Visualizza articoli per tag: Territorio Collecchio

A Collecchio identificata e denunciata una donna per tentata truffa. In corso ulteriori accertamenti per altre quindici polizze probabilmente fasulle. -

Parma, 13 luglio 2015 -

Nell'ambito di un'azione congiunta con altri Comandi della Regione Emilia Romagna, nei giorni scorsi operatori del Corpo di Polizia Municipale dell'Unione Pedemontana Parmense hanno intercettato a Collecchio, all'uscita di un'agenzia di assicurazioni, una persona che si ipotizza possa operare nell'ambito delle truffe assicurative mediante la falsificazione e/o l'alterazione dei documenti, finalizzate a far figurare residenze fittizie nel Nord Italia e quindi costi assicurativi più bassi.

La persona, di origine campana e residente a Parma, dopo essere stata identificata è stata denunciata a piede libero per tentata truffa alle imprese di assicurazioni, mentre sono in corso ulteriori accertamenti per altre quindici polizze probabilmente fasulle.

"Purtroppo, - spiega il Comandante Franco Drigani - bisogna registrare che il fenomeno delle frodi nel settore delle assicurazioni sta assumendo proporzioni preoccupanti."
"A tal proposito, è importante evidenziare che le crescenti e fattive attività di collaborazione e interscambio di informazioni tra i diversi Comandi di Polizia Municipale stanno portando buoni risultati nel contrasto a fenomeni come quello delle truffe assicurative."

La propensione alle truffe e l'elevatissima sinistrosità del nostro paese, unitamente alla contingente crisi economica, hanno contribuito ad innescare ormai un circolo vizioso.
"La sempre maggiore incidenza delle frodi" - aggiunge il Comandante Drigani - "ed in particolare quelle del settore RC Auto è infatti la principale causa dell'aumento dei costi di liquidazione delle imprese assicuratrici, che si scarica sull'aumento dei premi pagati dagli assicurati, incentivando di conseguenza le truffe, soprattutto nei periodi di instabilità economica."

Oltre alle truffe, si registra un notevole aumento del parco veicolare circolante privo di copertura assicurativa.
"A tal proposito - conclude Drigani - la Polizia Municipale dell'Unione Pedemontana Parmense ha attivato servizi di contrasto a tale fenomeno, attraverso controlli mirati in cui vengono utilizzate le nuove videocamere che sono in grado di comunicare in "tempo reale " se il veicolo è coperto da polizza assicurativa."

Pubblicato in Cronaca Parma
Martedì, 24 Marzo 2015 15:36

Tre scosse di terremoto in 9 minuti nel parmense

La terra trema nel parmense. L'stituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato tre scosse di terremoto dalle ore 13.47 -

Parma, 24 marzo 2015 -

La terra ha tremato questo pomeriggio a Parma. L'stituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha riferito che si tratta di tre scosse di terremoto di magnitudo 2.6 alle ore 13.47, la seconda di magnitudo 2.5 alle ore 13.52 e la terza, di magnitudo 2.0 alle ore 13.56.

L'epicentro in provincia di Parma. I Comuni entro i 10 chilometri dalle scosse sono Noceto, Fontanellato, Fontevivo, Medesano e Collecchio.

Pubblicato in Cronaca Parma

Alla Corte di Giarola una mattinata con animazione teatrale, laboratori formativi e lezioni didattiche agli studenti delle classi elementari 4^ e 5^ dell'Istituto Comprensivo di Collecchio e dell'Istituto Comprensivo di Noceto -

Parma, 10 febbraio 2015 –

Oltre 100 bambini delle scuole elementari di Collecchio e Noceto hanno preso parte ad "Acqua e Territorio", iniziativa che si è svolta ieri mattina nella cornice della Corte di Giarola, a Collecchio (Parma), per approfondire dal vivo e sperimentare nei laboratori la realtà e l'evoluzione sul nostro territorio dei corsi d'acqua naturali e artificiali presenti in provincia.

