Visualizza articoli per tag: scuola

L'emergenza Coronavirus per i proprietari delle scuole private sembra essere diventata una sorta di bancomat pagato dai contribuenti: nei giorni scorsi l'Ufficio scolastico territoriale ha reso noto che il Ministero dell'Istruzione ha fatto un altro regalo a chi possiede scuole non statali, in provincia di Parma verranno distribuite dazioni per quasi 2 milioni e 200.000 euro, già a settembre era stato dato circa un milione e mezzo di euro.

Da nord a sud, da est a ovest i ragazzi di DAD (Didattica A Distanza) non ne possono più. Così, da città in città i movimenti di protesta dilagano e anche a Parma gli studenti sono scesi in piazza e una loro rappresentanza, accompagnata da alcuni docenti, sono stati accolti dal Prefetto.

Pubblicato in Salute e Benessere
Giovedì, 14 Gennaio 2021 06:48

Tornare a scuola è bello

di Raffaele Crispo e Elvis Ronzoni Parma 13 gennaio 2021 - Nei giorni scorsi abbiamo incontrato Ines Seletti Assessora del Comune di Parma con delega alla scuola, ai servizi educativi, al settore informatico, all'innovazione tecnologica e a tanti altri settori per poter parlare con lei della ripresa dell'anno scolastico dopo le festività natalizie e per rivolgerle altre domande più in generale.
Pubblicato in Scuola Parma
Lunedì, 11 Gennaio 2021 05:50

Ci si è privati del medico scolastico.

Nella scuola è scomparso il medico scolastico. La sua funzione preventiva era importante. 

Pubblicato in Scuola Emilia

Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani, vista l’ordinanza del TAR Calabria, con la quale si riaprono le scuole dell’infanzia, primarie e medie ritiene fondata le preoccupazioni del Governatore della Regione Calabria, Nino Spirlì, in relazione agli effetti devastanti che tale provvedimento potrebbe determinare in una regione caratterizzata da gravi insufficienze sanitarie e dalla crescita dei contagi verificatasi in seguito alle festività natalizie.  E’ di poche ore fa la notizia di ben 16 casi di bambini ricoverati per sindrome multisistemica talvolta confusa con la sindrome di Kawasaky (https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/01/05/covid-la-sindrome-multisistemica-che-colpisce-i-bambini-16-casi-registrati-al-santobono-di-napoli-usata-una-terapia-off-label/6056086/) riconducibile al coronavirus  riscontrata in soggetti in età pediatrica.

Pubblicato in Scuola Emilia



In tema di scuola il 2021 è iniziato con la spiacevole notizia di un incontro tenutosi nella Prefettura di Parma, relativo al ritorno in classe negli istituti di 2° grado:
a quanto pare la rappresentanza territoriale del governo avrebbe chiamato al tavolo di discussione vari soggetti, tra cui la minoritaria categoria dei Dirigenti Scolastici (rappresentativa di poche unità di persone su svariate migliaia di addetti dels settore) ma non le rappresentanze dei docenti e del personale ata, ovvero quelli che le scuole le fanno funzionare. Una chiara scelta che esclude le organizzazioni democraticamente e legalmente espresse dal corpo docente e dal restante personale scolastico.
I responsabili politici delle azioni di governo risultano essere, attualmente, gli esponenti dei partiti Movimento 5Stelle, Pd e Italia Viva, i loro rappresentanti parmensi diano una spiegazione a migliaia di insegnanti sui motivi dell illogica estromissione delle loro rappresentanze dai tavoli di discussione, tra esse anche la Gilda degli Insegnanti. 
Salvatore Pizzo, coordinatore della Gilda degli Insegnanti di Piacenza e Parma, a tal proposito precisa: 
"Sarà nostra cura ricordare a questi a questi signori che i dirigenti scolastici, vista l'evidenza dei numeri,  sono minoranza infinitesimale del settore e qualora fosse stato concordato qualcosa, ciò non impegna gli insegnanti ed il corpo scolastico in quanto le sei organizzazioni rappresentative non pare abbiano delegato qualcun altro a parlare a nome dei docenti. almeno la Gilda non lo ha fatto".

Piacenza 1 gennaio 2021 - In tema di scuola il 2020 si è chiuso con la spiacevole notizia di un vertice tenutosi nella Prefettura di Piacenza, relativo al ritorno in classe negli istituti di 2° grado:

Piacenza 26 dicembre 2020 - A proposito di fatti che sarebbero accaduti in una pubblica piazza di una località del Valtidone, oggetto di verifiche da parte dell'Autorità giudiziaria, in cui risulterebbero coinvolti l'addetto di una cooperativa ed uno studente,

Nel Comune di Gattatico si sta cercando di superare il digital divide in ambito scolastico, attraverso la rete di collaborazioni tra volontariato, amministrazione comunale e servizi

Un sostegno che si rinnova per garantire continuità scolastica ai pazienti ricoverati all’Ospedale dei bambini

Pubblicato in Cronaca Parma