucarelli, scrittore e giornalista Rai.

L'appuntamento è fissato per venerdì 4 dicembre alle ore 20.45 nella Sala del Tricolore, sede del Consiglio comunale di Reggio Emilia. Ad intervistare i tre ospiti sarà Elia Minari, coordinatore dell'associazione culturale antimafia Cortocircuito, autore di video-inchieste sulla 'ndrangheta in Emilia. I saluti di casa saranno portati dal sindaco di Reggio Luca Vecchi e da Natalia Maramotti, assessora a Sicurezza e Cultura della legalità. L'ingresso è libero e gratuito.
Si tratta del decimo appuntamento del ciclo di incontri del progetto "Reggio contro le mafie.it", promosso dall'associazione Cortocircuito in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia e la Regione Emilia-Romagna. L'iniziativa è patrocinata dalla Provincia, da Libera, dalla "Alleanza reggiana per una società senza mafie" e dal gruppo "Giovani a Reggio Emilia contro le mafie".

Inoltre sabato mattina i procuratori Scarpinato e Capaldo incontreranno all'auditorium "Malaguzzi", studenti dell'università e di otto scuole superiori di Reggio Emilia. L'iniziativa sarà introdotta da Giammaria Manghi, presidente della Provincia di Reggio Emilia e dall'assessora alla Sicurezza Natalia Maramotti. Anche tale convegno sarà condotto da Elia Minari, coordinatore dell'associazione Cortocircuito.

Sul sito internet www.reggiocontrolemafie.it  è possibile leggere dossier, relazioni, documenti, rassegne stampa e molte altre informazioni sulle mafie a Reggio Emilia. Altre informazioni sul sito www.cortocircuito.re.it

 

Lunedì, 23 Novembre 2015 17:58

I Movie Makers in concerto a Scandiano

Gli emuli reggiani dei Dire Straits festeggiano i dieci anni al Rock Village di Scandiano. Un concerto evento gratuito, e aperto a tutti, che ripercorrerà il repertorio completo del mitico gruppo inglese fondato da Mark Knopler e attivo dal 1977 al 1995. -

Reggio Emilia - 23 novembre 2015 -

Venerdì 27 novembre, al Rock Village di Scandiano, alle 21.30, i Movie Makers, nota tribute band reggiana dei Dire Straits, festeggeranno il loro decimo anno di attività con un concerto evento gratuito, e aperto a tutti, che ripercorrerà il repertorio completo del mitico gruppo inglese fondato da Mark Knopler e attivo dal 1977 al 1995.
I Movie Makers nascono infatti nel novembre 2005 dall'iniziativa di Andrea Keller, cantante e chitarrista che, dopo molti anni dedicati per semplice passione allo studio dello stile di Knopfler, decide di intraprendere una nuova direzione musicale con l'idea di giungere alla creazione di una band destinata a mantenere vivo il mito degli Straits.
Incontra cosi l'abile batterista-percussionista dei Discorari, Enzo Grosso, il bassista Nicola Rustichelli e, poco dopo, la chitarra ritmica di Andrea Ferrari.
Da questa formazione iniziale, che ricalca quella originale dei Dire Straits dei primi due album, si aggiungono le tastiere, essenziali per l'ulteriore produzione musicale, alle quali si sono succeduti nel corso degli anni Marco D'Agostino, Marco Mammi e Marco Prampolini, fino all'attuale polistrumentista e corista Cristiano Gianfranceschi, che con la sua esperienza decennale ha rafforzato ancora di più le sonorità della band.
Per l'occasione saranno presenti alla reunion anche gli ex tastieristi Mammi (con incursioni di sax) e Prampolini.
In programma brani come Sultans of Swing, Walk of Life, Tunnel of Love, Money for Nothing, Calling Elvis, Romeo & Juliet, Private Investigation e infine, eseguito per la prima volta, Telegraph Road.

Locandina decennale Movie Makers rid

In occasione del concerto di Ligabue a Campovolo, il Comune di Reggio Emilia organizza un day after ricco di appuntamento per domenica 20 settembre: “Una domenica…da Liga”

Reggio Emilia – 19 Settembre 2015 -

La festa per il concerto di Ligabue, che si terrà questa sera a Campovolo, non finisce con l’ultima canzone dei bis. L’amministrazione comunale, in collaborazione con bar Mario, promuove domenica 20 settembre a Correggio “Una domenica… da Liga”, un “day after” ricco di appuntamenti che coinvolgerà il pubblico reduce dal concerto.