L'evento è stato organizzato dall'Ente Parchi dell'Emilia Occidentale, il Consorzio della Bonifica Parmense, la Provincia di Parma, l'URBER (Unione Regionale Bonifiche Emilia-Romagna) e la Coldiretti di Parma: una sinergia plurima che ha consentito di offrire ai giovani scolari della provincia una mattinata formativa intensa su temi importantissimi come il dissesto idrogeologico, il buon governo delle acque, il rispetto per l'ambiente ed il territorio, l'importanza che la natura riveste nella vita quotidiana. Un segnale forte in un periodo di drammatiche criticità per numerosi comprensori del nostro paese, ormai devastati dall'urbanizzazione selvaggia e dal consumo del suolo.

Alla giornata hanno preso parte gli studenti delle classi elementari 4^ e 5^ dell'Istituto Comprensivo di Collecchio e dell'Istituto Comprensivo di Noceto. Presenti, oltre al Direttore Generale del Consorzio della Bonifica Parmense Meuccio Berselli e al Presidente dell'Ente Parchi dell'Emilia Occidentale Agostino Maggiali, anche il Presidente della Provincia di Parma Filippo Fritelli; il Sindaco di Noceto Fabio Fecci; e Marco Tamani di Coldiretti Parma.

Molteplici le tematiche trattate durante i laboratori ludico/didattici: "Ghiaia, sabbie e argilla...", a cura della cooperativa Il Ciottolo, per scoprire le caratteristiche dei materiali tramite l'osservazione e la manipolazione di campioni delle sostanze in questione; "Il fiume e l'erosione", a cura della società A.TI.ESSE, per osservare quali sono i materiali maggiormente erodibili, vedere dove avviene la sedimentazione dei materiali più grossolani e poi di quelli più fini. Inoltre la visita guidata "Sotto il segno dell'acqua", a cura di Esperta srl, con riflessioni sui temi della conservazione dell'ambiente naturale e della gestione del fiume Taro. Infine i ragazzi hanno potuto fare una gustosa merenda a base degli street-food di Campagna Amica Coldiretti, prima di godersi la divertente animazione di Lorenzo Bonazzi che ha permesso loro di comprendere il rispetto per l'ecosistema ambientale e le sue risorse, illustrando il valore sociale del governo delle acque sul territorio e il ruolo della Bonifica con il suo spettacolo "Per l'acqua che scende e che sale c'è sempre un canale" (ideato dall'Unione Regionale delle Bonifiche dell'Emilia Romagna – URBER e dai Consorzi associati).

Il Presidente della Provincia di Parma Filippo Fritelli ha espresso positiva soddisfazione: "Per i ragazzi delle nostre scuole comincia un percorso importante sul valore dell'acqua che farà tappa in molte scuole di tutta la provincia. L'Ente ci crede e cercherà di sostenere col suo patrocinio i valori condivisi e veicolati da Bonifica e Parchi insieme".

Soddisfazione arriva anche dal Presidente dell'Ente Parchi dell'Emilia Occidentale Agostino Maggiali: "Una bellissima iniziativa ludico-ricreativa estremamente educativa, in stretta sinergia con la Bonifica Parmense, la Provincia di Parma e Coldiretti, partner importanti per condividere percorsi educativi".

"Unire gli enti che si occupano di territorio in un progetto educational che abitui e sensibilizzi al valore dell'acqua e alla cura dell'ambiente è prioritario per creare nelle giovani generazioni la consapevolezza del peso con cui la natura incida nella nostra vita del domani – ha dichiarato il Direttore Meuccio Berselli – . Qualcosa che forse non è stato fatto abbastanza in passato e che sta lasciando in eredità ai nostri ragazzi un territorio difficile, fortemente urbanizzato e pieno di problemi".

"L'azione congiunta che valorizza l'acqua è un bene per noi che abbiamo a cuore l'agricoltura – ha detto Marco Tamani – . L'ambiente sano che ci circonda e che gli agricoltori presidiano è uno dei temi più cari a Coldiretti, che sa bene quanto sia importante la tutela del territorio tanto per il produttore, quanto per il consumatore e per il cittadino consapevole".

