Visualizza articoli per tag: cinema

Il regista Romeo Azzali, dominus della Mezzani Film Productiondurante la puntata di Lunedì sera 29 Novembre 2021 di Bar Sport, nella quale era presente assieme allo storico preparatore atletico Vincenzo Pincolini, che nella pellicola è uno dei protagonisti principali e alla stupenda Alexandra Carminati, attrice, ha promosso la proiezione parmigiana - GIOVEDI SERA 2 DICEMBRE 2021, INIZIO ALLE ORE 20.30, AL “THE SPACE CINEMA”, BARILLA CENTER, INGRESSO AD OFFERTA LIBERA CON RICAVATO DEVOLUTO ALL’OSPEDALE DEI BAMBINI DI PARMA (ONCOLOGIA PEDIATRICA) – del suo ultimo lavoro cinematografico, ossia lSpétnèda, nella quale sono presenti diversi personaggi noti del territorio, tra cui anche il giornalista Gabriele Majo negli inediti panni dell’ispettore Majo. 

Il lungometraggio è dedicato alla Scapigliata, dipinto a terra ombra, ambra inverdita e biacca, un pigmento pittorico, realizzato su tavola, misura circa 24 x 21 cm che si può ipotizzare, con ogni probabilità, appartenere alla maturità di Leonardo. Il Film, infatti, reinterpreta la storia di questo capolavoro – ad oggi conservato nel Complesso Monumentale della Pilotta a Parma (per gentile concessione alcune scene sono state girate proprio all’interno dello stesso) – e svela le avventure che l’hanno accompagnata fino ai giorni nostri, facendo capire perché viene affettuosamente chiamata La Spétnèda. 

Azzali e Pincolini (video) sono stati protagonisti anche di un servizio, a cura  di Luca Ponzi, trasmesso da TGR RAI Emilia Romagna in cui hanno parlato della propria esperienza e delle finalità benefiche della iniziativa. Ingresso con green pass.

 

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Giovedì 25 Novembre, alle ore 20:45, al Cinema Teatro Comunale di Felino si terrà la proiezione del film "La Notte più Lunga". L'appuntamento rientra nel calendario di eventi organizzati in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Il film si occupa del fatto di cronaca noto all’opinione pubblica come “massacro del Circeo”, ovvero quanto avvenne nella notte tra il 29 e il 30 settembre 1975 a San Felice Circeo. Quel luogo fu teatro di uno dei più efferati omicidi della storia della cronaca nera italiana. Da quel momento si inizierà ad utilizzare il termine di femminicidio.


Il cortometraggio è stato girato tra la provincia di Parma e quella di Cremona, precisamente nella bassa parmense e cremonese, nei comuni di Sissa-Trecasali, Roccabianca, San Secondo Parmense e San Daniele Po.

Il progetto artistico è stato ideato da Manuele Carenzi, sceneggiatore e regista di Roccabianca e dal film-maker Mattia Ruggiero che ha sviluppato l’idea di Carenzi dal punto di vista tecnico collaborando anche alla sceneggiatura.

Interprete principale è l’attore Donatello Landi, nativo di Parma, che già da anni lavora nel mondo dello spettacolo a livello nazionale e che ha dimostrato negli anni grande sensibilità rispetto al tema della violenza sulle donne prestando la sua opera artistica professionale a lavori che avessero come obiettivo la sensibilizzazione sul tema.

Manuele Carenzi ha conosciuto per la prima volta Donatello Landi nel 2014 a Parma, sul set del film “Il Vincente”, dell’attore e regista parmigiano Luca Magri. Per la sua opera di esordio ha pensato a lui come protagonista e Landi, pur preso da numerosi impegni professionali, ha preso parte con grandissimo impegno.

La serata di giovedì vedrà la presenza di tutto il cast e di tutta la troupe, i quali racconteranno aneddoti legati al film e risponderanno alle eventuali domande dei presenti.

Per partecipare alla serata è necessario prenotarsi contattando i seguenti numeri di telefono:

339.5794017 - 349.3184056.


Per accedere alla proiezione è obbligatorio esibire il green pass.