Due in particolare gli appuntamenti da segnalare. Alle ore 11, in corso Mazzini, presentazione di “Generazione Liga”, il libro che raccoglie la fotografia ed il ritratto emotivo dello stretto legame che unisce  Ligabue ed i suoi fan: l’autrice, Emanuela Papini, ne discute con il giornalista Marco Truzzi.
Il secondo, sempre in corso Mazzini, ma sotto l’orologio,  si svolgerà a partire dalle ore 15 con “La forza della banda”, concerto dei gruppi e dei progetti solisti dei membri della band di Ligabue. Presentati da Pietro Casarini, voce di LigaChannel, salgono sul palco Lassociazione di Gigi Cavalli Cocchi, Niccolò Bossini, Gheri, con Max Cottafavi e Davide Pezzin, e Fede Poggipollini.

Ovviamente, il tutto sarà allietato da una ricca proposta gastronomica, con bar e ristoranti aperti e pronti a offrire vari menu a tema e degustazioni di “eccellenze” tipiche e locali.
Predisposta, inoltre, una speciale area accoglienza a Porta Reggio, nei pressi del murales che celebra i 25 anni di carriera di Ligabue, con banchetti food, punto ristoro, vendita di libri, DVD e gadget.

Per l’occasione, saranno distribuite gratuitamente copie del cd “I campi in aprile”, singolo che Ligabue ha dedicato alla propria città in occasione del 70esimo della Resistenza, ma soprattutto in onore al partigiano correggese Luciano “Bandiera” Tondelli.

36^ edizione della tradizionale sagra dedicata alla Madonna della Ghiara per le principali vie del centro storico di Reggio Emilia. -

Reggio Emilia, 31 agosto 205 -

Mostra mercato, concerti e celebrazioni liturgiche da giovedì 3 settembre sino martedì 9 dalle 7.00 alle 24.00 nel Centro Storico di Reggio Emilia. 

Programma Giareda 2015

Giovedì 3 settembre

Ore 16.00
Piazza Gioberti
Inaugurazione della 36a Giareda alla presenza delle Autorità religiose e civili
Ore 16.30
Chiostro Minore
Inaugurazione mostra delle opere di Padre Fiorenzo Gobbo
Ore 17.00
Basilica della B.V. della Ghiara
Presentazione e premiazione mostra Altari Fioriti
Allestimento a cura dei fioristi reggiani aderenti a Confcommercio e Confesercenti, con il contributo benefico di Banca Popolare di Verona e Unipol Assicurazioni
Ore 18.00
Rosario
Ore 18.30
Santa Messa

Venerdì 4 settembre

Ore 18.00
Sala Tricolore, Sede Municipio, piazza Prampolini 1
XXXVI Concorso Poesia Dialettale La Giareda
Ore 18.30
S.Messa dei novelli sacerdoti dell'anno 2015
Ore 21.00
Basilica della B.V. della Ghiara
Concerto di musica sacra
I misteri di Maria: un itinerario di gioia, dolore e gloria
Coro Harmony, Luciana Contin direttrice
Primo Iotti, Organo
A cura della Comunità dei Servi di Maria

Sabato 5 settembre

Ore 18.30
Santa Messa
Ore 21.00
Sagrato della Basilica
Concerto della Filarmonica Città del Tricolore
Stefano Tincani, direttore

Domenica 6 settembre

Basilica della B.V. della Ghiara
Sante Messe ore 7.30 9.30 11.00 12.00 18.30 20.30
Ore 11.00 e 12.00
con il Coro B.V. della Ghiara
Paola Tognetti, direttrice
Ore 16.00 e 17.00
visita guidata al Museo della Ghiara ed alla mostra di padre Fiorenzo Gobbo
A cura della Fabbriceria della B.V. della Ghiara
Ore 18.30
presiede Sua Ecc. Mons. Paolo Rabitti
arcivescovo emerito di Ferrara - Comacchio
animazione del canto Coro dell'Unità pastorale Beata Madre Teresa di Calcutta

Dalle ore 9.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00
Piazza Prampolini
Soli Deo Gloria. Organi, Suoni e Voci della Città
Rassegna Regionale Campanari
in omaggio alla Madonna della Ghiara
a cura di Unione Campanari Reggiani

In allegato tutto il programma scaricabile

«La vicenda dei profughi in servizio alla festa dell'Unità (ops, Festa Reggio) offre l'occasione di riflettere su regole e privilegi» è l'invito di Donatella Prampolini Manzini, presidente di Confcommercio – Imprese per l'Italia Reggio Emilia, che interviene su una questione i cui contorni non sono ancora ben definiti. «Chiaramente non ci riferiamo ai profughi, quando parliamo di privilegi. Bensì ai partiti» continua Donatella Prampolini Manzini: «Non si capisce perché tante e sempre più soffocanti regole, tasse e obblighi burocratici debbano gravare sui cittadini e le imprese, e sempre più privilegi, esenzioni, eccezioni siano consentiti alla politica e ai propri engagé. Che poi sono quegli stessi soggetti che da un lato deliberano libertà, emolumenti, incarichi e privilegi per se stessi, e dall'altro impongono tasse, vincoli e adempimenti al Paese.»