"La prevenzione è un valore comune e per questo è importante che tutti gli enti, comuni in primis, educhino i giovani al rispetto di un territorio migliore", ha concluso il sindaco di Noceto Fabio Fecci.

(Fonte: ufficio stampa Consorzio Bonfica Parmense)

Sabato 11 ottobre a Collecchio due opere del regista ed autore di video-poesia Giovanni Martinelli - profondo conoscitore delle opere di entrambi i poeti e noto autore di video-poesia - al teatro Crystal. Ingresso libero -

Parma, 6 ottobre 2014 -

Il cinema di poesia: una doppia proiezione, in programma per sabato 11 ottobre a partire dalle 21 al teatro Crystal di Collecchio, è dedicata alle figure di Franco Loi e Mario Luzi nell'interpretazione del regista Giovanni Martinelli, profondo conoscitore delle opere di entrambi i poeti e noto autore di video-poesia.

Frutto del rapporto di amicizia tra il regista e il protagonista, 'Il viaggio del poeta' racconta il percorso di ricerca di Loi attraverso il suo lungo girovagare con treni e bus per i luoghi dove è nato e cresciuto, tra Genova, Milano e Colorno, utilizzandone i dialetti.
Il film è liberamente tratto da 'L'Angel', l'opera principale nella vasta produzione di Loi, poema autobiografico iniziato nel 1972 e pubblicato integralmente nel 1994 da Mondadori.

Il testo racconta il percorso reale e immaginario verso il candore e l'innocenza della poesia, ovvero la storia di un uomo che crede di essere un angelo, commette l'errore di dirlo a qualcuno e per questo viene considerato folle ed internato in un ospedale psichiatrico, dove viene incoraggiato a ripercorrere la sua vita per trovarne un senso e un equilibrio.
Si tratta dell'ultima produzione dell'Associazione 'La Musa', realizzata anche grazie al sostegno del Comune di Collecchio e della Provincia di Parma, che hanno inteso valorizzare il ruolo di alcuni luoghi del parmense nei quali si svolge il film: Colorno, paese natale della madre del poeta, ed Ozzano Taro, dove si è scelto di collocare la 'casa' dell'Angel al Museo Ettore Guatelli.

Una produzione tutta parmigiana dove lo stesso Franco Loi recita la parte di se stesso, affiancato dal giovane e talentuoso Francesco Marchi, nella parte dell'Angel, da Marcello Vazzoler e da Paolo Bocelli del Teatro Due di Parma, mentre le riprese con la steadicam e il montaggio sono di Luca Martinelli, le musiche di Luisa Pecchi e il suono è curato da Nicola Gambara.

A seguire sarà proiettato, 'In viaggio con Simone', riferito al celebre pittore senese del '300 Simone Martini e dedicato a Mario Luzi, di cui ricorre il centenario della nascita.
Si tratta di un'opera presentata per la prima volta al Teatro Farnese di Parma in occasione della consegna della cittadinanza onoraria al poeta, liberamente tratta dalla poetica di Luzi 'Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini': il docu-film rappresenta il viaggio di ritorno dell'artista, richiamato alla responsabilità della propria società.

La serata è organizzata dall'associazione 'La Musa' di Parma e patrocinata dal Comune di Collecchio.
Nell'occasione, interverranno l'Assessore alla Cultura del Comune di Collecchio Elisa Amadasi, l'onorevole Giuseppe Romanini ed il regista Giovanni Martinelli: ingresso libero.