L'ingresso è gratuito.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Dopo il successo della première a Mezzani di lunedì 13 Settembre 2021,  lSpétnèda, l’ultima fatica cinematografica di Romeo Azzali per la Mezzani Film Production, con alcune scene che vedono protagonista Gabriele Majo negli inediti panni dell’ispettore Majo, arriva a Parma: per Giovedì 2 Dicembre 2021, con inizio alle ore 20.30, ingresso ad offerta libera con ricavato devoluto all’Ospedale dei Bambini di Parma, è infatti prevista una proiezione speciale al “The Space Parma Centro” (Barilla Center) del lungometraggio dedicato alla Scapigliata, dipinto a terra ombra, ambra inverdita e biacca, un pigmento pittorico, realizzato su tavola, misura circa 24 x 21 cm che si può ipotizzare, con ogni probabilità, appartenere alla maturità di Leonardo.

Il film, infatti, reinterpreta la storia di questo capolavoro – ad oggi conservato nel Complesso Monumentale della Pilotta a Parma (per gentile concessione alcune scene sono state girate proprio all’interno dello stesso) – e svela le avventure che l’hanno accompagnata fino ai giorni nostri, facendo capire perché viene affettuosamente chiamata La Spétnèda.

GREEN PASS OBBLIGATORIO –  L’EVENTO SI SVOLGERÀ NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI COVID-19

Pubblicato in Dove andiamo? Parma

Nuovo film per l'attore parmigiano Donatello Landi

 

L’attore Donatello Landi, nativo di Parma, già noto per lavorare da anni nel mondo dello spettacolo a livello nazionale, ha preso parte al progetto artistico ideato da Manuele Carenzi, sceneggiatore e regista di Roccabianca (PR) con la grande passione per la cinematografia. Il progetto è stato realizzato con l’ausilio del film-maker Mattia Ruggiero che ha sviluppato l’idea del Carenzi dal punto di vista tecnico collaborando anche alla sceneggiatura. Il film ha come titolo “La notte più lunga” e si occupa del fatto di cronaca noto all’opinione pubblica come “massacro del Circeo”, ovvero quanto avvenne nella notte tra il 29 e il 30 settembre 1975 presso Villa Moresca ubicata a San Felice Circeo (LT), ma trasposto nella finzione cinematografica al nord Italia nella pianura Padana.

Quella sera, quel luogo fu teatro di uno dei più efferati omicidi della storia della cronaca nera italiana passato alle cronache come il “delitto del Circeo”. Da quel momento si inizierà a parlare di tali accadimenti, sempre di più, con il termine di femminicidio. Il progetto vede la luce dalla ferma convinzione del Carenzi, appassionato oltre che di cinema anche di cronaca nera, che gli esecutori di tale efferato atto sono pienamente colpevoli e non può esser loro concesso alcun tipo di alibi. Il film è stato girato tra la provincia di Parma e quella di Cremona, precisamente nella bassa parmense e cremonese, nei comuni di SissaTrecasali, Roccabianca, San Secondo Parmense e San Daniele Po (CR). Manuele Carenzi ha conosciuto per la prima volta Donatello Landi nel 2014 sul set del film “Il Vincente”, per la regia dell’attore e regista anch’egli parmigiano Luca Magri, in una scena del film girata a Parma al palazzetto dello sport “Bruno Raschi”. L’intesa tra i due è stata praticamente immediata, causa la grande passione comune per la cinematografia.

Durante le riprese del film, Landi e Carenzi, hanno conversato quasi esclusivamente di cinematografia ricordando alcuni grandi Maestri del cinema d’autore e alcuni degli aneddoti più noti. Nel Carenzi si è poi consolidata sempre di più nel tempo la consapevolezza che nel suo progetto cinematografico d’esordio sarebbe dovuto essere presente Donatello Landi. Il quale pur preso da numerosi impegni professionali ha preso parte con grandissimo impegno al film per la co-regia di Ruggiero e Carenzi divenendone l’attore protagonista principale, interpretando l’ideatore, il leader nonché la mente del massacro nella finzione filmica. Le riprese del film sono state effettuate tra il 2020 e il 2021, portate avanti sempre con grande attenzione, passione e coraggio. Il film ha il patrocinio di diversi enti, tra cui solo per citarne alcuni: Provincia di Parma, Comune di Parma, Comune di Fidenza, Comune di San Daniele Po (CR), Comune di Roccabianca (PR), Comune di San Secondo Parmense (PR), Comune di Sissa-Trecasali (PR).