«Le regole, dicevamo. Quelle che riguardano la somministrazione, ad esempio –spiega Donatella Prampolini Manzini- possono avere diverse finalità. La tutela del consumatore, per cominciare. Allora ci chiediamo: se un'impresa che fa ristorazione deve rispettare una lunga serie di adempimenti e standard per l'igiene, la manipolazione degli alimenti, la loro qualità, provenienza e confezionamento, ecc., davvero le feste di partito non sono tenute al rispetto integrale di quegli stessi standard? Se la lente è quella della sicurezza del consumatore, ma per tanti altri aspetti il discorso non cambia, le due posizioni non possono essere diverse: o non devono essere consentite certe eccezioni al ristorante della festa di partito, perché ne va della salute del consumatore, oppure certe regole sono eccessive o inutili e allora vanno tolte anche al ristorante-impresa».

«Anche agli imprenditori, poi, piacerebbe avere dei "volontari". Fuori dalla provocazione –spiega Donatella Prampolini Manzini- intendo dire che noi non possiamo neppure sognarci di farci dare una mano, ad esempio, dai nostri famigliari. L'anno scorso un pizzaiolo si tolse la vita perché aveva ricevuto una sanzione pesantissima in quanto la moglie lo aveva aiutato ed era stata pizzicata dall'ispettorato del lavoro. Quanto ai requisiti professionali dei volontari se, ad esempio, manipolano degli alimenti, occorre che abbiano svolto un corso di abilitazione».

«Abbiamo parlato anche di benefici –prosegue Donatella Prampolini Manzini-: per esempio quelli fiscali. Perché mai questa politica che chiede a cittadini e imprese sempre più sforzi continua ad arrogarsi il diritto dell'esenzione, della prebenda, del trattamento favorevole? Non si capisce perché il ricavato dell'impresa debba essere tartassato, il reddito del lavoratore falcidiato, e i ricavi della festa di partito... esentati! Li versassero integralmente a soggetti di utilità e interesse generale, quei ricavi: al centro di ricerca o di cura di malattie particolari; all'associazione di volontariato che si dedica a questo o quel problema che riguarda le persone, l'ambiente o quant'altro; ecc. diversamente, che le feste di partito continuino ad avere tutti questi vantaggi proprio non si giustifica e, francamente, non se ne può più».

Pubblicato in Politica Reggio Emilia

Castelnovo Monti 19 agosto 2015  – A seguito del maltempo e del freddo serale, è stato rinviato il terzo appuntamento del ciclo Sere d'estate nella Corte, previsto inizialmente giovedì sera al Centro culturale Polivalente di via Roma.

L'iniziativa sarà recuperata in data da destinarsi.
Per informazioni: Biblioteca Raffaele Crovi, tel. 0522 610204.

In occasione del V-Day 2015 tornano in scena i “Monologhi della Vagina”. L’appuntamento è per il 19 Aprile al Teatro Piccolo Orologio di Reggio Emilia.

Di Chiara Marando - Lunedì 13 Aprile 2015

Dare voce al mondo femminile, osservarlo in  tutte le sue sfaccettature più intime portando alla luce le diverse esperienze, anche quelle più dolorose, legate alla sessualità, con lo scopo di sensibilizzare ed aumentare la consapevolezza verso quei temi considerati ancora tabù.

Questa è la filosofia sulla quale si fonda il V-Day, giunto quest’anno alla sua 5° edizione, un movimento internazionale fondato dall'autrice del libro “Monologhi della Vagina” Eve Ensler che si pone l’obiettivo di promuovere eventi creativi per raccogliere fondi e rivitalizzare lo spirito delle associazioni non violente a favore delle donne in difficoltà. Una realtà divenuta tra le più efficaci campagne di sensibilizzazione contro la violenza domestica.