(Fonte: Ufficio Comunicazione del Comune di Collecchio)

Pubblicato in Cultura Parma

Nuovo servizio che Poste Italiane mette a disposizione dei cittadini di Collecchio. Per quattro venerdì durante il mercato settimanale cittadino, sarà presente un portalettere dotato di palmare telematico, pos e stampante.  -

Parma, 26 giugno 2014 -

Poste Italiane ha dato il via a Collecchio a un'importante iniziativa: la presenza di un portalettere dotato di palmare telematico, pos e stampante nel mercato settimanale cittadino per quattro venerdì per presentare e fornire alla clientela diversi servizi, tra cui il pagamento dei bollettini.
«Per Poste Italiane - dichiara il responsabile territoriale del recapito Pieralberto Bizzocchi - è sempre una grande soddisfazione presentare nuove iniziative che riguardano servizi rivolti ai cittadini: la nuova amministrazione comunale di Collecchio ci ha fornito massima disponibilità e collaborazione per trovare insieme modalità e strumenti per venire incontro alle esigenze della città».
Nel Centro di Distribuzione di via Braia, diretto da Pierluigi Massari, operano già 13 portalettere in possesso della strumentazione idonea a effettuare servizi a domicilio in tutto il territorio comunale di Collecchio, trasformandosi in pratica in piccoli uffici postali itineranti. A casa, in negozio, in ufficio o in strada, grazie al loro palmare e al pos, possono accettare i bollettini di pagamento, fare ricariche telefoniche Postemobile e Postepay, accettare le Raccomandate (anche con avviso di ricevimento, destinate a tutto il territorio nazionale).
Questa nuova figura di portalettere riveste un ruolo altamente sociale poiché il servizio mira ad andare incontro alla fasce di cittadini più "deboli" (ultrasettantenni, portatori di disabilità o con difficoltà deambulatorie, donne in stato di gravidanza o con bambini di età inferiore ai due anni) che, senza uscire di casa, possono avere a disposizione un piccolo ufficio postale a domicilio.

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

Pubblicato in Cronaca Parma

Tortellata tradizionale per sostenere la festa delle mille culture. Serata al Parco Nevicati di Collecchio questa sera, aspettando la rugiada di San Giovanni -

Parma, 23 giugno 2014 -

I riflettori della Festa Multiculturale sono ancora spenti ma, sul prato del Nevicati di Collecchio il volontariato è già al lavoro per organizzare una grande tortellata che, il 23 giugno dalle 20 animerà il parco. Una serata di San Giovanni davvero speciale perché in cucina, a preparare i tradizionali tortelli d'erbetta, ci saranno le organizzazioni che nei due week and successivi saranno protagoniste della festa: le comunità migranti e le altre associazioni coinvolte.
E' una bella testimonianza di cittadinanza attiva quella che italiani e migranti ormai non più stranieri, insieme, offrono alla nostra città. Un gesto importante e ricco di significato.
Ad accompagnare la serata le note del gruppo "Kalevala", un concerto che si sviluppa attraverso canti e musiche che attingono alle tradizioni folk irlandesi. Ci saranno inoltre giochi in legno e da tavolo per grandi e piccini.

L'iniziativa è organizzata dalle associazioni di volontariato e dalle comunità migranti promotrici della Festa Multiculturale di Collecchio con Ciac-Centro Immigrazione Asilo e Cittadinanza, Forum Solidarietà, Centro Interculturale di Parma e provincia e con la collaborazione di Comune di Collecchio, Coop Nord Est e Ass. Svolte.

Pubblicato in Dove andiamo? Parma
Domenica, 15 Giugno 2014 08:24

Parmalat e acquisizione LAG.

 

Corte d'Appello di Bologna dichiara la cessazione della materia del contendere e respinge tutte le richieste della Procura della Repubblica .