Il lavoro artistico si pone l’obiettivo, fin dagli albori del progetto, di porre l’attenzione sul fenomeno del femminicidio, ancora purtroppo di grande attualità. L’attore protagonista Donatello Landi ha dimostrato negli anni precedenti grande sensibilità rispetto al tema prestando la sua opera artistica professionale a lavori che avessero come obiettivo la sensibilizzazione sul tema della violenza sulle donne. In particolare si citano alcuni spettacoli teatrali che hanno visto Donatello Landi come interprete e protagonista come per esempio “Non per amore” diretto da Andreina Garella, “Come petali nel deserto” e “Tacco 12” diretti entrambi da Catia Valenti.

Il film, da pochissimo tempo, non è l’unico a parlare dei fatti avvenuti al Circeo, sia pur trasposti nella finzione filmica nella pianura Padana dell’Italia settentrionale, in quanto fuori concorso al festival di Venezia 2021, importantissimo festival cinematografico che vede come premio il prestigioso “Leone d’oro” simbolo della città lagunare, è stato presentato un film dal titolo “La scuola cattolica” che narra anche dei fatti avvenuti nell’anno 1975 a San Felice Circeo per la direzione registica di Stefano Mordini che ha visto l'uscita nelle sale cinematografiche italiane il 7 ottobre 2021 con, tra gli altri: Riccardo Scamarcio, Valeria Golino, Jasmine Trinca, Gianluca Guidi, Fabrizio Gifuni, Valentina Cervi.

Pubblicato in Cultura Emilia

Una nuova presentazione di Volevo Nascondermi: nel nostro tour itinerante nei luoghi di Ligabue, ieri sera, Venerdì 8 Ottobre 2021, ci siamo fermati a Luzzara, il paese – al confine tra le provincie di Reggio Emilia e Mantova – di Francesca Manfredini, che nel pluripremiato film del regista Giorgio Diritti impersona “Cesarina”. Va da sé che sia stata l’applaudita protagonista assoluta della serata, svoltasi nella locale Sala Polivalente, ex bocciofila, presentata dal Gabriele Majo e con guest star “il Ligabue falso d’autore”, al secolo Fulvio Baratti, pittore di San Benedetto Po, che ha donato a Cesarina un quadro raffigurante lo stravagante pittore, con la scritta “Dam un bes” e la promessa di realizzarle un ritratto personalizzato così come Toni ha fatto nella vita reale. 

LINK AL VIDEO DELLA SERATA

Pubblicato in Cultura Emilia

Ultimo weekend per l'edizione di Mangiacinema 2.1, ideata dal giornalista Gianluigi Negri e che durerà fino a domenica 26 settembre con una serie di appuntamenti nella sala dedicata appositamente per il festival a Bud Spencer nel Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme.

Pubblicato in Cultura Parma

Nell’ultimo anno la passione per lo streaming e le serie tv hanno ormai preso piede soprattutto tra i più giovani. Ormai un vero e proprio stile di vita per i millenials, ragazzi dai 24 ai 34 anni, che amano la tecnologia e la utilizzano ormai per ogni cosa e tutta la giornata.

VA L E N T I N A   P A R I S S E   tra i protagonisti della settima giornata della 78ESIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DEL CINEMA DI VENEZIA. Sul red carpet sfila la cantante in red by Pronovias WHAT A DREAM, IN VENICE!

Pubblicato in Cultura Emilia
Mercoledì, 08 Settembre 2021 06:45

Pinocchio And Friends incanta Venezia 78 - (trailer)

Red carpet d’eccezione per il nuovo pinocchio animato di Iginio Straffi alla Biennale del cinema. La nuova serie TV dal 29 novembre su Rai Yoyo 

Pubblicato in Cultura Emilia

Dal 15 al 19 e dal 24 al 26 settembre a Salsomaggiore Terme tanti imperdibili appuntamenti. Ospiti d'onore della serata inaugurale i figli di Bud Spencer: Cristiana, Diamante e Giuseppe Pedersoli

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Pagina 1 di 14