Il 19 Aprile, al Teatro Piccolo Orologio di Reggio Emilia, andrà in scena lo spettacolo “I Monologhi della Vagina”, regia di Stefania Maceri, una rappresentazione teatrale che riesce a raccontare il mondo delle donne attraverso stralci di vita emozionanti e coinvolgenti che portano sul palco uno spaccato dell’esistenza femminile del quale è necessario parlare. Il tutto affrontato con un mix di ironia, serietà, drammaticità, gioia, nonché riferimenti a storie reali tratte dal libro e raccolte attraverso interviste a donne in tutto il mondo.

Per maggiori info e prenotazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare il 3470735639
Tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza

C'è tempo sino al 6 maggio per iscriversi al Concorso enologico "Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco" e presentare i campioni di vino.

Reggio Emilia, 7 aprile 2015 -
Parte decisamente all'insegna di Expo la nuova edizione (la sesta) del Concorso enologico "Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco", che nel 2014 ha portato alla selezione finale ben 86 vini, dei quali 45 prodotti nella nostra provincia e presentati da 21 aziende.

Le tradizionali attività promozionali della Camera di Commercio di Reggio Emilia legate al Concorso, infatti, si arricchiscono di due grandi eventi legati proprio all'Esposizione internazionale: un educational Press tour di quattro giorni indirizzato a giornalisti e opinion leader stranieri del settore wine in concomitanza con la cerimonia di premiazione (in programma a fine giugno, con Expo 2015 in pieno svolgimento) e un confronto diretto fra aziende vitivinicole e operatori commerciali dell'area asiatica, previsto in ottobre.

"In questo modo – sottolinea il Presidente della Camera di Commercio, Stefano Landi – vogliamo rafforzare la visibilità e gli scambi commerciali internazionali che ruotano attorno ai nostri lambruschi, rafforzando così gli importanti esiti del progetto "Made in Italy, eccellenze in digitale", che in questi mesi ha visto diverse aziende vinicole protagoniste di un percorso orientato ad accrescere le competenze delle imprese sulla promozione e la commercializzazione attraverso i canali web".

E' dunque con questo sguardo fortemente orientato ai mercati esteri che per i viticoltori emiliani e mantovani è scattato il conto alla rovescia per la partecipazione all'edizione 2015 del Concorso enologico "Matilde di Canossa-Terre di Lambrusco", proposto annualmente dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia per valorizzare e promuovere la miglior produzione di lambrusco.

L'iniziativa - patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali – è dedicata alle aziende produttrici di Lambrusco delle province di Reggio Emilia, Modena, Mantova e Parma, alle quali è offerta l'opportunità di veder premiato il loro impegno sulla qualità delle produzioni e, contemporaneamente, di inserire nella prestigiosa vetrina del concorso i propri prodotti.
Le aziende interessate hanno tempo sino al 6 maggio per iscriversi alla nuova edizione del Concorso enologico "Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco" e presentare i campioni di vino sui quali avverrà poi la selezione, prevista il 21 e 22 maggio ad opera di commissioni formate per pubblico sorteggio e composte ciascuna da 6 tecnici.

Il concorso riguarda quattro categorie di vini: Vini Lambrusco frizzanti a denominazione di origine controllata (Dop), Vini Lambrusco frizzanti designati con indicazione geografica tipica (Igp), Vini Lambrusco spumanti a denominazione di origine controllata (Dop) e, novità di quest'anno, i Vini Lambrusco spumanti ad Indicazione Geografica Tipica (Igp).
La proclamazione ufficiale dei vini premiati è prevista, come si è detto, per fine giugno, quando andrà in scena l'Educational Tour per la stampa specializzata e gli operatori internazionali e sarà pubblicata la nuova guida "Terre di Lambrusco 2015".

Folta e prestigiosa, anche per il 2015 la compagine delle realtà istituzionali che affiancano la Camera di commercio di Reggio Emilia per la buona riuscita del Concorso: oltre al Ministero delle Politiche Agricole infatti, patrocinano la manifestazione la Regione Emilia Romagna, Enoteca Regionale dell'Emilia Romagna e le CCIAA di Modena, Parma e Mantova; collaborano con la Camera di commercio Assoenologi, A.i.s. (Associazione Italiana Sommelier – Sezione dell'Emilia) e i quattro Consorzi che operano nelle zone tipiche di produzione del Lambrusco: Consorzio per la Tutela e la Promozione dei Vini Dop Reggiano e Colli di Scandiano e Canossa, il Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi, il Consorzio Volontario per la Tutela dei Vini dei Colli di Parma ed il Consorzio Vini Mantovani.

Per iscrizioni e informazioni: www.concorsolambrusco.it o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pagina 4 di 7