Comunicato stampa Parmalat - Collecchio, 27 maggio 2014 -

Con decreto depositato il 26 maggio 2014, nell'ambito dei procedimenti per reclamo avverso i decreti emessi il 29 marzo e l'11 novembre 2013 dal Tribunale di Parma ex art. 2409 c.c., la Corte d'Appello di Bologna (i) ha dichiarato il non luogo a provvedere per cessata materia del contendere e, di conseguenza, cessati gli effetti dei citati decreti del Tribunale di Parma e (ii) ha respinto le ulteriori richieste della Procura formulate all'udienza del 9 maggio scorso (segnatamente la revoca dei Consiglieri Antonio Sala e Gabriella Chersicla facenti parte anche dell'attuale Consiglio di Amministrazione e l'assegnazione all'attuale organo amministrativo di Parmalat di un termine adeguato per prendere le opportune iniziative per eliminare le asserite conseguenze negative derivanti dall'operazione di acquisto LAG). La Corte d'Appello di Bologna, in riforma dei provvedimenti di primo grado, ha altresì dichiarato interamente compensate tra le parti le spese di lite di entrambi i gradi di giudizio e posto a carico di Parmalat il compenso al Commissario ad acta Prof. Manaresi. Con il decreto della Corte d'Appello il procedimento ex art. 2409 si è definitivamente concluso, non essendo previsto un ulteriore grado di giudizio.
Collecchio, 27 maggio 2014
(Comunicato stampa Parmalat Spa)

Pubblicato in Agroalimentare Emilia

Riduzione per gli ultra settantenni. Si paga anche con la LibrettopostaleCard -

Parma, 9 giugno 2014 -

In 20 uffici postali del Parmense (Parma Centro via Pisacane, Parma Sud Montebello, Parma 1 in Largo Mercantini, Parma 3 in Borgo Tommasini, Parma 4 in via Paganini, Parma 5 in via Costituente, Parma 6 in Piazzale Santa Croce, Parma 8 in via Venezia, Parma 9 in via Lago le Ore, Parma 11 in Largo Novaro, Collecchio, Colorno, Fidenza, Langhirano, Noceto, Salsomaggiore Terme, San Lazzaro Parmense, San Polo, Sorbolo e Traversetolo) è operativo uno sportello dedicato al solo pagamento dei bollettini di conto corrente.
L'innovazione permette di rendere ancora più veloci le operazioni di pagamento, soprattutto quando c'è grande concentrazione di clientela per il pagamento delle imposte locali o la riscossione delle pensioni.
Il bollettino di conto corrente postale può essere pagato presso gli uffici postali con il contante, con le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli Istituti bancari.
Analoga possibilità è offerta ora anche ai titolari della Carta libretto, rilasciata gratuitamente ai titolari di libretto di risparmio postale che ne facciano richiesta
Inoltre, in tutti gli uffici postali per gli "over 70" c'è lo sconto della commissione sui bollettini.
Poste Italiane ha avviato una campagna di comunicazione rivolta a coloro che hanno già compiuto 70 anni per ricordare che possono pagare le bollette (ovviamente a loro intestate) ed in genere i bollettini postali (fatture per le utenze luce, gas, acqua, telefono, le rate dei finanziamenti, bollo auto, canone Rai, multe e tutti i soggetti muniti di conto corrente postale) versando una commissione di € 0,70 anziché € 1,30.

(Fonte: ufficio stampa Poste Italiane)

L’incontro si svolgerà all’interno del Parco del Taro, a Collecchio (Parma)mercoledì 28 maggio, nell’ambito di “IT.A.CÀ migranti e viaggiatori: Festival del turismo responsabile”, è organizzato da ViaggiVerdi, con il contributo dell’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale. 

Parma, 14 maggio 2014 -

Il turismo del futuro si orienterà sempre più verso destinazioni eco-compatibili e stili di vita responsabili (ad affermarlo è l’ITB Travel Trends Report) e i dati mondiali confermano che il numero di viaggiatori alla ricerca di strutture ricettive che garantiscano un maggior rispetto per l’ambiente è in continua crescita. Anche in Italia, dove, già nel 2011, il  "Rapporto Turismo Sostenibile ed Ecoturismo" mostrava che il 43% degli italiani considerava il turismo sostenibile una necessità, e che il 56% dei turisti sarebbe stato disposto a spendere di più per una struttura ricettiva più sostenibile.

Per rispondere a questa richiesta crescente del mercato e per ridurre il proprio impatto sull’ambiente, alcuni hotel, B&B e agriturismi hanno investito sull’energia pulita, sul risparmio idrico, sulla riduzione dei rifiuti e degli sprechi, sul trasporto sostenibile, sul cibo biologico e a km zero.  Mettendo in atto alcuni semplici accorgimenti è infatti possibile ridurre i consumi energetici e idrici, limitare i rifiuti e tagliare le spese. L’attenzione all’ambiente consente anche di risparmiare, di migliorare la propria offerta ricettiva e di distinguersi in un mercato sempre più competitivo. 

L’educational “Come offrire un’ospitalità sostenibile, risparmiando e migliorando l’ambiente” rappresenta un’occasione unica per affrontare, anche dal punto di vista pratico, queste tematiche. L’incontro si svolgerà all’interno del Parco del Taro, a Collecchio (Parma), mercoledì 28 maggio, nell’ambito di “IT.A.CÀ migranti e viaggiatori: Festival del turismo responsabile”, è organizzato da ViaggiVerdi, con il contributo dell’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia Occidentale. 

L’iniziativa, gratuita (con registrazione obbligatoria entro il 25 maggio), si rivolge a piccole e medie strutture ricettive, B&B, agriturismi, hotel, alberghi diffusi, residence, rifugi, appartamenti vacanze che vogliono migliorare la propria qualità ambientale e offrire un servizio migliore ai loro clienti. Per fare bene all’ambiente, ma anche per tagliare gli sprechi, e per differenziarsi sul mercato.

L’educational inizierà alle 10.00 presso la sala conferenze della Corte di Giarola, un suggestivo insediamento medievale che oggi ospita la sede del Parco del Taro, a Collecchio (Parma). Nel corso della mattinata si parlerà delle misure pratiche che riducono l’impronta ecologica delle strutture ricettive e verrà presentato il progetto “Paniere dei Parchi dell’Appennino Emiliano, Softeconomy nei Parchi e nelle Aree Protette dell’Appennino Emiliano”. Dopo una pausa pranzo con specialità locali e a km0 presso il ristorante della Corte di Giarola, si parlerà di architettura e sostenibilità, di recupero di edifici tradizionali, di promozione e marketing online. La giornata di studio terminerà verso le 17.00 con la visita al “Richiamo del bosco”, una struttura ricettiva eco-friendly immersa nel verde, e con una merenda-aperitivo nel magnifico contesto del Parco regionale dei Boschi di Carrega.

Informazioni e modalità di iscrizione: http://blog.viaggiverdi.it/educational-come-offrire-ospitalita-sostenibile-risparmiando, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Simone  327-22 62120

 

 

 

(Fonte: Ufficio stampa Ella Studio di Carla Soffritti & C.)

 

La Gilda degli Insegnanti accoglie con soddisfazione la possibilità di incrementare il tempo pieno nella scuola primaria.

 

Parma, 12 maggio 2014 -

 

Comunicato di Gilda Insegnanti -

Ciò è stato possibile in alcune realtà scolastiche del territorio provinciale, che rientrano nei parametri, stringenti, previsti dal Ministero dell'Istruzione per ottenere classi a tempo pieno. Sono interessati gli Istituti Comprensivi “Bocchi” e “Ferrari” di Parma, di Collecchio, Fontanellato e San Secondo, e non è escluso che altri incrementi si possano avere con ulteriori risorse di organico che potrebbero essere disposte nei prossimi mesi dagli organi centrali. E' stata anche disposta la chiusura del plesso di Mormorola, nel comune di Valmozzola, a causa della denatalità c'erano solo quattro bimbi iscritti, che verranno indirizzati verso gli altri plessi dell'Istituto Comprensivo di Fornovo Taro. Abbastanza positivo, per quanto riguarda la scuola primaria, il commento della Gilda Unams che per il tramite del coordinatore provinciale Salvatore Pizzo, apprezza il fatto che in questo ordine di scuola l'organico provinciale dei docenti in provincia di Parma non cala, anche se ci saranno degli adattamenti a causa di un minore numero di bambini che arriveranno in prima negli Istituti comprensivi di Busseto e “Micheli” di Parma. 

 

(Fonte: ufficio stampa Gilda Unams Parma)

 

Pagina 8 di 9